Ultime notizie

Eccellenza, Il Casarano non approfitta del pari di Gravina

Punti salutari per Leverano e Mesagne

Eccellenza

Eccellenza

Non cambia la classifica del torneo di Eccellenza dopo il tredicesimo turno. Gravina e Vieste pareggiano nel big match di giornata, ma il Casarano non sa approfittarne per riportarsi sotto. Sono otto, adesso, i punti di distacco dalla vetta per i rossazzurri. Tiene il passo play off il Barletta, frenano Mola e Bisceglie. In coda vincono Leverano e Mesagne. Prevalenza di segno X: quattro i pareggi, tre le vittorie interne, due quelle esterne. I gol messi a segno sono ventotto.
Il Gravina si conferma la squadra dei record: tutti i numeri sono dalla sua parte. Per quanto riguarda la classifica marcatori, la rete segnata al Vieste consente a Rana di portarsi a quota undici e di detronizzare Tedesco. Finisce, dunque, in parità tra le prime due della classe: vantaggio Gravina al 12’ pt con Rana, al 31’ della ripresa Triggiani rimonta e fa 1-1. Contro il Trani arriva la quarta vittoria consecutiva per il Barletta: i biancorossi s’impongono per 4-2 grazie alla doppietta di Ladogana e alle reti di Gadaleta e Sguera; alla Vigor non bastano il gol del pareggio di Fumai e l’autorete di Monopoli che accorcia le distanze
Con questo successo il Barletta sale al terzo posto scavalcando il Casarano. Non comincia bene l’avventura di Antonio Toma sulla panchina delle “serpi”. I rossazzurri capitolano 1-0 in casa con l’Altamura, puniti da uno spunto di Di Rito e perdono l’imbattibilità interna. In totale sono cinque le sconfitte, troppe. Pareggi per Mola e Bisceglie. A Castellaneta, contro la terzultima della graduatoria, il Mola non riesce ad andare oltre l’1-1: vantaggio ospite con Schirone sul finire di primo tempo, a tempo ormai abbondantemente scaduto Greco firma insperato pareggio. Stesso risultato in Locorotondo-Bisceglie. Accade tutto nei primi quarantacinque minuti: Visconti su rigore risponde al vantaggio siglato dalla Sudest con Ferrante. Pesante scoppola per il Molfetta, che a Leverano rimedia un sonoro 4-1: decidono la doppietta di Gennari e le reti di Alemanni e Di Silvestro, inutile il gol del vantaggio di Santo. La squadra di mister Schito interrompe, così, un lungo digiuno durato sette giornate.
Vince anche il Mesagne: trascinati dalla doppietta di Mummolo e dalla marcatura di Pascual i brindisini superano 3-2 in casa il Bitonto, nonostante l’inferiorità numerica; ai baresi non bastano le reti Terrone e Aloisio. Pesante tris del Novoli all’Otranto: i rossoblu passeggiano sul sintetico idruntino con la doppietta di Scarcella e il gol di Giorgetti. Infine, pari nel derby tra tarantine. Finisce 1-1 Grottaglie-Hellas Taranto. Accade tutto nel secondo tempo: Malagnino risponde al vantaggio di Camassa.

Maria Lanzo
salentosport.net

The following two tabs change content below.

La redazione

Comments

comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: