Archivi tag: Giovanissimi

Ultrattivi, una domenica nel segno del quattro

Domenica nel segno del quattro per gli Ultrattivi. Ai quattro gol messi rifilati nella mattina dai Giovanissimi all’Audace Molfetta nella nel campionato regionale di Categoria, hanno fatto seguito, nel pomeriggio, altri quattro sigilli di Rizzi, capitan Dilerma, Francia
e Calia, con i quali la prima squadra, impegnata nel campionato di 1^ Categoria, si è sbarazzata del Barium. Due importanti vittorie senza gol subiti che, soprattutto per quanto riguarda i Giovanissimi, hanno notevole importanza ai fini della classifica. Per quanto riguarda la prima squadra, invece, dopo la bella prestazione, aumenta il rimpianto per le occasioni perse in passato. Parola di mister Colonna. Ecco le dichiarazioni del tecnico altamurano raccolte da Lorenzo Giordano.

La Pellegrino Sport fa su il doppio derby

PellegrinoAllieviFasciaB-1Vanno sempre più spediti gli allievi della Pellegrino Sport che nel campionato fascia B sono secondi in classifica (l’Avanti Altamura è a +1 ma ha disputato una partita in più) ma sono i favoriti per il primo posto. Dopo la vittoria per 4-1 nella prima giornata e il turno di riposo nella seconda, la Pellegrino batte la compaesana Agon Altamura 2-1 nella 3^ giornata facendo bottino pieno in un combattutissimo derby. Vittoria meritata che ha visto prevalere i ragazzi di Mister Sardone anche nel gioco e nelle occasioni create. Tre punti dal sapore speciale che sfatano la maledizione Agon contro cui la Pellegrino negli anni scorsi non è mai riuscita a prevalere a volte pur meritandolo.
Notaristefano sfiora il goal su calcio d’angolo ma a passare in vantaggio è l’Agon. Rinvio dal fondo, colpo di testa all’indietro a centrocampo che spiazza tutta la retroguardia difensiva e rete facile per l’attaccante Ragone. Nel secondo tempo la Pellegrino aumenta la pressione e solo per miracolo Ostuni non trova il goal su punizione: la palla finisce sulla traversa e poi termina involontariamente tra le braccia del portiere. Ma è solo il preludio al goal che arriva poco dopo su calcio di rigore trasformato da Hysaj. La partita si incattivisce anche per colpa di un arbitro in grandissima difficoltà. Espulsi probabilmente ingiuste di Ragone per la Pellegrino per un fallo non da rosso e Sciannandeno per l’Agon per reazione. Questa è la giornata di Hysaj nel bene e nel male. Prima trasforma un altro calcio di rigore portando la squadra in vantaggio ma poi lascia il campo anche lui espulso. Ma l’arbitro non la finisce qui e dimostra ancora il cartellino facile quando espelle il quarto giocatore in pochi minuti, Tamborra dell’Agon. La Pellegrino riesce in 9 contro 9 a gestire la partita e a guadagnare 3 punti fondamentali per aspirare al primo posto.
Meno combattuto l’impegno della 4^ giornata in casa del F.C. Gravina: vittoria per 9-1. Fin dall’inizio è netta la superiorità degli altamurani che segnano 9 goal ma, soprattutto nel primo tempo, non concretizzano occasioni colossali. Ostuni sblocca il match, poi Decandia, il 3-0 lo firma Loiudice. Un’ingenuità difensiva regala il 3-1 ai padroni di casa. Nella ripresa è show di Hysaj (tripletta). Le altre tre reti le segnano Capellupo, Decandia e Livrieri (gol bellissimo su un’azione personale partita da centrocampo). Protagonista anche il portiere Cammisa con 3 assist. Prossimo impegno giovedì 14 in casa del Toritto.
Da sottolineare anche la vittoria nel derby dei giovanissimi della Pellegrino Sport contro l’Agon. 2-0 per i ragazzi di Mister Cianciotta, reti di Natalicchio e Cappiello.

Agon Club Giovanissimi,congedo con successo

Agon-FescaVittoria convincente nell’ultimo appuntamento stagionale per gli allievi di mister Dibenedetto che riescono a dominare senza particolari difficoltà il Real Football.
Partita inizialmente equilibrata, ma a pochi minuti dal fischio iniziale gli altamurani rimangono in dieci a causa di un ingenuo fallo di reazione di Manfredi. L’Agon non si scompone e continua a creare occasioni. Il gol è nell’aria, e arriva a metà della prima frazione di gioco con Carone che risolve una mischia successiva ad un calcio d angolo. Si va al riposo sul punteggio di 1 0.
Il secondo tempo segue lo stesso canovaccio del primo e addirittura i murgiani trovano il raddoppio con Haremi che segna nonostante l inferiorità numerica con un gran diagonale dal limite dell’area di rigore. Quando la partita sembra avviarsi verso la sua naturale conclusione il capitano degli altamurani si fa espellere per effetto di un doppio giallo lasciando la squadra in nove. Nonostante la doppia inferiorità, gli altamurani si difendono con ordine guidati dai due centrali difensivi Mastromarino e Caputo, e addirittura trovano il tris con un rapido e letale contropiede finalizzato ancora una volta da Carone che trova la personale doppietta.
Quarto posto in classifica per gli Allievi regionali dell’Agon Club Altamura.

Epilogo di campionato amaro per la Pellegrino Sport

Pellegrino SportCosì come spesso accade nei film, questo non è uno di quelli a lieto fine, la storia sembra cominciata e finita nel medesimo posto. Lì sul campo da gioco di Gravina in Puglia i ragazzi della Pellegrino due anni fa hanno disputato la partita decisiva per la vittoria nel campionato provinciale giovanissimi. Domenica scorsa invece il pareggio con la squadra di casa ha decretato la retrocessione della squadra oggi degli allievi.
Sono passati solo due anni ma sembra un’eternità. Alcuni giocatori della vecchia squadra disputano campionati a vari livelli in altre compagini, ma questo non può riuscire a giustificare il calo vistoso in termini di grinta, gioco e determinazione registrato nella squadra in questo campionato. A Gravina era obbligatorio vincere per continuare a lottare per una salvezza, a lungo cercata ma sempre vista come un miraggio. Alla fine restano solo i rimpianti, rimpianti per un girone d’andata disastroso, quasi impossibile da rimarginare. La prima vittoria è arrivata infatti al match d’andata contro la stessa squadra gravinese, la Calcio Promotion, soltanto alla 9^ giornata di campionato. Troppe occasioni buttate via anche nel girone di ritorno, troppi punti persi in casa quando l’anno scorso la salvezza tranquilla fu costruita tra le mura amiche. Troppa superficialità, che è andata a vanificare le grosse potenzialità di questa squadra che è andata vicina alla vittoria contro la prima classificata del torneo, la Wonderful e comunque si è quasi sempre battuta alla pari con tutte le squadre del campionato. Ma dietro l’angolo si nascondeva sempre una leggerezza, una disattenzione, un goal preso nell’ ultimo minuto, un rigore sbagliato, un goal improbabile che hanno determinato sconfitte o pareggi con un’infinità di punti persi durante il cammino. Oggi la squadra avrebbe dovuto avere almeno dieci punti in più e collocata in una posizione in classifica di assoluta tranquillità. Ma vi è anche dell’altro. Per diversi mesi, a causa dell’indisponibilità del campo Cagnazzi, i ragazzi sono stati costretti ad allenarsi su un campo a cinque creando durante le partite di campionato problemi di adattabilità e posizionamento nel campo ad undici. Inoltre, a causa del numero esiguo dei componenti la squadra, a fronte di giocatori infortunati o squalificati, la panchina è sempre rimasta sguarnita impedendo così all’ allenatore di effettuare cambi che avrebbero potuto dare nuova linfa e vigore al gioco della squadra. Tante le cause che hanno determinato questa retrocessione sulle quali converrà riflettere. Ma passiamo alla partita.
La Pellegrino inizia forte vogliosa dei tre punti e ha la grande occasione con Hysaj che dopo uno slalom in area è troppo altruista e invece di tirare prova un passaggio però intercettato dalla difesa. Senza il portiere titolare Ostuni, Continisio e Cammisa, la Pellegrino regge discretamente in difesa ma arriva il goal della Calcio Promotion in seguito ad un’azione personale sulla sinistra: 1-0 e situazione ora disperata. Nel secondo tempo la Pellegrino gioca meglio e rintana gli avversari nella loro metà campo. Le occasioni nitide sono poche ma Colonna trova il pareggio su calcio di rigore. Negli ultimi minuti è un vero e proprio assalto ma neanche i 6 minuti di recupero concessi dall’arbitro consentono agli altamurani di segnare il goal della vita. Ultima partita a Terlizzi contro la 3^ in classifica Olimpia Sacro Cuore per chiudere con onore il campionato.
I giovanissimi, ancora in corsa per la salvezza, sono sconfitti in modo eclatante in casa dalla seconda in classifica, Wonderful, ancora in lotta per il titolo. Il risultato finale è di 9-1! Rete per gli altamurani di Colonna sullo 0-7. Poco da dire su questa partita dominata a 360° dagli avversari, vittoria forse di dimensioni fin troppo esagerate causa diversi goal subiti su palle inattive. La Pellegrino si gioca quindi la salvezza nell’ ultima giornata in casa contro il Giovinazzo. Sarà obbligatorio vincere e sperare in un passo falso della New Green Park. La partita si disputerà al Cagnazzi domenica 15 Marzo alle ore 11 e si spera che un buon numero di spettatori ci sia ad incitare i nostri ragazzi.

Pellegrino Sport, i giovanissimi ancora in corsa per la salvezza

PellegrinoSport2014-1I giovanissimi della Pellegrino continuano a sperare nella salvezza con la pesantissima vittoria in casa della New Green Park per 1-0 con rete di Decandia. Ora sono a -2 dalla salvezza, ma a 2 punti in più ci sono ben 3 squadre. Decisivo il recupero della partita contro la Wonderful del 22 febbraio, rinviata per pioggia che si disputerà domenica 8 al Cagnazzi alle ore 11.
Brutte notizie invece per quanto riguarda gli allievi che perdono una grossa opportunità per ritornare in corsa per la salvezza uscendo sconfitti in casa contro il Bellavista per 4-1. Partita giocata su un campo in pessime condizioni per la pioggia ma questo non può costituire un alibi per la brutta prestazione, condita da un bel po’ di sfortuna. I primi due goal per i bitontini arrivano infatti in seguito a due autogoal nel tentativo di anticipare gli attaccanti su cross dal fondo: 2 goal praticamente fotocopia. Goal annullato a Continisio per fuorigioco ma soprattutto Colonna fallisce dal dischetto il goal che avrebbe riaperto il match tirando fuori. Nel secondo tempo arriva il 3° goal in modo molto ingenuo in seguito ad una palla persa su punizione battuta malissimo nella propria metà campo. Reale con l’aiutino del portiere trova il suo primo goal stagionale che dà un po’ più di brio al finale del match. Ma in seguito arriva anche il 4-1 che chiude i conti. Rimpianti per l’occasionissima sprecata da Traetta.
La Pellegrino fallisce un’occasione clamorosa perché la diretta concorrente alla salvezza, il Fesca a + 5 dagli altamurani ha perso per 1-0 in casa contro l’ultima in classifica, il Levante. Ora per la Pellegrino la salvezza sembra un miraggio troppo lontano da raggiungere infatti mancano solo due partite da disputare compresa quella da recuperare domenica 8 Marzo contro la Calcio Promotion a Gravina, rinviata per pioggia il 22 febbraio.

Ultima in casa dei Giovanissimi dell’Agon

Agon-NewAcademyI Giovanissimi Regionali del’Agon Club Altamura si congedano dal pubblico del Cagnazzi con una vittoria nella gara contro i pari età del New Accademy Bari con il risultato di tre a zero e scavalcando il Free Time al terzo posto in classifica.La formazione altamurana sin dai primi minuti prende in mano le redini della gara e si rende pericolosa più di una volta con il solito Ragone che colpisce la traversa con un tiro da fuori. E’ il prologo al gol che arriva puntuale con il centravanti altamurano che, dopo aver superato in dribbling tre avversari, piazza la sfera alla destra del portiere. Per Alessandro Ragone è il gol n. 21 in questa stagione. Nella seconda frazione di gioco l’Agon non si accontenta e dopo alcuni tentativi raddoppia con Antonio Caggiano che finalizza con un tiro teso un doppio scambio con Alessandro Ragone. C’è gloria anche per Nicolò Gramegna che realizza la terza rete con un gran tiro dalla distanza.
La partita, il gioco espresso, i gol, la vittoria, lasciano il posto al comportamento corretto ed esemplare tenuto in campo dai giocatori, dai dirigenti, dagli allenatori ed infine dai genitori di entrambe la squadre. Possiamo dire, a nostro modesto parere e con tutta onestà , che il New Accademy Bari è stata la formazione più corretta di tutto il campionato.
Come sempre il New Accademy Bari premia ad ogni gara il miglior giocatore della squadra avversaria ed il premio è stato assegnato a Vito Castellano, mentre il premio ad ogni giocatore della squadra barese è stato un pezzo del nostro buon pane di Altamura, perché alla fine lo sport deve essere una festa.

Pellegrino Sport, doppia vittoria sull’Avanti nel derby

Pellegrino SportEra da tempo che non riuscivamo a titolare un articolo in questo modo. Domenica 15 Febbraio entrambe le squadre della Pellegrino sport, allievi e giovanissimi, sono uscite vincitrici dal doppio scontro con le formazioni della compaesana Avanti.
Nell’impegno della 19^ giornata, disputatosi domenica 15 Febbraio al campo Cagnazzi, gli allievi della Pellegrino Sport si aggiudicano i 3 punti battendo l’Avanti Altamura per 2-1. Vittoria dal sapore speciale in quanto si tratta del primo derby vinto in stagione per altro in rimonta. Vittoria meritata per la Pellegrino che ha subito un solo tiro in porta che ha portato al goal l’Avanti, dopo un’azione a dir poco rocambolesca. Ma prima del goal la Pellegrino aveva avuto due ghiotte occasioni con Ostuni, su una di queste decisivo è stato l’ intervento strepitoso del portiere avversario. Nella ripresa la Pellegrino parte con un altro piglio ed è brava a trovare subito il pareggio. In una partita così bloccata anche le rimesse laterali in attacco vanno sfruttate ed è ciò che fa la Pellegrino. Facendola batte una rimessa lunga dalla destra , perfetta spizzata di testa di Traetta appena entrato e inserimento di Loiudice, dimenticato dai difensori avversari, sul secondo palo che non manca l’appuntamento con il goal. Questo è il goal della svolta, che dà la carica alla Pellegrino per vincere una partita fondamentale. In tutto il secondo tempo c’è una sola squadra in campo e le assenze pesanti di Hysaj, Continisio, aggiunte a quella di Cammisa,indisponibile da più partite, non sembrano pesare più di tanto. L’azione del secondo goal parte ancora da rimessa laterale, questa volta da sinistra. Loiudice batte per Ostuni che semina due avversari prima di essere steso in area: calcio di rigore! Dal dischetto parte lo specialista Nicola Colonna che insacca per il 2-1. A questo punto la Pellegrino deve solo gestire il match che regala 3 punti vitali per sperare ancora nella salvezza, che ora dista 4 punti a 3 giornate dal termine. Prossimo impegno a Gravina contro la Calcio Promotion, desiderosa di vendetta dopo la vittoria degli altamurani nella partita d’andata.
Anche i giovanissimi battono l’Avanti per 2-0 al campo Delfinello (Notaristefano e autogoal). Questi 3 punti valgono oro ma la salvezza dista 4 punti. Perciò domenica prossima sarà fondamentale battere la Wonderful Bari al Cagnazzi, anche se non sarà semplice visto che si trova in 2^ posizione a -1 dalla prima in classifica.

Agon Club, buon pareggio per gli allievi

AgonClubGiovanissimiSi allunga la striscia di risultati utili della formazione degli allievi regionali dell’Agon Club Altamura che riesce ad agguantare un buon pareggio su un campo proibitivo come quello del Fesca Flaminio Bari.
Inizio negativo dei ragazzi di mister Dibenedetto che appaiono contratti ed impauriti. I padroni di casa prendono in mano il pallino del gioco e con ottime trame si avvicinano pericolosamente alla porta difesa da Vitale che con due fantastici interventi mantiene il punteggio sullo 0-0. Tuttavia il gol dei padroni di casa è nell’aria. Il numero 7 del Fesca sfrutta due amnesie difensive degli altamurani e porta il punteggio addirittura sul 2-0 in pochi minuti. L’uno-due dei baresi stordisce gli ospiti che rischiano di subire il terzo gol in più di una occasione. Si torna negli spogliatoi sul punteggio di 2-0.
Nel secondo tempo però il copione della partita cambia totalmente, infatti i ragazzi dell’ Agon cominciano ad affacciarsi con frequenza nell’area avversaria. Il gol che accorcia le distanze arriva dal bomber altamurano Mario Lorusso che risolve una mischia in area con un destro potente. Gli altamurani continuano imperterriti ad assediare la metà campo dei padroni di casa ma falliscono il pareggio in un paio di occasioni con Kazazi e Manfredi. Ad una manciata di minuti dalla fine però arriva il meritato pareggio con il difensore Mastromarino che su assist di Alberto Farella fredda il portiere avversario. Il match si conclude dunque con il punteggio di 2-2. Il Pareggio tutto sommato è il risultato giusto considerando le occasioni avute da entrambe le parti. Prossimo impegno casalingo degli allievi dell’Agon contro la capolista Wonderful S. Spirito.
Terza vittoria consecutiva, invece, per i giovanissimi regionali. Finisce tre a uno per l’Agon Club Altamura la partita di domenica scorsa al Cagnazzi contro la formazione del Fesca Flaminio.
Buon approccio alla gara per i giovanissimi altamurani che al 10′ vanno in vantaggio con Michele Sardone con un bel tiro da fuori. La replica del Fesca non si fa attendere e passano altri 10′ e arriva il pareggio su calcio di punizione battuto da circa sette metri oltre il limite dell’area.
Pronta la reazione dell’ Agon che si riporta subito in vantaggio con Tamborra che ribadisce in rete su corta respinta del portiere ospite. Nel secondo tempo la squadra altamurana tiene sempre in mano il pallino del gioco e molte sono le occasioni per chiudere la partita prima che Nicolò Gramegna chiuda definitivamente i conti con un bel diagonale che batte l’incolpevole estremo difensore del Fesca. Prossima gara in trasferta contro la Promotion Gravina.

Doppio derby per la Pellegrino Sport

Berby Agon Club - Pellegrino SportDomenica 8 Febbraio  si è svolto un derby parallelo tra i giovanissimi e allievi della Pellegrino e dell’ Agon .  In entrambe le partite si è imposta di misura l’ Agon.
Gli allievi della Pellegrino nel primo tempo sono riusciti a contenere i numerosi attacchi dell’ Agon che comunque va in vantaggio per essere raggiunta subito dopo da un goal segnato su rigore dal solito Colonna che ancora una volta con freddezza riesce a battere il portiere.  Primo tempo interessante con azioni ripetute in attacco dei ragazzi dell’ Agon che in più occasioni si spingono nell’ area avversaria sfiorando il goal. La Pellegrino cerca di giocare di rimessa puntando sull’intensità ma le occasioni da goal non arrivano a grappoli.
Il secondo tempo vede un’ Agon meno aggressiva e incisiva, probabilmente aveva speso molto nel primo tempo, che riesce comunque a portarsi in vantaggio. Ma sullo sviluppo di una punizione in area a pochi metri dalla porta Colonna con un violento tiro riesce a perforare il muro umano di tutti i giocatori dell’ Agon che si erano schierati davanti alla porta per scongiurare un goal che comunque è avvenuto. La partita si stava avviando verso il pareggio quando ancora una volta in questo campionato andava in scena una situazione vissuta più volte. Sullo sviluppo di un calcio d’ angolo, che si sarebbe potuto evitare, arriva il terzo goal per l’ Agon in seguito ad uno splendido colpo di testa. La Pellegrino prova a sparare le ultime cartucce a sua disposizione ma purtroppo il suo attacco non riesce a impensierire più di tanto il portiere avversario.
Ancora una volta i ragazzi della Pellegrino sport lasciano i tre punti agli avversari , sconfitta maturata per l’ ennesima volta negli ultimi minuti di gioco. La matematica non condanna ancora la Pellegrino alla retrocessione e dunque sulla carta potrebbe essere ancora in grado di sollevarsi dalla palude di fine classifica. Ma per ottenere questo risultato è necessario tirare fuori grinta, coraggio, lucidità, gioco, determinazione, scaltrezza e voglia di vincere. Cose queste che raramente quest’ anno i ragazzi della Pellegrino sport sono riusciti ad esprimere per i motivi più vari. Ma l’aria di derby non è ancora svanita. Domenica infatti al Cagnazzi si gioca un altro scontro tra due squadre altamurane. La Pellegrino avrà di fronte l’Avanti Altamura, penultima. Se si vuole ancora sperare in ciò che ora sembra un miracolo, la vittoria è obbligatoria in quanto la salvezza dista 6 punti a 4 partite dal termine del campionato.
Problematica anche la situazione dei giovanissimi che dopo essere usciti sconfitti 1-0 nel derby contro l’Agon se la vedranno anch’essi con l’Avanti (ultima), ma al Delfinello. La salvezza dista 7 punti quindi fino a quando la matematica non li condannerà dovranno far di tutto per finire il campionato a testa alta e poi chissà…
Continuano le iniziative della scuola calcio Pellegrino che in occasione della partita Juventus-Genoa del 22 Marzo 2015 porterà i propri piccoli calciatori nel magico Juventus Stadium a Torino per salutare in campo i giocatori della Juventus, leader indiscussa dell’ attuale campionato.

Agon Club Altamura, ancora doppio successo

Agon Club GiovanissimiQuinta vittoria in sei gare per gli allievi regionali dell’Agon Altamura che domano i cugini della Pellegrino sport in un match vibrante e ricco di colpi di scena.
Cominciano benissimo i ragazzi allenati da Dibenedetto sfiorando il vantaggio più volte con il centravanti Mario Lorusso. Il gol arriva poco dopo con il solito Colamonaco che sfrutta al meglio un delizioso assist di Lorusso. Nel momento migliore dell’Agon la Pellegrino pareggia i conti con Colonna che segna su un calcio di rigore causato da un pasticcio difensivo su calcio d’angolo. Si va al riposo sul punteggio di 1-1, ma appena tornati in campo l’Agon si riporta in vantaggio con un bel diagonale di Arduo su assist di Sciannandeno. La Pellegrino non si da per vinta e riesce a riportare il punteggio in parità con Colonna che segna su una punizione a due in area di rigore dell’Agon. Quando tutto lascia pensare al pareggio come risultato finale, i ragazzi di Dibenedetto si riportano in vantaggio, ancora una volta con Arduo che gira in rete di testa un corner di Michael Colamonaco, firmando la personale doppietta.
Vittoria complessivamente meritata per i ragazzi dell’Agon che hanno subito due reti sulle uniche due disattenzioni della difesa, sprecando molto in avanti a dispetto della buona media realizzativa. Prossimo impegno a Bari con il Fesca Flaminio.
Dopo la vittoria degli Allievi, anche i Giovanissimi regionali dell’Agon vincono il derby contro la Pellegrino Sport.
Partita poco piacevole e spigolosa con un primo tempo che registra una leggera supremazia dell’Agon e un’occasione per parte: un’incursione di G. Perrucci con un traversone dal fondo che attraversa tutta l’area di rigore per l’Agon e un tiro centrale da fuori di Notaristefano per la Pellegrino. Nel secondo tempo con l’ingresso di Angelo Francia l’Agon osa di più e dopo il gol annullato a Enzo Piccininni per fuorigioco apparso per lo meno dubbio, passa in vantaggio al15′ con il solito Alessandro Ragone che approfitta di un’indecisione del portiere avversario ed insacca. Dopo il vantaggio l’Agon controlla agevolmente la gara concedendo solo un’occasione alla Pellegrino Sport su una palla persa a centrocampo che innesca il contropiede dei padroni di casa finalizzato da Decandia e neutralizzato dal portiere G. Clemente.
Da registrare l’espulsione di Antonio Caggiano nell’ultimo minuto di recupero.