Tutti gli articoli di Ultrattivi

Ultrattivi, bilancio annuale ed importanti decisioni per il futuro

UltrattiviElite
I dirigenti altamurani premiati dagli esponenti federali

Si avvia a conclusione la stagione sportiva 2015/2016 che ha visto gli Ultrattivi partecipare per il secondo anno consecutivo al campionato regionale di Prima Categoria (girone A) ed a tutte le categorie riguardanti il Settore Giovanile e Scolastico della FIGC con una novità, l’ammissione per meriti sportivi al campionato Regionale Giovanissimi. Il bilancio finale, delineato nell’ultima riunione del Direttivo, è sicuramente positivo.
Per quanto attiene la Prima Squadra, nonostante le mille difficoltà incontrate durante il percorso, si è chiusa la stagione con un ottimo quinto posto ed i play off sfiorati. Il gruppo guidato dal mister Gianluigi Colonna e dal preparatore Francesco Carlucci ha ottenuto 26 punti fra le mura amiche del “Cagnazzi” e 12 punti in trasferta, chiudendo la regular season con 36 gol fatti ed altrettanti subiti. Il girone A è stato vinto dalla corazzata Omnia Bitonto, una squadra che poco aveva a che fare con questa categoria, mentre il Corato si è aggiudicato la finale play-off giocata contro lo Spinazzola.
Per il quinto anno consecutivo il duo Colonna-Carlucci ha condotto la squadra verso risultati soddisfacenti, giocando anche un bel calcio e mantenendo la filosofia sportiva ed organizzativa che dal 2010 ha contraddistinto Ultrattivi. Grandi meriti vanno, quindi, attribuiti ai due tecnici che hanno ancora una volta dimostrato il loro valore e la loro capacità di affrontare ogni tipo di problematica logistica, organizzativa e tecnica. Un ringraziamento particolare va anche a tutti i tesserati che, con impegno e dedizione, hanno vestito la casacca biancorossa in questa annata e, soprattutto, ai tesserati ed ai dirigenti che in queste sei stagioni hanno contribuito alla crescita esponenziale del progetto.
Passando al Settore Giovanile, Ultrattivi è stata l’unica società del territorio ad ottenere per il secondo anno consecutivo la qualifica federale di “Scuola Calcio d’Élite” riservata a sole 20 società pugliesi. Un premio al lavoro, alla organizzazione ed alle professionalità presenti nel progetto giovanile denominato “Campus Cresci Bene”. Come detto, gli oltre 140 iscritti hanno preso parte a tutte le attività previste dalla FIGC ed inoltre, per la prima volta, il gruppo dei nati nel 2001-2002 ha preso parte al campionato Regionale Giovanissimi con buoni risultati. Grazie alla partnership con la FC Bari 1908 durante la stagione si sono tenuti diversi incontri formativi presso lo Stadio San Nicola nonché diverse occasioni di confronto e supervisione dell’attività tecnica. È inoltre in corso il Summer Camp presso Casa Ultrattivi (campetti Martimucci, ultima traversa a sinistra di via Manzoni) con la consueta numerosa partecipazioni di bambini e bambine dai 5 ai 14 anni.
Nella prossima stagione numerose saranno le novità, a partire dalla Prima Squadra. Nell’ultima riunione il Direttivo, dopo una attenta analisi organizzativa e finanziaria, ha deciso di sospendere il percorso della “squadra senior”, a tutt’oggi composta da giovani over 18 provenienti da diverse società locali e dai comuni limitrofi, ponendosi un termine triennale dopo il quale sarà avviata una valutazione in merito alla ricostruzione della stessa con tutti i tesserati provenienti direttamente dal settore giovanile Ultrattivi. Nella stagione 2016/2017, quindi, Ultrattivi non si iscriverà al campionato di Prima Categoria ed, è bene ribadirlo, non cederà a nessuno il titolo sportivo acquisito.
Una riorganizzazione è prevista anche per il Settore Giovanile. Ultrattivi ha infatti avviato un processo di professionalizzazione delle attività, inserendo nello staff giovani qualificati ed in possesso di riconoscimenti federali. Al team di istruttori già rodato guidato dal Responsabile Tecnico della Scuola Calcio Gianluigi Colonna andranno ad aggiungersi un tecnico federale per la categoria Giovanissimi Regionali, un preparatore dei portieri per tutte le categorie, una nutrizionista oltre a tutta una serie di accordi esterni che permetteranno l’utilizzo settimanale di strutture ed attrezzature sportive a supporto. Sempre da settembre l’attività di base (piccoli amici, pulcini ed esordienti) avrà come punto di riferimento i campetti Martimucci che, in virtù di tale accordo, diventano una vera e propria Casa Ultrattivi. Si punterà, inoltre, anche all’ammissione al campionato Regionale Allievi così da offrire ai nostri tesserati una ulteriore occasione di crescita ed una vetrina prestigiosa. Staff, progetto tecnico ed ogni novità saranno presentati successivamente con un apposito comunicato e con un evento pubblico.
Comunichiamo, infine, che i giorni lunedì 11 e martedì 12 luglio si terrà uno Stage riservato alla categoria Allievi (nati 2000-2001-2002) finalizzato ad integrare la rosa partecipante al relativo campionato regionale. Nei prossimi giorni sarà diffusa una locandina contenente ogni dettaglio in merito.

Ultrattivi è Scuola Calcio d’élite

UltrattiviElite
I dirigenti altamurani premiati dagli esponenti federali

Mercoledì 27 aprile presso la sala meeting del Comitato Pugliese della FIGC, l’ASD ULTRATTIVI di Altamura è stata insignita della massima qualifica federale riservata ai settori giovanili, ricevendo ufficialmente il riconoscimento di Scuola Calcio d’élite.
La cerimonia di premiazione riservata a sole ventuno società pugliesi ha visto la partecipazione del Presidente Nazionale FIGC-SGS Vito Tisci e del Segretario Nazionale Vito Di Gioia, il Tecnico delle Rappresentative Federali Vincenzo Tavarilli oltre ai padroni di casa Antonello Quarto, Coordinatore Federale FIGC-SGS, ed il suo staff.
Il riconoscimento di Scuola Calcio d’élite è stato assegnato dopo una attenta analisi delle attività svolte dalle associazioni sportive sul territorio nel pieno rispetto dei programmi della FIGC che prevedono anzitutto la presenza di un numero minimo di istruttori qualificati e poi tutta una serie di accordi con istituti scolastici ed incontri formativi obbligatori destinati a tecnici, famiglie e giovani atleti. Ultrattivi ottiene tale riconoscimento per il secondo anno consecutivo (in passato veniva definito “Scuola Calcio Qualificata” con requisiti differenti) risultando essere l’unica realtà premiata in città e nel circondario.
Alla cerimonia per la associazione altamurana, in rappresentanza di tutta la grande famiglia, erano presenti il presidente Giacinto Fiore ed il direttore generale Giuseppe Clemente. «Questo riconoscimento è frutto del lavoro e dell’impegno di tutta la dirigenza e dello staff tecnico – dichiara il presidente Fiore – che in pochi anni hanno portato Ultrattivi ad essere riconosciuta fra le migliori società sportive pugliesi in ambito giovanile e ad essere l’unica Scuola Calcio d’élite del territorio. Questo non è assolutamente un punto di arrivo ma, anzi, ritengo sia uno stimolo in più per migliorarci nel prossimo futuro!». Queste, invece, le parole del dg Clemente: «Siamo orgogliosi di poterci fregiare di questo importante riconoscimento per il quale abbiamo lavorato molto sacrificando tempo e risorse. Quattro anni fa, quando decidemmo di avviare un progetto giovanile parallelo alla prima squadra, nessuno avrebbe scommesso su di una crescita così veloce e costante del nostro Campus Cresci Bene. I meriti sono da dividere con ogni nostro collaboratore e, per mantenere alta la qualità del nostro lavoro, dobbiamo continuare ad impegnarci al massimo delle nostre possibilità!» 

Ultrattivi, una domenica nel segno del quattro

Domenica nel segno del quattro per gli Ultrattivi. Ai quattro gol messi rifilati nella mattina dai Giovanissimi all’Audace Molfetta nella nel campionato regionale di Categoria, hanno fatto seguito, nel pomeriggio, altri quattro sigilli di Rizzi, capitan Dilerma, Francia
e Calia, con i quali la prima squadra, impegnata nel campionato di 1^ Categoria, si è sbarazzata del Barium. Due importanti vittorie senza gol subiti che, soprattutto per quanto riguarda i Giovanissimi, hanno notevole importanza ai fini della classifica. Per quanto riguarda la prima squadra, invece, dopo la bella prestazione, aumenta il rimpianto per le occasioni perse in passato. Parola di mister Colonna. Ecco le dichiarazioni del tecnico altamurano raccolte da Lorenzo Giordano.

Ultrattivi, buon esordio in Coppa Puglia

Acquaviva-Ultrattivi900x675
Acquaviva e Ultrattivi schierati a centrocampo

È finalmente partita in via ufficiale la stagione sportiva 2015-2016 con la gara di andata delle eliminatorie di Coppa Puglia. Gli Ultrattivi, come già accaduto nella passata stagione, sono stati impegnati al “Giammaria” di Acquaviva delle Fonti contro la squadra locale, fresca di salto in Prima categoria. Il mister Gianluigi Colonna per l’occasione ha dovuto fare a meno di Rifino e Filippo Dilerma, entrambi squalificati, e degli indisponibili Cutecchia, Casalino, Campanelli e Calia oltre al centrale difensivo albanese Balla, per il quale si attende l’ok al tesseramento dalla FIGC.
Nei primi venti minuti di gara sono gli Ultrattivi a menare le danze con un discreto possesso palla ed un paio di folate offensive di Basile e Zocco. Al 18′, però, sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con un tiro dal limite di Vasco neutralizzato dall’estremo difensore biancorosso Quaratino. Un manciata di minuti più tardi arriva il gol del vantaggio altamurano: il centravanti Bruscella recupera un pallone vagante sulla fascia destra, nei pressi del vertice dell’area di rigore, rubandolo al difensore per poi lasciar partire un cross basso che taglia l’intera area di rigore trovando pronto Basile al tap-in vincente. Dopo il gol arriva l’immediata reazione dell’Acquaviva che però è ben arginata dalla difesa altamurana sino al minuto 43′, allor quando una imprecisione in fase di disimpegno mette il centrocampista Saracino in condizione di cercare e trovare l’angolino basso della porta difesa da Quaratino, riportando il risultato in parità.
Nella ripresa l’Acquaviva continua a spingere, sfiorando la rete con Vasco, ancora una volta fermato da Quaratino. Gli altamurani rispondono con azioni di contropiede senza, però, riuscire ad impensierire più di tanto il portiere di casa. Attorno al 70′ il direttore di gara assegna giustamente un penalty all’Acquaviva per un fallo commesso da Quaratino su Abrusci: batte quest’ultimo calciando il pallone fuori. Il rigore sbagliato da una scossa agli Ultrattivi che riprendono in mano il pallino del gioco tentando di sfondare sulle fasce. E proprio dalla fascia destra nasce la seconda rete siglata da Nasca all’80’ raccogliendo sul secondo palo un cross partito dai piedi di Zocco, abile a superare in velocità il suo diretto avversario prima di servire l’assist vincente. Nei minuti finali, dopo il rosso comminato a Ferorelli dell’Acquaviva per proteste, sui piedi prima di Vitale e poi di Ragone capita l’occasione per la terza rete che, però, non viene messa a segno.
Gli Ultrattivi espugnano dunque Acquaviva mettendo una ipoteca sul passaggio del turno che si deciderà giovedì 15 ottobre nella gara di ritorno che si giocherà al “Cagnazzi”.
Domenica prossima, 4 ottobre, parte il campionato di Prima Categoria. Gli Ultrattivi ospiteranno al “Cagnazzi” la Nuova Andria, fischio d’inizio alle 15,30.

Ultrattivi, dallo Spinazzola arriva Degennaro

Giuseppe Digennaro
Giuseppe Digennaro insieme a Gianluigi Colonna e Giuseppe Clemente

Altro tassello importante per la prima squadra Ultrattivi. Dalla vicina Gravina arriva Giuseppe Digennaro, classe 1984, esterno mancino di centrocampo dotato di buona tecnica ed esperienza. Nella passata stagione Giuseppe ha vestito la casacca dello Spinazzola centrando la finale playoff di Seconda categoria. Nel suo curriculum anche Salandra, Sporting Matera, Gravina e diverse stagioni passate ad Altamura nella Puglia Sport, anche nel settore giovanile.
Un’altra novità, invece, riguarda il settore giovanile. La società altamurana è lieta di annunciare la partnership ufficializzata quest’oggi presso gli uffici dello stadio San Nicola tra Ultrattuvi e FC Bari 1908 per quanto attiene il progetto giovanile Academy FC Bari 1908. La nostra società sportiva lavorerà a stretto contatto con la società barese al fine di accrescere la qualità del nostro lavoro offendo particolari occasioni ai nostri tesserati.

 

Ultrattivi, sconfitta immeritata

L'unidici totalare degli UltrattiviImpegnata a San Marco in Lamis, la squadra altamurana è battuta dall’arbitro

Sconfitta immeritata per gli Ultrattivi, impegnati a San Marco in Lamis per la 10^ giornata del campionato di Prima Categoria. La squadra altamurana, infatti, è stata battuta per 1 a 0 a causa di un rigore inesistente concesso dal direttore di gara a favore dei padroni di casa. Buona, comunque, la prova dei ragazzi guidati da mister Colonna che hanno raccolto i complimenti di tutti.
A causa delle tante assenze, addirittura otto gli indisponibili, il tecnico altamurano è costretto a varare un nuovo modulo di gioco, il 3-5-2, che meglio si adatta ai giocatori a disposizione, ma la squadra sembra non risentirne. La partita, comunque, cerca di farla il San Marco ma la squadra murgiana è brava ad alleggerire la pressione con delle ripartenze fulminee. Due a due il conto delle opportunità nella prima frazione, Gravinese e Coco, fermati entrambi dell’estremo altamurano Cutecchia, Calia che chiama in casa il portiere foggiano sportelli ad una deviazione in angolo, e Centonze che conclude di poco fuori.
Stesso copione nella ripresa e di nuovo parità per quel che riguarda le occasioni degne di nota: a Daniele che sugli sviluppi di un corner conclude a lato, risponde Caputo che, su cross di Girardi, non riesce ad imprimere la giusta forza al suo colpo di testa. Intorno al 20’ l’occasione buona capita sui piedi di Calia che, servito da un lancio di Filippo Dilerma, di testa non riesce a centrare il bersaglio grosso. Poi, però, quando il pareggio sembra già scritto, ecco l’episodio decisivo: sugli sviluppi di un angolo, il pallone resta nei pressi dell’area altamurana, Filippo Dilerma e un avversario se lo contendono, si innesca una carambola causata dalla distanza ravvicinata tra i due, con la sfera che termina sul viso del centrocampista murgiano. L’arbitro, però, vede un fallo di mano inesistente e concede il rigore a San Marco che Gravinese prontamente realizza. Qualche minuto dopo arriva l’espulsione, dalla panchina, di Comodo, per proteste con gli Ultrattivi che, nonostante tanta volontà, non riescono a raddrizzare la partita.
Nonostante la sconfitta, mister Colonna si dichiara soddisfatto della sua squadra, capace di giocare alla pari con la vice capolista: ”Sono soddisfatto per quanto i ragazzi hanno fatto, nonostante le mille difficoltà causate da infortuni in serie e dai problemi logistici causati dal ritardo nella consegna del “Cagnazzi”. Il nostro è un gruppo fantastico ed il vento non tarderà a cambiare! Per domenica prossima ci aspettiamo che le promesse fatte dai politici locali vengano rispettate, consentendoci di tornare finalmente nella nostra casa per la sfida al Torremaggiore.”
Nonostante le speranze del tecnico altamurano, al momento non ci sono comunicazioni ufficiali circa il luogo in cui si disputerà la gara del 7 dicembre. Si attendono notizie da Palazzo di Città ed il previsto sopralluogo della FIGC presso il campo sportivo “Cagnazzi”.

Ultrattivi, pareggio casalingo con un buon Bitonto

Gli Ultrattivi durante il riscaldamentoBuona prestazione degli altamurani che, nei minuti finali, sfiorano la vittoria. Il 24 novembre torna il Cagnazzi?

Termina 1-1 la sfida casalinga, giocata al Comunale di Gravina in Puglia, tra gli Ultrattivi del mister Gianluigi Colonna e l’Omnia Bitonto allenata dal tecnico Pietro Tullo.
Quella vista a Gravina è stata una gara dai toni agonistici elevati ma sempre corretta, ed alla fine il pareggio è parso essere il più giusto risultato rispetto a quanto le due compagini hanno espresso in campo. Sicuramente positiva è stata la prestazione degli altamurani che, nonostante i sei calciatori fermi ai box per infortuni di vario genere, si sono dimostrati assolutamente all’altezza dell’avversario, sulla carta ben più quotato visti i nomi dell’undici in campo.
Nei primi quindici minuti di gara, nonostante un equilibrio nella gestione del possesso palla, è il Bitonto ad affacciarsi pericolosamente nell’area altamurana, con i tentativi di Rizzi e Caiati sventati dall’estremo difensore biancorosso Cutecchia. Questi due scossoni danno linfa agli Ultrattivi che cominciano a macinare gioco rendendosi pericolosi in tre occasioni con Centonze, Cannito e Calia: i primi due troveranno la pronta risposta del portiere bitontino Vitucci mentre il terzo risulterà essere impreciso.
Nel secondo tempo lo spartito sembra essere lo stesso, molto equilibrio con le due squadre alla ricerca del giusto spiraglio. La gara si sblocca al 65′. Rizzi buca dalla sinistra la difesa altamurana per poi essere stesso in area di rigore: l’arbitro decreta il penalty che è trasformato da Vastano. Gli altamurani, però, non ci stanno ed iniziano subito a premere sull’acceleratore alla ricerca del pareggio che arriverà al 78′ grazie ad una bella rete siglata dal centrocampista Andrea Dinardo, abile a raccogliere un bell’assist di Basile al limite dell’area indovinando la giusta traiettoria che batte l’incolpevole Vitucci. La rete galvanizza i padroni di casa che, ad una manciata di minuti dal triplice fischio, sfiorano anche la vittoria con un colpo di testa di Calia, fuori di un soffio.
Dopo il pareggio di Bitetto, negativo sia dal punto di vista della prestazione che per quanto attiene i pesanti infortuni rimediati, su tutti la frattura nasale per il centrocampista Manicone, operato a Matera ad inizio settimana, arriva un altro punticino che però matura con una buona prestazione sia dal punto di vista tecnico che per intensità. Domenica prossima gli Ultrattivi osserveranno un turno di riposo così da consentire al mister Colonna di svuotare, almeno in parte, l’affollata infermeria. Si tornerà in campo domenica 30 novembre con la lunga trasferta di San Marco in Lamis.
Per quanto attiene la grana-Cagnazzi, mancano pochi giorni allo scadere dei tempi previsti dal bando di gara per la ristrutturazione della struttura. Lunedì 24 novembre, infatti, il campo dovrebbe essere riconsegnato alla città, salvo ritardi. Nella scorsa settimana il presidente Giacinto Fiore ed una delegazione Ultrattivi hanno fatto visita al cantiere assieme al Sindaco Mario Stacca: i lavori procedono, anche se, per la chiusura delle opere, pare manchino tutta una serie di dettagli che ci auguriamo non allunghino i tempi rispetto a quanto previsto dal cronoprogramma di Palazzo di Città. La prossima gara casalinga per gli Ultrattivi si giocherà il 7 dicembre ed, in quella data, il comunale di Gravina non sarà più disponibile vista la concomitanza col campionato di Promozione.

Ultrattivi, primo successo in trasferta

Nuova Andria e Ultrattivi schierate a centrocampoDopo aver rotto il ghiaccio nella scorsa giornata, la squadra altamurana supera l’Andria

Seconda vittoria consecutiva per gli Ultrattivi nel girone A del campionato di 1^ categoria. La squadra allenata da Gianluigi Colonna, dopo aver pagato lo scotto del salto di categoria, sembra essere tornata sui binari giusti, tanto da superare, a domicilio, la Nuova andria con il risultato di 3 a 1. A favorire la formazione biancorossa, comunque, la superiorità numerica per quasi tutta la partita.
L’inizio di partita, comunque, è ad appannaggio dei padroni di casa che si rendono pericolosi con Coppola e con Quacquarelli che, però, trova pronto Denora, poi, con il passare dei minuti, gli altamurani prendono le misure e, dopo aver sfiorato il vantaggio con Centonze, lo ottengono grazie a Basile che, all’11’, trasforma un rigore concesso per fallo di mano sulla linea di porta dell’andriese Colasuonno, espulso dal direttore di gara. Partita in discesa, quindi, per gli Ultrattivi che, però, non riescono a chiudere la partita. Il raddoppio, comunque, arriva al 35’ e porta la firma di Zocco, bravo a tagliare verso il centro e raccogliere un lancio di Laurieri per, poi, superare Crisantemo proteso in uscita.
Il copione della partita non cambia nella ripresa, anche se gli Ultrattivi continuano a sprecare troppe occasioni. Basile, Caputo, Zocco e Centonze non riescono a centrare il bersaglio grosso e, come spesso accade nello sport, i padroni di casa riescono a riaprire i conti grazie alla sfortunata deviazione del difensore altamurano Ragone che, sugli sviluppi di un’azione molto confusa, manda la palla nella porta sbagliata. Le speranze della Nuova Andria durano, però, pochi secondi perché nell’azione successiva Basile, su cross di Dilerma, mette a segno il secondo goal personale, mettendo il proprio sigillo sul risultato.
Grande la soddisfazione di tutto l’entuorage altamurano per una vittoria che fa morale, dopo il difficile inizio di stagione. Queste le dichiarazioni a caldo del presidente Ultrattivi, Giacinto Fiore: “Il lavoro svolto sulla tenuta psicologica e sulla forza del gruppo alla fine paga sempre, portando a buoni risultati. Encomiabile è il lavoro mirato al miglioramento del singolo posto in essere dal mister Colonna, dal suo vice Carlucci e da tutto lo staff tecnico. Sono soddisfatto per quanto stanno facendo i ragazzi e ho tanta, tantissima fiducia in loro: sono certo che ci regaleranno tante soddisfazioni. Chiunque voglia avvicinarsi alla nostra famiglia come aspirante dirigente o supporter sarà accolto a braccia aperte! Il nostro obiettivo è far crescere lo sport e la cultura sportiva della nostra città”.
In classifica gli Ultrattivi agganciano, a quota sei punti, proprio la Nuova Andria e, per il momento, si portano fuori dalle zone calde della classifica. Domenica prossima si torna in “casa”, al Comunale di Gravina in Puglia per affrontare l’Altetico Stornara.

NUOVA ANDRIA – SPORTING ALTAMURA 1-3

NUOVA ANDRIA: Crisantemo, Colasuonno, Ziri, Caporale, Pasculli, Pomarico, Sgarra (22’ pt Di Palma), Loconte, Coppola(22’ st Tesse), Quacquarelli (1’ st Pisicchio), Lorusso. A disp. Zingaro, Cognetti, Falcetta, D’Errico. All. C. Sinisi
ULTRATTIVI: Denora, L. Dilerma, Maino, Dinardo (19’ st Manicone), Ragone, Cannito, Zocco, Laurieri, Caputo (27’ st Francia), Basile (46’ st Vitale), Centonze. A disp. Cutecchia, F. Girardi, Maiullari, Calia. All. G. Colonna (in panchina Carlucci)
ARBITRO: Agnusdei di Taranto
RETI: 11’ Basile (U, rig.), 35’ pt Zocco(U); 31’ st Ragone (NA, aut.), 32’ st Basile(U)
NOTE: Espulso Colasuonno all’11’

Le interviste a fine partita

Gianluigi Colonna – Allenatore
Intervista a Gianluigi Colonna

 

 

 

 

 

 
Nicola Anselmo – Vicepresidente
Intervista a Gianluigi Colonna