Ultime notizie

Epilogo di campionato amaro per la Pellegrino Sport

Amara retrocessione per gli Allievi mentre i Giovanissimi sperano ancora

Pellegrino SportCosì come spesso accade nei film, questo non è uno di quelli a lieto fine, la storia sembra cominciata e finita nel medesimo posto. Lì sul campo da gioco di Gravina in Puglia i ragazzi della Pellegrino due anni fa hanno disputato la partita decisiva per la vittoria nel campionato provinciale giovanissimi. Domenica scorsa invece il pareggio con la squadra di casa ha decretato la retrocessione della squadra oggi degli allievi.
Sono passati solo due anni ma sembra un’eternità. Alcuni giocatori della vecchia squadra disputano campionati a vari livelli in altre compagini, ma questo non può riuscire a giustificare il calo vistoso in termini di grinta, gioco e determinazione registrato nella squadra in questo campionato. A Gravina era obbligatorio vincere per continuare a lottare per una salvezza, a lungo cercata ma sempre vista come un miraggio. Alla fine restano solo i rimpianti, rimpianti per un girone d’andata disastroso, quasi impossibile da rimarginare. La prima vittoria è arrivata infatti al match d’andata contro la stessa squadra gravinese, la Calcio Promotion, soltanto alla 9^ giornata di campionato. Troppe occasioni buttate via anche nel girone di ritorno, troppi punti persi in casa quando l’anno scorso la salvezza tranquilla fu costruita tra le mura amiche. Troppa superficialità, che è andata a vanificare le grosse potenzialità di questa squadra che è andata vicina alla vittoria contro la prima classificata del torneo, la Wonderful e comunque si è quasi sempre battuta alla pari con tutte le squadre del campionato. Ma dietro l’angolo si nascondeva sempre una leggerezza, una disattenzione, un goal preso nell’ ultimo minuto, un rigore sbagliato, un goal improbabile che hanno determinato sconfitte o pareggi con un’infinità di punti persi durante il cammino. Oggi la squadra avrebbe dovuto avere almeno dieci punti in più e collocata in una posizione in classifica di assoluta tranquillità. Ma vi è anche dell’altro. Per diversi mesi, a causa dell’indisponibilità del campo Cagnazzi, i ragazzi sono stati costretti ad allenarsi su un campo a cinque creando durante le partite di campionato problemi di adattabilità e posizionamento nel campo ad undici. Inoltre, a causa del numero esiguo dei componenti la squadra, a fronte di giocatori infortunati o squalificati, la panchina è sempre rimasta sguarnita impedendo così all’ allenatore di effettuare cambi che avrebbero potuto dare nuova linfa e vigore al gioco della squadra. Tante le cause che hanno determinato questa retrocessione sulle quali converrà riflettere. Ma passiamo alla partita.
La Pellegrino inizia forte vogliosa dei tre punti e ha la grande occasione con Hysaj che dopo uno slalom in area è troppo altruista e invece di tirare prova un passaggio però intercettato dalla difesa. Senza il portiere titolare Ostuni, Continisio e Cammisa, la Pellegrino regge discretamente in difesa ma arriva il goal della Calcio Promotion in seguito ad un’azione personale sulla sinistra: 1-0 e situazione ora disperata. Nel secondo tempo la Pellegrino gioca meglio e rintana gli avversari nella loro metà campo. Le occasioni nitide sono poche ma Colonna trova il pareggio su calcio di rigore. Negli ultimi minuti è un vero e proprio assalto ma neanche i 6 minuti di recupero concessi dall’arbitro consentono agli altamurani di segnare il goal della vita. Ultima partita a Terlizzi contro la 3^ in classifica Olimpia Sacro Cuore per chiudere con onore il campionato.
I giovanissimi, ancora in corsa per la salvezza, sono sconfitti in modo eclatante in casa dalla seconda in classifica, Wonderful, ancora in lotta per il titolo. Il risultato finale è di 9-1! Rete per gli altamurani di Colonna sullo 0-7. Poco da dire su questa partita dominata a 360° dagli avversari, vittoria forse di dimensioni fin troppo esagerate causa diversi goal subiti su palle inattive. La Pellegrino si gioca quindi la salvezza nell’ ultima giornata in casa contro il Giovinazzo. Sarà obbligatorio vincere e sperare in un passo falso della New Green Park. La partita si disputerà al Cagnazzi domenica 15 Marzo alle ore 11 e si spera che un buon numero di spettatori ci sia ad incitare i nostri ragazzi.

The following two tabs change content below.

La redazione

Comments

comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: