Libertas, sesto ko casalingo stagionale

Libertas-TerlizziLa non costanza di tutti gli elementi del gruppo ha pesato sull’economia della partita

La 24^ giornata del campionato di basket regionale di serie D mette di fronte la Libertas Altamura e il Terlizzi. La squadra ospite si presenta al match con gli uomini contati, in virtù delle tante assenze, ma con un rollino di marcia impressionante, 8 vittorie consecutive e 2 solo sconfitte nell’arco di tutta la stagione. La Libertas, invece, non vince d’avanti al proprio pubblico da un mese e mezzo, dalla partita contro il Diamond Foggia. I ragazzi di Laterza hanno l’ultima possibilità per aspirare di partecipare ai play-off.
Coach De Nicolò manda in campo Rosito, Pretto, Sardano, Tarricone e De Lorenzo, Laterza risponde con Maselli, Romito, La Stella, Manicone e Calia. La partenza è subito di marca terlizzese. Una bomba di Tarricone mette subito in chiaro che Rosito e compagni sono qui per vincere, mentre dall’altra parte la risposta sta tutta in una penetrazione di Maselli che prende il ferro. Ma la Libertas è brava in difesa e sul ribaltamento di fronte, con una bomba, è lo stesso Maselli a pareggiare. La partita è subito emozionante e una serie di botta e risposta favorisce la squadra ospite che con una bomba di Rosito si porta sul 5-8. Gli altamurani sono bravi a sfruttare i centimetri dei loro lunghi Romito e Calia e proprio con quest’ultimo accorciano le distanze 7-8, ma a controbattere è Pretto, ancora con una tripla, che fissa il risultato sul 7-11. Il ritmo della gara non accenna a calare e i locali non permettono agli avversari di scavare un considerevole parziale. Al 5’25” Maselli serve Calia, smarcatosi sotto canestro con un taglio, che mette dentro la palla che vale il 9-11. Il Terlizzi, mai domo, ristabilisce le distanze 9-13. Laterza a quel punto chiama un time-out, dopo 6′ di gioco, per cercare di correre ai ripari e riorganizzare le idee in fase offensiva, ma al rientro è ancora la squadra ospite a far da padrone, questa volta con Sardano che porta i suoi a +6. A quel punto coach Laterza manda in campo Bevilacqua al posto Maselli e Indrio per Calia, mentre De Nicolò tira fuori Pretto, carico di 2 falli. La Libertas allora si scuote. Romito stoppa Tarricone, che con un incursione stava poggiando a rete, e Bevilacqua con una delle sue bombe accorcia le distanze. Il tempo si chiude sul 15-17, con l’Altamura che non riesce nel sorpasso finale, una bomba dello stesso Bevilacqua finisce sul ferro.
Il secondo quarto si apre con Lauriero al posto di Romito, il ragazzo altamurano, però, non riesce a lasciare la propria impronta sul match. Il Terlizzi, invece, continua a martellare e Casamassima firma la tripla del 15-20. I locali riescono a limitare i danni in difesa schierandosi a zona, ma d’avanti non sono altrettanto concreti, permettendo l’allungo degli avversari, 17-26 dopo 4′ di gioco. Ad interrompere il break ci pensa Calia, che di spalle a canestro, con una finta, si libera del marcatore e deposita nel cesto. Ma i terlizzesi non hanno il minimo appannamento, rispondono colpo su colpo e chiudono il 2° quarto avanti di 7, 26-33.
Dopo la pausa lunga a riaprire le danze ci pensano Casamassima e Tarricone con due bombe e fanno 26-39, ma Bevilacqua con una tripla accorcia le distanze. La reazione dei locali non è convinta e gli ospiti riescono a tenere gli avversari a -10. Però quando mancano 3’41” al termine del tempo, Maselli, un ex proprio del Terlizzi, con una tripla risveglia i suoi che accennano ad una reazione. Sul ribaltamento di fronte, infatti, difendono bene e sul contropiede che ne nasce Manicone fa 38-41. Negli ultimi minuti la partita si riaccende, viene fischiato un antisportivo a Manicone, che dopo aver perso palla in fase di costruzione, nel tentativo di recuperarla, ferma con un fallo De Lorenzo che era partito in contropiede. I terlizzesi fruttano l’occasione, ma Maselli è pronto a rispondere con una bomba. Il tempo si chiude con il risultato che recita 42-45.
Dopo la sospensione a mettere i primi punti a referto dell’ultimo mini tempo è sempre il Terlizzi, che subito allunga. Grazie, infatti, a due penetrazioni di Rosito e Altieri e ad una bomba dello stesso Rosito si porta sul +8, 44-52. Laterza, allora, è costretto a chiamare time-out e invita e suoi a stare larghi per aprire più varchi e servire i lunghi, ma si riprende con Casamassima che mette dentro la sua terza tripla, la quale anziché demoralizzare gli avversari li sprona. Maselli si carica la squadra sulle spalle e, con una penetrazione e una bomba, porta i suoi a -5. De Nicolò chiama, prontamente un time-out, per spezzare il buon momento bianco-rosso, ma alla ripresa la Libertas con Romito si porta sul 52-55. Nel miglior momento dei locali ecco che vien fuori l’esperienza di Rosito, il quale con un bel canestro ristabilisce le distanze. Dall’altra parte la Libertas si pesta i piedi da sola, Manicone nel tentativo di contropiede si scontra con capitan Indrio, l’azione che ne nasce vede sempre Rosito finalizzatore. Negli ultimi minuti la Libertas riesce a concretizzare solo un gioco da 3 di Manicone, canestro più fallo, mentre gli ospiti continuano ad essere concreti da sotto. La gara si chiude sul 59-70.
Il Terlizzi porta a casa, meritatamente i 2 punti, e conferma la seconda posizione in classifica. I ragazzi di De Nicolò hanno fatto vedere un ottimo basket e un’ottima condizione fisica, infatti nell’arco dei 40 minuti non hanno avuto nessun appannamento. La Libertas, invece, ha messo in evidenza i suoi limiti: una bassa percentuale dalla lunetta (40%) e la non convinta reazione quando gli avversari li aggrediscono. È, certamente, difficile vincere le partite avendo una media di 60 punti e con i giocatori migliori che alternano buone prestazioni a partite anonime. La squadra nelle ultime uscite con le grandi del campionato è riuscita a tener botta per qualche stralcio di partita per poi implodere alle prime difficoltà. Da salvare in questo match è la fase difensiva, dove Calia e Romito hanno costretto gli avversari a provare soluzioni a tiro da lontano, sfortunatamente per loro gli avversari dalla distanza erano in giornata, in quanto hanno messo a referto 10 triple. Con questa sconfitta, a cui si aggiunge la vittoria del Don Bosco Bari contro il Molfetta, la Libertas, quasi certamente, dovrà abbandonare le speranze di accedere ai play-off e puntare, a questo punto, a confermare la propria posizione in classifica, ottima viste le aspettative iniziali, e far crescere qualche altro under.
La prossima giornata vede il Terlizzi ospitare la giovane compagine coratina, mentre la Libertas andrà a far visita all’Apricena, terza in classifica, ancora una dura prova per Indrio e compagni.

LIBERTAS BASKET ALTAMURA – BARILE FLOWERS TERLIZZI 59-70
Parziali: 51-17, 26-33, 42-45, 59-70

Libertas Basket Altamura: Maselli 16, La Stella 6, Romito 11, Calia 10, Manicone 10, Bevilacqua 6, Lauriero, Indrio, Fiore, Barozzi, All. Laterza
Barile Flowers Terlizzi: Rosito 14, Altieri 9, Tarricone, 15, Casamassima 12, Sardano 4, Pretto 7, De Chirico 2, De Lorenzo 7, De Manna, De Lucia, All. De Nicolò
Arbitri: Vitanostra di Corato e Bucci di Trani

Libertas BK Altamura
www.libertasaltamura.it

The following two tabs change content below.
Avatar

La redazione

Avatar

Ultimi post di La redazione (vedi tutti)

Comments

comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: