Grande vittoria in trasferta per la Virtus Basket Altamura


Virtus-Gioia: una fase di giocoSecondo successo di fila per la formazione altamurana che espugna il campo di Putignano, nonostante l’assenza di alcuni titolari e del coach Lorusso

Con un risultato apparentemente scontato la Virtus Basket Altamura riesce ad imporsi con una prestazione maiuscola sul campo del Putignano, nonostante le numerose assenze, come Ciaccia, Scalera, Tosti, Lorusso e Ninivaggi che non lasciavano molte speranze. La squadra però ha reagito benissimo dimostrando grande carattere e freddezza soprattutto nei momenti più delicati del match.
Il quintetto titolare vede Indrio e Cannito nell’ area piccola con Disabato, G. Lorusso e Creanza sul perimetro, in panchina il capitano Direnzo, Cornacchia e Scalera. A dare indicazione c’è Marco Rifino che ha sostituito il coach Lorusso rimasto a casa per precauzione.
Le prime azioni del match vedono una Virtus molto aggressiva a trazione anteriore con Cannito, autore di 10 punti e Indrio, 18 punti, protagonisti di un bel break iniziale. La squadra avversaria, dal canto suo, ha fatto valere la propria determinazione davanti al proprio pubblico riuscendo a controbattere ai colpi della Virtus. Agli infortunati del pre partita si aggiunge alla lista Disabato uscito dopo appena un minuto per un colpo preso alla mano e costretto a rientrare ai box per poi scendere in campo soltanto nel terzo quarto.
Nel secondo e terzo quarto la squadra murgiana ha controllato con apparente calma le fasi difensive grazie ai rimbalzi dei due pivot in giornata di grazie ed ha imposto un ritmo straziante per gli avversari in attacco soprattutto grazie alla gestione di palla del play G. Lorusso anche lui determinante con 8 punti e qualche bel tiro da fuori. Durante questa fase della partita è importante evidenziare come la transizione di palla sia stata incisiva ed abbia fatto da sparti acque tra le due squadre. Il capitano Direnzo è stato bravo a tenere i ragazzi concentrati per non favorire facili distrazioni alla squadra avversaria che nel terzo quarto si è avvicinata molto arrivando a -7, un parziale che vede come protagonista il numero 11 con 4 canestri di fila.
Nel terzo quarto c’è il rientro in campo di Disabato che recupera 5 palloni in difesa, seguiti da contropiedi finalizzati al meglio dallo stesso che ha permesso alla squadra murgiana di portarsi sul più 15 e mettere la parola fine al match.
Il fischio finale è l’epilogo di una magnifica prestazione da parte della Virtus Altamura che ha dato un forte segnale alle concorrenti per il titolo di prima divisione anche senza i suoi effettivi.
Ora il prossimo incontro sarà decisivo, contro l’ Alberobello prima in classifica, per capire se davvero questa squadra può vincere il titolo. È prevista una grossa affluenza al palazzetto in Via Piccinni domenica mattina per dare supporto alla squadra.

BASKET PUTIGNANO – VIRTUS BASKET ALTAMURA: 40 – 53

VIRTUS BASKET ALTAMURA: Indrio 18, Disabato 10, Cannito 10, Creanza 6, Lorusso 8, Direnzo 1, Cornacchia 0, Scalera 0. All.:Rifino

Virtus Basket Altamura


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.