Ultime notizie

Alta futsal sconfitta pesante solo nel risultato

Con un rotondo 8-2 i ragazzi di mister Di Leo perdono ancora in trasferta.

Azetium-Alta

Foto di gruppo per Azetium Rutigliano e Alta Futsal

Non sa ancora vincere l’Alta Futsal che torna a casa dalla trasferta infrasettimanale di Rutigliano con un sonora sconfitta per 8-2 ma con tanti complimenti da parte di tutti e tante cose buone da cui ripartire. L’avversario era di quelli tosti, un Azetium Rutigliano che, attualmente prima in classifica in coabitazione con New Team Putignano e Dream Team Palo del Colle, fa del suo campo un vero e proprio fortino con ben tre vittorie su tre gare giocate in campionato.
Parte benissimo l’ Alta Futsal che si mette subito in mostra con il suo gioiello Maino al 2’ ma il portiere di casa para in bello stile. Subito dopo ci prova Di Leo ma il risultato non cambia ancora grazie al portiere rutiglianese. Il vantaggio altamurano arriva al 18’ con Arduo che parte in contropiede e solo contro il portiere lo batte facilmente. Al 20’ potrebbe arrivare il raddoppio ma Sardone non approfitta e al 22’ Farella pareggia i conti per i suoi su schema da calcio di punizione dal limite. Lo stesso Farella al 26’ fa gridare tutti ma il goal è solo un illusione ottica e il primo tempo si chiude con il risultato di 1-1.
Comincia il secondo tempo e al 32’ gli azetini si portano sul 2-1 con Lamorgese con un goal fotocopia del primo, ancora con lo stesso schema su calcio di punizione. L’Alta Futsal accusa il colpo e al 35’ Lamorgese porta i suoi sul 3-1 raccogliendo un perfetto assist di Lacoppola. La squadra altamurana non riesce a reagire e uno scatenato Lamorgese cala il poker personale siglando prima al 40’ la rete del 4-1, poi al 44’ la rete del 5-1. Al 48’ ha un sussulto la squadra di mister Di Leo e accorcia grazie al nuovo entrato Gramegna, siamo sul 5-2. La reazione dell’Alta Futsal è solo un fuoco di paglia e l’Azetium Rutigliano segna altre tre reti in tre minuti e si porta sull’ 8-2 grazie alla doppietta di Didonna e a Gigante. Nel finale, a ribadire la giornata no della squadra altamurana ci pensa Sardone che sbaglia addirittura un calcio di rigore.
Giornata da dimenticare subito per capitan Chironna e compagni che devono ripartire dai primi venti minuti di gara disputati senza timori e senza sfigurare davanti ad un avversario sicuramente più attrezzato e con obiettivi ben più ambiziosi della neonata squadra altamurana. Da domani testa al prossimo turno di campionato, quando al PalaPiccininni avrà luogo il derby cittadino contro la Pellegrino Sport C5.

Comments

comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: