Archivi categoria: Calcio a 5

Team Apulia travolto dall’ottovolante Sporting Grotte

TeamApulia-SportingClubGrotteNetta sconfitta casalinga per la formazione del presidente Filippo Ragone

Costretta a emigrare sul campo del Country Sport a causa dell’inagibilità del palazzetto di Via Piccinni (pare che abbia ceduto il sostegno che reggeva la struttura di uno dei due canestri), il Team Apulia Altamura incappa in una sonora sconfitta casalinga per mano dello Sporting Club Grotte che sale sull’ottovolante e travolge la formazione altamurana per 8 a 2. Quattro goal per tempo per gli ospiti mentre le uniche due marcature della squadra di casa arrivano entrambe nella ripresa.
Ancora in formazione rimaneggiata, viste le assenze di Macaione e Fanelli, il Team Apulia scende in campo con Moramarco tra i pali, Vitale al centro della difesa, Sardone e Caputo sulle fasce e Dileo in posizione di pivot. Risponde mister Cisternino per lo Sporting con D. L’Abbate a difesa della porta, montanaro davanti a lui, Barabba e Pane in banda e Gigante in avanti.
Il Team Apulia parta abbastanza bene e nei primi minuti si fa vedere in attacco prima con Caputo e poi con Vitale ma in entrambe le occasioni L’Abbate si fa trovare pronto. Risponde lo Sporting Club Grotte con una combinazione tra gigante e barbara con Moramarco bravo, d’istinto, ad alzare sopra la traversa. È il preludio al goal perché qualche istante dopo, al 6′, arriva il vantaggio ospite con Barabba che con un tiro di punta da fuori area sorprende Moramarco sul primo palo. La partita, così, si fa in discesa per i castellanesi che un minuto dopo pervengono al raddoppio con Gigante che, in contropiede, fa secco per la seconda volta Moramarco. Il Team Apulia tenta una timida reazione con una bella iniziativa di Dileo che, dopo essersi liberato di un avversario, tenta di sorprendere D. L’Abbate che, però, esce bene e devia in angolo. Gli altamurani insistono ma lasciano ampi spazi alle ripartenze ospiti e, infatti, al 13′ D. L’Abbate sorprende la retroguardia di casa con un lancio lungo che pesca in profondità Gigante. Il pivot giallo-blu è bravo a servire al volo l’accorrente Barabba che con un diagonale non da scampo a Moramarco. Il Team Apulia tenta, perlomeno, di accorciare le distanze prima con una deviazione sottomisura di Mercadante respinta di piede da D. L’Abbate e poi con un paio di tentativi dalla distanza di Vitale ai quali si oppone bene l’estremo difensore ospite. Ma si vede che oggi non è giornata per la formazione altamurana che, al 25′ subisce il goal del 4 a 0: penetrazione centrale di Aprile, scarico sulla destra per Pane e palla forte e tesa messa al centro dell’area sulla quale interviene Ragone che però inganna il proprio portiere. Sull’autogoal del presidente/giocatore altamurano terminano le emozioni della prima frazione.
Nella ripresa è ancora il Team Apulia a partire meglio e, infatti, quando non è ancora terminato il primo giro di lancette, Mercadante approfitta di una disattenzione degli ospiti e con un tiro dal limite dell’area centra l’incrocio dei pali. Sull’immediato capovolgimento, partono a tutta velocità Montanaro e Gigante contro il solo Vitale, Montanaro passa al pivot che con tiro non irresistibile trafigge per la quinta volta Moramarco, nell’occasione apparso abbastanza distratto. Lo Sporting Grotte non è ancora sazio e al 5′ sfiora la sesta marcatura con Gigante che colpisce la traversa. È solo una questione di tempo con il sesto goal che arriva pochi secondi dopo: Gigante, appostato all’interno dell’area, mette la palla nel mezzo per R. L’Abbate che tutto solo non ha difficoltà a depositare la palla in rete. A questo punto il team altamurano ha un moto d’orgoglio e si lancia in attacco alla ricerca del goal della bandiera che arriva al 13′ grazie a Dileo che, dal limite dell’area, elude l’uscita del portiere ospite e, con un tiro sul secondo palo, insacca la palla dell’1 a 6. Dopo il goal del pivot altamurano la partita cala d’intensità con poche emozioni su entrambi i fronti. Al 20′, poi, si rianima con l’ennesimo goal dello Sporting Club Grotte che porta la firma di Lacatena che, su assistenza di Montanara, insacca di testa a porta ormai sguarnita. Nemmeno un minuto più tardi arriva l’ottavo sigillo degli ospiti con Mastellone che, da pochi passi, raccoglie un tiro sbilenco di Cassano e segna un goal abbastanza facile. Nei minuti finali, con il risultato ormai acquisti, si scaldano gli animi con Sardone e Barabba che non se le mandano a dire. Il direttore di gara, il barese Iannelli, non prende provvedimenti disciplinare e, anzi, a detta di alcuni giocatori si lascia andare a espressioni irrispettose nei confronti dei padroni di casa. Questo fa andare su tutte le furie Vitale che, a tre minuti dal termine della partita, viene espulso. Dopo qualche minuto, si riprende a giocare e nel primo dei due minuti di recupero Dileo, su assist di Mercadante, fissa il risultato sul 2 a 8.
Che dire, di certo non è stata una bella partita condizionata da un terreno di gioco in condizioni abbastanza precarie. Il Team Apulia, comunque, ci ha messo molto del suo, palesando, sin dai primi minuti, un nervosismo che non le ha giovato. Lo Sporting Club Grotte, di contro, non ha fatto cose trascendentali, limitandosi a sfruttare gli ampi spazi lasciati dalla difesa altamurana. D’altronde, il divario tecnico tra le due squadre era già evidente leggendo la classifica, Team Apulia terzultimo e ospiti quinti, e il campo non ha fatto altro che confermarlo.
Nonostante la sconfitta il team altamurano mantiene intatte le distanze dalla quartultima piazza occupata dall’Audace Monopoli, mentre sabato prossimo sarà di scena ad Adelfia ospite del Velo Club, impegnato nella rincorsa alla quinta piazza, ultima valida per l’accesso ai play-off.

TEAM APULIA ALTAMURA – SPORTING CLUB GROTTE 2-8

TEAM APULIA ALTAMURA: Moramarco, Natuzzi, Caputo, Vitale, Sardone, Ciccimarra, Locapo, Loporcaro, Pinto, Dileo, Mercadante, Ragone. All.: Ragone
SPORTING CLUB GROTTE: Insalata, Montanaro, Mastellone, Cassano, Pane, Aprile, Barabba, Manghisi, Lacatena, Gigante, R. L’Abbate, D. L’Abbate. All.: Cisternino
MARCATORI: 6′ pt Barabba (SC), 7′ pt Gigante (SC), 13′ pt Barabba (SC), 25′ pt Ragone (SC, aut.), 2′ st Gigante (SC), 5′ st R. L’Abbate (SC), 13′ st Dileo (TA), 20′ st Lacatena (SC), 21′ st Cassano (SC), 31′ st Dileo (TA)
ARBITRO: Iannelli di Bari
AMMONITI: 5′ pt Caputo(TA), 30′ pt Vitale (TA), 32′ pt Dileo (TA)
ESPULSI: 27′ st Vitale (TA) per proteste
FALLI: 2-4 pt, 3-4 st
RECUPERO: 2′ pt, 2′ st

Domenico Olivieri

Team Apulia Altamura ancora corsaro a Putignano

TeamApulia-Sport2000Altra vittoria in trasferta a Putignano contro la Fortitudo Nicolaus

Arriva a Putignano la sesta vittoria stagionale per il Team Apulia Altamura che batte con il risultato di 3-7 i padroni di casa della Fortitudo Nicolaus Putignano.
Filippo Ragone, finalmente con pochi problemi di formazione, schiera il giovane Moramarco tra i pali, Vitale centrale difensivo, Sardone e Locapo sulle bande laterali e Dileo pivot. Trascorrono appena due minuti di gioco che sono i padroni di casa a passare in vantaggio con il pivot di casa che, si gira in area, dopo un fallo su Vitale non rilevato dal direttore di gara, e batte con un preciso destro il portiere altamurano. Il Team Apulia Altamura reagisce subito ma le conclusioni da lontano di Vitale e Sardone non spaventano i padroni di casa; al 10′, però, arriva il pareggio altamurano grazie a capitan Caputo che, con un sinistro dalla distanza leggermente deviato da un difensore, mette la palla nel sette dove il portiere putignanese non può arrivare. Al 18′ arriva il vantaggio murgiano dopo un bel triangolo tra Vitale e Fanelli con quest’ultimo che conclude l’azione con un tiro che s’infila nella porta avversaria per l’1-2 con il quale si chiude la prima frazione di gioco.
La ripresa comincia con la Fortitudo Nicolaus Putignano alla disperata ricerca del pareggio, sventato più volte in due minuti dal baby Moramarco, ma, prima al 5′ Caputo, direttamente su calcio di punizione, poi all’8′ Mercadante, allungano le distanze dai putignanesi e portano il risultato sull’1-4. Forti delle due reti di vantaggio, i ragazzi di Filippo Ragone si rilassano e la Fortitudo Nicolaus Putignano ne approfitta accorciando le distanze portandosi sul 2-4. La squadra di casa si riversa nella metà campo altamurana per riacciuffare il pareggio e lascia ampi spazi al contropiede altamurano che colpisce per ben due volte in pochi minuti: Macaione e Caputo siglano la quinta e la sesta rete altamurana con azioni simili concluse con tiri dalla sinistra che finiscono nella rete putignanese. Negli ultimi minuti di gara la Fortitudo Nicolaus Putignano segna ancora, ma allo scadere uno scatenato Caputo ristabilisce le distanze chiudendo la gara sul risultato finale di 3-7.
Vittoria convincente per il Team Apulia Altamura che è sembrato sempre padrone del campo e ha sofferto davvero poco gli avversari; da registrare, tra le fila altamurane, le ottime prestazioni del portiere juniores Moramarco, autore di ottimi interventi soprattutto a inizio ripresa, e del sempreverde capitan Caputo autore di ben quattro reti e autentica spina nel fianco della difesa di casa.
Con questa vittoria, la compagine di Filippo Ragone si porta a 22 punti in classifica staccando ulteriormente proprio la Fortitudo Nicolaus Putignano; sabato prossimo, ospite al palazzetto di Via Piccinni sarà lo Sporting Club Grotte quinto in classifica.

FORTITUDO NICOLAUS PUTIGNANO – TEAM APULIA ALTAMURA 3-7

Leonardo Loporcaro

Team Apulia Altamura, pareggio con poche emozioni

TeamApulia-TrezetaModugnoPareggio casalingo per i ragazzi di Filippo Ragone contro il Trezeta Modugno

Finisce con un 2-2, abbastanza giusto ma avaro di emozioni, il match che vedeva contrapposte il Team Apulia Altamura e il Trezeta Modugno.
Ancora problemi di formazione per mister Ragone che deve fare a meno di Fanelli, che sconta l’ultimo turno di squalifica inflittogli, e di Azzilonna e Vitale assenti per motivi personali. Il primo a rendersi pericoloso è Caputo che al 4′ raccoglie un assist di Dileo e, spalle alla porta, cerca di sorprendere il portiere avversario con un colpo di tacco ma niente da fare. I ritmi sono abbastanza blandi ma all’11’ il Trezeta Modugno passa in vantaggio: Anastasia, appostato sulla fascia sinistra, mette la palla sul secondo palo, dove il ben piazzato Serafino deve solo spingere la palla in rete alle spalle dell’incolpevole Moramarco. La reazione altamurana non arriva e lo stesso Serafino, al 19′, dai 10 metri impegna severamente Moramarco che si distende e scampa il pericolo mettendo la palla in calcio d’angolo; il primo tempo si chiude con pochissime emozioni sul risultato di 0-1.
Nella ripresa, il Team Apulia Altamura entra in campo col piglio giusto e perviene al pareggio con capitan Caputo solo dopo due minuti, l’azione parte con un contropiede di Mercadante che arrivato al limite dell’area avversaria tira in porta ma Genchi ribatte sui piedi dell’accorrente Caputo che lo batte con un preciso destro che tocca il palo ed entra in rete: 1-1. Al 9′ Annecca, lanciato in contropiede, tira un diagonale con il portiere altamurano in uscita bassa e coglie un clamoroso palo che fa gridare al goal tutta la panchina ospite. Al 17′ arriva il nuovo vantaggio modugnese con una sfortunata autorete di Caputo che nel tentativo di anticipare Anastasia mette la palla alle spalle del suo portiere. Due minuti più tardi la squadra altamurana potrebbe pareggiare dopo una bella azione iniziata da Macaione e conclusa da Loporcaro che da ottima posizione tira a botta sicura ma Genchi para d’istinto e mette in angolo. Il meritato pareggio, però, non tarda ad arrivare e porta la firma di Sardone: Loporcaro se ne va sulla fascia destra e mette un assist al bacio per Sardone che di voleè insacca lo splendido goal del 2-2. Negli ultimi minuti di gioco, entrambe le squadre sfiorano il colpaccio, prima il Trezeta Modugno, al 27′, con il solito Anastasia che da pochi passi coglie il palo e sul rimpallo la palla finisce sulla linea tra le braccia di Moramarco. Nell’ultimo minuto di gara, invece, è Dileo che non riesce a ribadire in rete una respinta di Genchi su tiro di Caputo. Al triplice fischio finale il risultato di 2-2 accontenta tutti e, una volta tanto, va fatta una nota di merito per la sportività dimostrata in campo da entrambe le formazioni nonché al direttore di gara Calò di Molfetta sembrato veramente impeccabile nelle decisioni prese.
Il Team Apulia Altamura sale a quota 19 punti, ma rimane al terzultimo posto in classifica e sabato prossimo avrà la possibilità di allungare ulteriormente i punti di vantaggio che la separano dal Nicolaus Fortitudo Putignano, penultima della classe e prossimo avversario altamurano.

TEAM APULIA ALTAMURA – TREZETA MODUGNO 2-2

TEAM APULIA ALTAMURA: Denora, Ragone, Caputo, Lorusso, Sardone, Natuzzi, Locapo, Loporcaro, Macaione, Dileo, Mercadante, Moramarco. All. Ragone
TREZETA MODUGNO: Genchi, Chiusoio, Annecca, Lacarra, Fanelli, Primicera, Anastasia, Serafino, Cancellato, Spano
MARCATORI: 11′ pt Serafino (TM), 2′ st Caputo (TA), 19′ st Caputo aut. (TM), 22′ st Sardone (TA)
ARBITRO: Calò di Molfetta
AMMONITI: 27′ Annecca (TM)
RECUPERO: 1′ p.t. – 2′ s.t.

Leonardo Loporcaro

Team Apulia Altamura, sconfitta dalla capolista

TeamApulia-AtleticoNoicattaroSconfitta casalinga per la squadra altamurana contro la prima della classe

Si ferma a tre la striscia di risultati utili consecutivi per il Team Apulia Altamura, che cade in casa sotto i colpi inferti dalla capolista Atletico Noicattaro ed esce dal campo sconfitta per 1-6. I ragazzi altamurani ci mettono cuore e grinta ma non bastano a fermare l’ottimo Atletico Noicattaro che mette in mostra ottime trame di gioco ed elevatissimo tasso tecnico.
Filippo Ragone parte con Denora tra i pali, Vitale centrale difensivo con Sardone e il rientrante capitan Caputo sulle corsie laterali a supportare il pivot Dileo; l’allenatore nojano Difino risponde con Castelletti in porta, Monno centrale, Ferretti e Lovecchio laterali e Difino in avanti. La prima azione della gara è della squadra altamurana al 1′ con Caputo che, però, ci prova con un tiro da lontanissimo con la palla che finisce molto alta sulla porta avversaria. Il tempo di carburare e l’ Atletico Noicattaro passa in vantaggio al 2′ con Lovecchio che ruba palla a centrocampo e lancia sulla fascia destra Monno, bravo a tenere palla sul fondo e a servire lo stesso accorrente Lovecchio che mette la palla in rete con un preciso piatto destro. I ragazzi di Filippo Ragone non hanno neanche il tempo di reagire che, al 5′ arriva il raddoppio ospite: Difino recupera palla a metà campo e serve Ferretti che, appostato al limite dell’area sulla sinistra, trafigge l’incolpevole Denora con un preciso tiro che si infila all’incrocio dei pali. L’Atletico Noicattaro è assolutamente padrone del campo e il Team Apulia non accenna a reagire, si arriva così allo 0-3 all’11’, quando Difino parte dalla sua area e dopo aver saltato due altamurani serve sul secondo palo Ferretti che non ha problemi a mettere in rete. Al 16′ Castelletti lancia lungo per Saponaro che arresta e serve Lovecchio che, lasciato solo in area altamurana, non ha grossi problemi ad insaccare in rete la palla dello 0-4 che chiude virtualmente la gara. La reazione altamurana sta tutta in un paio di tiri senza pretese da fuori area ad opera di Vitale e il primo tempo si chiude con i padroni di casa sotto di quattro reti.
Ad inizio ripresa, l’Atletico Noicattaro ricomincia a macinare gioco e al 7′ lo scatenato Difino parte dalla sua area, salta due avversari ed entrato in area dribbla anche Stano (entrato ad inizio ripresa) e deposita in rete il pallone che vale lo 0-5. Solo un minuto più tardi, lo stesso Difino serve sul secondo palo Ferretti che da meno di un metro segna la sua tripletta personale e la sesta rete dell’Atletico Noicattaro. Sul punteggio tennistico di 0-6, la squadra ospite rallenta la sua manovra e il Team Apulia Altamura ne approfitta per farsi vedere dalle parti dell’inoperoso Castelletti. Esattamente al 9′, Dileo entra in area dalla destra, si gira su se stesso e viene contrastato regolarmente da un difensore rossonero ma per l’arbitro è rigore; alla battuta si presenta sul dischetto Natuzzi che si fa parare di piede il penalty e si rimane con il risultato di 0-6. Al 19′, finalmente arriva la rete della bandiera per la squadra di Filippo Ragone con Vitale che fa tutto da solo: recupera palla a centrocampo, salta Ferretti e tira dal limite dell’area cogliendo impreparato Castelletti. Negli ultimi dieci minuti di gara il Team Apulia Altamura si proietta in avanti, anche se in maniera poco ordinata ed è anche sfortunata a cogliere ben tre pali nel giro di cinque minuti rispettivamente con Locapo, Ragone e Caputo. La gara si chiude con solo un minuto di recupero con il risultato di 1-6 ampiamente meritato per l’ Atletico Noicattaro nettamente superiore alla squadra altamurana e sicuramente meritevole della prima posizione in classifica.
Il Team Apulia Altamura rimane al terz’ultimo posto in classifica con 18 punti e tra una settimana avrà la possibilità di accorciare le distanze sul Futsal Bari, che la precede in classifica a quota 24, in trasferta proprio nel capoluogo pugliese.

TEAM APULIA ALTAMURA – ATLETICO NOICATTARO 1-6

TEAM APULIA ALTAMURA: Stano, Ciccimarra, Caputo, Vitale, Sardone, Natuzzi, Locapo, Ragone, Zullo, Dileo, Forte, Denora. All. Ragone.
ATLETICO NOICATTARO: Castelletti, Monno, Ferretti, Cacciapaglia, Saponaro, Ranieri, Difino, Lovecchio, Saponaro, Scarpelli, Babbo, Difino. All. Difino.
MARCATORI: 2′ Lovecchio (AN), 5′ Ferretti (AN), 11′ Ferretti (AN), 16′ Lovecchio (AN), 37′ Difino (AN), 38′ Ferretti (AN), 49′ Vitale (TA).
ARBITRO: De Candia di Molfetta.
AMMONITI: 27′ Difino (AN)
RECUPERO: 1′ p.t. – 1′ s.t.

Leonardo Loporcaro

Team Apulia corsaro a Putignano

TeamApuliaTerzo risultato utile consecutivo per i ragazzi di Filippo Ragone che vincono a Putignano

Terzo risultato utile consecutivo del Team Apulia che, in trasferta, ha la meglio del Futsal King Putignano con il punteggio finale di 3 a 5. Di certo l’avversario non era dei più temibili vista l’ultima posizione in classifica che occupa, ma le premesse non erano del tutto positive per il Team Abulia Altamura; tutto questo da ancora più sapore a questa vittoria sudata e fortemente voluta.
La squadra altamurana, in piena emergenza deve fare, a meno degli squalificati Caputo, Fanelli, Mercadante, Loporcaro e Clemente oltre alle assenze di Macaone e dei due portieri Azzillonna e Stano per motivi personali. Filippo Ragone si presenta a Putignano con una rosa rivoluzionata in tutti i ruoli e imbottita di under 18 che di certo non sfigurano. Il Team Abulia Altamura parte con il giovane esordiente Denora tra i pali, Vitale centrale con Sardone e Locapo sulle fasce laterali a supportare il pivot Dileo.
Le prime fasi di gioco sono caratterizzate da una leggera supremazia territoriale e di gioco da parte del Team Apulia che ci prova più volte con tiri dalla distanza con i vari Vitale, Dileo e Sardone senza però trovare la via del goal. L’atteggiamento del Futsal King Putignano, però, è davvero troppo rinunciatario e poco aggressivo e il team biancorosso non ha grosse difficoltà a passare in vantaggio al 12′ con Locapo che riceve un assist di Dileo direttamente da calcio d’angolo e, con un tocco da distanza ravvicinata, batte il portiere putignanese Armenise. Alla rete altamurana non arriva alcuna reazione della squadra putignanese e il Team Abulia ne approfitta segnando il raddoppio al 18′ con il baby Pinto (classe ’92), abile e fortunato a raccogliere un rimbalzo al limite dell’area e a battere l’incolpevole portiere di casa. Sul punteggio di 0-2 entra in campo l’esperto presidente tuttofare Filippo Ragone che da sicurezza a tutta la squadra e permette di amministrare senza pericoli il doppio vantaggio fino alla fine del primo tempo.
La ripresa comincia con il quintetto altamurano, rivoluzionato dai cambi, che ricomincia lentamente a tessere la sua trama di gioco e va più volte vicino al terzo goal con i tiri poco fortunati di Zullo e con un palo colto dall’ottimo Forte, autore di una splendida prestazione. Come nella più classica delle occasioni, al goal mancato segue subito quello subito, infatti, al 13′ arriva il goal putiganese ad opera di Forsennato che abilmente mette la palla in rete con la difesa altamurana ferma a guardare. Sulle ali dell’entusiasmo il Futsal King Putignano riesce a pervenire al pareggio con Petruzzi che, al 15′ raccoglie una corta respinta del portiere Denora e insacca da due passi. Mister Ragone corre subito ai ripari e rimette in campo il quintetto iniziale ed in soli tre minuti ristabilisce le distanze con la doppietta personale di Sardone che raccoglie due assist rispettivamente di Dileo e Vitale e porta i suoi sul punteggio di 2-4 al 19′. In vantaggio di due reti, Filippo Ragone fa esordire altri due juniores, Ciccimarra e il portiere Bellizzi (classe ’93) che, a freddo, si fa beffare da un tiro sporco del capitano di casa Spinosa che accorcia e porta il risultato sul 3-4 a pochi minuti dalla fine. A ristabilire ancora le distanze, per la squadra altamurana, ci pensa Vitale che, negli ultimi attimi di gioco, parte dalla sua area di gioco e, dopo aver saltato come birilli due avversari, mette in rete la palla del definitivo 3-5.
Conquistati i tre punti, il team Abulia si porta a 18 punti in classifica pur restando al terz’ultimo posto e si prepara ad accogliere al palazzotto di via Piccinni, tra una settimana, la prima della classe Atletico Noicattaro. In squadra dovrebbero rientrare in tanti e sappiamo che in queste occasioni la squadra di mister Ragone non sfigura quasi mai. Staremo a vedere.

FUTSAL KING PUTIGNANO – TEAM APULIA ALTAMURA 3-5

Leonardo Loporcaro

Team Apulia, pareggio con goal ed espulsioni

TeamApulia-AdelfiainMovimentoLa squadra altamurana pareggia e, ancora una volta, subisce espulsioni

Finisce 3-3 la gara che vedeva contrapposte il Team abulia Altamura e l’ Adelfia in Movimento; il risultato forse potrebbe anche accontentare le due squadre ma, la condotta nervosa di entrambe e la poca sportività dimostrata dalla squadra ospite, non ha sicuramente giovato allo spettacolo offerto ai pochi spettatori accorsi al palazzotto di Via Piccinni.
Filippo Ragone che, deve fare a meno di Azzilonna, fuori per motivi personali, di capitan Caputo e Fanelli fermati dal giudice sportivo, parte con Stano tra i pali, Clemente centrale, Macaone e Loporcaro laterali a supporto dell’avanzato Dileo.
Dopo i primi minuti di studio, la prima azione è di marca altamurana: al 17′ Macaone salta un avversario e lascia partire un potente sinistro che Longo mette in angolo. Solo due minuti più tardi, al 19′ arriva il vantaggio per il Team Abulia: Mercadante recupera palla a centrocampo e serve Sardone sulla dx che da posizione angolata beffa con un tiro non irresistibile il portiere avversario: è la rete dell’1-0. La reazione dell’Adelfia in Movimento arriva al 24′ con Dellino che da posizione defilata al limite dell’area altamurana cerca di sorprendere Stano con un pallonetto che si spegne alto sulla traversa. Per il resto del primo tempo le due squadre si alternano con azioni troppo confusionarie e lo spettacolo lascia alquanto a desiderare. Al 26′ Clemente apre il valzer dei cartellini rossi e viene mandato anzitempo negli spogliatoi per doppia ammonizione, reo di essere entrato in campo senza l’autorizzazione del direttore di gara dopo essere uscito per un lieve infortunio.
Nella ripresa succede di tutto e di più; parte forte la squadra ospite che al 3′ va vicina al pareggio con Taccogna che da buona posizione tira in porta, la palla viene respinta dal portiere altamurano sui piedi dello stesso giocatore che a botta sicura e a porta sguarnita tira ma si vede respingere il tiro da Sardone, forse con un braccio, appostato sulla linea di porta. Il pareggio arriva all’8′ con Pirolo che, su azione da calcio d’angolo, raccoglie un tiro sbilenco di Dellino e supera il portiere altamurano da posizione molto favorevole. Al 17′ Macaione riceve palla da Dileo, si invola sulla fascia destra e appena entrato in area viene steso da Dellino: rigore e secondo giallo per il giocatore giallo-blu. Lo stesso Macaione trasforma dopo circa due minuti di proteste da parte di tutta la squadra ospite. Nel nervosismo generale, poi, al 20′, arriva la doppia espulsione di Falco, reo di un fallo pericolosissimo da dietro ai danni di Macaione, e di Loporcaro intervenuto in difesa del suo compagno di squadra. Al 24′, comunque, arriva il pareggio ospite con Lacasella che, raccoglie un perfetto assist di Taccogna, e insacca la palla in rete da un metro. Stessi interpreti nell’identica azione che porta in vantaggio l’ Adelfia in Movimento al 28′ : è la rete che vale il 2-3. La squadra di Filippo Ragone non ci sta a perdere la gara e si proietta tutta in avanti alla disperata ricerca del pareggio che arriva al 29′ , quando, Mercadante lancia sulla fascia sinistra Macaione che va sul fondo e mette in mezzo per lo stesso Mercadante che non ha problemi a mettere in rete la palla del definitivo 3-3. Prima del triplice fischio c’è ancora tempo per l’ennesima doppia espulsione che vede protagonisti Mercadante e il portiere Longo che si beccano e fanno la doccia qualche minuto prima degli altri.
Questo guadagnato, è sicuramente un buon punto in chiave classifica per il Team Abulia Altamura, che, si porta a quota 15, ma bisogna stare sempre attenti a non cadere nelle provocazioni avversarie, perché sabato prossimo il presidente-allenatore Filippo Ragone avrà mezza squadra non disponibile causa squalifiche; l’unica nota lieta per il team altamurano è che si andrà a far visita al fanalino di coda Futsal King Putignano fermo ancora a quota 3 punti in classifica.

TEAM APULIA ALTAMURA – ADELFIA IN MOVIMENTO 3-3

TEAM APULIA ALTAMURA: Stano, Locapo, Ragone, Vitale, Sardone, Natuzzi, Clemente, Manicone, Loporcaro, Dileo, Mercadante, Denora. All. Ragone.
ADELFIA IN MOVIMENTO: Longo, Colaemma, Dellino, Taccogna, Vero, Defilippis, Pirolo, Paradiso, Falco, Desandi, Lacasella, Devito. All. Pellecchia.
MARCATORI: 19′ pt Sardone (TA), 8′ st Pirolo (AM), 19′ st Macaione (TA, rig.), 24′ st Lacasella (AM), 28′ st Lacasella (AM), 29′ st Mercadante (TA)
ARBITRO: Catalano (sez. Taranto)
AMMONITI: 17′ pt Colaemma (AM), 26′ pt Stano (TA), 2′ st Desandi (AM)
ESPULSI: 23′ pt Clemente (TA), 17′ st Dellino (A), 20′ st Falco (A), Loporcaro (TA), 31′ st Longo (A), Mercadante (TA)

Leonardo Loporcaro

Team Apulia, ancora una sconfitta casalinga

TeamApulia-Sport2000Secondo stop consecutivo tra le mura amiche per la squadra altamurana

Sembra essere già un lontano ricordo, per il Team Apulia, la prestigiosa vittoria in quel di Capurso. La squadra altamurana, infatti, nell’anticipo della 16^ giornata del Campionato di Serie C2 di calcio a 5, rimedia la seconda sconfitta interna consecutiva. Questa volta è lo Sport 200 Putignano a fare lo sgambetto agli altamurani che si arrendo con il punteggio finale di 2 a 4, palesando notevoli difficoltà soprattutto in fase difensiva.
Il team altamurano si presenta in campo con Azzilonna tra i pali, Vitale in posizione arretrata, Fanelli e Caputo ai suoi lati e Dileo in avanti. Gli ospiti rispondono con il quintetto formato da Pinto, Notaristefano, Posa, Bianco e Pontrelli.
Sono proprio gli ospiti a partire meglio con Posa che al 2′, solo contro Azzilonna, coglie il palo esterno. Al 7′ è ancora il portierone altamurano a fermare, in uscita, Pontrelli lanciato verso la sua porta. La risposta del Team Apulia, un minuto dopo, è affidata a Caputo che però viene fermato da Pinto. La partita si mantiene in equilibrio fino al 15′ quando lo Sport 2000 sblocca il risultato: Dileo cincischia troppo a metà campo, ne approfitta Notaristefano che si lancia in contropiede, scarico per Posa e passaggio di ritorno per il centrale ospite che a porta praticamente sguarnita porta avanti i suoi. Due minuti dopo sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi, solo un prodigioso intervento di Azzilonna, su tiro dalla distanza di Pontrelli, evita il doppio svantaggio agli altamurani. Lo scampato pericolo sembra ridestare la squadra di casa che al 22′ ha una buona opportunità per pareggiare con Sardone che, sotto misura, non riesce a dare forza al suo tiro permettendo a Pinto di deviare in angolo. Al 28′ ci prova Vitale con un tiro dalla fascia destra ad incrociare che, però, si perde di mezzo metro fuori. Su questa azione terminano le emozioni della prima frazione che, dopo un solo minuto di recupero, si chiude con lo Sport 2000 avanti di una rete.
La ripresa inizia ancora sotto il segno degli ospiti che nei primi cinque minuti hanno due ghiotte opportunità per raddoppiare: è ancora Azzilonna a togliere le castagne dal fuoco per i suoi e a mantenerli in linea di galleggiamento. Al 6′ terza occasione colossale per gli ospiti, questa volta è Vitale a salvare sulla linea di porta su tiro a botta sicura di Posa. Poco dolo arriva la replica del Team Apulia che, finalmente, si fa vedere dalle parti di Pinto, bravo a deviare in angolo un tiro di Caputo destinato sotto l’incrocio dei pali. Tre minuti più tardi, poi, arriva il pareggio: Vitale sulla fascia sinistra scarica in lungolinea per Caputo che cambia fronte e mette sul secondo palo una palla che Mercadante deve solo appoggiare in rete. Il momento sembra favorevole al Team Apulia che qualche istanti più tardi va vicino al raddoppio con un gran tiro da posizione defilata di Vitale che colpisce il palo esterno. I padroni di casa cercano di alzare il ritmo e il baricentro della propria manovra ma la coperta si dimostra troppo corta e, così, al 13′, gli ospiti colpiscono in contropiede e si riportano in vantaggio con Pontrelli su assist di Bianco. Due minuti più tardi, stesso copione e stessa fine: questa volta è Pontrelli a restituire il favore a Bianco che porta i suoi sull’1 a 3. I putignanesi, al 20′, hanno l’opportunità di rimpinguare il loro bottino ma questa volta, con Azzilonna ormai battuto, è Fanelli ad immolarsi per la causa e a salvare sulla linea di porta un tiro di Pontrelli. Ad un goal sbagliato, come spesso accade, ne segue uno subito: siamo al 22′ quando Fanelli e Dileo scambiano nello stretto, assist del primo per il secondo e goal del 2 a 3 che sembra riaccendere le speranze dei padroni di casa. Un paio di minuti più tardi, accade un episodio che potrebbe avvantaggiare gli altamurani: a seguito di uno scontro con Locapo, l’estremo difensore ospite è costretto ad abbandonare il campo, lasciando il posto a Santana, improvvisatosi portiere per l’occasione. Il Team Apulia cerca di approfittarne ma i giocatori putignanesi riescono a resistere e, approfittando degli ampi spazi lasciati dalla difesa altamurana, riescono, spesso, a partire in contropiede peccando di precisione con Pontrelli fermato, ancora una volta, da un salvataggio sulla linea di porta. Si va avanti fino al 35′ a causa della lunga interruzione in occasione dell’infortunio di Pinto, il Team Apulia cerca l’ultimo, disperato, assalto, ma, qualche secondo prima del triplice fischio finale, deve capitolare ancora con Bianco che, su assistenza di Posa, fissa il punteggio sul 2 a 4.
Per il Team Apulia, quella odierna, è la seconda prestazione opaca consecutiva, nonché seconda sconfitta casalinga di fila. La squadra altamurana, nonostante tanta buona volontà, ha dimostrato, ancora una volta, tutti i suoi limiti specialmente in difesa, troppe ripartenze concesse agli avversari, ma anche in attacco dove manca un uomo che riesca ad andare in goal con una certa continuità.
Per il prossimo turno la squadra altamurana sarà impegnata sul campo del Thuriae Turi, attuale quarta forza del girone B. La partita, così come tutto il 17° turno, è stata posticipata a martedì 15 febbraio per consentire alle società di partecipare all’assemblea ordinaria biennale del Comitato Regionale FIGC puglia, in programma sabato 12 febbraio.

TEAM APULIA ALTAMURA – SPORT 2000 PUTIGNANO 2-4

TEAM APULIA ALTAMURA: Azzilonna, Pinto, Caputo, Vitale, Sardone, Fanelli, Ragone, Forte, Locapo, Dileo, Mercadante, Moramarco. All.: Ragone
SPORT 2000 PUTIGNANO: Santana, Sgobba, Notaristefano, Posa, Pontrelli, Lippolis, Bianco, Pinto, Pilagatti, Di Leo. All.: Curci
MARCATORI: 15′ pt Notarstefano (SP), 10′ st Mercadante (TA), 13′ st Pontrelli (SP), 15′ Bianco (SP), 21′ st Dileo (TA), 35′ st Bianco (SP)
ARBITRO: Sig. Sicolo (sez. Bari)
AMMONITI: 25′ st Bianco (SP)
RECUPERO: 1′ pt, 5′ st

Domenico Olivieri

Team Apulia, sconfitta casalinga immeritata

TeamApulia-VirtusRutiglianoStop interno immeritato del Team Apulia Altamura ad opera della più quotata Virtus Rutigliano

Dopo la prestigiosa vittoria esterna di sette giorni fa arriva la sconfitta casalinga per il Team Apulia Altamura che perde tra le mura amiche contro una buona Virtus Rutigliano per 3-4. Il presidente-allenatore Filippo Ragone si ritrova con una rosa molto rimaneggiata e, dovendo fare a meno dell’eroe di Capurso, Azzilonna, assente per motivi personali, del centrale Vitale squalificato, si ritrova anche lui nella lista dei giocatori disponibili in panchina e addirittura in campo nell’azione del momentaneo pareggio della sua squadra.
Il Team Apulia Altamura, comunque, parte benissimo e sfiora subito la marcatura al 3′ con Sardone che, devia involontariamente un tiro di capitan Caputo, cogliendo il palo. I ragazzi altamurani esprimono una buona manovra di gioco, ma, al primo affondo rutiglianese, siamo al 10′, subiscono la rete del vantaggio ospite ad opera Sassanelli con la gentile collaborazione di Moramarco che poteva fare sicuramente meglio in quella occasione. Le due squadre si affrontano a viso aperto sbagliando molto sia in fase di costruzione del gioco, sia in fase di conclusione dello stesso; si arriva così, nei minuti finali quando, grazie ad una palla persa dagli altamurani in fase offensiva, parte il contropiede ospite che porta al raddoppio di Didonna che deve solo spingere in rete un passaggio sul secondo palo servitogli da Schembri.
La ripresa è molto più vivace rispetto al primo tempo e Caputo & Co. entrano in campo decisi a vendere cara la pelle anche se in chiara difficoltà numerica. È lo stesso Caputo che al 1′ ci prova con un tiro da fuori ma, un attento Emiliano mette in angolo; due minuti più tardi, il capitano biancorosso ci prova ancora dalla distanza e su respinta della difesa la palla finisce sui piedi di Sardone che è molto abile a girarsi e a battere il portiere da distanza ravvicinata per il goal del 1-2 che riaccende gli animi dei suoi compagni. Un Team Apulia scatenato e sulle ali dell’entusiasmo va vicinissimo al pareggio ancora con l’incontenibile Caputo che dall’altezza del dischetto tira in porta a botta sicura ma si vede il pallone deviato dal corpo di Cacciapuoti che si sostituisce al suo portiere. Il forte forcing altamurano, però, lascia ampi spazi al contropiede rutiglianese e al 6′ Sassanelli coglie il palo con un tiro dalla sinistra e su susseguente calcio d’angolo lo stesso Sassanelli viene fermato da una bellissima parata d’istinto di Moramarco. All’8′ è ancora Caputo che coglie il palo esterno e fa gridare tutti al goal del pareggio, goal che arriva al 21′ sull’asse Caputo-Fanelli che vede quest’ultimo depositare in rete tutto solo a pochi passi dalla linea di porta per il tanto sospirato e meritato 2-2. La reazione rutiglianese è immediata e rabbiosa e al 24′ Didonna , lanciato da Cinquipalmi, da posizione defilata sulla destra si inventa un perfetto tiro che si insacca all’incrocio dei pali alle spalle dell’incolpevole Moramarco. Il goal del 2-3 è una vera doccia fredda per il Team Apulia che subisce al 27′ il colpo del K.O. ancora ad opera dell’imprendibile Didonna che dopo una bella azione personale si porta al limite dell’area sulla fascia destra e lascia partire un perfetto diagonale a mezza altezza sul quale Moramarco non può davvero nulla e che porta la Virtus Rutigliano sul 2-4. Nel primo minuto di recupero Sassanelli potrebbe rimpinguare il bottino per i suoi trovandosi a tu per tu con il portiere altamurano, ma la parata che compie Moramarco è davvero miracolosa. Un minuto più tardi, con le ultime forze a disposizione Fanelli dopo un’azione caparbia segna la rete del definitivo 3-4 con un tiro a fil di palo che da ulteriori speranze ai biancorossi con ancora altri due minuti di recupero da giocare; speranze che si perdono grazie alla grande abilità della Virtus Rutigliano di tenere palla per ben due minuti lontanissimo dalla propria area e quando l’arbitro fischia tre volte parte la festa rutiglianese che fa bene a gioire vista la bella determinazione vista nei ragazzi di Filippo Ragone che non si sono mai arresi e che daranno filo da torcere a chiunque.
Il Team Apulia Altamura rimane a quota 13 punti e sabato prossimo sarà impegnata ancora in un incontro casalingo che la vedrà contrapposta allo Sport 2000 Putignano a quota 22 punti e battuto in casa dalla Futsal Capurso. La gara potrebbe essere alla portata dei biancorossi nella speranza che Filippo Ragone abbia a disposizione almeno dodici uomini da poter mandare in campo.

TEAM APULIA ALTAMURA – VIRTUS RUTIGLIANO 3-4

TEAM APULIA ALTAMURA: Moramarco, Ciccimarra, Caputo, Ragone, Sardone, Fanelli, Loporcaro, Forte, Macaione, Dileo, Mercadante, Bruscella.
VIRTUS RUTIGLIANO: Emiliano, Didonna G., Sassanelli, Cacciapuoti, Cuccovillo, Dell’Edera, Didonna V., Dioguardi, Schembri, Cinquipalmi, Acquaviva, Montenero.
MARCATORI: 10′ Sassanelli (VR), 29′ Didonna V. (VR), 33′ Sardone (TA), 51′ Fanelli (TA), 54′ Didonna V. (VR), 57′ Didonna V. (VR), 62′ Fanelli (TA)
ARBITRO: Sig. Cives (sez. Molfetta)
RECUPERO: 1′ pt, 4′ st

Leonardo Loporcaro

Team Apulia, colpaccio in casa della capolista

TeamApulia-FortitudoNicolausPrestigiosa vittoria esterna per gli uomini di Ragone contro i primi della classe

Grande impresa del Team Apulia Altamura che batte per 3-2 la capolista Futsal Capurso sul suo terreno, infliggendole la terza sconfitta stagionale. Ottimo l’approccio alla gara degli uomini allenati da Filippo Ragone che non si sono lasciati intimidire dai più quotati avversari, facendo intravedere sprazzi di buona manovra.
I biancorossi chiudono addirittura la prima frazione di gioco in vantaggio di due reti grazie ai goal di un ottimo Dileo e dell’imprendibile Macaione. La ripresa è tutta di marca capursina e la squadra altamurana viene letteralmente chiusa nella propria metà campo subendo il forte pressing avversario, ma allo stesso tempo, non sfigurando, mette in mostra una buonissima fase difensiva. La Futsal Capurso, comunque, riesce a pareggiare con una doppietta Trofeo e spreca la palla del vantaggio con un rigore di Casalino, neutralizzato dall’ottimo Azzilonna. Negli ultimi minuti di gara la squadra di casa mette in campo il portiere di movimento nella speranza di portare a casa l’intera posta in palio, ma quest’ultima mossa costa molto cara ai ragazzi allenati da Squillace che a porta sguarnita, subiscono la rete del K.O. finale ad opera di Vitale che dalla sua area di rigore indirizza la palla in rete. Anche in inferiorità numerica negli ultimi istanti di gara, a seguito dell’espulsione dello stesso Vitale, il Team Apulia Altamura resiste e porta a casa una prestigiosa quanto inaspettata vittoria che permette al buon gruppo creato da Filippo Ragone di risollevare il morale e credere ancora di più nei propri mezzi.
Da registrare, tra le fila biancorosse, l’egregia prestazione del portierone altamurano Azzilonna, autore di innumerevoli e straordinarie parate tra cui quella sul rigore assegnato al padroni di casa. Con questi tre punti conquistati il Team Apulia sale in classifica a quota 13 e scavalca la Futsal Bari che rimane a quota 12; sabato prossimo altro incontro proibitivo per gli altamurani che affronteranno tra le mura amiche la Virtus Rutigliano, quinta in classifica con 25 punti.
Dopo questa splendida vittoria, il presidente Filippo Ragone, per problemi personali, ha deciso di affidare la guida tecnica della squadra a mister Capozza che la seguirà fine alla fine della stagione. Il presidente altamurano, inoltre, ha voluto ringraziare pubblicamente Paolo Locapo, Francesco Bruscella e Saverio Ciccimarra per tutto l’apporto che hanno saputo dare a questa squadra fino a questo momento.

FUTSAL CAPURSO – TEAM APULIA 2-3

Leonardo Loporcaro