Domar fuori dal tunnel(?)

DomarVolley-VirtusPaglietaLa Domar torna al successo in un ora e dieci di gioco sfoderando, finalmente, una bella prestazione

Finalmente sono tornati i tre punti. Dopo una serie preoccupante di quattro sconfitte consecutive la Domar Volley Altamura torna al successo conquistando tre punti preziosissimi per il conseguimento dell’obiettivo minimo stagionale della salvezza.
Al Pala- Baldassarra, per la quindicesima giornata di campionato, arrivano i ragazzi della Virtus Volley Paglieta ancora galvanizzati dall’importante successo ai danni dei Falchi. Entrambe le formazioni hanno motivazioni importanti da mettere in campo: i chietini vogliono confermarsi ammazza grandi e cercare di racimolare qualche punto anche in trasferta, la Domar vuole ben figurare davanti ai tifosi, rilanciarsi dopo la serie negativa e vendicare l’ultima sconfitta casalinga e la debacle subita in quel di Paglieta: ci sono tutti gli ingredienti giusti per assistere ad un pomeriggio di bel volley.
Mister Paglialunga deve rinunciare al martello/ricettore Sette colto da un improvviso attacco febbrile e schiera al suo posto Disabato; a completare il sestetto base la diagonale opposto palleggiatore Magni, Zonno, l’altro laterale Maiullari, i centrali De Tellis e Cataldi ed il libero Giove.
Anche mister De Angelis deve fare a meno di una pedina importante come il laterale Turco, infortunatosi tre turni fa e sostituito da Ronca, e schiera in cabina di regia Matricardi, contromano Cespa, al centro Valente e Terenzi, in banda Leone ed il libero Pappadà.
Il primo set si apre con un break ospite (1-3), ma la Domar non perde la calma ed immediatamente risponde a tono con un parziale di 7-1 che le permette di andare al primo riposo tecnico avanti 8-4. Il trend non sembra invertirsi e la Domar va sul velluto: prima 11-6 poi addirittura 16-9 al secondo tempo tecnico. Quando siamo sul 20-10 il coach abruzzese ferma il gioco, prova anche a cambiare la diagonale, ma serve a ben poco poiché la Domar chiude agevolmente con il punteggio di 25-15 in appena 20 primi di gioco.
Nel secondo parziale il Paglieta sembra svegliarsi dal torpore iniziale e comincia a macinare punti andando addirittura sull’ 1-6, ma la Domar riesce a ritrovare il pallino del gioco e risponde rifacendosi sotto fino al 6-8 del primo tempo tecnico. Al rientro in campo riacciuffa gli abruzzesi (13-13) e prova ad allungare, ma gli ospiti non demordono, si arriva al secondo time-out tecnico sul punteggio di 16-15. Al rientro in campo è un’altalena di emozioni: prima la Virtus va avanti 17-19, poi viene ripresa e superata, poi si riporta ancora avanti 21-23 e costringe mister Paglialunga a chiamare un provvidenziale time-out. In campo rientra una sola squadra, la Domar, che non fa cadere più una palla, lotta con una grinta che non si vedeva da un po’ (emblematica è l’azione che permette ai biancorossi di portarsi sul 24-23 dopo una serie di difese incredibili e con un muro tetto di De Tellis) e chiude il parziale a proprio favore 25-23, facendo esplodere il palazzetto silenzioso fino a quel momento.
Il Paglieta, però, non ci sta a perdere, cambia il palleggiatore ed anche nel terzo set si porta immediatamente avanti 3-0, viene ancora ripreso sul 4 pari, ma stavolta reagisce e conduce al primo time-out discrezionale 8-4. La Domar prova a rimontare, ma gli ospiti si spingono fino ad un allarmante 8-13 che costringe mister Paglialunga a correre ai ripari e fermare il gioco. Disabato viene sostituito da Schettini e la Domar riequilibra le sorti del set(13-13) fino al 15-16 del secondo tempo tecnico. Il Paglieta va ancora avanti conducendo 20-18, ma i “leoni” oggi hanno motivazioni da vendere e non vogliono lasciare all’avversario neanche un set; ancora una volta soffrono e lottano ed anche grazie a due muri di Magni ed un attacco di Schettini chiudono anche questo set a proprio vantaggio 25-23.
Tre punti preziosissimi, in vista di una salvezza che ora è molto più vicina, che servono, almeno parzialmente, a scacciare la crisi di risultati ed a ridare serenità all’ambiente. Il Paglieta aveva nel solo Leone, autore di ben 14 punti, l’unica insidia, ma è risultata comunque una squadra rognosa e difficile da sconfiggere.
La Domar ha finalmente tirato fuori il giusto carattere e la giusta aggressività specialmente nei due momenti delicati dell’incontro chiudendo in appena in un’ora di gioco. È piaciuta la capacità di non disunirsi. Sebbene si trattasse di una gara casalinga e con un avversario alla portata, infatti, le premesse con cui ci si era arrivati potevano rappresentare una grossa insidia. Finalmente torniamo ad attribuire la palma di m.v.p ad uno dei nostri ed anzi a contendersela, nella gara odierna, sono addirittura due: Magni oggi ha raggiunto ottime percentuali di attacco ed il solito De Tellis che non è una novità ha confermato ancora una volta la sua classe. Bene anche gli altri, una nota di merito va a Schettini che è entrato nella seconda parte del terzo set e si è fatto trovare pronto apportando il suo contributo. Certo qualche errore c’è stato, ma la reazione soprattutto caratteriale è piaciuta molto.
Con tre punti in più adesso ci si deve concentrare sulla difficile trasferta di Martina ancora una volta scontro salvezza importante, per provare a smuovere la casella delle partite vinte in trasferta col massimo punteggio che segna ancora zero, poi arriverà al Pala-Baldassarra la corazzata Ugento. Bisogna però ragionare partita dopo partita e non farsi distrarre neanche dalla confortante vittoria di Fasano in quel di Alessano che ha nuovamente accorciato la classifica, ma piuttosto allontanare al più presto lo spettro del quartultimo posto. Con la giusta serenità siamo certi che questa sarà una settimana di lavoro duro in palestra il parquet di Martina, come abbiamo avuto modo di imparare lo scorso anno, non è tra i più semplici da violare per cui bisogna restare concentrati. Serve la stessa grinta o forse anche qualcosa in più.

DOMAR VOLLEY ALTAMURA – VIRTUS VOLLEY PAGLIETA 3-0 (25-15, 25-23, 25-23)
Durata set: 20′, 26′,27′. Tot: 73′

Domar Volley Altamura: Zonno (5), Magni (17), De Tellis(16) , Maiulari (9), Cataldi (5), Disabato(3), Giove(L), Schettini (2), Rinaldi(0) N.e.: Chierico, Lospalluto, Troka. All. Paglialunga, 2° all.: Cappiello. Aces: 2, err batt.: 2, Muri: 17, errori punto: 13
Virtus Volley Paglieta: Matricardi(3), Cespa(6), Valente(8), Terenzi (11), Leone(14), Ronca(4), Pappadà (L), Gianandrea(0), Vitelli(1) N.e.: Michelini, Zaccagnini.. All. De Angelis, 2° all.: Di Florio. Aces: 0, Err. Batt.: 8, Muri: 9, errori punto: 10

Ilario Ninivaggi

The following two tabs change content below.
Avatar

La redazione

Avatar

Ultimi post di La redazione (vedi tutti)

Comments

comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: