Ultime notizie

Playoff Eccellenza, Team Altamura sbaglia tutto, il Real Metapontino si regala un sogno

La squadra del presidente Casalnuovo incontrerà nella finale i siciliani del Leonzio

Metapontino-Team

I capitani insieme alla terna arbitrale per il sorteggio del campo

Basilicata batte Puglia 3-0. Almeno nel calcio di Eccellenza. Tanto è accaduto nelle partite di andata e ritorno della semifinale playoff per la promozione in serie D tra i lucani del Rel Metapontino ed i pugliesi del Team Altamura. I primi hanno surclassato i secondi vincendo prima in Puglia, 2-0, due domeniche fa, e dopo in Basilicata, 1-0, ieri, al termine di una gara spigolosa. Ma gli uomini di mister Finamore hanno meritato il passaggio alla finalissima in cui incontreranno i siciliani del Leonzio.
Ecco la cronaca del match del “Michetti” davanti ad una bella cornice di pubblico. La partita l’ha fatta l’Altamura che doveva recuperare il 2-0 subito in casa. Ma solo al 20′ è arrivata la prima azione pericolosa: cross di Senso e Cannito, di testa, ha tirato di poco sulla traversa. Al 25′ Del Core, ancora di testa, ha impegnato Marino. Al 26′, il n. 9 ospite si è destreggiato in area ma ha sparato alto. Al 35′ si è visto il Real: Cotello ha crossato e Margiotta si è esibito in una rovesciata che non ha impensierito Spadavecchia. Al 45′ bordata da fuori area di Berardi ma il pallone è andato di poco alto. E qui si è chiusa la prima frazione di gioco.
Secondo tempo. Al 9′ Del Core è andato in rete ma dopo che l’arbitro aveva fischiato il fuori gioco. Un minuto dopo l’episodio che, forse, ha segnato il match. Rinvio dei lucani verso Cirigliano che è scattato in posizione regolare ma è stato atterrato da Lenoci. Espulsione per fallo da ultimo uomo. Per l’Altamura l'”affare” è diventato complicato. Ed è venuto fuori il Real. Sulla punizione per il fallo su Cirigliano, al 10′, Cordisco ha centrato il “sette” a portiere battuto. Al 20′ azione CotelloCirigliano con tiro deviato in angolo. Al 29′ Casale, solo davanti al n. 1 ospite, ha tirato a lato. La gara sembrava non dare più nulla sino al 40′ quando Cotello, dalla sua metà campo, ha saltato tre avversari prima di battere Spadavecchia. Ed è stata l’apoteosi per i biancocelesti di casa. Ma non era finita. Al 47′ l’arbitro ha fischiato un rigore a favore dell’Altamura. Ma Visconti ha mandato alto.
Alla fine Finamore ha gongolato: “Mai accaduto che una lucana nei playoff per la D avesse battuto una pugliese. La mia squadra è matura per il salto di categoria”. In casa Team Altamura, invece, è stata “burrasca” su mister Panarelli. Il DS Dammacco gli ha dato il benservito. Ma la presidentessa Dilena: “Panarelli ha la mia fiducia. Ragioneremo a mente fredda in società sulle cause della nostra eliminazione”.

REAL METAPONTINO – TEAM ALTAMURA 1-0

REAL METAPONTINO: Marino, Abbatangelo (36′ st Giannotta), Ambrosecchia, Cordisco, Manolio, Casale, Cotello, Ostaku, Appella, Margiotta (29′ st Guarino), Cirigliano (35′ st Persia). All. Finamore.
TEAM ALTAMURA: Spadavecchia, Natale (29′ st Mancini), Dispoto (9′ st Visconti), Cannito, Leide, Diagnè, Di Senso (34′ st Curci), Berardi, Del Core, Logrieco, Lenoci. All. Panarelli.
ARBITRO: Falasca, di Pescara.
RETI: 40′ st Cotello (RM).
AMMONITI: Margiotta, Casale, Cordisco (RM); Di Senso (TA).
ESPULSI: 10′ st Lenoci (TA), per fallo da ultimo uomo.
NOTE: Spettatori circa 1000.

La Gazzetta del Mezzogiorno

The following two tabs change content below.

La redazione

Comments

comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: