Ultime notizie

Mister Angelastri: “Per me il calcio è divertimento ed emozioni”

AlbertoAngelastri

Alberto Angelastri, allenatore della Fortis Altamura Juniores

Terminate tutte le attività agonistiche, in casa Fortis Altamura, è già tempo di bilanci. Se la prima squadra ha concluso le proprie fatiche domenica scorsa, la rappresentativa Juniores è già “ferma” da qualche settimana, un periodo abbastanza lungo per poter stilare un resoconto della stagione più dettagliato. A condurci in questa disamina della stagione disputata dalla squadra Under 18 è l’allenatore, Alberto Angelastri, che ha condotto i “falchetti”, alla sua prima esperienza in panchina, ad un più che onorevole terzo posto nel girone C del campionato di categoria. Di rilievo, inoltre, un primato, quello delle reti subite, 17, che hanno fatto della squadra altamurana quella con la miglior difesa.
Mister, prima esperienza da allenatore. Com’è andata?
“Come prima esperienza è andata benissimo, nonostante le difficoltà che si potevano incontrare, dovute alla mia “prima volta” come allenatore. Gestire un gruppo di ragazzi non è facile per nessuno, soprattutto di questi tempi”.
Come nasce la tua passione per il calcio?
“La mia passione nasce da bambino. Ho sempre visto il calcio come divertimento ed emozione sia da provare sia da trasmettere e credo che i miei ragazzi lo abbiamo imparato”.
Come mai, seppur ancora giovane, ha deciso di accomodarti in panchina invece che scendere in campo?
“Ho voluto iniziare questo percorso per non perdere tempo, nel senso che come giocatore non sarei mai arrivato ad alti livelli, anche se non ne ho mai avuto l’opportunità di provare. Ed è proprio quella che voglio concedere ai miei ragazzi. In più ho incominciato un percorso di studi che mi ha portato a scoprire e a conoscere il calcio in maniera profonda e globale. Il mio obiettivo numero uno, però, è poter trasmettere emozioni positive ai miei ragazzi e a chi ci vede. Come detto, per me il calcio è emozione”.
Un bilancio sul campionato della squadra. Soddisfatto?
“Come bilancio direi ottimo. Credo che i ragazzi abbiano superato le aspettative, siamo arrivati terzi e abbiamo la miglior difesa e ciò non è da buttate assolutamente soprattutto se condito da ottime prestazioni e gioco espresso, il che, a questi livelli non è facile da vedere. Abbiamo trovato difficoltà dovute al campo pessimo, ai pochi allenamenti a causa dell’enorme affluenza al “Cagnazzi”, ma ci siamo messi d’impegno e abbiamo superato tutte le difficoltà, semplicemente giocando a calcio”.
Qualche nome da segnalare?
“Tutti i ragazzi meritano un plauso e una considerazione per il futuro perché tutti hanno contribuito quando c’è ne era bisogno. È solo merito loro: Goffredo, De Santis, Nicola Colonna, Vincenzo Colonna, Cornacchia, Cristallo, Denora, Quattromini, Facendola, Forte, Giannulli, Kazazi, Lanzolla, Lorusso, Pallotta, Pennacchia. Sono loro il futuro. E un grazie va anche ai ragazzi che per motivi di studio hanno smesso di giocare ma che non hanno mai fatto mancare il loro supporto”.
Progetti futuri? Si continua?
“Spero che i miei progetti futuri possano essere legati ancora a questa società che tanto mi ha dato”.
Adesso una domanda un po’ scomoda. Da osservatore come giudichi il campionato della prima squadra?
“Come allenatore il mio compito è osservare per poter migliorare e non giudicare l’operato degli altri. Certo sia la società, che lo staff tecnico e i giocatori erano chiamati a dare di più per ottenere i risultati che ci spettavano. Ma bisogna farlo insieme!”
E dei progetti extra calcistici cosa ci dici? Anche tu parteciperai a Federicus?
“Al di fuor del calcio il mio primo obiettivo è terminare la magistrale in scienze motorie. Per quanto riguarda Federicus, in base ai miei impegni lavorativi e di studio cercherò di dare il mio contributo per un qualcosa che non può far che bene alla città di Altamura”.
Alberto, grazie per la disponibilità.
“Grazie a te per lo spazio che ci hai concesso. Alla prossima”.

The following two tabs change content below.

La redazione

Comments

comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: