Archivi categoria: Notizie

La Futsal Altamura vince i paly off e parte la festa biancorossa

finale 900x675
La squadra si carica sotto i suoi tifosi prima della gara

Non sono bastati i regolari sessanta minuti per decretare la vincente dei play off regionali e il triplice fischio finale è arrivato dopo due tempi supplementari da cinque minuti. La gara è stata molto tattica e maschia, con entrambe le squadre che hanno badato più a non prenderle che ad offendere l’avversario, quindi, alla fine il risultato di 2-2 è sostanzialmente giusto ma  a gioire è solamente la Futsal Altamura, che aveva chiuso la regular season al secondo posto a tre punti dal Volare Polignano.
Il primo tempo è tutto di marca biancorossa, in un PalaPiccinni pieno in ogni ordine di posto e rovente d’amore per questa squadra, la Futsal Altamura fa la parte del leone e passa avanti al 3’ con Catelani, che sfrutta una corta ribattuta di Di Vagno e insacca la rete dell’ 1.0. Al 5’ sale in cattedra Rafael, miglior portiere della seria C1, che in uscita blocca il tiro pericoloso di Malena tutto solo a cinque metri dalla porta altamurana. Maiullari fa correre Reyno sulla sinistra ma il diagonale del laterale spagnolo ha poca fortuna e si spegne sul fondo. Nell’ultima azione del primo tempo, ci prova Giordano al volo ma Di Vagno risponde presente e toglie la palla dall’angolino basso alla sua sinistra e mette in angolo.
La ripresa comincia con il Volare Polignano che prova a spingere il piede sull’ acceleratore e con Rafael che deve intervenire ancora su Malena, servito al centro da Mastrangelo, salvando miracolosamente la sua porta. Al 36’ Mastrangelo vince un rimpallo e si ritrova tutto solo difronte a Rafael, il tiro viene deviato dal portiere altamurano e Urbano salva respingendo la palla sulla linea di porta. Il Volare Polignano arriva al pareggio con Lacatena, che raccoglie una palla alta sulla respinta di Rafael e mette in rete di testa. Ci prova Maiullari con un tiro da fuori ma Di Vagno para e Lecci arriva in ritardo sulla respinta corta. Al 45’ lancio millimetrico di Rafael per Urbano, l’italo-argentino si coordina alla perfezione e con una splendida rovesciata mette i brividi al portiere ospite sfiorando il gol che sarebbe stato sicuramente il più bello della stagione. Al 49’ Maiullari, dalla sinistra, segna il gol del vantaggio altamurano con un missile in diagonale da fuori che, si insacca all’angolino basso sulla sinistra di Di Vagno. Il capitano altamurano festeggia sotto la gradinata sollevandosi parte della sua maglia e l’arbitro prende una cantonata mostrandogli il secondo giallo e di conseguenza il cartellino rosso. Il Volare Polignano sfrutta il regalo Pasquale e, con la superiorità numerica arriva di nuovo al pareggio con Rotondo, servito al centro da Impedovo. I sessanta minuti si chiudono con il punteggio di 2-2 e le due squadre si preparano a giocre ancora due tempi supplementari di 5 minuti.
L’unica azione degna di nota del primo tempo supplementare è un calcio di punizione di Urbano, che prova a sorprendere Di Vagno con un piazzato ma la palla esce di poco fuori.
Nel secondo ed ultimo tempo da cinque minuti, il Volare Polignano prova a giocare con il quinto uomo di movimento ma la Futsal Altamura riesce a tenere bene. A due minuti dal termine, Aruanno strappa applausi salvando sulla linea un tiro ravvicinato di Vavalle. Al triplice fischio finale il PalaPiccinni diventa una bolgia e la tanto attesa festa colorata di biancorosso può avere inizio.
Alla fine, seppur con un pareggio, passa alle fasi nazionali la squadra più dotata tecnicamente, la squadra che ha fatto più punti in campionato, la squadra con più campioni, la squadra che ha fatto più gol negli scontri diretti (4-2, 2-3, 2-2) e sicuramente la squadra con un pubblico da serie A.

 
FUTSAL ALTAMURA – VOLARE POLIGNANO  2-2 dts
FUTSAL ALTAMURA: Chironna, Reyno, Lecci, Correa, Catelani, Aruanno, Giordano, Zocco, Maiullari, Urbano, Pego, Silva.  All. Mascolo.
VOLARE POLIGNANO: Di Vagno, Rotondo, Renna, Lacatena, Impedovo, Bovino, Malena, Odorino, Mastrangelo, Vavalle, Primavera, Mancini.  All. Genchi.
ARBITRI: Domenico De Candia della sez. di Molfetta e Cristoforo Corsini della sez. di Taranto
FALLI: 3-3 pt, 3-4 st.
RETI: 3’ Catelani (FA), 40’ Lacatena (VP), 49’ Maiullari (FA), 52’ Vavalle (VP).
AMMONITI: Maiullari (FA), Pego (FA), Silva, (FA), Lecci (FA), Rotondo (VP), Impedovo (VP), Vavalle (VP), Primavera (VP).
ESPULSI: 49’ Maiullari (FA).
RECUPERO: 1’ pt, 4’ st.

La Futsal Altamura fa tris: vittoria, secondo posto e finale play off

vit900x675
La squadra festeggia il secondo posto sotto la gradinata

Vittoria doveva essere e vittoria è stata, la Futsal Altamura liquida con un sonoro 6-2 il Futsal Donia nell’ ultima gara casalinga della regular season. Questi importantissimi tre punti permettono, alla squadra di mister Mascolo, di mantenere matematicamente la seconda posizione in classifica e di conquistare la finale dei play off regionali da giocare tra le mura amiche.
Le due squadre entrano in campo con uno striscione dedicato alla memoria del campione Domenico Martimucci, che circa due anni fa rimase vittima di un vile gesto di stampo mafioso. L’inizio di gara è alla camomilla con le due squadre che si studiano e si temono, anche se, la palla rimane quasi sempre in possesso degli altamurani. Al 6’ bello scambio tra Aruanno e Maiullari ma il capitano biancorosso arriva in ritardo all’appuntamento con la palla e tira debolmente tra le braccia di Barbone. Poco dopo è Colonna a mancare la palla su un invito quasi perfetto di Correa dalla fascia sinistra. Al minuto 18 Urbano ruba palla e lancia Reyno, lo spagnolo salta un avversario e, il suo tiro dalla distanza diventa un assist perfetto per Colonna che da due passi insacca in rete e fa esplodere di gioia il PalaPiccinni tutto colorato di biancorosso. Sbloccati mentalmente e sulle ali dell’entusiasmo, il raddoppio altamurano arriva solo un minuto dopo con Reyno, abile a sfruttare una ribattuta del portiere ospite sul tiro di Giordano. Nel primo minuto di recupero Maiullari recupera palla e, superata la metà campo, beffa Barbone con un tiro dal limite e la prima frazione di gara si chiude sul 3-0.
Il secondo tempo comincia con gli altamurani che abbassano il loro baricentro e provano a gestire il risultato lasciando il pallino del gioco alla Futsal Donia. Dopo un paio di pericoli scampati grazie alla reattività di Rafael, gli ospiti accorciano le distanze con Lupoli che lascia partire un missile terra aria sul quale Rafael non può fare niente. Al 38’ lo stesso Lupoli si trova a tu per tu con Rafel ma il portiere brasiliano compie un intervento miracoloso e in uscita salva un gol quasi fatto. Natalino, dalla sinistra, prova a servire Ottuso a centro area ma Catelani lo anticipa e manda la palla sulla traversa, sfiorando un clamoroso autogol. Anche Maiullari ha una ghiotta occasione ma calcia incredibilmente fuori un rigore in movimento. Il capitano altamurano si fa perdonare un minuto più tardi e, con un tiro dalla distanza, realizza la rete del 4-1  con dedica particolare al suo amato nipotino. Al 52’ Colonna, servito dallo scatenato Maiullari, fa lo slalom in area avversaria e, dopo aver saltato anche il portiere, deposita in rete la palla che vale il 5-1. A pochi minuti dal termine, coni biancorossi ormai certi della vittoria, Lupoli trova Ottuso tutto solo in area e gli ospiti accorciano ancora andando sul 5-2. I dauni provano a recuperare il passivo e portano il quintetto al completo nella metà campo altamurana, Maiullari li punisce ancora e da centrocampo realizza la sua personale tripletta che lo porta a quota 20 gol in campionato.

