Ultime notizie

Sporting Altamura, arriva il primo stop in campionato

Sporting Altamura e Libertas Molfetta schierate a centrocampoAd infliggerlo, la Libertas Molfetta

Arriva la prima sconfitta nel campionato regionale di Eccellenza per lo Sporting Altamura che, al “D’Angelo”, ospitava la Libertas Molfetta. 2 a 1 il risultato finale per gli ospiti, bravi a sfruttare le poche occasioni avute, da dimenticare, invece, la prestazione degli altamurani, apparsi imprecisi e poco propositivi.
Con Radicchio out per infortunio, mister Di Maio rispolvera dal primo minuto D’Introno, affiancato da Selvaggi e Stefanini, liberi di scorrazzare sulle fasce. Chiavi del centrocampo affidate a Fiorentino. Il presidente-allenatore degli ospiti Lanza schiera una formazione ben messa in campo che ha come punta di diamante Cesareo.
Prima parte di partita senza azioni degne di nota, tant’è che per il primo tiro in porta bisogna aspettare il 24′ quando Dentamaro, con una punizione dai 20 metri, non inquadra la porta. Qualche minuto più tardi ci prova Civita che, da poco dentro l’area, lascia partire un diagonale che colpisce il palo esterno. È il preludio al goal che giunge al 31′: palla vagante al limite dell’area, ne approfitta Cesareo che lascia partire un tiro che colpisce la traversa, carambola sulla schiena di Jeszensky e termina in rete. Lo Sporting sembra incapace di reagire e così va al riposo sotto di uno.
L’inizio di ripresa è un incubo per lo Sporting Altamura che dopo appena quattro minuti subisce il secondo goal: cross innocuo al centro dell’area, la palla scavalca Dibenedetto e per Cesareo è un gioco da ragazzi superare l’estremo di casa. La squadra altamurana sembra stordita ed impegna qualche minuto a reagire. Al 16′ ci prova Fiorentino dalla bandierina ma Musacco alza sopra la traversa, al 21′ è la volta di a Stefanini, servito sul secondo palo da Selvaggi, ma il suo tiro si spegne sul fondo, qualche minuto dopo è Montemurro dopo un’azione insistita a trovare la decisiva deviazione in angolo di un difensore ospite. Il centrocampista altamurano di rifà al 27′ quando deviando una punizione dal vertice sinistro dell’area calciata da Fiorentino, riapre i giochi. Due minuti dopo la rincorsa è quasi completata: rigore per atterramento di D’Introno, tiro affidato a Dibenedetto che però si fa ipnotizzare da Musacco che si allunga sulla desta e respinge. Lo Sporting, comunque, non si arrende ma si scopre troppo, rischiando di subire il terzo goal ad opera di Barone che, però, in contropiede spreca tutto. Gli altamurani tentato l’assalto finale, ma il risultato non cambia più.
A seguito di questa sconfitta, la seconda consecutiva dopo quella di Giovedì contro il Mola in Coppa Italia, lo Sporting scivola in quarta posizione, superato dal Nardò. Prossimo impegno in casa della Sudest Locorotondo.

SPORTING ALTAMURA – LIBERTAS MOLFETTA 2-1

SPORTING ALTAMURA: Jeszensky, Armento, Cavaliere, Bucci, Cannito, Dibenedetto, Selvaggi (23’ st Aloisio), Fiorentino, D’Introno, Montemurro, Stefanini. A disposizione: Coretti, Tancredi, Castoro, Squiccimarri, Chisena, Tragni. Allenatore: Di Maio.
LIBERTAS MOLFETTA: Musacco, Muciaccia, Calefato, Dentamaro, Amoruso, Grazioso, Vitale (34’ st Barone), Turitto, Cesareo (41’ st Sallustio), Lanave, Civita. A disposizione: Serrano, De Ceglia, De Gennaro, Ferri, Giovine. Allenatore: Lanza.
ARBITRO: Balestrucci di Barletta coadiuvato da Talucci di Taranto e Tramis di Lecce.
RETI: 30’ pt Jeszensky (LM, aut.); 4’ st Cesareo (LM), 27’ st Montemurro (SA).
AMMONITI: Dibenedetto, Armento, Bucci, Cannito (SA); Vitale, Turitto, Lanave, Barone (LM)
NOTE: cielo coperto, temperatura 12°, spettatori 1.500 circa

La videosintesi a cura dell’Ufficio Stampa Sporting Altamura

{youtube}NzBI0ztN5hk|600|450|{/youtube}

The following two tabs change content below.

La redazione

Comments

comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: