Archivi tag: Canosa

Fortis Altamura, ancora un pareggio in trasferta

canosa-fortis
I capitani e la terna abitrale (ph. Terra del Sole)

Quarto risultato utile consecutivo, ma anche secondo pareggio in trasferta consecutivo a reti inviolate, per la Fortis Altamura. A Canosa, dove era di scena la partita valida per la 10^ giornata del campionato di Promozione, la squadra murgiana ha disputato una buona partita sotto il profilo dell’impegno, ma ne è venuto fuori un match abbastanza noioso e un pareggio che va bene solo per muovere la classifica.
Mister Maurelli, almeno inizialmente, deve rinunciare a Cirigliano che si accomoda in panchina perché ancora alle prese con un fastidio alla caviglia. In attacco, quindi, spazio a Bozzi, Ardino e Abrescia.
La squadra altamurana parte con il piglio giusto, facendo girare bene la palla e intorno al quarto d’ora si fa vedere in avanti con Abrescia che mentre rincorre la palla in area di rigore, è atterrato da un difensore. Ci sarebbero gli estremi del rigore, ma l’arbitro lascia proseguire. Poi due occasioni per Casale che ci prova senza fortuna e due per i padroni di casa, entrambe le volte con Di Francesco che, prima, tenta di sorprendere Casella con una palombella dalla tre quarti, bravo il portiere altamurano a recuperare la posizione, poi si ritrova tutto da solo ma Casella riesce ad anticiparlo.
Nel secondo tempo, il ritorno della partita cala notevolmente, con la Fortis che continua a mantenere il pallino del gioco, ma non riesce ad impensierire la retroguardia di casa. In questa frazione è il Canosa a recriminare per la mancata concessione di due rigori, il secondo dei quali a pochi minuti dal termine per fallo su Sylla.
In classifica, la Fortis Altamura, anche per via degli altri risultati, resta sempre a ridosso dei play-off e a quattro punti dal secondo posto che adesso è ad appannaggio del Molfetta.
Questa settimana, doppio impegno per la squadra altamurana, giovedì ritorno di Coppa Italia a Laterza, si parte dal 3 a 1 dell’andata a favore dei murgiani, poi domenica stesso avversario ma a campi invertiti.

CANOSA – FORTIS ALTAMURA 0-0

CANOSA: De Candia, Lacerenza (38’ st Di Gennaro), Calefati, Abruzzese, Landinil (35 st Caputo), Daluisio (20’ st Farid), Sylla, D Molletta, Di Francesco, Dell’Oglio, Zitoli. A disposizione: Lovino, Valentino, Dinuzzi, Compierchio. Allenatore: Zitoli.
FORTIS ALTAMURA: Casella, Tarullo, Lorusso, Piperis, Dispoto, De Palma, Casale, Ostaku, Bozzi (30’ st Cirigliano), Ardino, Abrescia. A disposizione: Goffredo, Loiudice, Faligro, Cataldi, Facendola, Regina. Allenatore: Maurelli.
ARBITRO: Bono di Bari.
ASSISTENTI: Colaianni e Carella di Bari.

Fortis Altamura, pareggio a Canosa

Canosa-Fortis
Le squadre schierate a centrocampo

Termina con un pareggio a reti inviolate la penultima trasferta stagionale per la Fortis Altamura nel campionato regionale di promozione. A Canosa la quadra altamurana gioca una buona partita con l’obbiettivo di vincere per continuare ad alimentare il sogno play-off ma, ancora una volta, sono stati tanti gli errori che non le hanno consentito di portare a casa l’intera posta in palio.
Tra le fila della Fortis Altamura da segnalare le assenze di Ardino, stagione finita per lui a causa di un infortunio, e di Pellicciari, assente nelle ultime due settimane per impegni lavorativi.
Inizio di partita abbastanza timido da parte della formazione murgiana che deve subire l’iniziativa dei padroni di casa che si fanno vedere in avanti con una conclusione a testa di Iacobone e Coppola che, comunque, terminano fuori. Intorno alla mezz’ora ancora pericoloso Iacobone che, su assist di Nesta, si inventa una semi rovesciata che, però, strappa solo applausi. Sul finire della frazione, ecco finalmente la Fortis con Cappiello che, da buona posizione, non centra lo specchio della porta.
Nella ripresa, dopo un inizio favorevole per il Canosa, proteste per un presunto fallo in area di rigore su Coppolla e colpo di testa che sorvola la traversa da parte di Cafagna, sale in cattedra la Fortis. Il primo pericolo per la porta difesa da Camerino lo porta Pastore che chiama il portiere di casa ad una difficile deviazione in angolo. Il tecnico degli ospiti opera alcuni cambi ma è ancora la Fortis a rendersi pericolosa con Castoro che chiama Camerino ad un’altra difficile parata. L’occasione più ghiotta, però, capita sui piedi di Calderoni quando mancano pochi minuti al fischio finale: l’attaccante, subentrato a Cappiello, però, tutto solo contro il portiere, calcia incredibilmente fuori. Nel recupero, ultima emozione della partita con Camerino che dice ancora una volta di no ai murgiani, questa vota su tiro di Selvaggi.
Insomma, per la Fortis Altamura l’ennesima prestazione che è un po’ lo specchio di una stagione abbastanza indecifrabile: buona partita, tante occasioni costruite, ma attaccanti che mancano di lucidità sotto porta. Unica nota positiva, il quinto risultato utile consecutivo e salvezza matematica lontana solo un punto, da conquistare negli ultimi 180 minuti della stagione, prima in casa con l’Apricena, poi in trasferta ad Ascoli Satriano.

CANOSA – FORTIS ALTAMURA 0-0

CANOSA: Camerino, Abruzzese V. (22′ st Ardito), Lombardi, Abruzzese A., Cafagna, Nesta, Coppola, Pensa (22′ st Cellamaro), Lannunziata, Iacobone, Erminio (35′ st Caputo). A disposizione: Conte, Dattoli, Lamanna, Sipone. Allenatore: Scaringella.
FORTIS ALTAMURA: Goffredo, Tarullo, Lasalandra, Cannito, Cirrottola, Loiudice, Cappiello (32′ st Calderoni), Castoro, Pastore (35′ st Proggi), Marsico, Selvaggi, A disposizione: Coretti, Lorusso M., Lanzolla, Lorusso A., Colonna. Allenatore: Valente.
ARBITRO: Palmieri di Brindisi.
ASSISTENTI: Latini e Avezzano di Foggia.
AMMONITI: Lombardi, Coppola (C); Lasalandra, Cannito, Loiudice (FA).

Fortis inconcludente, ad Altamura passa il Canosa

Fortis-Canosa
Fortis Altamura e Canosa schierate a centrocampo

Occasione persa per la Fortis Altamura che, impegnata nella 14^ del girone A del campionato di Promozione pugliese, cade in casa contro il Canosa. Impalpabile la prestazione della squadra altamurana, incapace di essere pericolosa, bravi gli ospiti a sfruttare l’unica occasione avuta.
Dei nuovi acquisti, Cannito è l’unico a partire titolare, permettendo a mister Moramarco di schierare un inedito 4-3-3. Nonostante lo schieramento super offensivo, la Fortis fatica a trovare spazi in avanti, anche se la prima occasione è proprio per gli altamurani con Pellicciari che, al 13′, servito da Cappiello, in diagonale, non inquadra la porta. Poi, noia totale fino al 37′ quando Castoro tenta un improbabile pallonetto dal limite dell’area che sorvola la traversa. Un minuto più tardi ecco il vantaggio ospite: Loiudice, schierato al centro della difesa, perde banalmente palla sulla tre quarti, ne approfitta Coppola che prende d’infilata la retroguardia di casa e supera Coretti in uscita.
Dopo essere passata in svantaggio e, come accaduto tante volte nelle partite precedenti in casa, ci si attende la reazione della Fortis che, però non arriva. Da segnalare solo un velleitario tentativo su punizione di Ardino al 7′ da distanza ragguardevole, la solita girandola di sostituzioni con l’ingresso in campo di Pastore, altro nuovo acquisto della Fortis, parecchie ammonizioni, un espulsione, quella del canosino Farid e poco altro. Il triplice fischio sancisce la fine di una brutta partita che ha visto la Fortis non effettuate nemmeno un tiro in porta.
A seguito di questa sconfitta, la Fortis Altamura perde qualche posizione in classifica, mancando, in virtù degli altri risultati, l’aggancio alla seconda piazza. Comunque, a parte il Cerignola, la graduatoria rimane cortissima.
Domenica prossima, intanto, altra partita delicata ad Apricena, anche se la squadra altamurana ci ha abituato a belle prestazioni in trasferta. Inoltre, vedremo se mister Moramarco avrà a disposizione qualche nuovo acquisto.

FORTIS ALTAMURA – CANOSA 0-1

FORTIS ALTAMURA: Coretti, Lanzolla, Tancredi, Castoro, Cirrottola, Loiudice, Cappiello (5′ st Mele), Cannito, Calderoni (5′ st Pastore)’ Ardino, Pellicciari (34′ st Lorusso). A disposizione: Goffredo, Tarullo, Proggi, Tresca. Allenatore: Moramarco.
CANOSA: Camerino, Dattoli, Lombardi, Nesta, Abruzzese, Cellamaro, Coppola (25′ ), Farid, Ardito (37′ st Ardito), Guacci (43′ st Sipone), Palmitessa. A disposizione: De Blasio, Lamanna, Losito, Volpe. Allenatore: Scaringella.
ARBITRO: Ciniero di Brindisi, coadiuvato da Catanzaro e Sernicola di Brindisi.
RETI: 38′ pt Coppola (C).
AMMONITI: Tancredi, Loiudice, Cirrottola, Cannito (FA); Abruzzese, Cellamaro, Camerino, Lomuscio (C).
ESPULSO: 31′ Farid(C) per frasi irriguardose rivolte all’arbitro.
RECUPERO: 3′ pt, 5′ st.

Imprevisto scivolone casalingo per Fortis Altamura

Fortis Altamura - CanosaTerza sconfitta casalinga nelle ultime quattro partite interne per la Fortis Murgia che si fa superare dal Canosa, nonostante l’ottima momento di forma, come testimoniato dai tre successi consecutivi, due in trasferta, ottenuti in precedenza. Allo stadio “Tonino D’Angelo” mister Scaringella ha schierato la migliore formazione a disposizione ad eccezione dello squalificato Di Gennaro e del centrocampista Guacci partito dalla panchina. Nessuna novità di rilievo per i padroni di casa guidati in panchina da mister Leonardo Denora e con diversi under di belle speranze, tra i quali il centrocampista Ardino, risultato tra i migliori in campo.
Il Canosa comincia a spron battuto, senza timori reverenziali con buoni fraseggi a centrocampo. Il primo tiro degno di nota è realizzato dall’under Somma per il Canosa al termine di una discesa sulla fascia. Risponde la Fortis Murgia con Ferrante che calcia leggermente alto sulla traversa. La prima palla goal capita sui piedi di Savoia ma trova Cellamaro sulla linea di porta a respingere. Segue una punizione insidiosa battuta da Cannito respinta da De Blasio in giornata di grazia prima di andare negli spogliatoi.
Nel secondo tempo il Canosa impensierisce subito la retroguardia murgiana con un gran tiro di Cellamaro parato da Giannuzzi, seguito dalla risposta forte di Ardino bravo a calciare in porta. Al 21’ della ripresa è una prodezza balistica dal limite dell’area di Palmitessa, non nuovo a queste prodezze, a sbloccare il risultato, portando il vantaggio il Canosa. I padroni di casa effettuano i cambi per cercare di riportarsi in parità ma nelle conclusioni trovano un De Blasio che chiude la saracinesca della porta, in più occasioni anche quando Calderoni va a botta sicura ma l’estremo difensore canosino non si fa sorprendere mettendo il sigillo alla vittoria di squadra.
Domenica prossima il Canosa ospiterà l’Apricena, sconfitto tra le mura amiche dal Molfetta mentre la Fortis Altamura andrà a far visita al Corato che ha pareggiato contro il Carapelle ed è sceso al terzo posto in classifica.. Bartolo Carbone

FORTIS ALTAMURA – CANOSA 0-1

FORTIS ALTAMURA: Giannuzzi, Lorusso M. (dal 61’Cutecchia), Nuzzi, Loiodice, Cannito, Proggi(dal 67’ Calderoni), Giaconelli, Ardino, Ferrante, Savoia, Angelastri (dall’81’ Lorusso A.). A disposizione: Dimola, Tresca, Mele, Valerio. Allenatore: Leonardo Denora
CANOSA
: De Blasio, Cuocci, Somma(dal 56’Michielli), Abruzzese, Dimmito, Cellamaro, Zitoli, Farid, Caputo(dal 68’Sanluca), Quacquarelli(dal 78’Guacci), Palmitessa. A disposizione: Di Renzo, Andriani, Lamanna, Volpe. Allenatore: Giuseppe Scaringella
ARBITRO
: Michele Lopez della Sezione di Bari coadiuvato dagli assistenti Danilo Galia e Federico Favilla della Sezione di Foggia
RETE
:66’ Palmitessa
AMMONITI
: Nuzzi, Loiodice, Cellamaro,Ardino,Quacquarelli

open.php?u=30594527&id=96ee9da6a96749f793af0e3b575b7f74

Fortis Altamura, un’altra trasferta da dimenticare

Canosa VS Forts AltamuraLa squadra altamurana perde anche a Canosa e scivola nei bassifondi della classifica

Ennesima trasferta da dimenticare per la Fortis Murgia, impegnata a Canosa per la 7^ giornata del campionato di Promozione Pugliese. La formazione altamurana, reduce dal deludente pareggio casalingo contro il Bitritto, si è dovuta arrendere ai padroni di casa, bravi ad imporsi con il minimo scarto, 1 a 0. Confermato, quindi, il mal di trasferta di questo inizio campionato, con la squadra altamurana incapace di fare punti lontano al “D’Angelo”.

La Fortis, dopo appena tre minuti di gioco, si trova in svantaggio con Palmitessache si infila tra le maglie dei difensori altamurani e supera l’incolpevole Giannuzzi. Il tempo per ribaltare la situazione c’è tutto, ma la squadra altamurana, nonostante, tanta buona volontà non riesce a sfondare. Ci provano Gambino e Savoia, per due volte, ma Amoruso fa buona guardia.

Nella ripresa mister Denora mischia le carte, mandando in campo nel primo quarto d’ora Valerio, Angelastri e Proggi, ma i risultati sperati non si vedo e, anzi, sono i padroni di casa a sfiorare il raddoppio in un paio di occasioni, con Palmitessa e Quacquarelli che trovano la strada sbarrata da Giannuzzi.

In classifica, la Fortis Murgia resta ferma a quota sette punti, tutti conquistati in casa e scivola nei bassifondi della classifica. Per il momento la squadra murgiana è fuori dalla zona play-off solo grazie agli scontri diretti favorevoli.

Domenica la Fortis torna a calcare il prato del tanto amato “D’Angelo” anche se l’impegno non è dei più semplici: ad Altamura arriva l’Atletico Corato, unica squadra a tenere il passo del Gravina.

CANOSA – FORTIS ALTAMURA 1-0

CANOSA: Amoruso, Cassatella, Andriani, Rizzi, Cuocci, Quacquarelli (40’ st Zitoli), Michielli (26’ st Volpe), Cellamaro, Seccia, De Lorenzo, Palmitessa (35’ st Cormio). A disposizione: Conte, Fiorella, Farid, Di Gennaro. Allenatore: Iannone

FORTIS ALTAMURA: Giannuzzi, Ruggiero (23’ st Valerio), Giacomelli, Saccente, Livrieri (9’st Angelastri), Genco, Cannito (13’ st Proggi), Gambino, Ardino, Savoia, Calderoni. A disposizione: Demola, Mele, Cutecchia, Fresca . Allenatore: Denora.

ARBITRO: Gabriele Totaro coadiuvato dagli assistenti Davide Pellegrino e Tommaso Spano della Sezione di Lecce

RETI:3’ pt Palmitessa (C)

AMMONITI: Michielli, De Lorenzo, Andriani (C); Ardino, Savoia, Proggi (FA).

La videosintesi a cura del Canosa

{youtube}8LnheBgtClo|600|450|{/youtube}