Pellegrino Sport, a Martina occasione mancata contro l’LC Five

LCFive-PellegrinoPer la formazione altamurana sconfitta in casa della capolista, nonostante una buona prestazione

Ancora una sconfitta per la Pellegrino Sport che cade in casa della capolista nonostante una buona prestazione e una maggiore fame di punti rispetto agli avversari. In svantaggio di due reti, gli altamurani raggiungono il pareggio ad inizio ripresa ma subiscono la decisiva terza rete a 10′ dal termine sprecando numerose occasioni in zona gol.
Senza gli squalificati Pellegrino, Onofrio, Pometti e Gnurlantino e senza Facendola infortunato, la Pellegrino si presenta al PalaWojtyla con il cinque formato da Micello, Caione, Moramarco, Basile e Maiullari che, nelle prime battute, abbozza un pressing alto e dimostra la propria determinazione nella ricerca del risultato. I padroni di casa invece non sembrano voler tenere alto il ritmo soprattutto in vista dell’impegno di Coppa Italia nazionale previsto per il giorno successivo alla gara; così la prima palla buona è sui piedi di Caione, che lanciato da Moramarco piazza dal limite dell’area di rigore, trovando l’ottima respinta dell’estremo difensore Gelsomino. Non appena il pressing altamurano diventa meno incisivo, la squadra di casa inizia a guadagnare metri di campo e a tenere costantemente il possesso palla; al 10′ Abdala va via sulla fascia destra e spara sul secondo palo dove arriva puntuale la deviazione di Lisi che porta in vantaggio i suoi.
La reazione altamurana è timida; ci prova capitan Moramarco dalla sinistra ma il suo tentativo viene ribattuto dalla difesa martinese. Al 18′ arriva il raddoppio dell’Lc: capitan Martellotta imbuca centralmente per Bringas che elude l’uscita di Micello e deposita in rete il 2-0. La Pellegrino si scuote e torna a testa bassa nella tre-quarti avversaria: al 25′ Maiullari riceve centralmente e con la suola lascia scorrere per l’inserimento di Moramarco che batte Gelsomino in uscita e riporta in partita i suoi. Passano due minuti ed è Di Tommaso a sfiorare il pari ma la sua deviazione dal cuore dell’area di rigore sugli sviluppi di un calcio d’angolo, non è fortunata; lo stesso pivot altamurano si riscatta al 29′ quando lanciato da Maiullari si presenta a tu per tu con Gelsomino, lo supera ma viene atterrato prima di poter calciare: il duo arbitrale concede la massima punizione ed ammonisce l’estremo difensore martinese; sul dischetto va Maiullari che calcia di potenza centrando in pieno la traversa e lasciando così il risultato sul 2-1 all’intervallo.
La ripresa parte benissimo per gli ospiti che trovano subito la rete del pari: Basile supera Martellotta, si accentra e calcia col mancino verso il palo lontano; Gelsomino in tuffo respinge ma deve arrendersi al tap-in di testa di Moramarco che sigla la doppietta e riporta in equilibrio la gara. Ci crede ora la Pellegrino che si mantiene in pianta stabile in zona offensiva; sul diagonale di Caione si lancia in scivolata il giovane Gramegna ma il suo tentativo all’altezza del secondo palo, finisce alto. Poi è Di Tommaso a superare ancora l’estremo difensore in dribbling trovando attenta la difesa di casa che riesce a chiudere in angolo; la gara è in perfetto equilibrio ma proprio nel momento topico la squadra di casa riesce a trovare il nuovo vantaggio: Di Giuseppe supera Basile, si accentra e di sinistro batte Micello per il 3-2.
I 10′ finali vedono il forcing altamurano alla ricerca del pari alternarsi a rapide ripartenze dei padroni di casa nel tentativo di chiudere il match: Caione spara dall’out destro chiamando al grande intervento Gelsomino che respinge in corner; risponde Abdala che scappa sulla destra ed in diagonale non trova la porta. Poi è Basile a rubar palla allo stesso laterale argentino ed a presentarsi solo di fronte a Gelsomino: la conclusione è però troppo avventata e finisce alta; dalla grande opportunità sprecata si passa rapidamente al possibile gol del KO martinese ma Micello è bravo a respingere la botta centrale di Martellotta. Negli ultimissimi minuti la squadra altamurana gioca anche la carta del portiere di movimento senza però ottenere i risultati sperati; così al fischio finale il risultato resta sul 3-2 e premia i padroni di casa.
Sconfitta amara dunque per la Pellegrino anche perchè maturata contro degli avversari di indubbia qualità ma che nell’occasione erano decisamente meno concentrati e determinati ad ottenere i tre punti visto l’imminente impegno di Coppa. Amarezza che raddoppia guardando le contemporanee sconfitte di Salinis, Atletico Ruvo e Futsal Taranto: vincendo infatti la squadra di Mister Mascolo avrebbe potuto chiudere la pratica play-off guadagnandone matematicamente l’accesso; invece ora sarà decisivo l’ultimo match casalingo, un vero e proprio spareggio, contro il Sammichele staccato in classifica di una sola lunghezza al pari di Ruvo e Taranto.

LC FIVE MARTINA – PELLEGRINO SPORT 3-2

LC FIVE MARTINA: Caradonna, De Tomaso, Martorello, Lisi, Martellotta, Scatigna, DiGiuseppe, Vera, De Matos, Abdala, Bringas, Gelsomino; All: Castellana
PELLEGRINO SPORT: Micello, Moramarco, Grimaldi, Maiullari, De Sario, Basile, Tancredi, Caione, Di Tommaso, Gramegna, Crisanti; All: Mascolo
MARCATORI: 10′ Lisi (LC), 18′ Bringas (LC), 25′ Moramarco (PS), 31′ Moramarco (PS), 47′ DiGiuseppe (LC)
ARBITRI: Castrignano di Molfetta, Battaglia di Barletta

Ufficio Stampa Pellegrino Sport C/5

The following two tabs change content below.
Avatar

La redazione

Avatar

Ultimi post di La redazione (vedi tutti)

Comments

comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: