Il Città di Altamura ai piedi di Da Silva

Il Città di Altamura ai piedi di Da Silva

Città di Altamura C5 - Noci Azzurri 2006 4 -3Un poker del brasiliano regala la vittoria alla squadra altamurana

Vittoria in zona cesarini per il Città di Altamura C5 che, nella partita valida per l’8^ giornata del campionato regionale di C2, sconfigge, non senza difficolta, il Noci Azzurri 2006 per 4 a 3, grazie a una prestazione straordinaria del brasiliano Da Silva, autore di tutte le reti biancorosse.
Reduce dalla sconfitta di Cassano contro l’Atletico, la squadra altamurana scende in campo con Stano tra i pali, Cuccovillo centrale, Vitale e Caputo laterali e Da Silva in avanti. Il tecnico nocese, Piangivino, in carica da poche settimane, manda in campo il giovane portiere Marco insieme a Fasano, Netti, Goffredo e Fauzzi.
Il Città di Altamura parte bene e al 4′ va vicino al vantaggio con Caputo che, dopo uno scambio con Da Silva, tenta un improbabile pallonetto che termina sul fondo. Tre minuti dopo, ecco il goal del vantaggio: gli interpreti sono gli stessi ma questa volta è Caputo ad assistere, direttamente da calcio d’angolo, Da Silva che sorprende la difesa ospite e mette la palla in rete. La risposta del Noci non si fa attendere con Fauzzi che, con un tiro dal limite, costringe Stano a rifugiarsi in angolo. Al 10′ gli altamurani potrebbero raddoppiare ma Da Silva, a due passi dalla porta, non riesce a superare Marco. Subito dopo arriva il pareggio degli ospiti: lancio lungo di Fasano, malinteso tra Cuccovillo e Stano e per Fauzzi è un gioco da ragazzi depositare la palla in rete.
La squadra altamurana, però, impiega pochi minuti a rimettere le cose a posto. Ci pensa, ancora una volta, Da Silva al 15′, quando, dopo aver ricevuto palla da Sardone, penetra in area e con tocco preciso beffa Marco. Al 18′ gli altamurani potrebbero passare ancora: azione tutta in velocità con Da Silva che scarica sulla sinistra per Caputo, assist per l’accorrente Sardone che, però, tira addosso all’estremo difensore ospite. La partita sembra saldamente in mano agli altamurani ai quali, però, al 24′ è fatale un’altra disattenzione difensiva: questa volta Cuccovillo fa tutto da solo, atterrando, in area di rigore Negro e costringendo l’arbitro a concedere il penalty che Netti trasforma. I biancorossi sembrano abbastanza confusi ma, nel primo dei due minuti di recupero, è sempre Da Silva a togliere le castagne dal fuoco: il brasiliano controlla la palla al limite dell’area e, da fermo, lascia partire un diagonale che non da scampo a Marco.
Nella ripresa il Città di Altamura parte forte e dopo soli due minuti Da Silva ha una colossale opportunità per segnare ma il suo tiro, a tu per tu con Marco, termina di pochissimo a lato. Quello di Da Silva è solo un fuoco di paglia perché gli altamurani, con il passare dei minuti e abbastanza inspiegabilmente, lasciano l’iniziativa agli ospiti che, al 20′, in maniera abbastanza fortunosa, trovano il pareggio grazie a un autogoal di Vitale che devia nella sua porta una rimessa laterale calciata da Fasano. La formazione altamurana sembra scossa e, complice qualche decisione abbastanza discutibile di mister Capozza, non riesce a ritrovare il bandolo della matassa. Quando sembra, ormai, tutto perduto, a pochi secondi dallo scadere, è il solito Da Silva a risolvere la situazione: percussione centrale di Sardone, scarico sulla sinistra per Da Silva che si accentra e con un tiro in corsa batte nuovamente Marco. Piangivino tenta la carta della disperazione con il portiere in movimento, mossa che, però, non serve e, anzi, sono gli altamurani ad andare vicini alla marcatura con Di Tommaso che coglie il palo con un bel diagonale. Subito dopo arriva il triplice fischio finale.
Con questi tre punti il Città di Altamura sale a quota dieci punti ma deve ringraziare le invenzioni di uno scatenato Da Silva che, quasi da solo, si è caricalo la squadra sulle spalle e ha risolto la partita. Ancora una volta, ha lasciato a desiderare l’atteggiamento troppo rinunciatario nella seconda frazione, al cospetto di una squadra non irresistibile come il Noci e le tante opportunità sprecate che hanno reso la partita incerta fino alla fine.
Cattive notizie, invece, per l’altra squadra altamurana, la Pellegrino Sport C5, che, nella trasferta valida per il 7° turno del campionato di C1, è stata sconfitta per 5 a 3 dall’Alberto C5 di San Pietro Vernotico, venendo risucchiata nella zona play-out.
Tempo per recriminare sugli errori ce n’è poco perché martedì si ritorna in campo, il Città di Altamura in trasferta sul campo della Tre Zeta Modugno, la Pellegrino Sport in casa contro il Città di Bari.

CITTÀ DI ALTAMURA C5 – NOCI AZZURRI 2006 4-3

CITTÀ DI ALTAMURA C5: Stano, Pinto, Caputo, Vitale, Cuccovillo, Sardone, Di Tommaso, Sebastiano, Da Silva, Natuzzi, Giordano, Moramarco. All.: Capozza
NOCI AZZURRI 2006: Marco, Gravina, Netti, Fasano, Forti, Fauzzi, Recchia, Goffredo, Negro, D’Onghia, Notarnicola. All.: Piangivino
RETI: 7′ pt Da Silva (CA), 11′ pt Fauzzi (NA), 15′ pt Da Silva (CA), 24′ pt Netti (NA, rig.), 31′ pt Da Silva (CA), 20′ st Vitale (NA, aut.), 29′ st Da Silva (CA)
ARBITRO: Sig. Signorile (sez. di Bari)
RECUPERO: 1′ pt, 2′ st

Domenico Olivieri


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.