Ultime notizie

Team Altamura, era ora!

Ritorno al successo per la squadra biancorossa

team_vieste_900x675

Del Core corre ad abbracciare mister Di Maio dopo la rete del definitivo 3-2

Il Team Altamura è finalmente tornato al successo. La squadra biancorossa, dopo ben quattro pareggi consecutivi, gli ultimi tre per 0 a 0, nel decimo turno del campionato di Eccellenza, ha superato per 3 a 2 un coriaceo Atletico Vieste. Buona, soprattutto sotto l’aspetto caratteriale, la prestazione dei giocatori altamurani, bravi a ribaltare lo svantaggio iniziale e a ottenere i tre punti quando quasi più nessuno ci sperava.
Dopo il pareggio di Coppa contro l’Otranto, partita durante la quale si erano visti dei progressi, mister Di Maio manda in campo una formazione con qualche sorpresa. Spicca la presenza dei due under Tragni e Morea, mentre Logrieco è schierato a ridosso della difesa. Il modulo, comunque, è sempre lo stesso, 3-5-2, con attacco affidato a Fernandez e Rana. Schieramento speculare per mister Cinque che deve rinunciare allo squalificato Milella e all’infortunato Triggiani.
L’inizio di partita, nonostante una certa predominanza territoriale da parte altamurana, è molto noioso e per quasi quaranta minuti le due squadre non riescono a tirare in porta, l’unico azione degna di nota in questo lasso di tempo è un cross di Rana dal vertice sinistro dell’area ospite sul quale Morea, sul fronte opposto, non ci arriva di un soffio, avendo lo specchio della porta libero. Al 42’, poi, il primo tiro in porta: angolo dalla sinistra, torre di Dibenedetto per Montemurro che, dal centro dell’area, tenta la rovesciata con Innangi che si supera respingendo il tiro.
Ripresa molto più movimentata e, infatti, il risultato si sblocca dopo soli cinque minuti di gioco: sono gli ospiti a portarsi in avanti con Sollitto che, su azione d’angolo, svetta più alto di tutti e, di testa, mette la palla in rete. Quasi immediata la reazione del Team che al 12’ pareggia i conti con un colpo di testa di Dibenedetto, bravo a deviare in rete una punizione dalla tre quarti di Logrieco. Sulle ali dell’entusiasmo, i padroni di casa si fiondano nuovamente in avanti e un minuto dopo operano il sorpasso: altra punizione di Logrieco e questa volta ad insaccare di testa è Rana. Al 15’ Logrieco si mette in proprio e impegna severamente Innangi con un diagonale da posizione defilata. Dal possibile gol del 3 a 1, nel giro di pochi minuti si passa al 2 a 2: siamo al 18’ quando, ancora sugli sviluppi di un corner, Trotta tenta la botta dalla distanza, il tiro si trasforma in un assiste per Facecchia che, dal limite dell’area piccola, non dà scampo a Keita. A questo punto mister Di Maio tenta il tutto per tutto mandando in campo prima Di Senso e poi Del Core. Sono proprio i due neo entrati i protagonisti degli ultimi minuti di partita. Il primo, al 40’, colpisce il palo con un tiro cross dalla sinistra, il secondo, quando sta per scoccare il 90’, trasforma il calcio di rigore della vittoria, concesso dall’arbitro a seguito di un fallo di Telera su Fernandez. Dopo i festeggiamenti, a proposito tutta la squadra è corsa ad abbracciare l’allenatore, il direttore di gara decreta cinque minuti di recupero, durante i quali il risultato non cambia più.
Insomma, per il Team Altamura una vittoria sofferta ma che ci voleva, tanto per tenere il passo di Bitonto e Cerignola, entrambe vittorioso, tanto per mettersi alle spalle un periodo di appannamento, lungo un mese e durante il quale la squadra ha perso il primato in classifica. Da segnalare comunque, l’atteggiamento abbastanza ostile da parte del gruppo ultras altamurani che hanno insultato tecnici e giocatori per tutta la durata del match.
Prossimo impegno per i biancorossi in trasferta a Novoli, squadra alla ricerca di punti salvezza.

TEAM ALTAMURA – ATLETICO VIESTE 3-2

TEAM ALTAMURA: Keita, Tragni (21′ st Di Senso), Montrone, Montemurro, Cannito (21′ st Natale), Di Benedetto, Morea, Logrieco (33′ st Del Core), Fernandez, Rana, Sisalli. A disposizione: Petruzzelli, Colaianni, Lede, Ostuni. Allenatore: Di Maio.
ATLETICO VIESTE: Innangi, Caruso, Gallo, Camasta (1′ st Kouame), Sollitto, Telera, Di Mauro (33′ st Santoro), Silvestri (45′ st De Vita M.), Facecchia, Colella, Trotta. A disposizione: Saracino, Sicignano, Partipilo, La Forgia. Allenatore: Cinque.
ARBITRO: Palmisano di Taranto.
ASSISTENTI: Spedicato e Fedele di Lecce.
RETI: 5′ st Sollitto (AV), 12 st Di Benedetto (TA), 13′ st Rana (TA), 18′ st Facecchia (AV), 44′ st Del Core (TA, rig.).
AMMONITI: Logrieco, Fernandez (TA); Telera, Silvestri, Trotta (AV).
RECUPERO: 2′ pt; 5′ st.

The following two tabs change content below.
Domenico Olivieri

Domenico Olivieri

Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Comments

comments

Domenico Olivieri
CircaDomenico Olivieri (214 Articles)
Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: