Ultime notizie

Coppa Italia, il Team Altamura perde il primo round

Nell’andata dei quarti la squadra altamurana superata dal Troina

Troina-Altamura

L’autore del gol vittoria Souare (ph. Prof. Cortese)

Se lo aggiudicano i siciliani del Troina il primo round dei quarti di finale di Coppa Italia nazionale di Eccellenza. A farne le spese, se pur con il minimo scarso, 1 a 0, il Team Altamura che, comunque, non ha demeritato, disputando la partita a viso aperto. Encomiabili anche i supportes altamurani, un centinaio quelli presenti che, nonostante il giorno feriale, si sono sobbarcati una lunga trasferta, pur di non far mancare il loro supporto alla squadra.
Squadra che vince non si cambia? Non è così per mister Panarelli che, forse per via dei tanti impegni ravvicinati, cambia quattro undicesimi rispetto alla partita vinta contro il Novoli. Fuori, quindi, Colaianni, Lede, Bottone e Ostuni, dentro Cannito, Fiorentino, Fernandez e Morea.
I padroni di casa partono forte, presentandosi in un paio di circostanze dalle parti di Keita, la prima volta con Diallo che però si fa pescare in posizione di fuorigioco, poi con una conclusione di De Souza Santos che, fortunatamente, non inquadra la porta. Il Team Altamura cerca di rispondere colpo su colpo e al 18’ va vicino al vantaggio con Fernandez che impegna severamente Lizzoni. Al 23’ ancora Troina pericoloso con Souare, ottima la risposta di Keita, tre minuti più tardi è Adeyemo a sprecare un’ottima occasione di testa sugli sviluppi di una punizione. L’ultima occasione della prima frazione, però, è di marca altamurana con Sisalli che costringe Lizzoni ad intervento difficile.
La ripresa inizia con i fuochi d’artificio perché Russo da una parte e Montrone dell’altra vengono espulsi per reciproche scorrettezze, lasciando le squadre in dieci. A partire meglio anche in questa frazione sono i siciliani che dopo essersi resi pericolosi in due occasioni, all’11’ trovano il vantaggio grazie a Souare. Il Team Altamura non riesce a reagire e, così, al 21’ mister Panarelli corre ai ripari inserendo Bottone al posto di Senso. Sono però i padroni di casa a rendersi pericolosi sempre con Souare. La squadra murgiana sembra un po’ in difficoltà ma nei minuti finali sfiora il pareggio, al 40’ con Rana, bravo ancora una volta Lizzoni, e in pieno recupero con Tragni che da pochi, passi, calcia incredibilmente fuori. Qualche istante più tardi arriva il triplice fischio finale.
Insomma, per il Team Altamura, discorso qualificazione ancora aperto. Tra sette giorni, infatti, si replica a campi invertiti e la squadra altamurana ha la forza per rimontare. Intanto, una buona notizia arriva dal fronte campionato: il giudice sportivo ha assegnato al team murgiano la vittoria a tavolino della partita di due domeniche fa giocata in casa dell’Atletico Vieste e terminata sul campo con il risultato finale di 3 a 1 per gli ofantini. A costare la vittoria alla squadra viestana il tesseramento non regolare di Pafundi. Il Team Altamura, quindi, si presenta a Cerignola con la concreta possibilità, in caso di vittoria, di riaprire il campionato.

TROINA-TEAM ALTAMURA 1-0

TROINA: Lizzoni, Russo, Del Col, Tuninetti, Silvestri, Fricano, Souare, De Souza Santos (39’ st Marullo), Diallo (32’ st Romeo), Melillo (24’ st Orlando), Adeyemo. A disposizione: Messina, Bello, Fernandez Cipolla, Marletta. Allenatore: Pagana.
TEAM ALTAMURA: Keita, Cannito, Sisalli, Di Benedetto, Montrone, Montemurro, Di Senso (21’ st Bottone), Fiorentino, Fernandez (1’ st Tragni), Rana, Morea. A disposizione: Caiati, Natale, Colaianni, Notaristefano, Ostuni. Allenatore: Panarelli.
ARBITRO: Beretta di Monza.
ASSISTENTI: Spena di Saronno e Monella di Chari
RETI: 11’ ST Souare (T).
AMMONITI: Silvestri, Russo, Diallo, Del Col (T): Montemurro, Fiorentino (TA)
ESPULSI: 2’ st Russo (T) e Montrone (TA) per reciproche scorrettezze.
RECUPERO: 1’ pt, 5’ st.

The following two tabs change content below.
Domenico Olivieri

Domenico Olivieri

Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Comments

comments

Domenico Olivieri
CircaDomenico Olivieri (214 Articles)
Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: