Ultime notizie

Team Altamura, tre punti all’ultimo respiro

Una punizione di Di Senso a tempo abbondantemente scaduto regala la vittoria alla squadra murgiana

altamura-avetrana

Le squadre schierate a centrocampo

Dopo la scorpacciata di gol di giovedì scorso in Coppa, ci si aspettava un’altra goleada dal Team Altamura che per l’esordio casalingo in questo campionato di Eccellenza ha ospitato la neo promossa Avetrana. Di gol ne sono arrivati “solo” due ma a parte quello, la vittoria risicata per 2 a 1 è arrivata in una maniera rocambolesca con il gol vittoria su punizione nel recupero di Di Senso. Più in generale, per la squadra murgiana una prestazione con più ombre che luci, tante occasioni sprecata e alcune amnesie difensive.
Tutti recuperati i pezzi da novanta per mister Di Maio che si affida al collaudatissimo 3-5-2 con la coppia da sogno Del CoreRana in avanti. L’Avetrana, al debutto nel campionato di Eccellenza, arriva sulla Murgia con un attaccante in più, Richella, schierato subito da titolare, mentre l’altro neo acquisto, Mongelli, si accomoda in panchina.
Partita godibile sin dai primi minuti quella che va in scena sul terreno di gioco del “D’Angelo”, che nonostante i lavori di rizollatura, non è in buone condizioni. Si inizia al 3′ quando Rana, su lancio lungo, si invola verso la porta, salta Maggi ma non riesce a servire Del Core, appostato a centro area. Clamorosa la risposta ospite al 6′, con Arcadio che centra l’incrocio dei pali su punizione. Al 9′ ancora Arcadio spara fuori dopo un cross dalla sinistra di Richella, un minuto dopo è Sisalli a sprecare tutto quando, si invito dalla destra di Natale, fallisce una specie di rigore in movimento. Al 13′ ci riprova Rana che, su un bel cross basso dalla destra di Del Core, spedisce a lato dal limite dell’area piccola. Poi, segue una lunga fase di stanca, con la partita che si infiamma nuovamente al 35′ quando Sisalli, ben imbeccato da Fiorentino, si trova solo contro Maggi che, in uscita, riesce a parare il tiro dell’esterno altamurano. Al 40′ è invece Rosati a rispondere presente con una gran parata su tentativo da distanza ravvicinata di Richella. Negli ultimi scampoli di partita un’altra occasione per parte, prima Maggi dice di no ad un tentativo di testa di Del Corre, poi è Richella a provarci con un’inzuccata che, però, sorvola la traversa.
Ad inizio ripresa, esattamente al 4′, rischia grosso il Team Altamura con Rosati che si supera ancora una volta riuscendo a neutralizzare un tiro da dentro l’area piccola di Eleni, poi, al 10′, arriva il vantaggio dei padroni di casa con Rana
che, su punizione dalla tre quarti di Fiorentino, di testa tocca quel tanto che basta per mettere fuori causa Maggi. Il Team cerca il raddoppio e ci va vicinissimo al 20′ con una punizione dal limite di Fiorentino che chiama Maggi agli straordinari. Pochi minuti più tardi, però, arriva la doccia fredda: retropassaggio corto di Cannito per Rosati, ne approfitta il neo entrato Cimino che dribbla il portiere altamurano e, nonostante il disperato tentativo di salvataggio di Montrone, insacca. Tutto da rifare per i murgiani che, però, complice la pioggia scesa copiosa da metà della ripresa, non riescono a pungere. Mister DI Maio cerca qualche correttivo mandando in campo Di Senso e Logrieco ma, proprio allo scadere, sono gli ospiti a sfiorare il vantaggio con Cimino che colpisce la base del palo direttamente su punizione. Il pareggio sembra ormai cosa fatta ma, nel secondo minuto di recupero, Logrieco conquista una punizione dai venti metri. Sul punto di battuta ci vanno Fiorentino e Di Senso. A calciare è il secondo che piazza la palla nell’angolino basso alla destra dell’incolpevole Maggi. Sulla tribuna si scatena la bolgia e pochi istanti dopo arriva il triplice fischio finale.
Per il Team Altamura, dunque, una vittoria meno scontata di quanto previsto e una certezza: nel campionato di Eccellenza mai dare niente di scontato. In settimana, sarà necessario analizzare quello che non è andato in vista del prossimo impegno che vedrà la squadra altamurana far visita all’Hellas Taranto, già affrontata e battuta in coppa.

TEAM ALTAMURA – AVETRANA 2 -1

TEAM ALTAMURA: Rosato, Natale, Montrone, Montemurro (40′ st Logrieco), Cannito, Dibenedetto, Ostuni, Fiorentino, Del Core, Rana, Sisalli (39′ st Di Senso). A disposizione: Petruzzelli, Colaianni, Lede, Bongermino. Allenatore: Di Maio.
AVETRANA: Maggi, Marinaro, Cimino F., Arcadio, Amadio, Macaluso, De Gaetano, Eleni, Tomasi (47′ st Greco), Richella (41′ st Trisciuzzi), Bucolieri (12′ st Cimino V.). A disposizione: Di Laoro, Gatto, Membola, Mongelli. Allenatore: Pellegrino.
ARBITRO: Carrer di Barletta.
ASSISTENTI: Maci e Tramis di Lecce.
RETI: 10′ st Rana (TA), 24′ st Cimino V. (A), 49′ st Di Senso (TA).
AMMONITI: Cannito, Di Senso (TA); Maggi, Arcadio, Eleni (A).
RECUPERO: 2′ pt, 4′ st.
NOTE: terreno non in perfette condizioni, pioggia intensa nel secondo tempo, spettatori circa 700.

Qui risultati e classifica.

The following two tabs change content below.
Domenico Olivieri

Domenico Olivieri

Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Comments

comments

Domenico Olivieri
CircaDomenico Olivieri (214 Articles)
Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: