La partenza del 25° Trofeo Auxilium

Il 25° Trofeo Auxilium è già storia

La partenza del 25° Trofeo AuxiliumDomenica scorsa è andata in scena l’edizione delle “nozze d’argento” per uno degli eventi più longevi dell’intero panorama altamurano

È terminata domenica in tarda serata la tre giorni dedicata alla 25^ edizione del “Trofeo Auxilium”, tradizionale corsa su strada di dieci kilometri, organizzata dall’Atletic Club Altamura. La manifestazione, tra le più longeve dell’intero panorama altamurano, ha festeggiato le “nozze d’argento” come meglio non poteva, con una serie di eventi collaterali che hanno contribuito a determinarne il successo.
Si è partiti nella mattinata di venerdì con l’inaugurazione del “Percorso gastronomico e prodotti tipici”, abbinato per il secondo anno consecutivo all’evento, per proseguire durante tutta la giornata di sabato e di domenica, quando, nella mattinata, sono andate in scena i vari eventi sportivi.
Come da tradizione, i primi a scendere in strada sono stati gli atleti diversamente abili, una sessantina, in tutto, iscritti alla “Gara della Solidarietà”, organizzata in collaborazione con l’Associazione Olymphià e il comitato pugliese Special Olympics, presieduto da Ketti Lorusso. Dopo la benedizione di Don Nunzio Falcicchio e il giuramento dell’ “atleta Special Olympics”, incitati dallo speaker Roberto Longo, gli atleti speciali, accompagnati dai soci dell’Atletic Club e dai volontari che operano silenziosamente ma che fanno un grande lavoro, si sono dati battaglia lungo il percorso di un kilometro. A trionfare, per il secondo anno consecutivo Roberto Moramarco che ha festeggiato la vittoria al “Bolt”, imitando i gesti dell’uomo più veloce del mondo. Alle sue spalle Gabriele Gallo e Gregorio Lomuscio che ha chiuso il podio della categoria maschile. Tra le donne il successo è andato a Grazia Papangelo, davanti a Daniele Mastandrea e Annamaria Distinto.
Poi, dopo il tempo necessario per completare la ricognizione del percorso, è arrivato il momento dei quasi 400 iscritti al vero e proprio “Trofeo Auxilium” e dei 150 atleti “liberi” iscritti alla “3^ Stracittadina Altamurana”. Dopo un primo tratto di due kilometri, gli atleti sono passati una prima volta sotto l’arco del traguardo posto in Piazza Zanardelli. A guidare la corsa, un gruppetto di quattro atleti tra i quali l’altamurano Roberto Ninivaggi, già primo al traguardo nell’edizione 2011, quella che ha inaugurato il nuovo percorso, e secondo nel 2012, il quale durante i restanti otto kilometri ha salutato la compagnia per tagliare il traguardo in solitaria. Per lui vittoria nelle categorie assolute. Alle sue spalle è arrivato Michele Uva della Free Runners Molfetta, primo tra i master e che, quindi, si è aggiudicato il “Trofeo Auxilium”. Sul gradino più basso del podio, il portacolori della Dof Amatori Turi, Gianpiero Bianco. Il primo altamurano al traguardo, per la categoria master, è stato Francesco Laterza dell’Atletic Club Altamura, classificatosi in 15^ posizione, mentre Giuseppe Chironna, dell’Happy Runners Altamura ha chiuso al 25° posto.
In campo femminile la più veloce è stata Loredana Di Grazia dell’ Alteratletica Locorotondo che ha preceduto l’altamurana Mariangela Ceglia, sua compagna di squadra. A chiudere il podio Maria Rosaria Moretti della G.S. Matera, mentre il Trofeo Auxilium è andata alla quarta classificata, Caterina Pugliese dell’Alberobello Running. 8^ piazza e primato cittadino nella categoria master per la portacolori dell’Atletic Club Altamura, Valentina Dantile, più indietro Filomena Viscanti dell’Happy Runners Altamura.
Grandi applausi per tutti all’arrivo compresi gli otre 120 atleti “liberi” giunti al traguardo della “3^ Stracittadina Altamurana”, capeggiati da Nicola Frizzale, vincitore in campo maschile e Marialuisa Monitillo tra le donne. A completare il podio Vincenzo Fiore e Filippo Fiorenzo, Alina Cosmo e Anna Filomena Lorè.
Il palco delle premiazioni, allestito sulla scalinata del Liceo Cagnazzi, ha visto prima la premiazione degli atleti diversamente abili, con una medaglia ricordo per tutti i partecipanti, poi quella delle categorie assolute, toccante la dedica di Roberto Ninivaggi all’amico e atleta Leonardo Dileo, e per finire i vincitori del Trofeo Auxilium e quelli delle varie categorie.
La manifestazione sportiva si è conclusa con la soddisfazione di tutti, in primis di Francesco Palasciano, presidente dell’Atletic Club Altamura, ancora una volta impeccabile nell’organizzazione dell’evento. Unico dato in controtendenza rispetto alle passate stagioni, il numero di iscritti. Purtroppo, l’esclusione dal circuito “Corripuglia” e la concomitanza di altre corse, hanno avuto il loro peso.

Domenico Olivieri

{pgslideshow id=222|width=640|height=480|delay=3000|image=L}

The following two tabs change content below.
Avatar

La redazione

Comments

comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.