Antonio Valente saluta la Fortis Murgia

Antonio Valente saluta la Fortis Murgia

Antonio Valente, ormai ex tecnico della Fortis MurgiaOttima la stagione del tecnico altamurano capace di portare la squadra altamurana ad una tranquilla salvezza

Nonostante il campionato sia finito da poco più di un mese, iniziamo i primi movimenti in casa Fortis Murgia, già al lavoro per la nuova stagione. Il primo riguarda il tecnico che, nell’ultima stagione e mezza, ha guidato la formazione murgiana, Antonio Valente che, di comune accordo con la società, ha deciso di lasciare il suo posto in panchina. A lui va il merito di aver condotto la Fortis Murgia ad una tranquilla salvezza, mettendo in pratica un gioco che, in molte occasioni, ha fatto divertire i molti appassionati che anche nell’ultima stagione hanno seguito i “falchetti” murgiani.
La mano del tecnico nativo di Pisticci, comunque, non si è vista solo in campo, ma anche nelle varie attività collaterali che, da sempre, contraddistinguono la Fortis Murgia, anche in campo sociale. Va a lui il merito, infatti, di aver creato il progetto “Carcere” che ha portato atleti e tecnici nella Casa Circondariale di Altamura con il conseguente coinvolgimento di numerosi detenuti in varie attività sportive. Doverosi, quindi, i ringraziamenti da parte di tutta la dirigenza ad un tecnico che ha sposato in pieno, fino a quando è stato in carica, il progetto Fortis.
Archiviata questa importante fase della sua breve storia, la società presieduta da Pietro Di Paolo si è subito messa all’opera per cercare un nuovo allenatore. Obiettivo dichiarato è quello di Leonardo Denora, altamurano doc, nonché professore di educazione fisica, con esperienze in alcune squadre locali nei campionati di Eccellenza e serie D. Nella stagione appena conclusa, Denora ha allenato il Tolve, squadra partecipante al campionato di Eccellenza Lucana, raggiungendo buoni risultati.
A lui, sono stati illustrati i programmi della società murgiana, sia sportivi che sociali. Adesso si aspetta solo la sua risposta, per continuare l’ottimo lavoro svolto dal suo predecessore che, nonostante una squadra molto giovane, formate quasi esclusivamente da giocatori dell’area murgiana, è riuscita a centrare tutti gli obiettivi prefissati. Ancor più spazio, dunque, agli under, soprattutto a quelli che hanno completato il proprio percorso nelle categorie giovanili e che abbiamo compiuto 17 anni.
In questi giorni, inoltre, si è aperta la compagna tesseramento per i sostenitori, nonché quella per i giocatori che intendono partecipare al campionato Juniores.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.