Ultime notizie

Fortis Altamura, ti vogliamo così

Vittoria convincente per i murgiani che supera il Modugno

Fortis-Modugno

L’esultata dei gicoratore altamurani dopo il raddoppio

Boccata d’ossigeno per la Fortis Altamura che ieri, al “D’Angelo”, ha superato il Modugno per 2 a 0. La partita valida per il campionato di Promozione, ha visto la squadra altamurana condurre sempre le danze, con gli ospiti che si sono svegliati solo nel finale, non riuscendo, comunque, a superare l’ottimo Goffredo.
E proprio il portiere under è una delle novità presenti nella formazione iniziale, schierato dal mister Valente al posto dell’infortunato Coretti. Si rivede, dopo un lungo stop, anche Marsico che si posizione, insieme ad Ardino, alle spalle di Pastore. In difesa rientra Cirrottola ma Loiudice è out, così come Cannito che fa posto a Castoro.
La squadra murgiana parte forte e dopo una decina di minuti sfiora il vantaggio con Selvaggi che, con un diagonale sinistro da posizione defilata, deviato da un difensore, centra il palo. Al 19’ si fa vedere il Modugno con Romito che ci prova dalla distanza, fuori di un metro, mentre quattro minuti dopo ancora Fortis pericolosa con Selvaggi che, su azione d’angolo, spedisce di poco fuori. I padroni di casa insistono e al 33’ trovano il meritato vantaggio: cross dalla destra di Marsico, Ardino non ci arriva di testa, Pastore che, appostato sul secondo palo, deve solo spingere la palla in rete. Sul finire della frazione altro tentativo di Romito e palla ancora a lato.
Nella ripresa è il Modugno a rendersi pericoloso per primo con il solito Romito che, dopo quattro minuti di gioco, ci prova con una punizione dal limite dell’area, Goffredo preferisce non rischiare e alza oltre la traversa. La Fortis sembra poter controllare agevolmente le rare folate offensive e al 27’ riesce a raddoppiare: palla sui venti metri per Pastore che elude il suo marcatore con una finta di corpo per poi lasciar partire una bordata che si infila sotto l’incrocio dei pali. Il tecnico degli ospiti Mongelli cerca di correre ai ripari facendo qualche cambio ma i suoi si svegliano solo nei minuti finali, con Romito che, prima al 38’, di testa, su traversone di Desimini, trova una grande risposta di Goffredo, poi al 42’, quando, sfruttando un’indecisione della retroguardia murgiana, si presenta solo davanti all’estremo altamurano che, da grande campione, dice ancora una volta di no. L’ultima emozione della partita, però, è della Fortis con Cappiello che chiama Colagrande alla deviazione in angolo.
Dopo la batosta rimediata nel recupero contro lo Sporting Ordona, la Fortis Altamura era chiamata ad una reazione, reazione che, nonostante qualche difficoltà, vedi infortuni e campo pesante, è arrivata. Buona la partita disputata dall’undici altamurano anche se, come al solito, sono fioccati i cartellini gialli.

Domenica, altra partita delicata per i murgiani che saranno impegnati nella trasferta più lunga della stagione a San Marco in Lamis.

FORTIS ALTAMURA – MODUGNO 2-0

FORTIS ALTAMURA: Goffredo, Tarullo, Proggi (34’ st Lasalandra), Castoro, Cirrottola, Tancredi, Selvaggi, Pellicciari, Pastore, Marsico (30’ st Cappiello), Ardino (21’ st Lorusso A.). A disposizione: Barone, Lanzolla, Lorusso M., Calderoni. Allenatore: Valente.
MODUGNO: Colagrande, Petruzzelli, Solimini, Costanza (29’ st Desimini), Zaccheo, Iurlo, Belcore (29’ st Tarantino), Foggetti, Lucarelli (13’ Piergiovanni), Romito A., Balenzano. A disposizione: Piccolo, Romito M., Iurlo L., Triggiano. Allenatore: Mongelli.
ARBITRO: Lopez di Bari, assistenti Carella e Alessandrino di Bari.
RETI: 33’ pt Pastore (FA); 27’ st Pastore (FA).
AMMONITI: Castoro, Cirrottola, Pellicciari, Marsico (FA); Colagrande, Solimini, Iurlo (M);
ESPULSI: 24’ st Iurlo (M), per doppia ammonizione.
RECUPERO: 2’ pt, 5’ st.

The following two tabs change content below.
Domenico Olivieri

Domenico Olivieri

Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Comments

comments

Domenico Olivieri
CircaDomenico Olivieri (214 Articles)
Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: