Domar Volley all’ultimo respiro

Francavilla-DomarVolleyLa Domar Volley s’impone, non senza patemi, per 3-1 sulla Polisportiva Francavilla inanellando la quinta vittoria consecutiva

La Domar Volley trionfa anche sul parquet di Francavilla Al Mare, squadra fanalino di coda del girone H del Campionato Nazionale Maschile di serie B2, ma, a dispetto dei pronostici della vigilia, fatica più del previsto.
Tutti arruolabili gli atleti per entrambi i coach che possono così proporre il sestetto tipo. Mister Olivieri parte con Giovannetti in cabina di regia, Cipollone A. contromano, Spagnoli e Busto al centro, Di Nardo e Vincenzo Cipollone in banda e il libero Spano. Paglialunga risponde con la diagonale palleggiatore/opposto composta da Zonno e Magni, i centrali De Tellis e Cataldi, i laterali Maiullari e Sette e il libero Giove.
L’incontro sembra essere, già dalle prime battute, appannaggio della Domar, infatti i biancorossi raggiungono subito il 6-3 e conducono al primo tempo tecnico per 8-4. Il break di vantaggio resiste fino all’8-12, poi un piccolo black-out, permette ai padroni di casa di rifarsi sotto fino all’ 11-12, ma i LEONI riprendono subito in mano le redini dell’incontro e ristabiliscono le distanze portandosi al secondo time-out tecnico avanti 16-11. Al rientro in campo la situazione non muta e il coach abruzzese ferma il gioco sul 14-19 per impartire indicazioni tecniche ai suoi. L’ultimo sussulto di questo primo set la Domar lo vive quando i rosso-blu si riportano sul 20-22, ma Maiullari & Co. non perdono la calma e conquistano il primo parziale col punteggio di 25-21.
Il secondo set parte sulla stessa falsariga del primo con la Domar avanti 8-5 al primo tempo tecnico. Il margine si ampia fino al 12-6 che costringe mister Olivieri a correre prontamente ai ripari con un time-out discrezionale. La pausa, però, non sortisce l’effetto sperato e la Domar conduce agevolmente anche al secondo tempo tecnico per 16 a 9. A nulla vale anche il cambio tentato dal coach locale che propone in campo Ciuffetelli al posto del laterale Cipollone quando siamo sull’11-19; i biancorossi chiudono anche questo secondo set a proprio favore col punteggio di 25-16 in appena 22′ di gioco. Le emozioni però devono ancora arrivare.
Il terzo set sembra indirizzarsi sugli stessi binari dei due precedenti, ma, quando la Domar arriva sul 10-6, si rilassa un po’ troppo cominciando a commettere errori ingenui. La Polisportiva comincia a crederci e si rifà sotto fino al 14-16 del secondo tempo tecnico. Al rientro in campo sorpassa i biancorossi (19-18), ma viene scavalcata nuovamente (20-19) obbligando il proprio tecnico a bloccare il gioco. I suoi ragazzi ci credono e scavalcano nuovamente l’Altamura, costringendo questa volta mister Paglialunga a chiamare tempo. I biancorossi, però, non riescono più a invertire nuovamente le sorti di questo terzo set che il Francavilla si aggiudica per 25-21.
Nel quarto set mister Olivieri conferma il sestetto in grado di dare filo da torcere alla Domar, Paglialunga dà invece fiducia al suo organico di partenza. Il parziale inizia con un grande equilibrio e con le due squadre che arrivano al primo tempo tecnico sul punteggio di 8-6 per i murgiani. Il Francavilla, però, non ha più i timori reverenziali iniziali e gioca con l’incoscienza della squadra che non ha più nulla da perdere, senza paura di sbagliare. Il più esperto dei suoi, il laterale Di Nardo, sale in cattedra e diventa difficile da marcare e gli abruzzesi giungono avanti 16-13 al secondo tecnico. Paglialunga getta nella mischia Schettini e Disabato al posto di Sette e Maiullari. Il margine diventa ancora più ampio quando i rosso-blu si portano sul 18-14, ma la Domar non molla e si riporta sul 18-17; mister Olivieri ferma immediatamente il gioco per riordinare le idee. La sosta sembra giovare ai suoi che ristabiliscono un margine rassicurante di quattro lunghezze (21-17), ma nuovamente i biancorossi tirano fuori le unghie e tornano in parità (21-21). Rientrano i due laterali titolari biancorossi. Ancora un guizzo dei locali, che li porta sul 23-21, mette paura alla Domar, ma Paglialunga chiama time-out, schiera Chierico in battuta per Cataldi. e l’Altamura torna in parità 23-23. L’ultima emozione dell’incontro la regala il punto di Di Nardo che permette ai suoi di ottenere una palla set, ma i LEONI da qui non sbagliano più, mantengono la freddezza e la determinazione di un grande team e ribaltano il risultato con un parziale di 2-0 conquistando la prima palla match. L’ultima azione è interminabile con il Francavilla che difende l’impossibile, ma nulla può sull’attacco di De Tellis che chiude l’incontro 26-24. Vittoria per 3-1, ma che fatica!!. Vittoria che permette alla Domar di mantenere il distacco di cinque lunghezze dal terzo posto.
Il Francavilla è sembrato una squadra molto volenterosa, vogliosa di ben figurare davanti al proprio pubblico. Ha sfruttato al meglio i black-out biancorossi e la giornata di grazia del suo opposto Cipollone e del suo elemento di maggior prestigio: il martello Di Nardo (miglior realizzatore dell’incontro con 24 punti). Il suo maggior merito è stato quello di crederci fino in fondo riuscendo a sopperire alle mancanze tecniche con una prova di grande sacrificio. Con la sconfitta di oggi è però costretta, anche dalla matematica, alla retrocessione in C.
La Domar è piaciuta a tratti. Meno brillante la sua prova rispetto alle ultime apparizioni. Nei primi due set ha gestito al meglio il grande divario tecnico, poi un calo, sicuramente di concentrazione, ha permesso ai padroni di casa di crederci. E’ comunque piaciuta la sua capacità di non commettere errori nel momento topico del match e far valere la propria superiorità anche sotto pressione quando la Polisportiva aveva ottenuto la palla del 2 pari. Questa prova darà certamente fiducia ai ragazzi di mister Paglialunga che, rispetto alle prime apparizioni, riescono a gestire i momenti di difficoltà anche lontani dalle proprie mura. Bisognerà lavorare certamente su questi cali, ma i passi avanti sul loro superamento sono già confortanti.
Negli altri incontri da registrare l’inaspettata vittoria solo al tie-break di Ugento sul campo di Casarano, che con la contemporanea vittoria dello Squinzano sul Galatina, allontana i giallorossi a quattro punti dalla vetta. Tutto da pronostico negli altri incontri di questa ventunesima giornata.
La Domar, dopo due turni in trasferta, torna al PalaBaldassarra e l’avversario è di quelli da brivido: la capolista Squinzano che fino ad oggi ha subito una sola sconfitta, ma non ha mai ceduto l’intero bottino. Per compiere il colpaccio servirebbe davvero un’impresa, ma soprattutto servirà l’apporto di tutti gli appassionati che auspichiamo riempiano in ogni ordine di posto il palazzetto altamurano in quello che sarà senza dubbio un vero spettacolo di pallavolo.

POLISPORTIVA FRANCAVILLA – DOMAR VOLLEY ALTAMURA 1-3 (21-25, 16-25, 25-21, 26-24)
Durata set: 24′, 22′, 26′, 35′. Tot.: 107′

Polisportiva Francavilla: Giovannetti (3), Cipollone A. (17), Spagnoli (6), Di Nardo (24), Cipollone V. (0), Busto(7), Spano (L), Fontana(0), D’Incecco(0), N.e.: La Sorda, Scocco. All.: Olivieri. Aces: 5, Err. Batt.: 7 Muri: 14, Errori punto: 14
Domar Volley Altamura: Sette (14), Zonno(5), De Tellis (13), Maiullari (11), Cataldi (15), Magni (16), Giove(L), Schettini(0), Disabato(0), Chierico(0); N.e.: Lospalluto, Rinaldi(L),Troka. All.: Paglialunga, 2° all.: Cappiello. Aces: 2, Err. Batt: 6, Muri: 15, Errori punto: 20

Ilario Ninivaggi

The following two tabs change content below.
Avatar

La redazione

Avatar

Ultimi post di La redazione (vedi tutti)

Comments

comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: