Archivi categoria: Basket

Libertas Basket, vietato sbagliare

BiandolinoIndrio e compagni decisi a continuare la striscia positiva

“Ad inizio stagione la società si era posta due obiettivi: una salvezza tranquilla, ma soprattutto la valorizzazione di alcuni under. A questo punto della stagione possiamo ritenerci estremamente soddisfatti, visto che lottiamo per un posto play-off e poi gli under, di cui sopra, ormai rappresentano un’importante risorsa per la squadra”. Così esordisce Alessandro Biandolino, presidente della Libertas Basket Altamura, nella settimana di preparazione che precede la sfida contro la capolista. “Il Lucera ha un’ottima squadra – continua il presidente – allestita per puntare al salto di categoria. Ma all’andata abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela, gettando alle ortiche una ghiotta occasione. Abbiamo dilapidato nell’ultimo quarto un vantaggio di 20 punti, costruito in 3 quarti giocati ad alti ritmi, aggressivi in difesa sui loro portatori di palla e cinici d’avanti”.
La Libertas, attualmente, occupa la quinta piazza del girone A del campionato di basket di serie D, dividendola con il Don Bosco Bari, il quale ha una partita in più degli altamurani (la partita contro il Bulls Bari è stata rinviata a causa di un lutto che ha colpito la società barese, ndr). Intanto le quattro squadre, che la precedono, non accennano a rallentare il ritmo. Lucera, Terlizzi, Apricena e, grazie alla continuità nelle ultime prestazioni, anche, il Molfetta si giocano la prima piazza, essendo quasi scontata la loro qualificazione ai play off. Le più accreditate a vincere il campionato sembrerebbero proprio la capolista. che ha perso una sola volta, e il Terlizzi che, dopo un calo a fine girone d’andata, ha ripreso a fare risultato con continuità. Ma non sono, assolutamente, da sottovalutare le sfide contro l’Apricena e il Molfetta, anche perché la Libertas le affronterà in trasferta. Proprio il Molfetta, infatti, è imbattuta in casa, se non si considerasse la partita persa a tavolino contro l’Angiulli. Ma gli scontri diretti dell’andata lasciano presupporre che nulla è scontato. Bisognerà fare attenzione, anche, alle inseguitrici. Il Don Bosco è in calo a causa di infortuni e delle assenze dei fratelli Bruno, mentre il Cerignola, grazie alle ultime vittorie si è rimessa in corsa, ed è forte del risultato positivo, proprio, contro la Libertas all’andata. In coda, è bagarre tra Corato, Bisceglie, Vieste, ARX Bari e Diamond Foggia per la salvezza.
“Da oggi in poi tutte le gare saranno delle finali – afferma Biandolinoun passo falso significherebbe cedere terreno agli avversari e vanificare i sacrifici fatti, non solo in settimana, ma in tutta la stagione. L’imperativo quindi è vincere”. La Libertas sarà attesa da un calendario molto duro. Infatti dopo la sfida di sabato contro la capolista, nel giro di un mese circa, affronterà le altre 3 squadre che ha d’avanti, e in più si aggiunga lo scontro diretto contro il Don Bosco. “Le prossime cinque gare diranno veramente quale sarà la reale forza di questa squadra, visto che affronteremo le dirette concorrenti per un posto play-off. Prepariamo ogni partita duramente, convinti che il lavoro svolto durante la settimana deve essere affrontato in modo serio. Infine assicuro che i ragazzi daranno battaglia in ogni partita”. Le avversarie, in primis il Lucera, sono, quindi, avvisate. I ragazzi metteranno in campo tutta la grinta che hanno in corpo e venderanno cara la pelle pur di raggiungere i loro obiettivi.
Palla a due Sabato 19 Febbraio ore 19,00 presso il palazzetto in via Piccinni.

Libertas BK Altamura
www.libertasaltamura.it

Libertas Basket, archiviata senza fatica la pratica Diamond Foggia

Libertas Altamura - Diamond FoggiaQuarta vittoria consecutiva per la squadra altamurana che mantiene il 5° posto

Finisce solo dopo un minuto la gara tra la Libertas Altamura e Diamond Foggia, nel momento in cui si infortuna il foggiano Caracozzi che lascia la sua squadra in cinque uomini. Il team foggiano, infatti, si presenta ad Altamura con gli uomini contati, solo sei, troppo pochi per restare lucidi per tutti i quaranta minuti. La Libertas, invece, se la gioca per portar a casa i due punti e continuare la striscia positiva.
Subito dopo la palla a due è la Diamond che da il primo strappo, grazie ad un mini-break di 4-0. La squadra ospite non fa in tempo ad esultare, che dopo un minuto di gioco perde Caracozzi, uomo di maggior esperienza dei foggiani, sostituito da Petti. Nei primi minuti si vede una Libertas sottotono, scesa in campo con il solito quintetto iniziale (Romito, La Stella, Maselli, Indrio e Manicone) che concede molto in difesa e non è concreta d’avanti. Ma il divario tecnico e atletico tra le due squadre è ampio e i padroni di casa non faticano a restare in scia, grazie ai canestri di Romito e Maselli. Dopo 3′ di gioco la Libertas mette per la prima volta il naso avanti, Manicone concretizza un buono scambio con Indrio e va a firmare il sorpasso (10-8). A quel punto un time out chiamato dai foggiani interrompe una gara giocata, fino ad allora, a ritmi blandi. Al rientro, coach Laterza stravolge tutto, cambia il quintetto di partenza e schiera Barozzi, Bevilacqua, Ciaccia, Calia, e Lauriero, rientrato dopo un lungo stop per l’infortunio. La partita, a questo punto, diventa più vivace ed a mettersi in evidenza è il sedicenne Barozzi, alla sua prima esperienza in serie D. L’under altamurano mette a segno, in questo spezzone di gara, ben 8 punti e fissa il risultato del primo quarto sul 22-9 con un suo canestro, concretizzando un bello scambio tra Bevilacqua e Lauriero.
Al rientro il copione non cambia, il play Bevilacqua costruisce e trova sempre pronti come terminali offensivi Lauriero, Barozzi e Ciaccia. Dall’altra parte il Foggia non riesce più a penetrare, non portando spesso a termine le proprie azioni offensive per lo scadere dei 24 secondi. Il break altamurano di 9 punti, viene, però, interrotto da una tripla di Dell’Aquila che porta i suoi a -19. A quel punto Laterza chiama un time out e cambia nuovamente il quintetto in campo. Negli ultimi minuti del secondo quarto degna di nota è l’ottima prova a rimbalzo di Romito e compagni. Si va alla pausa lunga sul 52-17, vantaggio aumentato grazie alle penetrazioni di La Stella e i contropiedi di Manicone innescato da Maselli.
Nella ripresa l’Altamura fa accademia. La Stella sforna assist per i suoi che puntualmente bucano la difesa avversaria. Dopo un minuto di gioco capitan Indrio fornisce un assist per Manicone che con una volèe porta a +37 il vantaggio. Dopo 5 minuti di gioco il Foggia chiama un time out e coach Laterza ne approfitta per rimescolare le carte. Gli avversari, però, cercano di creare delle difficoltà alla squadra di casa e perdono il terzo tempo di un solo punto (16-15).
Nel 4° tempo, la Libertas continua a macinare gioco. Ciaccia nel tentativo di finalizzare una tripla subisce fallo, e fa due su tre dalla lunetta. Subito dopo è Bevilacqua ad essere implacabile dalla lunga distanza, mettendo dentro due bombe, fissando il risultato sul 81-53. Il Foggia, ormai con i remi in banca, cerca di limitare il gap, ma dall’altra parte Ciaccia buca più volte gli avversari con i suoi contropiedi e aumenta il suo score personale. Ad un minuto dal termine Barozzi mette a segno il centesimo punto della Libertas, per la prima volta in tripla cifra, mentre Ciaccia aumenta il divario con una bomba. La gara si chiude sul 103-47.
Onore e merito ai vinti, che, nonostante abbiano giocato in cinque uomini per tutti i quaranta minuti, hanno onorato lo sport lottando su ogni pallone. Un plauso va, anche, a tutti i ragazzi dell’Altamura, e soprattutto a coloro che di solito giocano meno, ma che in questa occasione sono stati gli artefici di questa vittoria. Coach Laterza, dopo questo match, ha la conferma di poter contare su tutti i suoi uomini a disposizione per il proseguo del campionato. Unica nota stonata della gara è la bassa percentuale dalla lunetta, 41%.
Dalla prossima giornata la Libertas inizierà un duro tour de force, in quanto affronterà, prima, il Bulls Bari in trasferta, a seguire Virtus Lucera e Don Bosco, dove si deciderà il destino della squadra. La Diamond sarà impegnata nello scontro salvezza contro la Nuova pall. Corato.

LIBERTAS BK ALTAMURA – DIAMOND FOGGIA 103-47
Parziali: 22-9, 52-17, 68-32, 103-47

Libertas Basket Altamura: Maselli 5, La Stella 2, Romito 8, Calia 6, Manicone 16, Indrio 8, Lauriero 15, Barozzi 20, Ciaccia 17, Bevilacqua 6, All. Laterza
Diamond Foggia: Dell’Aquila 4, Andriulo 8, Di Franco 12, Vescera 19, Petti 4, Caracozzi
Arbitri: Armandi di Bari e Marone di Bari

Libertas BK Altamura
www.libertasaltamura.it

Il tornado Libertas si abbatte sulla Nuova Pall. Corato

Libertas Altamura - Nuova Pall CoratoLa Nuova Pall. Corato non riesce ad arginare l’onda d’urto altamurana

Nella seconda giornata di ritorno del campionato di basket di serie D è andata in scena la gara tra la Libertas Bk Altamura e la Nuova Pall. Corato. La squadra di casa si presenta al match contro i coratini forte delle due vittorie consecutive esterne a Bari, il Corato invece ha raccolto solo due punti nelle ultime 4 gare.
Coach Laterza conferma titolare il nuovo acquisto Romito, proveniente dal Bulls Bari, autore di 14 punti nella partita d’esordio. Completano lo starting five La Stella, Maselli, Indrio e Manicone. Il primo quarto si apre con l’Altamura che fa affidamento proprio sui centimetri di Romito, che oltre ad una buona prestazione sotto canestro, 5 punti per lui in questo spezzone di gara, recupera molti rimbalzi in difesa. La squadra altamurana dopo un inizio convincente sia in fase realizzativa che difensiva, nella seconda metà di tempo cede il fianco agli avversari che recuperano il gap di svantaggio. A quel punto Laterza cambia le carte in tavola e mette dentro Ciaccia, Calia e Infante che danno il loro contributo. Il tempo si chiude in parità, 24-24, anche grazie al buon recupero in extremis di La Stella su Cipri il quale stava partendo in contropiede dopo una palla persa da Maselli.
Nel secondo quarto il primo strappo è di Infante che sguscia bene al marcatore diretto e appoggia a canestro, riportando la sua squadra avanti di due. Ma i coratini non si lasciano abbattere e rispondono colpo su colpo, trovando sempre pronto come terminale offensivo Laquintana. Nel momento di maggior difficoltà della Libertas, Laterza chiama un time out a 6′ dal termine del tempo. Mossa che si rivela azzeccata perché sistema a zona la difesa e d’avanti Indrio, capitano per l’occasione, vista l’assenza di Bevilacqua, fa la differenza, riuscendo a mettere fieno in cascina. Il divario tra le due squadre si fa più ampio, grazie ad una bomba di La Stella e i soliti contropiede di Manicone. Il secondo quarto si chiude sul 49-39.
Al ritorno in campo dopo la pausa lunga la Libertas inizia a giocare il suo miglior basket espresso fino ad ora. Un bel triangolo tra La Stella, Manicone annichilisce mezza difesa, la percussione del sedicenne altamurano libera Romito, che intelligentemente servito, schiaccia e porta la squadra a +12. La Libertas continua a martellare. Un bello scambio tra Indrio e Manicone porta quest’ultimo sotto canestro e grazie ad un lob aumenta il divario. Da applausi anche il coast to coast di La Stella che, ben servito da Calia, brucia con un scatto tutta la difesa avversaria e va a punti. Mister Lerro chiama un time out per spezzare il gioco avversario, ma al rientro in campo il copione non cambia e una bomba di La Stella porta i suoi sul massimo vantaggio, +26. Il terzo quarto si chiude sul 77 – 53.
Nell’ultimo quarto le cose non cambiano, la difesa a zona dei padroni di casa irretisce gli avversari, Coach Lerro è costretto ad inserire i suoi tiratori da tre, ma a parte Triglione, che mette dentro una sola tripla, la difesa altamurana riesce ad arginare le bocche da fuoco avversarie. Negli ultimi minuti Laterza getta nella mischia anche i giovani Fiore e Barozzi che rispondono prontamente all’appello, quest’ultimo mettendo a segno anche 4 punti. Nel finale degna di nota la bella volée costruita da Indrio e concretizzata da Manicone, che fa sobbalzare dai seggiolini gli spettatori. Il match si chiude sul 91-69 tra gli applausi del pubblico di casa.
Durante la gara si sono viste in campo due ottime formazioni. La squadra coratina, nonostante la sconfitta, resta pur sempre un’ottima compagine giovanile che con il tempo potrà crescere e raggiungere obiettivi soddisfacenti. Per quanto riguarda la Libertas c’è da essere contenti per come è arrivata la vittoria e per il bel gioco espresso. Il gruppo, gara dopo gara, è sempre più affiatato, lo dimostrano le diverse azioni di squadra che si sono potute vedere nei 40 minuti. Grazie a questi due punti la Libertas mantiene la 5^ piazza della classifica in piena zona play-off.
Nel prossimo turno il Corato se la vedrà con il Don Bosco Bari, squadra che si gioca il 5° posto proprio con la Libertas, che invece giocherà nuovamente in casa contro il Diamond Foggia.

LIBERTAS BK ALTAMURA – NUOVA PALL. CORATO 91-69
Parziali: 24-24, 49-39, 77-53, 91-69

Libertas Basket Altamura: Maselli 10, La Stella 14, Romito 11, Calia 10, Manicone 18, Indrio 16, Infante 6, Barozzi 4, Ciaccia 2, Fiore, All. Laterza
Nuova Pall. Corato: Cipri 5, Laquintana 14, Mennuni 7, De Zorzi 7, Randolfi 2, Lanzarino 9, Lombardo 4, Bernardi 2, Ferrara 10, Triglione 9, All. Lerro
Arbitri: Saggese di Valenzano e Paradiso di Santeramo

Libertas BK Altamura
www.libertasaltamura.it

Libertas Basket Altamura, vittoria di cuore

Angiulli Bari - Libertas AltamuraI biancorossi recuperano e vincono un match cominciato in sordina

La Libertas Basket Altamura vince la prima giornata di ritorno del campionato di Basket di serie D dopo una difficile gara in trasferta contro l’ARX Bari. La squadra altamurana sale al 5° posto a pari punti con il Don Bosco Bari, la quale scivola contro l’Angiulli. L’ARX Bari , invece, resta in piena zona retrocessione, a sei punti, con tanto di rammarico per esser uscita sconfitta da una gara che ha controllato per 3 quarti.
Il match comincia con i locali che ci mettono più convinzione, e grazie al buon quarto di Lombardi la squadra di casa prende subito il largo. La Libertas, sorniona, è costretta ad inseguire e risponde solo con il nuovo acquisto Romito che tiene a galla la squadra. Il primo quarto si chiude sul risultato di 14-12, scarto ridotto nel finale, dove anche La Stella e Maselli iniziano a carburare. Ma l’ultima parte del quarto precedente è solo un fuoco di paglia perché la Libertas continua a giocare con il freno a mano e fa affidamento solo sull’esperienza di Romito. Intanto i padroni di casa continuano ad esprimere un gioco concreto e allungano anche grazie alle due triple di Di Matteo e del solito Lombardi. Si va alla pausa lunga sul 27-22.
Durante la sospensione coach Laterza sveglia i suoi che entrano in campo più determinati e cominciano la rimonta. Incitati dagli altri in panca e risistemati in campo da Laterza, Bevilacqua e compagni iniziano ad esprimere un buon gioco in difesa e a non sprecare d’avanti. L’Altamura conclude il terzo tempo sul 40-38, sotto solo di due punti ma con la consapevolezza che la partita ormai è stata riaperta. Nell’ultimo quarto la squadra di casa cede il passo agli avversari che, grazie ad una buona prova di gruppo, controllano lo striminzito vantaggio. La partita si chiude con il risultato di 50-55.
La Libertas porta a casa due punti importantissimi nonostante la vittoria sia arrivata dopo una partita sofferta, ma l’impegno che ha dimostrato il gruppo è da premiare.
Nel prossimo turno la Libertas torna a giocare d’avanti al proprio pubblico contro il Corato, mentre l’ARX Bari andrà a far visita all’Apricena.

ARX BARI – LIBERTAS BASKET ALTAMURA 50-55
Parziali: 14-12, 27-22, 40-38, 50-55

Arx Bari: Lombardi 21, Capasso 6, Ivana 13, Di Matteo 5, Armenise 2, Berrino 3, Favia, Angelilli, Membola, Rizzo. All.: Di Turi
Libertas basket Altamura: Maselli 13, La Stella 9,Romito 14, Calia 9, Manicone 3, Bevilacqua 4, Infante 3, Barozzi, Ciaccia, Fiore, Picerno. All.: Laterza
Arbitri: Di Bari di Noicattaro e Bucci di Corato

Libertas BK Altamura
www.libertasaltamura.it

Libertas Basket Altamura, si torna a vincere

Angiulli Bari - Libertas AltamuraLa squadra altamurana chiude il girone di andata con un’importantissima vittoria

Prova di carattere per la Libertas che va a vincere a Bari contro l’Angiulli chiudendo il girone di andata a 18 punti. L’Altamura porta a casa due punti che mancavano da due gare, giocando un match a grandi ritmi, chiudendo ogni spazio in difesa e capitalizzando molto d’avanti. L’Angiulli, invece, frastornata dalla partenza lampo degli ospiti, nonostante i giocatori non si siano mai dati per vinti, non è riuscita a riaprire la gara.
Coach Laterza parte con Manicone, Indrio, Calia, Maselli e La Stella, mentre l’Angiulli scende in campo con Bensalem, Tassiello, Rubino, Fanelli e Cafagna. Inizio sprint per gli ospiti che grazie ad un mini-break di Maselli si portano subito sullo 0-10. Mister Zotti, dopo 4′ di gioco, è costretto a chiamare un time out per svegliare i suoi. Alla ripresa Fanelli mette a segno i primi due punti per l’Angiulli, ma l’Altamura continua a macinare gioco e grazie alla fantasia di La Stella, che sforna ottimi assist per i suoi, si porta sul +21. La squadra ospite negli ultimi minuti concede solo una tripla a Cuccovillo e chiude sul risultato di 11- 28. Nella ripresa la partita non è più unilaterale, i giocatori di casa si svegliano e lottano su ogni pallone. La Libertas continua a martellare con una tripla di Bevilacqua e le penetrazioni di Manicone, ma Rubino e compagni rispondono colpo su colpo. I continui capovolgimenti di fronte rendono il match avvincente, ma la maggior concretezza sotto canestro dei biancorossi aumenta il divario portando il massimo vantaggio a +26. Negli ultimi minuti di gioco, però, l’Angiulli si fa sotto andando alla pausa lunga sul 33-49.
Nel terzo quarto L’Angiulli ci mette più convinzione e accorcia le distanze grazie ai canestri di capitan Rubino. Ma i ragazzi di coach Laterza non stanno a guardare e controbattono, anche se non sono incisivi come nei primi due quarti, cosicché la terza frazione si chiude sul 48-59. L’ultima ripresa è una battaglia. L’Altamura grazie ad un buon pressing non da respiro ai padroni di casa, che nonostante tutto provano a riportarsi sotto. A 5 minuti dal termine Manicone perde palla a metà campo e Rubino va a finalizzare in contropiede subendo anche un antisportivo da Bevilacqua che aveva cercato di non farlo andare a punti. A quel punto i baresi ci credono ma proprio capitan Bevilacqua invita i suoi a mantener la calma. Negli ultimi minuti la partita è spezzettata dai continui falli dei padroni di casa che mandano in lunetta gli ospiti per poi provare il gioco da tre e recuperare lo svantaggio. Mossa che non riesce, in quanto la Libertas è concreta dalla lunetta mentre l’Angiulli non riesce a mettere dentro nessuna tripla, e in più si aggiunge l’ottima prova a rimbalzo dei lunghi altamurani. La partita si chiude sul 62-76.
Questa vittoria da morale allo spogliatoio altamurano per il proseguo del campionato. I ragazzi dopo due gare hanno ritirato fuori gli artigli giocando un ottimo basket per tutti i 40 minuti, anche grazie alle continue indicazioni impartite dalla panchina da coach Laterza che ha contribuito a tener sempre alta la concentrazione dei suoi ragazzi. L’Angiulli, invece, ha sempre dovuto inseguire in questo match e nonostante il buon organico non è riuscita a recuperare il gap subito nel primo quarto.
Nel prossimo turno, la prima di ritorno, l’Angiulli sarà impegnata in casa nel derby contro il Don Bosco, mentre la Libertas andrà a far visita all’ ARX Bari.

ANGIULLI BARI – LIBERTAS BASKET ALTAMURA 62-76
Parziali: 11-28, 33-49, 48-59, 62-76

Angiulli Bari: Rubino 18, Bensalem 12, Tassiello 11, Fanelli 7, Cuccovillo 5, Ruotolo 5, Cafagna 3, Votsis 2, Carlone, All. Zotti
Libertas basket Altamura: Masiello 21, La Stella 14, Calia 13, Manicone 12, Indrio 11, Bevilacqua 5, Barozzi, Ciaccia, Fiore, Infante, All. Laterza
Arbitri: Ferrari di Cellamare e Menelao di Mola di Bari

Libertas BK Altamura
www.libertasaltamura.it

Libertas Basket Altamura, ancora una sconfitta

Libesta Altamura - Didonato CerignolaSeconda sconfitta consecutiva per la Libertas, che vede allontanarsi le prime in classifica

Doveva essere una gara da vincere per dimenticare la sconfitta di Bisceglie di fine 2010, invece il nuovo anno comincia male per la Libertas.
Coach Laterza, per il match contro il Cerignola, deve rinunciare ad Infante e Barozzi ed è vincolato a schierare i convalescenti Maselli e La Stella che in questi giorni non si sono allenati, rispettivamente per un infortunio e per influenza.
Al via delle ostilità l’Altamura parte bene e si porta subito a +9. Il Play Manicone trascina i suoi compagni grazie ai suoi veloci contropiede, mentre la zona in difesa funziona. Il Cerignola è così portato a forzare il tiro da tre, sbagliando diverse occasioni. Mister Mele, a quel punto, è costretto a chiamare 2 time out per riorganizzare le idee. Mossa che funziona. Il Cerignola riagguanta il risultato, chiudendo il primo quarto sotto di uno: 15-14. Nei primi minuti della seconda ripresa si susseguono azioni veloci da una parte e dall’altra. La Libertas cerca di allungare grazie alla tripla di Calia, ma qualche secondo dopo Capuano risponde con la stessa moneta. A 5’35” il Cerignola passa per la prima volta in vantaggio e allunga grazie alle due bombe di Mele. Si va al riposo sul 24-33.
Al termine della pausa lunga il copione non cambia ed il Cerignola incrementa il suo vantaggio grazie a due triple, questa volta, di Arbizzani. Per l’Altamura Manicone e Ciaccia, con una bomba, provano a dare la carica, ma il Cerignola non sta a guardare e risponde con Romano, grazie al solito gioco da tre. La terza frazione di gioco si chiude sul 43-53. All’inizio dell’ultimo quarto l’Altamura ci prova, portandosi a -4 grazie a 8 punti di Bevilacqua. Ma a 5′ dalla fine Mele spezza il gioco chiamando un time out, i ragazzi di coach Laterza non mettono in campo più la grinta vista pochi istanti prima e il Cerignola a quel punto dilaga. Negli ultimi minuti il gruppo si perde d’animo e la squadra ospite chiude sul 55-75.
Con questa sconfitta la squadra altamurana butta via altri due punti preziosi, troppi per un team che vorrebbe lottare per un posto play-off. I ragazzi hanno dimostrato nelle precedenti gare di poter competere con tutte le altre rivali, ma ora iniziano a pesare sulla classifica i cali di concentrazione che hanno durante alcuni spezzoni di gara. Il Cerignola, invece, porta a casa meritatamente i due punti e si avvicina in classifica proprio alla Libertas.
Nel prossimo turno la squadra di mister Mele sarà impegnata in casa contro il Corato, con l’obiettivo di allungare la striscia positiva. L’Altamura, invece, è chiamata alla prova del nove contro l’Angiulli a Bari, sfida delicatissima, dove i ragazzi dovranno cercare di interrompere la serie negativa.

LIBERTAS BASKET ALTAMURA – DIDONATO CERIGNOLA 55–75
Parziali: 15-14, 24-33, 43-53, 55-75

Libertas basket Altamura: Manicone 18, Calia 10, Indrio 10, Bevilacqua 9, La Stella 5, Ciaccia 5, Fiore, Picerno, Maselli, All. Laterza
Didonato Cerignola: Mele 17, Arbizzani 15, Capuano 14, Russo 10, Vuovolo 9, Romano 7, Menduni 2, Valentino 1, Granato, Ficco, All. Mele
Arbitri: Lisco di Bari e Padovano di Ruvo

Libertas BK Altamura
www.libertasaltamura.it

Libertas Basket Altamura, il resoconto del 2010

Libertas BasketOttimo 2010 per la squadra altamurana di pallacanestro, nata solo a Settembre

La Libertas Basket Altamura si lascia alle spalle un ottimo 2010. La società altamurana nata solo a Settembre si è iscritta al campionato di Basket di serie D con l’obiettivo play-off.
I dirigenti hanno confermato il gruppo di atleti che lo scorso anno facevano parte di un’altra società altamurana. Ai vari La Stella, Indrio, Calia, Ciaccia, Fiore e Barozzi, la società, di comune accordo con coach Laterza, ha ingaggiato Maselli, Infante, Lauriero e richiamato dal prestito Manicone, lo scorso anno a Santeramo. Durante questo primo scorcio di stagione è andato via Tasselli, ora all’Angiulli Bari, ma è tornato il capitano Bevilacqua, un uomo di esperienza.
In queste 13 giornate il mister ha saputo plasmare un gruppo giovane, 22 anni la media di squadra, e competitivo; la Libertas occupa tutt’ora il 6° posto con 16 punti, in piena corsa play-off. La squadra ha dimostrato fin qui carattere, lottando fino alla fine in ogni match, come nelle gare contro ARX Bari e il Diamond Foggia, vinte rispettivamente di 1 e 2 punti. Le 5 sconfitte sono maturate contro le squadre che occupano le prime quattro posizioni di classifica. Tranne in quella contro il Terlizzi, squadra di livello superiore rispetto a tutte le altre della categoria, i ragazzi sono sempre sembrati essere in partita, sfiorando a volte il colpaccio, come a Lucera, dove avevano un vantaggio di 20 punti che non sono riusciti a gestire. L’unica brutta sconfitta è stata quella dell’ultima giornata del 2010 contro il Bisceglie. La squadra altamurana ha sprecato così un ghiotta occasione per agganciare Fulgor Molfetta e Don Bosco Bari. Degna di nota, invece, è la bella vittoria in casa contro il Molfetta, squadra che lotta per un posto play-off.
In questa prima parte di stagione sono da sottolineare le prestazioni di Maselli, il nuovo acquisto ha una media di 20 punti a gara, e del play Manicone, 16 anni, che dimostra di crescere partita dopo partita. Ma l’asso nella manica è la forza del gruppo: la squadra, infatti ha espresso in più occasioni un ottimo gioco corale, grazie anche a veloci contropiedi e ai fraseggi rapidi. Se a queste ottime caratteristiche si aggiungessero anche una maggior costanza sotto canestro da parte dei nostri lunghi e si evitassero cali di concentrazione, la squadra potrebbe dare molte soddisfazioni ai suoi tifosi. Nelle prossime gare, che aprono l’anno 2011, la Libertas sarà impegnata in casa contro il Cerignola e, in seguito, contro l’Angiulli a Bari, due squadre da non sottovalutare in quanto sono in netta ripresa.
L’auspicio di quest’anno, appena iniziato, è che i ragazzi non si perdano mai d’animo nonostante le difficoltà e riescano a raggiungere i loro obiettivi stagionali, sicché sia ripagato il loro duro lavoro.

Libertas BK Altamura
www.libertasaltamura.it