Ultime notizie

Fortis Altamura, cinquina all’Ascoli

Riscatto immediato per gli altamurani che vincono in terra foggiana

ascoli-fortis

Il selfie post partita dei giocatori altamurani

Da un pareggio deludente ad una rotonda vittoria nel giro di una settimana. È quello che è successo alla Fortis Altamura nel campionato di Promozione. Cosa è cambiato? Non molto, tranne il fatto che i giocatori altamurani questa volta sono riusciti a capitalizzare meglio. Il 5 a 1 finale a favore dei murgiani la dice tutta sull’andamento della partita, anche se alla fine del primo tempo sono riaffiorati i fantasmi del passato. Ma andiamo con ordine.
Senza Cirigliano, ancora tre i turni di squalifica da scontare, e Bozzi, convalescente dopo una frattura, mister Valente può di nuovo contare su Castoro e sul neo tesserato De Palma. Pronti via e la Fortis passa subito in vantaggio con Faliero, passano pochi minuti ed ecco servito il pareggio dei padroni di casa con D’Addato. Poi è solo Fortis con Casale che per ben due volte fallisce di poco il bersaglio grosso, due legni colpiti da Ardino e altre occasioni sventate dal portiere di casa.
Il monologo altamurano continua nella ripresa e dopo pochi minuti arriva il nuovo vantaggio di Loiudice sugli sviluppi di un angolo. Passano pochi minuti e la Fortis fa tris con Colonna che insacca dopo l’ennesimo palo di Ardino. Più tardi Ostaku
serve il poker, finalizzando alla perfezione un contropiede. A pochi minuti dal triplice fischio finale c’è gloria anche per Casale
che chiude definitivamente i conti.
Per la Fortis Altamura un’ottima prestazione che cancella le perplessità nate dopo il pareggio della scorsa settimana e rappresenta un ottimo viatico in vista del doppio appuntamento della prossima settimana, giovedì contro il Bitritto per il ritorno del primo turno di Coppa, domenica conto il Corato.

ASCOLI SATRIANO – FORTIS ALTAMURA 1-5

ASCOLI SATRIANO: Pompa, Borracino (1′ st Capuano), Mastropasqua, Seccia, Abruzzese, D’Addato, Coppola, Cristiano (28′ st Valentino), Caggianelli, Cataleda, Martinelli (17′ st Miccolis). A disposizione: Lombardi, Ciccarelli, Pescatore, Travaglio. Allenatore: Landi.
FORTIS ALTAMURA: Casella, Tarullo, Loiudice, Castoro, Dispoto, Di Palma, Casale, Faliero (18′ Piperis), Colonna (32′ st Pennacchia), Ardino (29′ st Abbrescia), Ostaku. A disposizione: Goffredo, Facendola, Lorusso, Cataldi. Allenatore: Valente.
ARBITRO: Daloisio di Taranto.
ASSISTENTI: Maggi e Peloso di Barletta.
RETI: 1′ pt Faliero (FA), 11′ D’Addato (AS); 21′ st Loiudice (FA), 23′ st Colonna (FA), 26′ st Ostaku (FA), 46′ st Casale (FA).

The following two tabs change content below.
Domenico Olivieri

Domenico Olivieri

Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Comments

comments

Domenico Olivieri
CircaDomenico Olivieri (214 Articles)
Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: