Fortis Altamura, nuova stagione vecchi problemi

Fortis Altamura, nuova stagione vecchi problemi

fortis-trulli
Un fase della partita (ph. Trulli e Grotte)

Ci eravamo lasciati con una Fortis molto spesso incapace di portare a casa l’intera posta in palio a causa delle tante occasioni sprecate. Sembra che, rispetto alla passata stagione, non sia cambiato niente, almeno questo è emerso dalla prima giornata del campionato di Promozione. 1 a 1 il risultato tra la squadra altamurana e la matricola Trulli e Grotte.
La parità, causa l’indisponibilità del “D’Angelo”, va in scena al Comunale di Toritto e vede la Fortis fare i conti con numerose assenze: agli squalificati Cirigliano e Loiudice, si aggiungono gli infortunati Bozzi e Castoro, in panchina solo per onor di firma.
Primi minuti abbastanza equilibrati e un’occasione per parte. Ad Ardino, tiro dal limite di poco fuori all’8′, risponde Imon che sfrutta un errore di Lorusso ma non riesce a superare Casella. Poi, la Fortis prende il sopravvento creando più di un’occasione. Al 20′ Ostaku manca di poco un cross di Dispoto, poco dopo è a non approfittare di uno svarione di Comes. Alla mezz’ora ancora Ostaku che non ci arriva di un soffio su traversone di Casale, al 34′ ci prova Ardino con tiro da fuori che si spegne sul fondo. Cinque minuti dopo il meritato vantaggio altamurano grazie ad una magistrale punizione dal limite dello stesso Ardino.
Inizio di ripresa ancora favorevole alla Fortis che al 12′ sfiora il raddoppio con Piperis che non sfrutta un altro errore dell’estremo ospite. Al 16′ doppia clamorosa opportunità per gli altamurani Abbrescia e Ardino che, dopo un’azione concitata, vedono i propri tentativi respinti sulla linea dai difensori ospiti. Un minuto dopo ecco la beffa: fallo di mano in area di Lorusso e rigore per gli ospiti, rigore trasformato da Giardino. La Fortis accusa il colpo, al Trulli e Grotte il pareggio va benissimo e, così, niente più occasioni fino al triplice fischio finale.
Insomma, per la Fortis un pareggio che va stretto, anche se sono tante le attenuanti. Certo che per una squadra indicata da tutti tra le migliori, non è il modo giusto per partire.
Per quanto riguarda il campionato, appuntamento a domenica prossima ad Ascoli Satriano, mentre venerdì 16 ci sarà la presentazione della squadra e del progetto sportivo. Così come negli anni passati, probabilmente saranno svelati alcuni dettagli sulla prossima edizione di Federicus.
Qui risultati e classifica.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.