FUTSAL ALTAMURA – FUTSAL DONIA   6-2

FUTSAL ALTAMURA: Chironna, Terrone, Reyno, Lecci, Correa, Catelani, Aruanno, Colonna, Giordano, , Maiullari, Urbano, Pego, Silva.  All. Mascolo.
FUTSAL DONIA: Barbone, Natalino, Castriotta, Ottuso, Stetuto, Lupoli, Ese, Cotrufo, Gesualdo, Murgo, Fiotta. All. Portovenero.
ARBITRI: Saverio Bottalico della sez. di Bari e Giovanni Pio Di Benedetto della sez. di Foggia.
FALLI: 2-3 pt, 3-1 st.
8RETI: 18’ Colonna (FA), 19’ Reyno (FA), 30’+1 Maiullari (FA), 36’ Lupoli (FD), 50’ Maiullari (FA), 52’ Colonna (FA), 59’ Ottuso (FD), 60’ Maiullari (FA).
AMMONITI: Urbano (FA), Ese (FD).
RECUPERO: 3’ pt, 2’ st.

Futsal Altamura, il presidente Benedetto è sicuro : “ Il nostro obiettivo era e rimane la promozione in serie B “

presidente900x675
Il presidente della Futsal Altamura, Carlo Benedetto

Dopo il famelico punto conquistato nelle ultime due gare in trasferta e dopo la matematica promozione del Football Five Locorotondo, l’unica strada che rimane per ottenere il passaggio in cadetteria si chiama playoffs. Mancano soltanto sue gare alla fine della regular season e la matematica dice, che alla Futsal Altamura, mancano soltanto tre punti per confermare il secondo posto e per approdare direttamente alla finale regionale dei playoffs promozione, da giocare tra le mura amiche. L’avversario è di quelli tosti: la Futsal Donia, che è in piena lotta per il quarto posto in classifica, ultimo disponibile per poter disputare la semifinale dei playoffs. C’è grande attesa per la gara di sabato e il primo a credere nella vittoria finale è il presidente del club altamurano Carlo Benedetto che ha espresso il suo pensiero sulla gara di sabato e sul finale di stagione : “ Vista l’attuale classifica e sfumato ormai il primo posto, la gara di sabato è fondamentale per noi e dobbiamo assolutamente vincere. Il nostro obiettivo è sempre stato quello della promozione in serie B e non è cambiato nulla, questa società ha fatto grossi sacrifici economici e ha speso molto tempo per fare le cose bene. Penso che abbiamo fatto di tutto per mettere i nostri giocatori nella migliore condizione fisica e psicologica per affrontare al meglio questo finale di campionato che sarà impegnativo. Siamo intervenuti sul mercato sia a dicembre, sia un mese fa, quando è arrivato Correa quindi penso che la rosa sia quella giusta per vincere. Ho deciso che sabato andremo tutti in ritiro dalla mattina, passeremo insieme tutto il tempo che precederà la gara e cercheremo di trovare tutti insieme la giusta concentrazione. Voglio assolutamente ottenere i tre punti, il secondo posto e la finale dei playoffs, questo è l’unico obiettivo si sabato e sono molto fiducioso.  Forza Futsal Altamura!
Appuntamento, quindi, fissato per sabato 25 marzo alle ore 17.30 presso il Palazzetto dello Sport in Via Piccinni per la gara tra Futsal Altamura e Futsal Donia, dirigeranno la gara i sig. Saverio Bottalico della sez. di Bari e Giovanni Pio Di Benedetto della sez. di Foggia.

Goleada al Palapiccinni

Dopo due pareggi e una sconfitta, la Pellegrino Sport C5 ritrova la vittoria contro il Velo Club Adelfia nella ventiduesima giornata di campionato. Partita che ha poco da raccontare data la supremazia dei padroni di casa che affrontano la gara senza il loro capitano Gramegna. Mister Maremonti si affida ad Angelastri tra i pali, Montemurno pivot, Angelino e Tancredi sulle fasce e Maino pivot. Partita subito in discesa per i padroni di casa grazie a Maino che, al primo minuto, supera gli avversari come birilli e dal limite dell’area tira e trafigge il portiere avversario, 1-0. Pellegrino Sport C5 amministra il vantaggio per quasi tutto il primo tempo e cercando anche il raddoppio ma, al 17’, Ranieri con un tiro dalla sinistra trafigge Angelastri e pareggia i conti. Immediata la reazione dei padroni di casa che cercano di riportarsi in vantaggio con conclusioni da fuori; il primo a provarci è Facendola, ma la sua conclusione si schianta contro il palo, al 25’ invece il tiro di Montemurno trafigge il portiere e riporta i suoi in vantaggio. Vantaggio che nel giro di pochi minuti aumenta grazie a un tiro di Maino al 28’ e a una ribattuta che favorisce la zampata di Danilo D.. Primo tempo che si conclude con i padroni di casa della Pellegrino Sport C5 in vantaggio per 4-1 e con una partita ormai chiusa già nella prima mezz’ora. Secondo tempo che non ha nulla da raccontare, i padroni di casa amministrano il vantaggio senza problemi e senza subire occasioni pericolose da parte degli avversari. Uniche occasioni degne di nota sono i due gol siglati da Facendola, la prima al 18’ con un tiro da fuori e la seconda al 23’ su punizione da posizione centrale. Partita conclusa sul 6-1, tre punti importanti per la classifica e specialmente per i probabili play-off.

PELLEGRINO SPORT C5 – VELO CLUB ADELFIA 6-1

PELLEGRINO SPORT C5: Angelastri, Dileo M., Maino, Facendola, Santacroce, Tancredi, Ciccimarra, Clemente, Dileo D., Angelino, Lombardi.

VELO CLUB ADELFIA: Lopriore, Pace, Angiulli, Coppi, Flora, Giglio, Paparella, Tanzi, Colella, De Sandi, Ranieri, Volturno.

RETI: 1’ pt Maino, 25’pt Montemurno, 28’ pt Maino, 32’pt Dileo D., 18’ e 23’ st Facendola (PS), 11’st Ranieri (VA)

FALLI: 4-3 pt, 1-3 st.

AMMONITI: Montemurno (PS), Lopriore (VA)

RECUPERO: 2’ pt, 0’ st.

Coppa Italia, il Team Altamura perde il primo round

Troina-Altamura
L’autore del gol vittoria Souare (ph. Prof. Cortese)

Se lo aggiudicano i siciliani del Troina il primo round dei quarti di finale di Coppa Italia nazionale di Eccellenza. A farne le spese, se pur con il minimo scarso, 1 a 0, il Team Altamura che, comunque, non ha demeritato, disputando la partita a viso aperto. Encomiabili anche i supportes altamurani, un centinaio quelli presenti che, nonostante il giorno feriale, si sono sobbarcati una lunga trasferta, pur di non far mancare il loro supporto alla squadra.
Squadra che vince non si cambia? Non è così per mister Panarelli che, forse per via dei tanti impegni ravvicinati, cambia quattro undicesimi rispetto alla partita vinta contro il Novoli. Fuori, quindi, Colaianni, Lede, Bottone e Ostuni, dentro Cannito, Fiorentino, Fernandez e Morea.
I padroni di casa partono forte, presentandosi in un paio di circostanze dalle parti di Keita, la prima volta con Diallo che però si fa pescare in posizione di fuorigioco, poi con una conclusione di De Souza Santos che, fortunatamente, non inquadra la porta. Il Team Altamura cerca di rispondere colpo su colpo e al 18’ va vicino al vantaggio con Fernandez che impegna severamente Lizzoni. Al 23’ ancora Troina pericoloso con Souare, ottima la risposta di Keita, tre minuti più tardi è Adeyemo a sprecare un’ottima occasione di testa sugli sviluppi di una punizione. L’ultima occasione della prima frazione, però, è di marca altamurana con Sisalli che costringe Lizzoni ad intervento difficile.
La ripresa inizia con i fuochi d’artificio perché Russo da una parte e Montrone dell’altra vengono espulsi per reciproche scorrettezze, lasciando le squadre in dieci. A partire meglio anche in questa frazione sono i siciliani che dopo essersi resi pericolosi in due occasioni, all’11’ trovano il vantaggio grazie a Souare. Il Team Altamura non riesce a reagire e, così, al 21’ mister Panarelli corre ai ripari inserendo Bottone al posto di Senso. Sono però i padroni di casa a rendersi pericolosi sempre con Souare. La squadra murgiana sembra un po’ in difficoltà ma nei minuti finali sfiora il pareggio, al 40’ con Rana, bravo ancora una volta Lizzoni, e in pieno recupero con Tragni che da pochi, passi, calcia incredibilmente fuori. Qualche istante più tardi arriva il triplice fischio finale.
Insomma, per il Team Altamura, discorso qualificazione ancora aperto. Tra sette giorni, infatti, si replica a campi invertiti e la squadra altamurana ha la forza per rimontare. Intanto, una buona notizia arriva dal fronte campionato: il giudice sportivo ha assegnato al team murgiano la vittoria a tavolino della partita di due domeniche fa giocata in casa dell’Atletico Vieste e terminata sul campo con il risultato finale di 3 a 1 per gli ofantini. A costare la vittoria alla squadra viestana il tesseramento non regolare di Pafundi. Il Team Altamura, quindi, si presenta a Cerignola con la concreta possibilità, in caso di vittoria, di riaprire il campionato.

TROINA-TEAM ALTAMURA 1-0

TROINA: Lizzoni, Russo, Del Col, Tuninetti, Silvestri, Fricano, Souare, De Souza Santos (39’ st Marullo), Diallo (32’ st Romeo), Melillo (24’ st Orlando), Adeyemo. A disposizione: Messina, Bello, Fernandez Cipolla, Marletta. Allenatore: Pagana.
TEAM ALTAMURA: Keita, Cannito, Sisalli, Di Benedetto, Montrone, Montemurro, Di Senso (21’ st Bottone), Fiorentino, Fernandez (1’ st Tragni), Rana, Morea. A disposizione: Caiati, Natale, Colaianni, Notaristefano, Ostuni. Allenatore: Panarelli.
ARBITRO: Beretta di Monza.
ASSISTENTI: Spena di Saronno e Monella di Chari
RETI: 11’ ST Souare (T).
AMMONITI: Silvestri, Russo, Diallo, Del Col (T): Montemurro, Fiorentino (TA)
ESPULSI: 2’ st Russo (T) e Montrone (TA) per reciproche scorrettezze.
RECUPERO: 1’ pt, 5’ st.

Ancora un ruggito per la Leonessa

Barletta-Leonessa
Un’azione di gioco

Vittoria non facile ma, non per questo, meno meritata per la Pastificio Dibenedetto Leonessa Altamura che, al Palasport Marchiselli, ha avuto la meglio sul Boasorte Volley Barletta, quarta forza del campionato alla vigilia del match, con il punteggio di 3 a 1(27-25, 26-24, 24-26, 25-20 i parziali). Le altamurane, nonostante non fossero al meglio fisicamente, hanno disputato una gara intensa, sempre propositive ma condita, qua e la, da qualche errore di troppo che non consentiva di prendere il largo nei vari set. D’altro canto, le barlettane non potevano permettersi passi falsi dato che sono in piena lotta play off. È venuta fuori una gara equilibrata per lunghi tratti, almeno per i primi tre parziali finiti tutti hai vantaggi. La gara è stata vinta da chi, nel complesso, ha avuto più fame di vittoria e da chi ha saputo mettere a terra i palloni che contavano nei momenti decisivi della gara.
“Sapevamo che la partita sarebbe stata difficile, non fosse altro perché si affrontavano la terza e la quarta forza del campionato” – afferma mister Claudio Marchisio, al termine del match – ” Noi venivamo da una settimana difficile a causa di diversi acciacchi fisici a più di qualche ragazza, fatto sta che per la prima volta nella stagione ci siamo presentati con solo dieci elementi a referto. Le ragazze hanno affrontato con la giusta concentrazione la partita cercando di sopperire al meglio alle problematiche fisiche e tecniche mettendoci tanta grinta e tanto cuore. I set vinti ai vantaggi lo stanno a dimostrare”.
Quello di Barletta è stato il successo numero 15 per capitan Monica Nanocchio e compagne che, nel prossimo turno di campionato, affronteranno al PalaBaldassarra l’Aquila Azzurra Trani dodicesima in classifica a quota 6 punti.

La Federiciana chiude con una vittoria

PetraFedericiana
La Petra Federiciana al completo

Anche le sfide che non sono fondamentali per la classifica, la Federiciana le gioca con il massimo dell’intensità. Contro lo Sporting Bitonto, la squadra altamurana ha dimostrato un gioco molto variegato. L’attacco ha girato bene già dal primo quarto, quando i pivot hanno dominato la difesa bitontina, non dotata di giocatori di elevate stature. ( 11 – 18 alla fine del primo quarto). Il secondo quarto continua sulla stessa scia del primo: un’ottima difesa da parte dei ragazzi di Coach Lorusso consente solo 9 punti al Bitonto chiudendo sul 20 – 33.
Non è un vantaggio che assicura la vittoria, infatti il ritorno in campo dei giovanissimi bitontini è bruciante. Dopo aver raggiunto il pareggio durante il terzo quarto, la federiciana riprende a giocare e a dare ritmo alle azioni in attacco. Grazie anche a qualche tiro da tre punti, il terzo periodo vede ancora gli altamurani in testa per 41 – 49. Gli ultimi dieci minuti sono giocati ad altissimi livelli da entrambe le squadre. Con un parziale di 24 – 25, gli altamurani ottengono una bella vittoria, utile solo a dare maggiore entusiasmo in vista della seconda fase.
La Federiciana chiude la regular season con la miglior difesa di tutti i gironi della promozione pugliese. Un risultato importante e frutto dell’ottimo lavoro fatto in allenamento. Ma ora c’è molto da lavorare: la poule promozione è alle porte e le avversarie sono di tutto rispetto. Infatti, le avversarie della Federiciana saranno: Virtus Bitonto, Virtus Corato, Pol. Montedoro e Nuova Cestistica Ruvo. Per raggiungere il sogno della serie D bisognerà arrivare primi. Impresa ardua, ma gli altamurani hanno l’obbligo di provarci. Questa fase inizierà già il 19 Marzo e i ragazzi altamurani inizieranno con un riposo che servirà per riorganizzare il gioco e cercare di recuperare gli acciacchi di alcuni giocatori.

Il Team Altamura non si arrende

Team-Novoli
La squadra altamurana festeggia con i tifosi

Successo sofferto ma meritato per il Team Altamura che, così come era accaduto dopo la batosta di Casarano, rialza immediatamente la testa e, battendo in casa il Novoli per 3 a 2, riscatta la deludente sconfitta rimediata a Vieste. Non è stato tutto semplice per la squadra altamurana che, nonostante abbia mantenuto costantemente in mano il pallino del gioco, ha dovuto rimontare lo svantaggio di 2 a 1, maturato al termine della prima frazione.
Per il suo nuovo esordio in forma ufficiale sulla panchina altamurana, mister Panarelli schiera una formazione con due prime punte, Bottone e Rana, mentre Di Senso, tra i migliori anche mercoledì in Coppa, agisce sulla fascia destra. Tra le fila degli ospiti da registrare la sola assenza dello squalificato Schiavone.
Partenza fulminea per il Team Altamura che dopo due giri di lancette è già in vantaggio: discesa sulla destra di Di Senso, cross al centro dell’area di Bottone che, calciando di prima intenzione, insacca, nonostante il tentativo di parata da parte di Larghezza. Due minuti dopo occasione per raddoppiare, ma Ostuni, dal limite, non inquadra di poco la porta. Il Team Altamura sembra poter disporre a proprio piacimento degli avversari, ma al 32’ arriva la prima doccia fredda: sugli sviluppi di un angolo, la difesa altamurana si addormenta, la palla arriva tra i piedi di Giorgetti che, appostato sul secondo palo, pesca Di Silvestro che, da due passi, insacca nella porta sguarnita. Al 43’ ancora in evidenza Giorgetti che, entrato in area di rigore, viene steso da Dibenedetto. Il direttore di gara assegna il penalty che lo stesso attaccante salentino si incarica di tirare: Keita è bravo ad intuire la traiettoria del tiro, ma non può far niente sul tap-in di Carlucci.
La ripresa segue lo stesso canovaccio della prima frazione: Altamura subito pericoloso con Dibenedetto che, su calcio d’angolo, di testa, si vede respingere il tiro da Poti sulla linea di porta. La formazione murgiana insiste e al 12’ trova il meritato pareggio grazie ad una grande azione personale di Di Senso che, dopo aver superato tre difensori, calcia sul palo più lontano dove larghezza non può arrivare.  Il pareggio sta stretto al Team che, però, in due occasioni, con Di Senso e Rana, sfiora il gol del vantaggio che, comunque, arriva al 20’ grazie a Dibenedetto che, sugli sviluppi di una punizione di Di Senso, trova la deviazione vincente. Nella seconda parte della frazione, il Team Altamura si limita a controllare e porta a causa una vittoria meritata.
Grazie a questi tre punti, il Team Altamura mantiene vivo il discorso campionato, soprattutto perché domenica prossima c’è la trasferta a Cerignola. Intanto, però, mercoledì c’è da giocare l’andata dei quarti di finale di Coppa Italia contro i siciliani del Troina.

TEAM ALTAMURA – NOVOLI 3-2

TEAM ALTAMURA: Keita, Colaianni, Sisalli, Dibenedetto, Montrone, Montemurro, Di Senso, Lede (14′ st Fernandez), Bottone (35′ st T ragni), Rana (44′ st Cannito), Ostuni. Adisposizione: Caiati, Natale, Notaristefano, Morea. Allenatore: Panarelli.
NOVOLI: Laghezza, De Giorgi, De Vincentis, Di Silvestro, Elia, Poti, Carlucci (33′ st Di Lorenzo), Podo, Fiscella, Malagnino, Giorgetti. A disposizione: Margiotta, Quarta, Giannuzzi, Vergari, Cappilli, Rizzi. Allenatore: Schipa.
ARBITRO: lannella di Taranto.
ASSISTENTI: Balestrucci di Barletta e Miceli di Taranto.
RETI: 2′ pt Bottone (TA), 32′ pt Di Silvestro (N), 44′ st Carlucci (N); 12′ st Di Senso (TA), 20′ st Dibenedetto (TA).
AMMONITI: Di Senso, Colaianni (TA); De Giorgi, Carlucci, Podo (N).
RECUPERO: 1’ pt, 3’ st.
NOTE: spettatori circa 600.