Ultime notizie

Open 5 campetti Martimucci, questa sera premiazione dopo nove mesi di divertimento

Il torneo, giunto alla terza edizione, è terminato la settima scorsa

Open 5

Opne 5 Martimucci

Una settimana fa si è concluso il terzo campionato Open 5 della ditta Martimucci-Rotunno, un campionato spettacolare sia sul campo con squadre di altissimo livello, sia fuori dal campo con una visibilità (specie sui social) pazzesca!
L’Open 5 ha davvero tutto, sembra di vivere un vero campionato con interviste pre e post gara, articoli sportivi sulle partite giocate, una cam personalizzata per il campo live durante la partita e anche negli spogliatoi e da quest’anno gli highlights delle partite riprese con telecamere e montate dallo staff. Che dire un’offerta impareggiabile da far invidia ai colleghi di Premium!
L’Open 5 come già l’anno scorso ha visto svolgersi tre competizioni:

  • Serie A con la vincitrice che viene eletta come vincitrice di tutto l’Open5 e che insieme alla seconda classificata ha il pass per Bibione dove le due squadre cercheranno di dare lustro alla città affrontando alle finali nazionali altri team di tutta Italia
  • La Premier League, la cosiddetta serie cadetta, competizione nella quale le prime 3 squadre accedono al campionato di serie A
  • La coppa Martimucci un grande torneo, aperto a tutte le squadre di Serie A e Premier League, con il fascino dell’eliminazione diretta

In serie A è stato l’anno della Juventus vincitrice per la prima volta, della conferma del solido Milan, delle sorprese di Sampdoria e Torino, della Lazio campione uscente e con un campionato difficile.
Un salto di livello anche per le squadre “toste”, le cosiddette outsider la Fiorentina, l’Atalanta e il nuovo Palermo (semifinalista in coppa). Stagione sorprendente per il giovanissimo Chievo, Sassuolo e Roma; conferme di Inter, Genoa, Udinese e Bologna. Si salvano all’ultimo Napoli e Frosinone, mentre non riescono a restare in serie A il Verona, l’Empoli e il Carpi.
Premier League dominata dallo Stoke City di Kazazi, altra grande cavalcata in vetta dalla prima giornata, alle spalle ecco il Liverpool del social Laterza squadra con un grande collettivo e gioco di squadra eccellente e l’Everton del sempre verde Decandia che ottiene l’ultimo pass per la serie A. Giù dal podio ecco la sorpresa West Ham, campionato eccezionale per loro, l’Arsenal e il City di Rifino (bomber del campionato nonostante un girone intero perso).
Fuori dalla “zona Europa” ecco l’imprevedibile Chelsea, autore di grandi partite ma anche di impensabili sconfitte, il Sunderland e il Manchester United squadre che hanno fatto della corsa la loro arma.
Si salvano senza problemi il Tottenham, partito bene a inizio stagione, e il Watford, al primo campionato ma autrice di grandi risultati e partite. Salve pure la grintosa Aston Villa e il Crystal Palace che di un soffio resta salvo. Ultimi posti per lo Swansea, per i correttissimi e sportivi del Newcastle e infine per il Southampton.
Se in campionato i valori emergono con l’andare delle giornate, in coppa non si può aspettare, le partite sono da dentro o fuori e ogni errore può essere fatale. Coppa che quest’anno è stata contesa dalla Lazio e dal Milan (seconda finale consecutiva) ed ha sorriso ai biancocelesti al termine di una finale combattuta e in bilico fino all’ultimo minuto. Uno spettacolo per chi ha seguito il match con grandi giocatori e azioni spettacolari.
Grandi applausi anche per le due semifinaliste eliminate, il Palermo che deve cedere il pass-finale solo al termine della maledetta serie di rigori dopo che nei tempi regolamentari aveva accarezzato l’impresa e per l’Arsenal unica squadra di Premier a raggiungere un piazzamento simile e con un percorso fatto anche di vittorie sorprendenti come contro la Sampdoria.

The following two tabs change content below.

La redazione

Comments

comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: