La Libertas chiude con una vittoria la stagione 2010/11

LibertasBasket-AngiulliBariLa formazione altamurana ha la meglio su un Bari ostico

L’ultima giornata del campionato di basket di serie D vede la Libertas impegnata contro l’Angiulli Bari. Le due squadre, non avendo, ormai, più nulla da chiedere alla stagione, scendono in campo per una gara dal profumo di amichevole. Ad onor di cronaca i ragazzi altamurani vorrebbero suggellare la soddisfacente stagione con una vittoria d’avanti al proprio pubblico, mentre i baresi vorrebbero riscattare le prestazioni opache delle ultime uscite. Laterza, per l’inizio della gara, rivoluziona lo starting five e parte con Ciaccia, Manicone, Indrio, Lauriero e Calia mentre mister Zotti risponde con Rubino, Vinciguerra, Cafagna, Votsis e Fanelli.
Subito dopo la palla a due, ad aprire le danze sono i baresi con Vinciguerra, ma a rispondere ci pensa subito con una penetrazione Manicone, non in perfette condizioni fisiche perché spremuto dalle gare di under 17. La partita, non emozionante, vede la Libertas allungare grazie ad Indrio, che, oltre ai 9 punti messi a referto nel primo quarto, inventa assist sotto canestro per i suoi. Dopo 5’10” con il risultato fisso sull’11-8, mister Zotti rimescola le carte e manda dentro Ruotolo, Cuccovillo e Fistola al posto di Fanelli, Vinciguerra e Cafagna. La mossa non scuote l’Angiulli che sbatte puntualmente sul muro eretto da Calia e Indrio, che fanno valere i loro centimetri anche d’avanti. Il primo quarto si chiude sul risultato di 17-12 con La Stella che allo scadere ci prova da oltre metà campo, ma la palla sbatte solo contro il tabellone.
La Libertas riprende il gioco con una novità: torna in campo Romito, fermo da un mese per un infortunio accadutogli nella gara contro il Cus Foggia. Ma il lungo altamurano non riesce ad entrare immediatamente in partita e gli ospiti approfittano del black-out offensivo degli avversari, portandosi a -1. A nulla serve il time-out chiamato da Laterza, infatti l’Angiulli passa in vantaggio, 19-20. Vinciguerra prende per mano la squadra e inizia, da solo, a martellare, buone le sue penetrazioni con arresto e tiro che annichiliscono l’avversario. Indrio cerca con una penetrazione e un bell’assist a Calia, il quale concretizza, a svegliare i suoi, ma Rubino ricaccia a -6 gli avversari. L’ultimo minuto di gioco vede la Libertas riaccorciare le distanze grazie ad una bomba di La Stella, ma Vinciguerra in contropiede fissa il risultato finale del secondo quarto sul 28-34.
I dieci minuti di pausa ricaricano le batterie delle due squadre che iniziano a metter molta più grinta e la partita diventa sempre più interessante. A far la gara, però, è sempre l’Angiulli che con una bomba di Rubino e un canestro di Fanelli si porta sul +11. Allora dopo 2’50” Laterza chiama un time-out e invita i suoi a non affrettare la conclusione e a far girare la palla in modo tale da far correre gli avversari e fiaccarli. Gli altamurani recepiscono gli ordini impartiti dal coach e iniziano la rimonta. Bevilacqua suona la carica con due bombe, intervallate da una tripla di Vinciguerra, ma il giocatore barese non è più lucido come i primi minuti. Finalmente entra in partita Romito che conquista molti rimbalzi dietro e in fase offensiva fa segnare a referto due punti che valgono il 50-51. Dopo una buona difesa, i ragazzi in casacca bianca, in fase d’attacco, fanno girare velocemente la palla e liberano a tiro La Stella che mette dentro la bomba che vale il sorpasso, Lauriero, poi, pone fine al tempo con un canestro che porta i suoi sul +4, 55-51 il risultato.
Nell’ultimo quarto la Libertas continua a martellare con lo stesso ritmo, Indrio s’inventa un assist per Romito che da sotto appoggia a canestro. Gli ospiti si scompongono e vengono puntualmente infilati da Bevilacqua e compagni. A Ciccone viene fischiato un antisportivo per aver fermato in maniera scorretta La Stella, che oltre a fare due su due dalla lunetta, sul possesso successivo penetra e deposita a canestro subendo fallo. Un mini break di 5 punti che abbatte gli ospiti, i quali non riescono più a rientrare in partita. Anche il giovane Barozzi si mette in mostra con un paio di canestri e Bevilacqua chiude la stagione con una tripla, il suo pezzo forte, e un no look per lo stesso Barozzi che viene fermato con un fallo. In fase difensiva c’è gloria per Romito che ferma Vinciguerra con una stoppata. La gara termina con il risultato di 76-59.
L’Angiulli chiude la stagione con una sconfitta, la sesta di fila. Nonostante i baresi abbiano messo molta grinta durante la gara, non hanno saputo contenere il ritorno dei padroni di casa nella seconda parte del match. L’Altamura, quindi, chiude il campionato a 32 punti, un ottimo risultato assolutamente non previsto ad inizio stagione. In questo match si è vista una squadra non convintissima sotto il profilo psicologico, forse per la mancanza di mordente, ma la miglior tecnica degli altamurani ha prevalso. Tutta la società è sicuramente soddisfatta per questa stagione, non solo per essersi salvata con molte giornate di anticipo, obiettivo principale, ma anche per aver lottato per un posto play-off e aver dato filo da torcere alle squadre più quotate. Ora l’appuntamento importante per la squadra è la final four delle giovani dell’Under 17. Intanto i dirigenti dopo una meritata pausa inizieranno a lavorare per la prossima stagione.

LIBERTAS BASKET ALTAMURA – ANGIULLI BARI 76-59
Parziali: 17-12, 28-34, 55-51, 76-59

Libertas Basket Altamura: Maselli 4, La Stella 17, Manicone 2, Bevilacqua 9, Indrio 16, Barozzi 5, Ciaccia 3, Calia 9, Romito 6, Lauriero 5, All. Laterza
Angiulli Bari: Fanelli 5,Difonzo 4, Rubino 13, Vinciguerra 18, Votsis 8, Cafagna 3, Ciccone 2, Fistola 6, Cuccovillo, Ruotolo, All. Zotti
Arbitri: Zuccarino di Palese e Campanella di Santeramo

Libertas BK Altamura
www.libertasaltamura.it

The following two tabs change content below.
Avatar

La redazione

Avatar

Ultimi post di La redazione (vedi tutti)

Comments

comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: