21 Ottobre 2021

Altamurasport

Tutto lo sport cittadino in un clik

Fortis Altamura, una sconfitta che brucia

4 min read
omnia-fortis

Tutto pronto per il calcio d'inizio (ph. Omnia Bitonto)


omnia-fortis
Tutto pronto per il calcio d’inizio (ph. Omnia Bitonto)

Sconfitta che brucia quella rimediata dalla Fortis Altamura nella 13^ giornata del campionato di Promozione Pugliese. La squadra altamurana, pur in formazione rimaneggiata, è riuscita a tenere testa alla corazzata Omnia Bitonto che ha guadagnato l’intera posta in palio grazie ad un gol dell’ex Petruzzella. Da segnalare, invece, per i murgiani, un rigore sbagliato da Ardino che le avrebbe consentito di portare a casa un meritato pareggio.
Mister Maurelli, dopo le partenze di Cirigliano e Piperis, è costretto a schierare una formazione sperimentale con Ostaku terzino destro, Tatullo sulla sinistra, visto l’infortunio muscolare che ha colpito Michele Lorusso. A centrocampo Castoro con l’inserimento di Mele, mentre in avanti agiscono Ardino e Bozzi.
Primo tempo giocato a ritmi non elevatissimi, con i padroni di casa che mantengo il pallino del gioco e ospiti pronti a ripartire. La prima occasione capita al 15′ sui piedi dell’ex Petruzzella che ci prova dal limite senza trovare lo specchio della porta. Sull’altro fronte è Ardino a provarci dalla distanza, senza, tuttavia impensierire, Vitucci. Al 26′ altra occasione per l’Omnia Bitonto sempre con Petruzzella che, dopo aver superato Casella, si defila sulla sinistra per poi mettere la palla al centro per Papappicco che, in maniera abbastanza fortunosa devia la palla in rete. Provvidenziale l’intervento sulla linea di porta di Loiudice. Al 35′ si fa rivedere in avanti la Fortis con Regina che, lanciano in profondità, invece di servire al centro dell’area Bozzi, libero da marcatura, preferisce tirare, con Vitucci che controlla agevolmente.
Secondo tempo senza grosse emozioni e che segue lo stesso canovaccio della prima frazione: Omnia in possesso e Fortis guardinga e attenta. A dire il vero i padroni di casa ci provano più di una volta sugli sviluppi di calcio da fermo ma Casella fa ottima guardia. La svolta della partita arriva al 24′ quando Anaclerio, dopo aver ricevuto palla sul limite dell’area, s’inventa un assist al bacio per Loseto, diagonale di quest’ultimo e respinta di Casella sui piedi di Petruzzella
che ribadisce in rete. Poi, un’occasione per parte, prima Loseto, parata in due tempi di Casella, dopo Casale che non centra il bersaglio grosso. La Fortis, comunque, non si arrende è quasi in dirittura di arrivo, l’arbitro assegna un calcio di rigore per gli ospiti e manda sotto la doccia Rubini che si becca il secondo giallo. Sul dischetto si presenta Ardino, ma Vitucci indovina l’angolo e para il tiro, sulla ribattuta lo stesso attaccante altamurano segna ma il direttore di gara annulla per fallo sul portiere. La squadra murgiana, nei sei minuti di recupero, tenta il forcing ma non riesce a sfondare la retroguardia di casa.
In virtù di questa sconfitta, che segue quella di domenica scorsa a Monte Sant’Angelo, la Fortis Altamura esce fuori dalla zona play-off e, soprattutto, si allontana dalla seconda posizione, occupata dalla Nuova Molfetta che, giovedì, sarà ospite al “D’Angelo” per il 14° turno.

OMNIA BITONTO – FORTIS ALTAMURA 1-0

OMNIA BITONTO: Vitucci, Losacco, Valerio, Fumai N., Rubini, Gernone, Fabiano (18′ st Loseto), De Santis, Petruzzella, Anaclerio (29′ st Diagne), Papappicco. A disposizione: Savino, Delli Santi, Ciardi, Minenna, Favia. Allenatore: Costantino.
FORTIS ALTAMURA: Casella, Ostaku, Tarullo, Castoro, Loiudice, De Palma, Casale, Faliero, Bozzi (21′ st Abbrescia), Ardino, Regina (38′ st Pennacchia). A disposizione: Goffredo, Facendola, Cataldi, Lorusso. Allenatore: Maurelli.
ARBITRO: Leone della sezione di Barletta.
ASSISTENTI: Rizzi e Mariella della sezione di Barletta.
RETI: 24′ st Petruzzella (OB).
AMMONITI: Fumai N., Gernone, Petruzzella (OB); Casale, Regina (FA).
ESPULSI: 20′ st Ciardi (OB, dalla panchina), 45′ st Rubini (OB), per doppia ammonizione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rispondi