Archivi categoria: In diretta da Jesolo

Jesolo 2012, il bilancio finale

In foto da sinistra verso destra, Barbieri, Ninivaggi e BerlocoLa rappresentativa pugliese chiude all’8° posto

I campionati Italiani su pista Cadetti/e 2012 si sono conclusi con una sensazionale 8^ posizione per la rappresentativa pugliese. Erano molte stagioni che la Puglia non concludeva così in alto la kermesse giovanile. Merito di uno spiccato cambio di direzione tecnico, anche se, in futuro, una maggiore concorrenza potrà certamente portarci ancora più in alto e la sensazione è positiva visti i risultati dei futuri cadetti/e tra cui mi permetto di inserire alcuni atleti della Futuratletica Altamura.
A proposito di Altamura, l’ultima giornata ci ha consegnato il 10° posto di Mirko Lorusso nei 1000 mt che poteva certamente essere migliore con una gestione gara più accorta, anche se ha, finalmente evidenziato, una crescita caratteriale dell’atleta che ha voluto essere protagonista sin dalle prime battute e che lo proietta per il prossimo anno tra i 400 e gli 800. La staffetta 4×100 ha, invece, deluso le attese a causa di un errore nel primo cambio che ha condizionato il resto della gara. Bravissimo, comunque, Angelo Berloco che ha corso la sua frazione su tempi eccezionali.

Cladio Lorusso
Futuratletica Altamura

Jesolo 2012, la cronaca dell’ultima giornata

Mirko Lorusso si prepara per la sua garaIn pista Mirko Loursso e Angelo Berloco

Oggi è l’ultima giornata di questi Campionati Italiani su pista. La sessione mattutina e pomeridiana riporteranno la Puglia e la sua atletica a interrogarsi sulle capacità delle altre regioni di fare meglio e con risultati di tutto prestigio. È la giornata in cui tocca scendere in pista a Mirko Lorusso, sui 1000 mt, accredito 2’43″92 che lo accomoda nella serie più lenta. Stagione strana la sua che lo ha portato a prepararsi sul pentathlon per poi deviare sul mezzofondo. È comunque la sua gara e lo sarà certamente in futuro. Scarse le possibilità di centrare il podio partendo da quella serie. Diretta web alle ore 9.25
Chiude la tre giorni la classica staffetta 4×100. In ultima frazione Angelo Berloco. La Puglia punta molto su questa gara, accreditata di un 45″ alto che ci porterebbe sul podio a otto. Diretta web alle ore 10.45.

Cladio Lorusso
Futuratletica Altamura

Jesolo 2012, la cronaca della prima giornata

Lorenzo Ninivaggi, quinto nella gara di marciaGrandi prestazioni per la Puglia e per Lorenzo Ninivaggi

La Puglia, nella rpima giornata dei questi campionati, si è presenta in forma, conquistando tre medaglie d’oro in un quarto d’ora. Si tratta di tre medaglie calcolate, ma il modo in cui sono state conquistate è il segno che l’atletica dalle nostre parti si fa sul serio.
Per gli altamurani una giornata in agrodolce. Angelo Berloco, nella specialità meno amata dei 300 mt, ha chuso in 4^ posizione la sua batteria con il tempo di 38″89, crono che non gli ha consentito di qualificarsi per la finale. Per Angelo il bello deve ancora arrivare perchè domenica sarà l’ultimo frazionista della staffetta 4×100 che ha molte probabilità di centrare il podio.
La grande soddisfazione è arriva, invece, dalla marcia, gara in cui erano presenti due atleti della Futuratletica, le lcui maglie gialle spiccavano nel gruppo dei 32 al via. Giuseppe Barbieri ha chiuso al 12° psoto con il temo di 20’06”, Lorenzo Ninivaggi ha chiuso l’impresa classificandosi in 5^ posizione con il tempo di 19’14” e personal best migliorato di 30″. La Futuratletica, infine, ha tinto il podio nella cerimonia inaugurale con Ninivaggi premiato davanti a 3000 persone e al presidente della Fidal, Franco Arese. Ora tutta italia sa che esistiamo.
Quest’oggi nessun altamurano in gara, ma le emozioni, sicuramente, non mancheranno.

Cladio Lorusso
Futuratletica Altamura

Jesolo 2012, Altamura presente

In foto da sinistra verso destra, Barbieri, Ninivaggi e BerlocoIn rappresentanza della nostra città, quattro atleti della Futuratletica

La Futuratletica Altamura ha il piacere di rapprentare la nostra città ai campionati italiani cadetti e cadette con 4 atleti, in 3 specialità diverse. Nel mezzofondo, Mirko Lorusso, sui 1000 mt, sarà in gara domenica mattina, Angelo Berloco sui 300 mt e staffetta 4×100, Lorenzo Ninivaggi e Giuseppe Barbieri nella marcia 4km, saranno impegnati oggi e, eventualmente, sabato.
Si parte alle 16.55 con le batterie dei 300. Berloco ha un personale di 38″54, ma per entrare in finale bisogna scendere sotto i 38″. Compito arduo ma non impossibile per il velocista classe ’97, stuidente al secondo anno presso il Liceo Scientifico Federico II di Svevia. I migliori sedici tempi si giocano il titolo sabato pomeriggio.
Alle 17.20 la prima finale dell’edizione 2012. Puglia protagonista, perché si parla di marcia. A rappresentare la nostra regione la potenziale medaglia d’oro, Vito Leggieri della Don Milani Mottola. Per la Futuratletica in gara Lorenzo Ninivaggi, con un personale di 19’46” e Giuseppe Barbieri con 19’47”, rispettivamente con 10° e 13° tempo d’accredito. Squalifiche a parte abbiamo buone possibilità di centrare l’ottavo posto che ci permette di salire sul podio “speciale” durante la cerimonioa inaugurale in programma questa sera.

Cladio Lorusso
Futuratletica Altamura

Campionati Italiani Cadetti/e, la presentazione

La rappresentativa pugliese a JesoloDa oggi e fino a domenica, in pista i ragazzi di età compressa tra i 14 e 15 anni

I Campionati Italiani su Pista Cadetti/e rappresentano la più’ grande kermesse per ragazzi/e di eta’ compresa tra i 14 e i 15 anni. Ventuno regioni, 1500 atleti, 500 accompagnatori tutti a Jesolo per 3 giorni di atletica, di sport e sopratutto di relazioni sociali. Per chi ha l’onore di esserci e’ il raggiungimento di un obiettivo, per chi non c’e’ l’unica cosa per cui valga la pena riprovarci ancora. E non pesano neanche le 26 ore di viaggio tra andata e ritorno in bus ! L’arrivo a Jesolo alle ore 20.30 viene annunciato da un maxi tabellone luminoso in autostrada che ci da il benvenuto. Poi tutti al Villaggio Marzotto, colonia estiva lussuosa che ospita tutte le rappresentative come se fosse un villaggio olimpico. Si parlano cento dialetti, mille dialetti che si confondono nei due mega saloni della mensa. Si, senza alcun dubbio e’ questo che ripaga tutti gli sforzi di tecnico e dirigente; si e’ qui la festa !!!

Cladio Lorusso
Futuratletica Altamura