Ultime notizie

Madre pietra Apricena – Fortis Altamura, la parola ai presidenti

I due numeri uno ci presentano la partita di domani

Piccininni-Romagnoli

A sinistri Piccinini, a destra Romagnali

È una Fortis Altamura vogliosa di riscatto quella che domani sarà impegnata in casa della Madre Pietra Apricena per la 14^ giornata del campionato di Promozione pugliese. La squadra altamurana, infatti, deve dimenticare la deludente sconfitta patita domenica scorsa tra le mura amiche contro il Canosa, quando tutti si aspettavano una vittoria. A confermarcelo è il presidente altamurano, Beppe Piccininni: “In effetti, domenica ci aspettavamo una vittoria che ci avrebbe portati al secondo posto ed intanto stavamo completando la campagna di rafforzamento per giocarcela fino in fondo. La sconfitta è arrivata in una maniera incredibile e dopo la delusione dei primi giorni abbiamo deciso di continuare nel progetto di rafforzamento”.
La trasferta di Apricena, dunque, rappresenta l’occasione migliore per dimenticare in fretta le delusioni, anche perché la squadra altamurana è una delle poche ad aver conquistato più punti lontano da casa, rispetto a quanto raccolto tra le mura amiche. Questa l’analisi del presidente, su questa particolare caratteristica della sua squadra: “In realtà siamo partiti bene, nonostante nella parte iniziale del campionato abbiamo incontrammo le più forti. Quando invece il calendario è stato favorevole per noi e nelle partite in casa, contro gli avversari più deboli, siamo inciampati”. Chiaro, infine, il suo messaggio alla squadra: “Domenica bisogna assolutamente reagire e disputare una buona prestazione”.
Tra le fila altamurane, da segnalare il rientro di Marsico e, quindi, tutti a disposizione per mister Moramarco che spera, comunque, in altri rinforzi. Si parla di alcuni giocatori con un passato in Eccellenza.
La Fortis Altamura, comunque, troverà una Madre Pietra Apricena agguerrita che fa dell’arena “Garibaldi” il proprio punto di forza, avendovi conquistato 12 punti su 17. La squadra foggiana, inoltre, vorrà riscattare, per certi versi, il pareggio ottenuto a Noci domenica scorsa, quando ha dilapidato un vantaggio di due reti che, però, non toglie niente a quanto di buono fatto da una delle matricole del campionato. È dello stesso parere il presidente, Antonio Romagnoli: “Mi ritengo più che soddisfatto del nostro campionato, anche se un po’ rammaricato della posizione che occupiamo perché abbiamo sciupato tanti punti nel corso della stagione, gli ultimi due li abbiamo persi a Noci domenica scorsa in una gara che non siamo riusciti a vincere pur essendo in superiorità numerica per quasi tutta la gara e che, per alcuni tratti, abbiamo anche rischiato di perdere. Credo che se avessimo portato a casa tanti punti quante le occasioni da gol create finora saremmo a ridosso della capolista. Credo e spero sia solo un periodo dove la fortuna non ci aiuta tanto e mi auspico passi subito e che riprendiamo subito a vincere perché, ripeto, creiamo tante ma tante occasioni da gol ma finalizziamo poco”. Questa invece, la sua opinione sulla Fortis: “Non conosco l’organico della squadra altamurana, ma di sicuro sarà composto da elementi d’esperienza e questo giustifica il posto in classifica. D’altronde, è una squadra che è in piena lotta play-off e, siccome in questo campionato non regala niente nessuno, si merita la posizione che occupa”. Infine, anche per lui, un messaggio alla squadra: “Abbiamo passato una settimana fondamentalmente triste. Giovedì abbiamo salutato per l’ultima volta un amico, un dirigente, una persona squisita quale Michele Aucello. Domani dobbiamo giocare anche per lui”.
Mister Mimmo dovrà farà a meno dello squalificato Antonucci, abili e arruolabili tutti gli altri. Dal fronte mercato nessuna novità di rilievo, anche perché i dirigenti foggiani credono molto nel gruppo composto ad inizio stagione.
Arbitrerà l’incontro il signor Doronzo della sezione di Barletta, assistito da Vitobello e Capuano sempre della sezione di Barletta.

The following two tabs change content below.
Domenico Olivieri

Domenico Olivieri

Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Comments

comments

Domenico Olivieri
CircaDomenico Olivieri (214 Articles)
Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: