Ultime notizie

2011 da incorniciare per l’Altamura del basket

Cobar Libertas Altamura - Bisanum Viaggi Vieste 85-60Resoconto di una stagione ricca di soddisfazioni per la Libertas

NUn 2011 ricco di soddisfazioni è quello che la Libertas si è appena lasciato alle spalle. La squadra altamurana, ormai, al suo secondo anno di serie D è in fase crescente. Nella prima parte di anno, durante il campionato 2010-2011, la Libertas è stata impegnata per conquistare un posto ai play-off. L’obiettivo, purtroppo, è svanito in seguito alla sconfitta contro il Don Bosco Bari, diretta concorrente per

Cobar Libertas Altamura - Bisanum Viaggi Vieste 85-60Resoconto di una stagione ricca di soddisfazioni per la Libertas

NUn 2011 ricco di soddisfazioni è quello che la Libertas si è appena lasciato alle spalle. La squadra altamurana, ormai, al suo secondo anno di serie D è in fase crescente. Nella prima parte di anno, durante il campionato 2010-2011, la Libertas è stata impegnata per conquistare un posto ai play-off. L’obiettivo, purtroppo, è svanito in seguito alla sconfitta contro il Don Bosco Bari, diretta concorrente per quel piazzamento. La stagione si è, comunque, chiusa con grande soddisfazione sia da parte degli atleti che della società, che si è messa subito d’impegno per costruire una squadra che potesse fare il salto di qualità.
I dirigenti hanno, innanzitutto, confermato il gruppo di altamurani composto da Barozzi, Calia, Lauriero, Ciaccia, Indrio e Manicone, il quale aveva ben figurato la stagione precedente e integrato i due under Picerno a Tamborra. Ad essi si è aggiunto il play La Stella, ormai direttore dell’orchestra del basket altamurano da diversi anni. Infine, la società ha ingaggiato il play santermano Vito Verrone e la guardia altamurana Andrea Fui. Quest’ultimo, cresciuto nel vivaio altamurano, ha disputato quattro anni fa una stagione memorabile, in serie D, in quella che era l’Olimpia Altamura, sfiorando, anche, la promozione. L’esperienza maturata, poi, nei tre anni al Cus Bari gli ha dato maggiore sicurezza nelle proprie qualità.
La rosa a disposizione di coach Laterza, che ha collaborato attivamente con il presidente Biandolino per creare questa squadra, ha tutti i requisiti per giocarsela per un posto play-off. Laterza ha a che fare con una squadra veloce e soprattutto ha la possibilità di far ruotare i giocatori che la costruiscono, garantendo, così, una maggiore lucidità in fase d’impostazione. Infatti, quest’anno si vede un buon gioco corale e le possibilità di far canestro non sono legate solo alle penetrazioni dei play, ma si dialoga molto di più con i lunghi.
Attualmente la Libertas occupa la prima posizione del campionato di serie D, con all’attivo tredici vittorie su quattordici gare disputate. L’unica sconfitta è arrivata, alla nona giornata, a Cerignola contro l’Udas, squadra attrezzata per conquistare un posto play-off. I ragazzi, fortunatamente, non hanno subito il colpo e si sono rifatti vincendo un importantissimo big match contro il Cus Bari. Questo non ha reso vani gli sforzi d’inizio stagione: la marcia trionfale di otto vittorie che ha proiettato la Libertas, subito, nelle zone alte della classifica. Tra queste otto partite degna di nota è la sfida a Foggia contro il Diamond vinta negli ultimi secondi per 87-89. La squadra ha chiuso l’anno con cinque vittorie all’attivo soffrendo, però, in tutti i match.
Rispetto allo scorso anno i ragazzi hanno fatto vedere nuovi schemi, in base all’avversario che si trovavano di fronte, buona circolazione di palla, maggiore aggressività e compattezza. È inutile nascondere che l’asso della manica è Fui, autore di 386 punti, ma il supporto di tutti è indispensabile. Quest’anno, invece, i maggiori problemi sono dovuti dall’atteggiamento dei giocatori. Spesso, infatti, si entra in campo contro squadre di bassa classifica, convinti di aver in pugno la gara prima di averla giocata. Questo sarebbe potuto costare caro contro il Vieste e la Mediterranea Cerignola, ma, fortunatamente, i ragazzi, spronati dall’allenatore, hanno avuto la giusta reazione che li ha rimessi in carreggiata.
L’auspicio è che continuino ad allenarsi costantemente e a dare l’anima e il cuore in ogni gara. Dal prossimo anno tutte le squadre daranno il massimo per far cadere la capolista e questo renderà, di certo, duro ogni match. Si comincia il 7 Gennaio proprio con il Don Bosco a Bari, uno spareggio play-off.
Intanto dirigenti e squadra augurano a tutti i tifosi del basket un grande augurio di un felice 2012 e rinnovano l’invito a seguire la squadra per il prossimo appuntamento casalingo, Sabato 21 Gennaio ore 18,00 al palazzetto in via Piccinni.

Libertas BK Altamura
www.libertasaltamura.it

The following two tabs change content below.

La redazione

Comments

comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: