Ultime notizie

Ilenia Cammisa, il “braccio armato” di Altamura

La pallavolista altamurana che sfida se stessa.

cammisa 900x675

Ilenia Cammisa, schiacciatrice altamurana

Il volley, senza ombra di dubbio, è lo sport che più di tutti ha regalato sempre grosse emozioni e altrettante soddisfazioni alla città di Altamura. Anche se oggi purtroppo non ci sono società altamurane che competono in campionati importanti, non mancano mai atleti nati nella Leonessa di Puglia che si mettono in mostra in giro per lo stivale.  E’ il caso di Ilenia Cammisa, schiacciatrice altamurana classe 1995 cresciuta nella  Leonessa Volley di Altamura, che a soli 16 anni si trasferisce a Bologna per iniziare la sua avventura da giocatrice dell’ Idea Volley Bologna in serie B1. Terminata l’esperienza emiliana, passa all’ Avb Kermes Spezzano in serie B2 dove, si mette mostra e, dopo una sola stagione, approda alla  Fortitudo Rieti in B1. Nel gennaio 2015 la Caffè Circi Sabaudia decide di puntare tutto su di lei per rafforzare la squadra e la nostra Ilenia torna ad essere protagonista ancora nel campionato di serie B2 dove chiude con ottimi risultati personali la  stagione 2015/16. Tornata a casa per le vacanze, prima di cominciare la prossima stagione con la maglia dell’ Arzano Volley in serie B1, la giovane schiacciatrice altamurana si racconta in una lunga intervista ai microfoni di altamurasport.it.
Ciao Ilenia, sei andata via da Altamura molto presto, una decisione non facile da prendere per una ragazza di 16 anni. Cosa ti ha spinto a lasciare la tua città?
Non è stato facile abbandonare tutto e andare via, ma la proposta a Bologna era molto interessante e a quell’età entrare a far parte di una società che disputava un’ottima categoria come la B1 ha inciso parecchio. Imparo in fretta e ho sete di crescita, è una sfida con me stessa. Voglio vedere fin dove arrivo.”
Ritorni a giocare in serie B1 con l’ Arzano Volley, come mai questa scelta?
Ritorno in serie B1 con molta più esperienza, sono entusiasta di questa scelta perché potrò giocare il campionato da titolare. La storia della società parla da se e la rosa è ottima, ci sono buoni elementi per disputare un’ottima stagione e sono davvero fiduciosa per questo campionato che inizierà.
Prima di firmare con la società arzanese hai avuto altre proposte?
Si, mi hanno cercata molte squadre campane di B2, ma questo campionato in B1 non voglio lascarmelo scappare.”
C’è mai stata un’offerta dall’estero?
Si, l’anno scorso mi contattarono dal Lugano, ma alla fine ho preferito rimanere in Italia piuttosto che trasferirmi in Svizzera.
Sappiamo che il tuo punto di forza è la potenza con cui schiacci la palla, da qui nasce il tuo soprannome “Braccio Armato”. Quale il tuo punto debole e come cerchi di compensarlo?
Cerco di compensare il mio punto debole, ovvero il palleggio, con la grinta. In campo cerco di dare tutta me stessa e imparo molto dagli errori cercando di non ricommetterli. Ho voglia di imparare e punto sempre in alto. Il tempo mi dirà se le mie scelte e i miei sacrifici, oltre a quelli della mia famiglia, verranno ricompensati.
In ottica futura, hai mai pensato di indossare la maglia della nazionale?
Si, ad Altamura feci l’under 16 e a Bologna l’under 18. Attualmente ci sono molte atlete giovani che giocano in categorie più alte e con più esperienza. Un giorno magari chissà.
Ora sei tornata a casa ma sabato parti per preparare questa nuova avventura. Mai pensato a un futuro diverso?
Ho sempre in mente di iscrivermi all’università, ma con gli allenamenti non è facile unire lavoro e studio. Un giorno si, anche se prima devo capire quale facoltà scegliere. Ora voglio solo pensare al volley, a questa nuova avventura che a breve inizierò.”
Altamurasport.it ti ringrazia per la disponibilità e ti auguriamo il meglio per il tuo futuro sia sportivo che personale.
“Grazie a voi per quello che fate per lo sport.”

The following two tabs change content below.

Vincenzo Chironna

Ultimi post di Vincenzo Chironna (vedi tutti)

Comments

comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: