Ultime notizie

Team Altamura, un altro tonfo in trasferta

Fatele, dopo Casarano, anche Vieste. E Di Maio si dimette.

Vieste-Altamura

Le squadre dopo il triplice fischio finale

Seconda sconfitta consecutiva in trasferta per il Team Altamura che, dopo aver perso l’imbattibilità stagionale a Casarano, rimedia un’altra batosta. Ancora tre gol al passivo per la squadra altamurana, questa volta superata dall’Atletico Vieste per 3 a 1. Una sconfitta senza attenuanti quella rimediata dalla squadra altamurana, sconfitta che, oltre a significare l’addio quasi definitivo alla vittoria del campionato, costa la panchina a mister Di Maio che, nella mattinata di ieri, ha rassegnato le dimissioni.
La prima frazione, abbastanza equilibrata, termina a reti inviolate, anche se ci sono da segnalare almeno un paio di episodi, un diagonale di Rana che termina di poco a lato e un rigore sbagliato da Augelli, rigore concesso per l’atterramento di Saani da parte di Petruzzelli.
Il risultato si blocca al 5’ della ripresa grazie a Saani che, servito in profondità, supera la difesa altamurana e insacca alle spalle di Petruzzelli con tocco di precisione. La squadra altamurana accusa il colpo e dopo qualche minuto rischia di capitolare per la seconda volta quando Triggiani, con un colpo di testa da distanza ravvicinata, non inquadra la porta. Il raddoppio, comunque, è nell’aria e arriva al 27’: cross basso dalla destra di Potenza per Augelli che, dal centro dell’area, supera Petruzzelli, riscattando l’errore dal dischetto nella prima frazione. Il Vieste potrebbe dilagare ma per due volte Petruzzelli risponde alla grande ai tentativi di Partipilo e di Potenza. La partita sembra ormai chiusa ma al 36’ ci pensa Bottone a riaprirla con una bella girata che non lascia scampo a Terbeshi. Quatto minuti dopo, episodio che avrebbe potuto riaprire definitivamente i giochi: il direttore di gara, Crescenti, prima concede un rigore agli altamurani per fallo di mano, poi cambia decisione dopo aver consultato gli assistenti. In pratica, rigore non concesso perché prima c’era stato un fuorigioco che ai più è apparso inesistente. In pieno recupero, infine, arriva il tris dei padroni di casa con Triggiani, su assist di Augelli.
Insomma, domenica da dimenticare per il Team Altamura che, come detto in apertura, non solo deve abbandonare quasi definitivamente i sogni di promozione diretta, ma deve prepararsi per l’importante sfida di Coppa Italia, prevista domani in casa contro il Portici, senza allenatore. In panchina, salvo sorprese, dovrebbe accomodarsi Luigi Panarelli, nominato da pochi giorni direttore generale e che già l’anno scorso aveva guidato il team murgiano nell’ultimo spezzone di stagione.

ATLETICO VIESTE – TEAM ALTAMURA 3-1

ATLETICO VIESTE: Terbeshi, Lucatelli (43′ st Pafundi), Partipilo, Kouame, Silvestri, Caruso, Augelli R. (49′ st Prencipe), Potenza, Triggiani, Colella, Saani (19′ st Milella). A disposizione: Innangi, Gallo, Sicignano, Vescia. Allenatore: Francesco Bonetti.
TEAM ALTAMURA: Petruzzelli, Colaianni, Cannito, Lede (12′ st Bottone), Ostuni (37′ st Morea), Dibenedetto, Di Senso, Fiorentino, Tragni, Rana, Sisalli. A disposizione: Keita, Natale, Zimbardi, Notaristefano, Lombardi. Allenatore: Gennaro Di Maio.
ARBITRO: Crescenti della sezione di Trapani.
ASSISTENTI Festa di Barletta e Acquafredda di Molfetta.
RETI: 5′ st Saani (AV), 27′ st Augelli R., (AV), 36′ st Bottone (TA), 46′ st Triggiani (AV).
AMMONITI: Petruzzelli, Cannito, Dibenedetto, Fiorentino, Rana, Sisalli (TA).
ESPULSI: Innangi (AV) dalla panchina.
RECUPERO: 1′ pt; 5′ st.
NOTE: terreno in sintetico. Pomeriggio prevalentemente nuvoloso, temperatura intorno ai 13º.

The following two tabs change content below.
Domenico Olivieri

Domenico Olivieri

Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Comments

comments

Domenico Olivieri
CircaDomenico Olivieri (214 Articles)
Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: