Ultime notizie

Fortis Altamura, vittoria contro l’ultima della classe

Ma quanta sofferenza per ottenere i tre punti

Fortis-Quartieri

La Fortis a fine partita

Una partita che doveva essere poco più che un allenamento per la Fortis Altamura si quasi è trasformata in una figuraccia. Stiamo parlando del match andato in scena ieri pomeriggio al “D’Angelo” e che ha visto i falchi altamurani ospitare i Quartieri Uniti Bari, squadra ultima in classifica del girone A del campionato di Promozione pugliese e ormai retrocessa da tempo. Il risultato, 5 a 4 per i murgiani, la dice lunga sull’andamento della gara, forse presa sottogamba dai giocatori altamurani e in bilico fino agli ultimi dieci minuti. Mattatori dell’incontro Davide Pastore e Stringano, entrambi autori di una tripletta.
È proprio il bomber murgiano ad aprire la cronaca della partita quando, dopo cinque minuti di gioco, colpisce il palo. Al 14′, invece, è Cappiello a divorarsi l’occasione del vantaggio quando, a tu per tu con il portiere, calcia incredibilmente fuori. Vantaggio che, comunque, arriva un minuto più tardi con Pastore
che, su passaggio filtrante di Marsico, elude la difesa avversaria e metta la palla in fondo al sacco. Partita in discesa? Dalle occasioni per la Fortis si direbbe di sì, una su tutte quella di Castoro su assist di Cappiello, ma al 24′ arriva la doccia fredda con il pareggio di Stringano
che supera Goffredo con un tiro dal limite dell’area. Al 27′ gli ospiti, tra la sorpresa generale, compiono il sorpasso con Stallone
che deve solo spingere in rete un assist di Parlavecchia. A rimettere le cose a posto ci pensa capitan Castoro
che, al 40′, sugli sviluppi di un angolo e su assist di Cirrottola, segna il gol del 2 a 2.
Nella ripresa, la Fortis compie il contro sorpasso al 5′ con il secondo gol di giornata di Pastore
mentre subito dopo Marsico spreca un’ottima occasione per il poker. L’errore costa caro ai padroni di casa che al 14′ vengono di nuovo raggiunti da Stringano che trasforma un calcio di rigore. La squadra altamurana impiega qualche minuto a riorganizzare le idee, poi, finalmente intorno alla mezz’ora, Pastore, su assist di Selvaggi, firma il gol del nuovo vantaggio mentre Castoro, dopo altri cinque minuti, sempre su assist di Selvaggi, mentre in rete il gol della sicurezza. Gli ospiti, però, non si arrendono e nei minuti finali, con il solito Stringano
segnano ancora, mettendo un po’ in apprensione i padroni di casa. Il risultato, comunque, non cambia più.
Insomma, per la Fortis Altamura, la vittoria è l’unica cosa positiva di una domenica da dimenticare, soprattutto per l’approccio che i giocatori altamurani hanno avuto. Come spesso accade nel calcio, la sicurezza di vincere facilmente, può giocare brutti scherzi e la partita di ieri ne è la dimostrazione. Comunque, grazie a questi tre punti, la Fortis si porta a +5 rispetto alla zona play-out e può affrontare con più tranquillità le ultime tre partite della stagione, la prima delle quali sarà in trasferta a Canosa dopo la pausa per Pasqua.

FORTIS ALTAMURA – QUARTIERI UNITI BARI 5-4

FORTISALTAMURA: Goffredo, Tarullo, Lasalandra, Pellicciari, Cirrottola (1′ st Loiudice; 30′ st Lorusso M.), Cannito, Cappiello (28′ st Lorusso A.), Castoro, Pastore, Marsico, Selvaggi. A disposizione: Coretti, Lanzolla, Proggi, Colonna. Allenatore: Valente.
QUARTIERI UNITI BARI: Mazzone, Tota, Ingrosso, Vernone, Cantalice, Spina, De Renzo, Maurelli (6′ st Poliseno), Stringano, Parlavecchia, Stallone. A disposizione: Cassano. Allenatore: Maurelli.
ARBITRO: Sciolti di Lecce.
ASSISTENTI: Mongelli e Matteo di Lecce.
RETI: 15′ pt Pastore (FA); 24′ pt Stringano (QUB); 27′ pt Stallone (QUB); 40′ pt Castoro (FA); 5′ st Pastore (FA); 14′ st Stringano (QUB, rig.); 30′ st Pastore (FA); 35′ st Castoro (FA); 44′ st Stringano (QUB).
AMMONITI: Cappiello, Pastore (FA); Tota, Vernone, Parlavecchia (QUB)

The following two tabs change content below.
Domenico Olivieri

Domenico Olivieri

Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Comments

comments

Domenico Olivieri
CircaDomenico Olivieri (214 Articles)
Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: