La Domar Volley ha più fame

DomarVolley-FilantoCasaranoOttava vittoria consecutiva per la Domar Volley Altamura che sconfigge la Filanto Casarano 3-0

E sono otto! La Domar riesce a imporsi anche sulla Filanto Casarano in una gara che ha regalato emozioni solo nell’ultimo parziale.
Nella terzultima giornata del campionato nazionale maschile di serie B2 girone H la Domar Volley affronta al PalaBaldassarra l’ultima leccese non ancora giunta nelle Murge: la Filanto Casarano, squadra che naviga a centro classifica e che da qualche turno ha raggiunto la salvezza matematica che le permette di giocare senza pressioni le ultime gare di campionato.
Entrambi i tecnici hanno a disposizione l’intero gruppo e possono dunque schierare il sestetto ideale. Mister Paglialunga parete con la diagonale palleggiatore-opposto composta da Zonno e Magni, i centrali De Tellis e Cataldi, i laterali Maiullari e Sette e il libero Giove. Mister Fabrizio Licchelli risponde con Enrico Licchelli in cabina di regia, Sacco contromano, Sancesario e Chiga centrali, Armeti e Cosi in banda e il libero Colazzo.
Il primo set comincia con un sostanziale equilibrio che porta le due squadre al primo tempo tecnico sul punteggio di 8-7 per la Domar. Al rientro in campo i biancorossi provano a fuggire via portandosi sul 12-10, ma vengono prontamente raggiunti sul 12-12, il secondo tentativo di fuga, quello che porta la Domar sul 14-12, risulterà quello decisivo. Da questo momento in poi l’Altamura manterrà sempre il break minimo di due punti di vantaggio. Al secondo time-out tecnico si arriva, infatti sul 16-14, poi, la Domar, incrementa il suo margine dilagando nel finale e chiudendo il primo set in proprio favore per 25-19, a nulla servono il tempo chiamato da Licchelli e il doppio cambio sul finire di set.
Il secondo set parte sulla stessa falsariga del primo con le due squadre che raggiungono nuovamente il primo tempo tecnico col punteggio di 8-7 per la Domar. I “leoni” provano a piazzare un break importante andando avanti 13-9 e costringendo il coach rosso-blu a fermare il gioco. Il time-out giova ai suoi che riavvicinano i biancorossi e, complici anche un paio di lievi sviste arbitrali, li riacciuffano sul 14-14, ma la reazione della Domar non si fa attendere e al secondo tempo tecnico, così come nel primo la Domar ci arriva avanti 16-14. La Filanto non molla e recupera il gap fino al 18-17, ma deve arrendersi di fronte all’ennesimo assalto di Maiullari & co. che, con un parziale di 7-2, chiudono anche questo set a proprio favore 25-19.
Nel terzo set la Filanto sembra tirare i remi in barca e la Domar ne approfitta con un 3-0 iniziale, ma i salentini, trascinati da un ottimo Sacco, riescono a rintuzzare il margine di distacco fino all’8-6 del primo time-out tecnico. Il set rimane in equilibrio e anzi è il Casarano per la prima volta ad arrivare avanti (16-14) al secondo time-out tecnico. Nell’azione successiva il palleggiatore della Domar Zonno s’infortuna subendo un colpo fortuito e mister Paglialunga è costretto a far entrare a freddo Chierico. Il Casarano, approfittando del momento di confusione biancorosso, riesce a spingersi fino al 23-20 e il tecnico altamurano deve fermare il gioco per riordinare le idee ai suoi. Il time-out fa bene a De Tellis & Co. che riescono a riportare il set su binari più tranquilli e, sul 23-22 per Casarano è Licchelli a dover chiamare time-out. La Domar riesce ad annullare la prima palla set ed ad andare sul 25-24, ma subisce nuovamente una fiammata ospite che riporta i leccesi avanti 27-26. Dopo aver annullato l’ennesima palla set, i LEONI riescono a riportarsi avanti e chiudere anche il terzo set a proprio favore 31-29 dopo quarantuno minuti interminabili di gioco. Mostrando di avere “più fame” e conquistando tre punti preziosissimi.
Passando alla consueta analisi della gara possiamo immediatamente dire che chi credeva che la Filanto sarebbe venuta al PalaBaldassarra a timbrare esclusivamente il cartellino è stato smentito sin dalle prime battute. I ragazzi di mister Licchelli, infatti, hanno impegnato seriamente i biancorossi e, quando hanno avuto l’opportunità, hanno persino messo paura ai murgiani. Su tutti si è distinto l’opposto Sacco miglio realizzatore con 19 punti.
Per quanto concerne la Domar questa è stata l’ennesima prova di carattere per Maiullari & Co. in quanto hanno aggredito immediatamente gli ospiti, ma soprattutto hanno saputo reagire al momento di sbandamento causato dall’uscita del loro regista titolare. Sette ha mostrato di aver recuperato bene dalla botta subita realizzando una bella prova, De Tellis ha ottenuto la palma di miglior realizzatore dei suoi (16 punti a referto di cui ben 7 muri personali!), Maiullari e Magni hanno messo in campo una prova di grande sostanza con il primo capace di dare il meglio proprio nella fase calda del match, Cataldi e Giove ancora una volta non sono stati costretti agli straordinari ed hanno gestito al meglio l’impegno. Nota a margine per i due palleggiatori: per Zonno una bella prova fino a quando l’infortunio non lo ha messo k.o. ci auguriamo che possa rientrare immediatamente in gruppo, Chierico, pur entrato a freddo, ha dimostrato ancora una volta quanto prezioso sia il suo contributo in questa stagione, non ha patito la tensione ed ha subito servito al meglio le sue bocche di fuoco.
Nel big-match di giornata l’ha spuntata la Pallavolo Falchi Ugento che ha stracciato la capolista Squinzano scavalcandola in classifica guadagnando il vertice provvisorio. Tutto secondo programma negli altri incontri con l’Alessano che ha dovuto sudare più del necessario per imporsi sul parquet del fanalino di coda Francavilla.
Dopo la pausa pasquale (la Domar Volley e chi vi scrive colgono l’occasione per fare a tutti i più sinceri auguri di buona Pasqua), sabato 30 aprile, andrà in scena il derby dei leoni, la tanto attesa sfida tra l’Aurispa Alessano dell’ex Mastropasqua ed i “leoni” biancorossi. I primi partono con i favori del pronostico avendo perso solo sette punti nelle gare interne del campionato, essendo stato l’unico team a violare parzialmente il PalaBaldassara quest’anno e potendo schierare giocatori del calibro di Mazza, Carrozzo o Felicetti oltre, appunto, al grandissimo ex Mastropasqua che per la prima volta affronterà i biancorossi (all’andata era infortunato). Oggi, più di altre volte, le priorità non possono cambiare: “leoni” non facciamo calcoli, continuiamo a divertirci!

DOMAR VOLLEY ALTAMURA – FILANTO CASARANO 3-0 (25-19, 25-19, 31-29)
Durata set: 24′, 25′, 41′. Tot: 90′.

Domar Volley Altamura: Sette(8), De Tellis(16), Maiullari(11), Magni(12), Zonno(1), Cataldi(5), Giove(L), Chierico(0), Disabato(0); N.e.: Schettini, Lospalluto, Troka, Rinaldi(L). All. Paglialunga. 2°all.: Cappiello.
Aces: 1, Err, Batt.: 6, Muri: 15, Errori punto: 13.
Filanto Casarano: Sacco(19), Licchelli E.(2), Armeti(6), Sancesario(7), Cosi(8), Chiga(4), Colazzo(L), Coi(0), Torsello(0), Anastasia(0); N.e.: D’Amico, Monticelli(L). All.: Licchelli.
Aces: 4, Err.Batt: 12, Muri:4, Errori punto: 17.

Ilario Ninivaggi
Ufficio Stampa e Comunicazione
Domar Volley Altamura

The following two tabs change content below.
Avatar

La redazione

Avatar

Ultimi post di La redazione (vedi tutti)

Comments

comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: