Domar Volley, 10 e lode ma non basta

Fasano-DomarVolleyLa Domar Volley conquista la decima vittoria consecutiva che, però, non serve a conquistare l’accesso ai play-off

“Complimenti! Dieci e lode, ma rimandato a Settembre.” una frase che, se pronunciata in un aula di una qualsiasi scuola italiana farebbe sorridere chiunque, ma che nello sport assume un altro sapore, nello sport poco è lasciato al caso e nemmeno dieci vittorie consecutive possono bastare a garantirsi la possibilità di giocarsi i playoff, poiché certe volte il destino non dipende esclusivamente da te.
Premessa d’obbligo di quest’ultima giornata di campionato nella quale l’unico verdetto non scritto alla vigilia, almeno sulla carta, era l’assegnazione dell’ultimo posto utile per garantirsi la post season. La Domar Volley affrontava la Nuova Pallavolo Fasano e, contemporaneamente sul parquet di Monteroni, lo Squinzano se la vedeva con l’Aurispa Alessano.
La cronaca della gara ci dice di una Domar Volley che per l’ennesima volta ha dimostrato di essere la squadra più in forma del campionato e di versare in grandissime condizioni psicofisiche.
Mister Paglialunga ha schierato la squadra titolare per tutta la durata dell’incontro. Nel primo set la Domar, dopo una fase di sostanziale equilibrio, al secondo tempo tecnico, ha preso il largo e chiuso agevolmente il parziale in suo favore 25-19. Nel set successivo i biancorossi hanno imposto la loro superiorità ancora prima, al termine della prima sosta tecnica, gestendo poi il margine di sei punti accumulato fino alla fine(25-18). Nel terzo e conclusivo set sono arrivate le uniche emozioni dell’incontro con il Fasano che è stato rimontato solo sul finale ed ha ceduto il parziale per 23-25.
Poco rilevante è però la cronaca di quest’ultima gara poiché dall’altro campo arrivavano notizie poco rassicuranti con l’Alessano in grado di conquistare il primo set e, dopo aver perso il secondo, di lasciare a 13 la squadra avversaria probabilmente in campo solo per onore di firma dato il parziale schiacciante subito. Come si diceva le motivazioni la fanno da padrona in questo sport e forse i gialloblù hanno voluto risparmiare le forze in vista dei playoff ai quali parteciperanno proprio assieme all’altra compagine salentina, l’Alessano.
Per Maiullari & Co. nulla da fare: il tentativo di rimonta è stato strozzato all’ultima gara e l’Aurispa è riuscita a prendersi quell’unico punto che le serviva per garantirsi l’accesso ai playoff (per dovere di cronaca la gara di Squinzano è finita 3-2 per i padroni di casa). C’è il rammarico per i punti lasciati qua e là che ci avrebbero assicurato un terzo posto tranquillo, ma aver lottato sempre cancella anche questa piccola onta.
Resta la soddisfazione di aver onorato il campionato fino all’ultima giornata e di avercela messa tutta giocando in ogni impegno fino alla fine e riuscendo a fermare tutte le sue rispettive rivali, cedendo in casa dopo oltre tre anni, ma solo per 3-2, non con una sconfitta “piena”.
Leoni, non abbiamo fatto calcoli, ci siamo divertiti ed abbiamo onorato e rispettato sempre questo sport, questo può bastare.

DOMAR VOLLEY ALTAMURA – NUOVA PALLAVOLO FASANO 3-0 (25-19, 25-18, 25-23)
Durata set: 22′, 21′, 25′. Tot.: 65′.

Domar Volley Altamura: Sette (8), Zonno (3), De Tellis (8), Maiullari (10), Magni (12), Cataldi (12). Giove (L), N.e.: Schettini, Disabato, Chierico, Lospalluto, Troka, Rinaldi(L). All. Paglialunga, 2° all. Cappiello. Aces: 4, Err Batt.: 5, Muri: 9, Errori punto: 14.
Nuova Pallavolo Fasano: Balestra(2), Mancini(10), Damico(6), Spinelli(7), Schena(5), L’Abbate(2), Marciante(5), Mancini(L), Cecere(3), Friulo(0), Bongiorno(0). N.e.: Savino, Miletti. Aces: 2, Err Batt.: 10, Muri:4, Errori punto: 11.

Ilario Ninivaggi
Ufficio Stampa e Comunicazione
Domar Volley Altamura

The following two tabs change content below.
Avatar

La redazione

Avatar

Ultimi post di La redazione (vedi tutti)

Comments

comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: