Ultime notizie

Team Altamura, bella affermazione a Novoli

Tre punti meritati per la squadra altamurana in terra salentina

novoli-altamura

I giocatori altamurani festeggiano dopo un gol (ph. Gabriele Vitale)

Sembra aver ritrovato la strada giusta il Team Altamura che, dopo la vittoria all’ultimo respiro di domenica scorsa contro l’Atletico Vieste, centra il secondo successo consecutivo, questa volta in trasferta, superando per 3 a 1 il Novoli. Notevoli i progressi compiuti dalla formazione biancorossa anche a livello di gioco, nonostante il campo ai limiti dell’impraticabile, anche se sono state tante le occasioni sprecate, fatto questo che ha permesso ai padroni di casa di restare in partita per tutti il primo tempo.
E un Team Altamura quasi al completo quello che si presenta a Novoli. L’unica assenza di rilievo è quella di Fernandez, alle prese con alcuni acciacchi e, così, mister Di Maio, in avanti, si affida al tandem da sogno composto da Del Core e Rana. In mediana si rivede Fiorentino, mentre in difesa Colaianni prende il posto di Cannito. Nessun problema di formazione anche per i padroni di casa con Schipa che si affida, per dieci undicesimi, alla formazione vittoriosa contro il Galatina. L’unico cambio riguarda Giannuzzi che lascia il posto a Quarta.
Inizio di partita abbastanza contratto da parte del Team Altamura che, forse condizionato dalle pessime condizioni del terreno di gioco, lascia l’iniziativa al Novoli che si rende pericoloso in due occasioni con Giorgetti e Quarta. Con il passare dei minuti, comunque, gli altamurani diventano padroni del campo, facendo girare velocemente la palla e costruendo parecchie occasioni da gol. La palla, comunque, sembra non voler entrare soprattutto quando Fiorentino colpisce il palo e quando Montemurro, da due passi, non riesce a spingere in rete un assist al bacio Morea. Il primo tempo sembra indirizzato verso lo 0 a 0 ma a pochi minuti dal riposto arriva il vantaggio grazie a Sisalli
che ribadisce in rete una corta respinta di Liaci su tiro di Rana.
A senso unico la ripresa che vede il Team Altamura assoluto padrone del campo e, infatti, la squadra ospite impiega poco più di un quarto d’ora per portarsi avanti di due lunghezze con Montemurro
che, confermandosi centrocampista con uno spiccato senso del gol, insacca con un tap in vincente. La squadra altamurana non sembra accontentarsi del doppio vantaggio e al 21′ confeziona il tris con Rana
che, su cross dalla destra, supera un avversario e il portiere e deposita in rete.
Solo a questo punto, i giocatori biancorossi allentano la presa e, infatti, a dieci minuti dal triplice fischio finale, il Novoli segna il gol della bandiera con Palazzo
che sugli sviluppi di un angolo di Giorgetti, lasciato colpevolmente solo dai difensori altamurani, è libero di insaccare alle spalle di Keita. L’ultimo spezzone di partita va via senza sussulti e, così, il risultato non cambia più. Team Altamura batte Novoli per 3 a 1.
Grazie a questa vittoria il Team Altamura sale a quota 25 punti, recuperando due lunghezze all’Audace Cerignola, avversaria nel prossimo turno di Eccellenza, e a tre dal Bitonto che, grazie alla vittoria in trasferta a Barletta, mantiene la testa della classifica.
Prima dell’Audace Cerignola, però, la squadra altamurana è attesa da un altro appuntamento molto importante: giovedì ad Otranto c’è la semifinale di ritorno della Coppa Italia. Si parte dal pareggio per 1 a 1 maturato all’andata e, quindi, il Team Altamura deve vincere o, al massimo pareggiare almeno per 2 a 2 per accedere all’atto finale.

NOVOLI – TEAM ALTAMURA 1-3

NOVOLI: Liaci, Elia, De Vincentis, Di Silvestro, Indirli, Potì, Vergari (30′ st. Palazzo), Quarta (30′ st Cappellini), Podo, Pignataro, Giorgetti (42′ st Moriero). A disposizione: Bibba, Schiavone, Giannuzzi, De Pascali. Allenatore: Schipa.
TEAM ALTAMURA: Keità, Morea, Colaianni, Montemurro, Montrone, Dibenedetto (35′ st Cannito), Logrieco (25′ st Di Senso), Fiorentino (40′ st Lede), Del Core, Rana, Sisalli. A disposizione. Petruzzelli, Ostuni, Tragni, Bongermino. Allenatore: Di Maio.
ARBITRO: Tagliente di Brindisi.
ASSISTENTI: Lillo e Ruggiero di Brindisi.
RETI: 44′ pt Sisalli (TA); 16′ st Montemurro (TA), 25′ st Rana (TA), 36′ st Palazzo (N).
NOTE: Espulso Pignataro al 44′ st per proteste.

The following two tabs change content below.
Domenico Olivieri

Domenico Olivieri

Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Comments

comments

Domenico Olivieri
CircaDomenico Olivieri (214 Articles)
Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: