Esordio da dimenticare per la Puglia

La mascotte del 52° Trofeo delle RegioniBrutta sconfitta contro i padroni di casa della Sardegna

Parte con il botto l’avventura della rappresentativa sarda del calcio a 5 maschile. Davanti ad un folto pubblico i giovani sardi affrontano, al “Palabeethoven” di Quartu, la Puglia, da tutti considerata la favorita del raggruppamento.
Le prime battute della gara vedono i rossi pugliesi gestire meglio il possesso palla e i padroni di casa un po’ condizionati dall’emozione dell’esordio davanti al pubblico di casa. Comunque è la Sardegna ad avere la prima occasione, con Piaz che scheggia la traversa dopo 5 minuti di gioco. Il pressing e la grinta dei sardi costringe i pugliesi a giocate sempre difficili e su un errore della retroguardia la Sardegna di porta in vantaggio con uno splendido gol di Nonnis. Sbloccato il risultato i ritmi si alzano e aumentano i contrasti. A meno di 2 minuti dalla fine del tempo la Puglia pareggia con Riondino ed a 30 secondi dalla fine del tempo mette i brividi agli avversari con un tiro libero che non viene sfruttato. Nella stessa occasione del tiro libero viene espulso il centrale difensivo rossoblu.
L’inizio del secondo tempo vede la Puglia attaccare e la Sardegna arroccata in difesa per far trascorre i 2 minuti di inferiorità numerica. Proprio quando sta per rientrare il quinto uomo la Puglia passa in vantaggio con una bella giocata al limite dell’area ancora di Rinndino. Ci pensa capitan Tidu a riportare in parità il match con un bel tocco a tu per tu con il portiere. La sfida si fa sempre più emozionante e arrivano, nel giro di pochi minuti, altri 3 gol dei padroni di casa con Nonnis (due volte) e Paderi. La Puglia prova la carta del portiere di movimento a 5 minuti dal termine ma i padroni di casa controllano bene gli attacchi avversari incrementando fino a 7 gol il bottino con una doppietta di Atzeni. A tempo quasi scaduto arriva anche il terzo gol pugliese di Lorusso che chiude il match sul 7-3 per i sardi. A fine partita gioia in campo e sugli spalti.
“Dobbiamo continuare a giocare con questa grinta e questa concentrazione pensando già da questo pomeriggio al prossimo incontro”, queste le parole di capitan Tidu.

Appuntamento per i sardi domani alle 9 al palazzetto di Capoterra contro Bolzano mentre la Puglia incontrerà l’Abruzzo in una partita che sa già di ultima spiaggia.

PUGLIA-SARDEGNA 3-7

PUGLIA: Monopoli, Rigante, Ciliberti, Biacino, Lorusso, Simmini, Pestrichella, Lucà, Di Modugno, Riondino, Maestre, Falcicchio. All: Mascolo
SARDEGNA: Marongiu, Nonnis, Lai, Atzeni, Polese, Orrù, Piaz, Pani, Atzori, Tidu, Paderi, Serra. All: Petruso
RETI: 7’pt, 11’st, 13’st Nonnis (S), 18’pt, 3’st Riondino, 13’st, Tidu (S), 3’st Paderi (S), 15’st, 17’st Atzeni (S), 20’st Lorusso
ARBITRI: Mameli e Loni di Cagliari

http://www.lnd.it/torneodelleregioni/

The following two tabs change content below.
Avatar

La redazione

Comments

comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.