Pallamano Altamura, un nuovo inizio

Pallamano Altamura, un nuovo inizio

Pallamano Altamura Under 18La squadra altamurana riparte dalla serie A2

Dopo la brillante salvezza ottenuta nella passata stagione, la Pallamano Altamura si preparava, se pur con enormi sacrifici, soprattutto economiche ad allestire la squadra che, per il terzo anno consecutivo, avrebbe dovuto partecipare al campionato nazionale di serie A1, secondo, per importanza, solo alla serie A Élite. In estate, però, la Federazione Italiana Gioco Handball, ha deciso di riformare i campionati, accorpando in un solo, denominato Serie A – 1^ Divisione Nazionale, le squadre di serie A Élite e serie A1, suddividendole in tre gironi.
La squadra biancorossa, a rigore di logica, avrebbe dovuto far parte del girone C, dovendosi scontrare con quasi tutte le avversarie affrontate nella passata stagione, oltre che alle altre formazioni pugliesi, tra le quali Conversano, finalista scudetto, e il Fasano, finalista di Coppa Italia. I dirigenti altamurani, però, a seguito di una decisione molto sofferta, hanno deciso di non presentare l’iscrizione al massimo campionato, facendo, contestualmente, richiesta di ripescaggio in serie A2, anziché ripartire dalla serie B, come da regolamento. Queste le giustificazioni di Nicola Loviglio, direttore tecnico e allenatore della squadra altamurana: “Se pur a malincuore, abbiamo deciso di rinunciare al massimo campionato, non per motivi economici, le spese per affrontare la stagione sarebbero state le stesse, ma per motivi puramente sportivi. Avendo già deciso di puntare sui giovani, non ce la siamo sentita di mandarli allo sbaraglio in un campionato difficile come quello di Serie A, optando per la serie A2, sicuramente un campionato più consono ad un gruppo giovane come il nostro”.
La decisione di puntare sui giovani è inserita in un progetto più ambizioso, volto alla valorizzazione di tutto il settore giovanile. “Oltre a partecipare al campionato di serie A2,” – continua Loviglio “prenderemo parte anche a quelli Under 20, Under 16 e Under 14 e, inoltre, cosa ancor più importante, cercheremo di inserirci in maniera decisa nelle scuole, in modo da creare un bacino ancora più ampio per le nostre attività”.
Intanto, la squadra, sempre agli ordini di mister Loviglio, ha iniziato la preparazione atletica in vista dell’esordio in campionato. Quasi tutti altamurani i giocatori che, attualmente, compongono la rosa, con molti giocatori provenienti dalla selezione Under 18 che nella passata stagione ha partecipato alle finali nazionali di categoria: Continisio, Paolicelli, Loiducie, Dimarno, Bruno, Alberto Tragni, Falcicchio, Denora, Nicoletti e Locapo. Confermati anche alcuni “veterani” come Pallotta, Baldassarra, Colamonaco, Luisi, Tommaso Tragni, mentre Paolo Pepe, dopo l’esperienza come allenatore nella passata stagione, ha deciso di ritornare in campo per mettere la sua esperienza al servizio della squadra. Unico “straniero”, per il momento, è Carlo Intini, portiere classe ’91 proveniente dalla Junior Fasano, anche se non sono esclusi colpi di mercato dell’ultima ora.
La Pallamano Altamura, inoltre, avrà la possibilità di testare schemi e condizione fisica durante l’11° Trofeo Città di Capua, in programma il 30 settembre nella città campana e che vedrà la partecipazione, oltre che dei padroni di casa, della Obros, anche della Pallamano Benevento e della Virtus Roma, tutte squadre da affrontare in campionato. “Il nostro obiettivo minimo per la prossima stagione” – conclude Loviglio – “è la salvezza, ma soprattutto voglio che i nostri giovani si sentano protagonisti, se pur in un campionato che si prospetta di alto livello. La favorita sembra la Virtus Roma, squadra che potremo vedere all’opera nel torneo di Capua”.
Oltre alle tre squadre già citate in precedenza, la Pallamano Altamura, inserita nel girone D, se la dovrà vedere con i marchigiani della Pallamano Chiaravalle e della Pallamano Montepradone, con i campani dell’Atellana, con il Bastia, squadra Umbra e con la Serra Fasano.
Il debutto in campionato, per la Pallamano Altamura, è fissato per sabato 13 ottobre in casa della Virtus Roma, mentre l’avventura in casa inizia una settimana dopo con il derby contro il Serra.

Domenico Olivieri


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.