17 Ottobre 2021

Altamurasport

Tutto lo sport cittadino in un clik

Fortis, la cura Maurelli da i primi frutti

4 min read
fortis-rutiglianese

Il calcio d'inizio


fortis-rutiglianese
Il calcio d’inizio

Dopo il terremoto della settimana scorsa che ha portato alle dimissioni di mister Antonio Valente, la Fortis Altamura torna al successo in campionato, rifilando una cinquina, 5 a 2 il risultato esatto, alla Rinascita Rutiglianese. Esordio vincente, quindi, per il neo tecnico Salvatore Maurelli che, evidentemente ha saputo trasmettere ai suoi un po’ di quella grinta che lo ha contraddistinto nella sua carriera da giocatore.
Le intenzioni della Fortis sono chiare sin dai primi minuti e, infatti, il vantaggio non tarda ad arrivare: siamo al 4′ quando Casale, dalla destra serve un cross al bacio per la tersa di Abrescia che insacca. Qualche minuto dopo stessi protagonisti ma questa volta l’attaccante altamurano sfiora il raddoppio. Raddoppio che giunge all’8′ con Castoro che, servito da Ardino, si incunea nell’area granata e trafigge Iacobellis. Intorno al quarto d’ora si fanno vedere gli ospiti con un colpo di testa di Zaccaro deviato in angolo da un giocatore altamurano, forse con un braccio. Al 26′ ancora protagonista Casale che, dopo una triangolazione con Abrescia, non riesce a superare Iacobellis. Al 34′ Ardino si beve mezza difesa per poi servire Casale che porta la Fortis sul 3 a 0. Un minuto dopo la Rutiglianese accorcia le distanze con De Vitoche trasforma un rigore concesso per un fallo di 3 su Zonno. Quasi in chiusura di frazione tiro cross di Tarullo deviato in angolo dal portiere.
La ripresa inizia male per la Fortis che al 6′ si ritrova in dieci per l’espulsione di Abrescia, mandato sotto la doccia per un fallo violento a palla lontana. Il gioco dei padroni di casa, in un primo momento non ne risente, poi iniziano a riaffiorare i soliti problemi, tant’è che la Rutiglianese si rifà sotto il 19′ grazie a Haka che segna fi testa. La Fortis, fortunatamente, riesce a mantenere la calma e al 29′ riallunga con Ardino su punizione deviata dalla barriera. Al 33′ si ristabilisce la parità numerica con l’espulsione di Catalano, ospiti che al 39′ restano in nove per il rosso rimediato da Pinto. In pieno recupero c’è gloria anche per Bozzi, rientrato dopo un lungo infortunio, che sigla il gol del definitivo 5 a 2.
Grazie a questa vittoria, i murgiani salgono a quota 9 punti, a sole quattro lunghezze dalla seconda piazza. Irraggiungibile l’Omnia Bitonto che sembra ricalcare la cavalcata vincente del Cerignola della passata stagione.
Domenica prossima, invece, difficile trasferta in casa del Polimnia che, in questo turno, ha dato del filo da torcere proprio alla corazzata bitontina.

FORTIS ALTAMURA – RINASCITA RUTIGLIANESE 5-2

FORTIS ALTAMURA: Casale, Tarullo, Facendola, De Palma, Dispoto, Ostaku, Casale (16′ st Piperis), Castoro (1′ st Faliero), Abrescia, Ardino, Cirigliano (18′ st Bozzi). A disposizione: Goffredo, Regina, Loiudice, Lorusso. Allenatore: Maurelli.
RINASCITA RUTIGLIANESE: Iacobellis, Petrelli, Vittorio, Caringella (11′ st Panzarino), Scannicchio, Zaccaro (1′ st D’Addiego), Rubino (1′ st Pinto), Catalano, Haka, De Vito, Zonno. A disposizione: Romito, Ferro G., Cepparano, Franco. Allenatore: Di Venere.
ARBITRO: Salanitro di Bari.
ASSISTENTI
: Dilucia di Foggia e Addante di Bari.
RETI
: 3′ pt Abrescia (FA), 8′ pt Castoro (FA), 37′ pt Casale (FA), 38′ pt De Vito (RR, rig.); 19′ st Haka (RR), 29′ st Ardino (FA), 48′ st Bozzi (FA).
AMMONITI
: Ostaku, Casale, Piperis (FA); Caringella, De Vito, D’Addiego (RR).
ESPULSI
: 6′ st Abrescia (FA), per gioco violento, 33′ st Catalano (RR) per fallo di reazione, 39′ st Pinto (RR) per proteste.
RECUPERO
: 1′ pt, 4′ st.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rispondi