Ultime notizie

Fortis Altamura, non solo calcio nel progetto della nuova stagione

In occasione della presentazione della squadra, è stato svelato il tema dell’edizione 2016 di Federicus

Presentazione Fortis

Ecco le maglie che la Fortis indosserà in questa stagione

Si è svolta venerdì in Piazza Repubblica ad Altamura la presentazione ufficiale della Fortis Altamura squadra che, per il terzo anno consecutivo, partecipa al campionato regionale di Promozione. Come tutti sanno la Fortis è la costola sportiva di un progetto più ad ampio respiro che ha come suo fiore all’occhiello “Federicus”, manifestazione culturale ormai giunta alla 5^ edizione. E proprio in occasione della presentazione della squadra, l’avvocato Gianni Moramarco, da sempre mente della Fortis, è stato svelato il tema che caratterizzerà l’edizione 2016: la superstizione, simboleggiata dal basilico, simbolo del passato, e dal sale, ancora oggi simbolo per allontanare la sfortuna.
Durante la serata, si sono succeduti gli interventi del sindaco di Altamura, Giacinto Forte e dell’assessore alla cultura e allo sport, Saverio Mascolo. Entrambi i rappresentati dell’amministrazione comunale anno ribadito l’importanza del progetto Fortis, sia a livello culturale e a livello sportivo. Non sono mancate le promesse, soprattutto quella di dotare il “Cagnazzi” di una manto in erba sintetica. A rappresentare la federazione, invece, Dario Loporchio, attuale responsabile dell’Associazione Calciatori regionale, con un passato, se pur di una sola stagione, con la maglia verde-azzurra della formazione murgiana. Ad intervallare i vari interventi, un siparietto comico/musicale messo in scena dal Giacinto Bolognese, con l’aiuto di Donato Laborante e di Nunzio Cappiello, storico tifoso della Fortis.
A presentare la prima squadra e la Juniores ci ha pensato il presidente, Beppe Piccininni, che dopo aver chiamato ad uno ad uno i giocatori, ci ha tenuto a sottolineare come la rosa sia composta da giocatori provenienti soltanto dal territorio murgiano.
Non sono mancanti, infine, gli interventi riguardanti le iniziative di solidarietà e di integrazione sociale, come il progetto Fwaya 2015 a favore dei bambini di un centro di accoglienza in Zambia (Africa) e il progetto di integrazione con la Casa Circondariale di Altamura.

The following two tabs change content below.
Domenico Olivieri

Domenico Olivieri

Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Comments

comments

Domenico Olivieri
CircaDomenico Olivieri (214 Articles)
Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Rispondi