Ultime notizie

Team Apulia travolto dall’ottovolante Sporting Grotte

TeamApulia-SportingClubGrotteNetta sconfitta casalinga per la formazione del presidente Filippo Ragone

Costretta a emigrare sul campo del Country Sport a causa dell’inagibilità del palazzetto di Via Piccinni (pare che abbia ceduto il sostegno che reggeva la struttura di uno dei due canestri), il Team Apulia Altamura incappa in una sonora sconfitta casalinga per mano dello Sporting Club Grotte che sale sull’ottovolante e travolge la formazione altamurana per 8 a 2. Quattro goal per tempo per gli ospiti

TeamApulia-SportingClubGrotteNetta sconfitta casalinga per la formazione del presidente Filippo Ragone

Costretta a emigrare sul campo del Country Sport a causa dell’inagibilità del palazzetto di Via Piccinni (pare che abbia ceduto il sostegno che reggeva la struttura di uno dei due canestri), il Team Apulia Altamura incappa in una sonora sconfitta casalinga per mano dello Sporting Club Grotte che sale sull’ottovolante e travolge la formazione altamurana per 8 a 2. Quattro goal per tempo per gli ospiti mentre le uniche due marcature della squadra di casa arrivano entrambe nella ripresa.
Ancora in formazione rimaneggiata, viste le assenze di Macaione e Fanelli, il Team Apulia scende in campo con Moramarco tra i pali, Vitale al centro della difesa, Sardone e Caputo sulle fasce e Dileo in posizione di pivot. Risponde mister Cisternino per lo Sporting con D. L’Abbate a difesa della porta, montanaro davanti a lui, Barabba e Pane in banda e Gigante in avanti.
Il Team Apulia parta abbastanza bene e nei primi minuti si fa vedere in attacco prima con Caputo e poi con Vitale ma in entrambe le occasioni L’Abbate si fa trovare pronto. Risponde lo Sporting Club Grotte con una combinazione tra gigante e barbara con Moramarco bravo, d’istinto, ad alzare sopra la traversa. È il preludio al goal perché qualche istante dopo, al 6′, arriva il vantaggio ospite con Barabba che con un tiro di punta da fuori area sorprende Moramarco sul primo palo. La partita, così, si fa in discesa per i castellanesi che un minuto dopo pervengono al raddoppio con Gigante che, in contropiede, fa secco per la seconda volta Moramarco. Il Team Apulia tenta una timida reazione con una bella iniziativa di Dileo che, dopo essersi liberato di un avversario, tenta di sorprendere D. L’Abbate che, però, esce bene e devia in angolo. Gli altamurani insistono ma lasciano ampi spazi alle ripartenze ospiti e, infatti, al 13′ D. L’Abbate sorprende la retroguardia di casa con un lancio lungo che pesca in profondità Gigante. Il pivot giallo-blu è bravo a servire al volo l’accorrente Barabba che con un diagonale non da scampo a Moramarco. Il Team Apulia tenta, perlomeno, di accorciare le distanze prima con una deviazione sottomisura di Mercadante respinta di piede da D. L’Abbate e poi con un paio di tentativi dalla distanza di Vitale ai quali si oppone bene l’estremo difensore ospite. Ma si vede che oggi non è giornata per la formazione altamurana che, al 25′ subisce il goal del 4 a 0: penetrazione centrale di Aprile, scarico sulla destra per Pane e palla forte e tesa messa al centro dell’area sulla quale interviene Ragone che però inganna il proprio portiere. Sull’autogoal del presidente/giocatore altamurano terminano le emozioni della prima frazione.
Nella ripresa è ancora il Team Apulia a partire meglio e, infatti, quando non è ancora terminato il primo giro di lancette, Mercadante approfitta di una disattenzione degli ospiti e con un tiro dal limite dell’area centra l’incrocio dei pali. Sull’immediato capovolgimento, partono a tutta velocità Montanaro e Gigante contro il solo Vitale, Montanaro passa al pivot che con tiro non irresistibile trafigge per la quinta volta Moramarco, nell’occasione apparso abbastanza distratto. Lo Sporting Grotte non è ancora sazio e al 5′ sfiora la sesta marcatura con Gigante che colpisce la traversa. È solo una questione di tempo con il sesto goal che arriva pochi secondi dopo: Gigante, appostato all’interno dell’area, mette la palla nel mezzo per R. L’Abbate che tutto solo non ha difficoltà a depositare la palla in rete. A questo punto il team altamurano ha un moto d’orgoglio e si lancia in attacco alla ricerca del goal della bandiera che arriva al 13′ grazie a Dileo che, dal limite dell’area, elude l’uscita del portiere ospite e, con un tiro sul secondo palo, insacca la palla dell’1 a 6. Dopo il goal del pivot altamurano la partita cala d’intensità con poche emozioni su entrambi i fronti. Al 20′, poi, si rianima con l’ennesimo goal dello Sporting Club Grotte che porta la firma di Lacatena che, su assistenza di Montanara, insacca di testa a porta ormai sguarnita. Nemmeno un minuto più tardi arriva l’ottavo sigillo degli ospiti con Mastellone che, da pochi passi, raccoglie un tiro sbilenco di Cassano e segna un goal abbastanza facile. Nei minuti finali, con il risultato ormai acquisti, si scaldano gli animi con Sardone e Barabba che non se le mandano a dire. Il direttore di gara, il barese Iannelli, non prende provvedimenti disciplinare e, anzi, a detta di alcuni giocatori si lascia andare a espressioni irrispettose nei confronti dei padroni di casa. Questo fa andare su tutte le furie Vitale che, a tre minuti dal termine della partita, viene espulso. Dopo qualche minuto, si riprende a giocare e nel primo dei due minuti di recupero Dileo, su assist di Mercadante, fissa il risultato sul 2 a 8.
Che dire, di certo non è stata una bella partita condizionata da un terreno di gioco in condizioni abbastanza precarie. Il Team Apulia, comunque, ci ha messo molto del suo, palesando, sin dai primi minuti, un nervosismo che non le ha giovato. Lo Sporting Club Grotte, di contro, non ha fatto cose trascendentali, limitandosi a sfruttare gli ampi spazi lasciati dalla difesa altamurana. D’altronde, il divario tecnico tra le due squadre era già evidente leggendo la classifica, Team Apulia terzultimo e ospiti quinti, e il campo non ha fatto altro che confermarlo.
Nonostante la sconfitta il team altamurano mantiene intatte le distanze dalla quartultima piazza occupata dall’Audace Monopoli, mentre sabato prossimo sarà di scena ad Adelfia ospite del Velo Club, impegnato nella rincorsa alla quinta piazza, ultima valida per l’accesso ai play-off.

TEAM APULIA ALTAMURA – SPORTING CLUB GROTTE 2-8

TEAM APULIA ALTAMURA: Moramarco, Natuzzi, Caputo, Vitale, Sardone, Ciccimarra, Locapo, Loporcaro, Pinto, Dileo, Mercadante, Ragone. All.: Ragone
SPORTING CLUB GROTTE: Insalata, Montanaro, Mastellone, Cassano, Pane, Aprile, Barabba, Manghisi, Lacatena, Gigante, R. L’Abbate, D. L’Abbate. All.: Cisternino
MARCATORI: 6′ pt Barabba (SC), 7′ pt Gigante (SC), 13′ pt Barabba (SC), 25′ pt Ragone (SC, aut.), 2′ st Gigante (SC), 5′ st R. L’Abbate (SC), 13′ st Dileo (TA), 20′ st Lacatena (SC), 21′ st Cassano (SC), 31′ st Dileo (TA)
ARBITRO: Iannelli di Bari
AMMONITI: 5′ pt Caputo(TA), 30′ pt Vitale (TA), 32′ pt Dileo (TA)
ESPULSI: 27′ st Vitale (TA) per proteste
FALLI: 2-4 pt, 3-4 st
RECUPERO: 2′ pt, 2′ st

Domenico Olivieri

The following two tabs change content below.
Domenico Olivieri

Domenico Olivieri

Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Comments

comments

Domenico Olivieri
CircaDomenico Olivieri (214 Articles)
Erano gli anni dei "Figli dei Fiori" quando, esattamente nel 1977, nasceva Domenico Olivieri. Fin dai primi vagiti si mostrava un bambino turbolento così come lo erano quegli anni. Poi, durante l'adolescenza, inizia ad interessarsi allo sport pur non praticandone nessuno con profitto, divorando trasmissioni e quotidiani sportivi praticamente ogni giorno. Dopo la maturità, conseguita nel 1996 presso l'Istituto Tecnico Commerciale "F. M. Genco", inizia ad appassionarsi a tutto quello che riguarda la tecnologia. Poi, nel 2006, finalmente, decide di lanciarsi in prima persona nel mondo dello sport diventando addetto stampa di una squadra di calcio a 5, l'ormai defunta Avanti Delfini Altamura. Dopo due anni passa, sempre con lo stesso ruolo, tra le fila della Pellegrino Sport, altra squadra altamurana. Dal 2009 al 2011, invece, è l'addetto stampa della Tris Gravina, squadra militante nel campionato di serie C1 di calcio a 5. Grazie a questa esperienza inizia la sua collaborazione con un portale di calcio a 5, diventando parte integrante dello staff. Poi le collaborazioni con Altamuralife.it, pugliacalcio24.it e calciowebdilettanti.it. e, infine, dal 2012, insieme all'amico fraterno Leonardo Loporcaro, fonda il sito www.altamurasport.it, unico portale cittadino ad occuparsi di tutto lo sport. Le sue grandi passioni, oltre allo sport e alla tecnologia, sono i libri, il cinema e i viaggi, passione, quest'ultima, che lo ha portato in giro per il mondo. Nella vita di tutti giorni, inoltre, lavora come impiegato presso una società che opera nel comparto del mobile imbottito, è felicemente sposato e papà di una bambina.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: