Ultime notizie

Evento storico, agli US Open finale tutta pugliese

A regalarcela Flavia Pennetta e Roberta Vinci

Pennetta-Vinci

La grinta di Roberta vinci e l’esultanza di Flavia Pennetta

La giornata di ieri passerà alla storia come una delle più importanti per lo sport italiano e, in particolare, per il tennis grazie alle imprese di Fravia Pennetta e Roberta Vinci che, oltre ad essere tra le migliori racchette del panorama italiano, sono anche due rappresentanti dell’orgoglio pugliese.
Le due tenniste erano impegnate nelle semifinali del torneo US Open, ultimo degli “Slam” e quindi uno dei quattro, gli altri sono Australian Open, Roland Garros e Wimbledon, più importanti del panorama mondiale.
La brindisina Flavia Pennetta è stata la prima a scendere in campo contro la rumena Simona Halep, numero 2 del mondo. La tennista pugliese, confermando l’ottimo momento di forma che l’ha accompagnata durante tutto il torneo, ha demolito, in due set, 6-1 e 6-3, le resistenze della Halep che, classifica alla mano, partiva con i favori del pronostico. Alla numero 16 del mondo sono bastati appena 59 minuti di gioco per centrare un traguardo storico per il tennis nostrano, giocando, con ogni probabilità, il miglior match della vita.
Ancor più difficile l’ostacolo che attendeva, invece, la tarantina Roberta Vinci. L’attuale n. 43 del ranking WTA, infatti, se l’è dovuta vedere con colei che è l’autentica dominatrice del tennis mondiale dell’ultimo decennio, l’americana Serena Williams, numero uno al mondo e alla ricerca del primo “Grande Slam” della carriera (n.d.r. vincendo tutte e quattro i “Major” nella stessa stagione). Anche in questo caso il pronostico sembrava abbastanza chiuso, visto la notevole differenza di classifica. La nostra Roberta “nazionale”, però, non si è data per vinta e dopo le difficoltà iniziali, perso il primo set 6-2, ha rifilato un doppio 6-4 alla più piccola delle sorelle Williams, infrangendo i suoi sogni e quelli del pubblico di casa, ma regalando agli sportivi italiani quello che alla vigilia sembrava un sogno: una finale tutta italiana e, per di più, tutta pugliese!
Adesso, però, c’è da giocare una finale, alle ore 21,00, le 16,00 locali. Come sempre ci sarà chi gioirà e chi invece avrà bisogno di conforto, ma, comunque vada sarà un successo! Forza Flavia e Forza Roberta!

The following two tabs change content below.
Domenico Olivieri

Domenico Olivieri

Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Comments

comments

Domenico Olivieri
CircaDomenico Olivieri (214 Articles)
Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Rispondi