Ultime notizie

Team Altamura, arriva il Molfetta

La squadra altamurana costretta ancora lontana dal D'Angelo

TeamAllenamento

Il Team Altamura impegnato in allenamento

Sfida incertissima quella che domani pomeriggio allo stadio comunale di Toritto vedrà una contro l’altra due delle squadre date per favorite per la vittoria del campionato di Eccellenza, ma che, per certi versi, hanno deluso le attese: Team Altamura e Molfetta Sportiva.
Il tecnico altamurano Columbo, per questa delicatissima sfida, non potrà contare, ancora una volta, sulla squadra al completo a causa delle tante espulsioni rimediate dai giocatori altamurani in questo inizio di campionato. Per questo motivo mancheranno Moscelli e Logrieco mentre tornerà, dopo due giornate di stop, Di Rito che andrà a comporre una coppia d’attacco da sogno con Lacarra, alla ricerca del primo centro stagionale. Non sarà della partita anche il difensore centrale Cannito che ha rimediato la rottura sub-totale della fascia plantare. Per lui si parla di un mese di stop.
A parlarci di questo difficile inizio di stagione è l’addetto stampa del Team Altamurana, Giuseppe Lucariello, raggiunto dai nostri microfoni: “La squadra è sulla strada della ripresa, sta riacquistando fiducia nei propri mezzi e sta macinando anche gioco. Il tecnico non hai mai avuto la formazione al completo a causa delle numerose espulsioni rimediate e questo ci sta penalizzando. Un altro aspetto da evidenziare è che non abbiamo ancora mai giocato al D’Angelo di Altamura e ogni domenica siamo costretti a giocare fuori paese, questo sicuramente non aiuta. Giocatori, staff e dirigenza, comunque, sono sereni e sicuri dei propri mezzi. Domenica sarà un bel test probante contro una delle squadre più attrezzate del campionato come il Molfetta, sarà una partita combattuta sino all’ultimo minuto. Nonostante i molfettesi non hanno ancora rimpiazzato Fumai esonerato settimana scorsa, verranno con il coltello fra i denti e sicuramente troveranno un Altamura altrettanto affamata”.
La Molfetta Sportiva arriva a questa partita senza particolari problemi di formazione. Gli adriatici condividono con i murgiani un percorso abbastanza simile fatto di qualche battuta d’arresto inaspettata e il cambio del tecnico con il quale si era iniziata la stagione, in questo caso Fumai. La cosa strana, invece, è che il vulcanico “patron” Lanza non abbia ancora scelto il suo sostituto, decidendo in prima persona la formazione da mandare in campo. Non è certo una novità per i molfettesi ma questa decisione non è andata giù agli altri dirigenti, primo fra tutti Saverio Bufi. Queste le sue dichiarazioni rilasciate alla Gazzetta del Mezzogiorno: “Ho deciso di restare nell’organigramma dirigenziale perché il presidente Mauro Lanza cambi rotta. Qualche giorno fa gli ho detto: voglio essere il tuo migliore amico perché l’estate scorsa io e Paolo De Gennaro, Ennio Cormio, Vito Fumai e Giovanni Di Benedetto abbiamo deciso di essere al tuo fianco. Ma posso diventare il tuo peggior nemico”. Il dirigente molfettese ha concluso con un invito: “Ho la tifoseria dalla mia parte. Chiedo a loro, che sono la passione sportiva di prendere una posizione per indurre la presidenza a correggere certi comportamenti o a trarne le estreme conseguenze. Ma mi rivolgo anche all’amministrazione comunale. Ci metto la faccia io, vorrei che lo facessero anche altri”.
Insomma, per la Molfetta Sportiva non proprio una vigilia di partita serena, anche se la squadra potrebbe non risentirne come già successo domenica scorsa con la vittoria sul Trani.
Arbitrerà la contesa Daddato di Barletta, assistito da Tomasi di Taranto e Gasparre di Bari.

The following two tabs change content below.
Domenico Olivieri

Domenico Olivieri

Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Comments

comments

Domenico Olivieri
CircaDomenico Olivieri (214 Articles)
Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: