Archivi tag: Coppa Italia

Coppa Italia, il Team Altamura perde il primo round

Troina-Altamura
L’autore del gol vittoria Souare (ph. Prof. Cortese)

Se lo aggiudicano i siciliani del Troina il primo round dei quarti di finale di Coppa Italia nazionale di Eccellenza. A farne le spese, se pur con il minimo scarso, 1 a 0, il Team Altamura che, comunque, non ha demeritato, disputando la partita a viso aperto. Encomiabili anche i supportes altamurani, un centinaio quelli presenti che, nonostante il giorno feriale, si sono sobbarcati una lunga trasferta, pur di non far mancare il loro supporto alla squadra.
Squadra che vince non si cambia? Non è così per mister Panarelli che, forse per via dei tanti impegni ravvicinati, cambia quattro undicesimi rispetto alla partita vinta contro il Novoli. Fuori, quindi, Colaianni, Lede, Bottone e Ostuni, dentro Cannito, Fiorentino, Fernandez e Morea.
I padroni di casa partono forte, presentandosi in un paio di circostanze dalle parti di Keita, la prima volta con Diallo che però si fa pescare in posizione di fuorigioco, poi con una conclusione di De Souza Santos che, fortunatamente, non inquadra la porta. Il Team Altamura cerca di rispondere colpo su colpo e al 18’ va vicino al vantaggio con Fernandez che impegna severamente Lizzoni. Al 23’ ancora Troina pericoloso con Souare, ottima la risposta di Keita, tre minuti più tardi è Adeyemo a sprecare un’ottima occasione di testa sugli sviluppi di una punizione. L’ultima occasione della prima frazione, però, è di marca altamurana con Sisalli che costringe Lizzoni ad intervento difficile.
La ripresa inizia con i fuochi d’artificio perché Russo da una parte e Montrone dell’altra vengono espulsi per reciproche scorrettezze, lasciando le squadre in dieci. A partire meglio anche in questa frazione sono i siciliani che dopo essersi resi pericolosi in due occasioni, all’11’ trovano il vantaggio grazie a Souare. Il Team Altamura non riesce a reagire e, così, al 21’ mister Panarelli corre ai ripari inserendo Bottone al posto di Senso. Sono però i padroni di casa a rendersi pericolosi sempre con Souare. La squadra murgiana sembra un po’ in difficoltà ma nei minuti finali sfiora il pareggio, al 40’ con Rana, bravo ancora una volta Lizzoni, e in pieno recupero con Tragni che da pochi, passi, calcia incredibilmente fuori. Qualche istante più tardi arriva il triplice fischio finale.
Insomma, per il Team Altamura, discorso qualificazione ancora aperto. Tra sette giorni, infatti, si replica a campi invertiti e la squadra altamurana ha la forza per rimontare. Intanto, una buona notizia arriva dal fronte campionato: il giudice sportivo ha assegnato al team murgiano la vittoria a tavolino della partita di due domeniche fa giocata in casa dell’Atletico Vieste e terminata sul campo con il risultato finale di 3 a 1 per gli ofantini. A costare la vittoria alla squadra viestana il tesseramento non regolare di Pafundi. Il Team Altamura, quindi, si presenta a Cerignola con la concreta possibilità, in caso di vittoria, di riaprire il campionato.

TROINA-TEAM ALTAMURA 1-0

TROINA: Lizzoni, Russo, Del Col, Tuninetti, Silvestri, Fricano, Souare, De Souza Santos (39’ st Marullo), Diallo (32’ st Romeo), Melillo (24’ st Orlando), Adeyemo. A disposizione: Messina, Bello, Fernandez Cipolla, Marletta. Allenatore: Pagana.
TEAM ALTAMURA: Keita, Cannito, Sisalli, Di Benedetto, Montrone, Montemurro, Di Senso (21’ st Bottone), Fiorentino, Fernandez (1’ st Tragni), Rana, Morea. A disposizione: Caiati, Natale, Colaianni, Notaristefano, Ostuni. Allenatore: Panarelli.
ARBITRO: Beretta di Monza.
ASSISTENTI: Spena di Saronno e Monella di Chari
RETI: 11’ ST Souare (T).
AMMONITI: Silvestri, Russo, Diallo, Del Col (T): Montemurro, Fiorentino (TA)
ESPULSI: 2’ st Russo (T) e Montrone (TA) per reciproche scorrettezze.
RECUPERO: 1’ pt, 5’ st.

La Leonessa conquista la finale

Tuglie-Leonessa
Le squadre si scambiano i saluti

Fermo il campionato di serie C, la Pastifico Dibenedetto Leonessa Altamura è, comunque, scesa in campo nei quarti di finale di coppa Puglia. Ad attendere le altamurane, dopo una lunga trasferta, c’era una formazione di tutto rispetto, seconda nel girone B del massimo campionato regionale, come il Talion Volley Tuglie di mister Vincenzo Barone.
Ad avere la meglio con il punteggio di 3 a 1, in una gara decisamente equilibrata, almeno per i primi tre parziali, sono state le leonesse che hanno, alla fine, meritato l’approdo alla final four. Private praticamente da subito di capitan Monica Nanocchio, a causa di un problema nel riscaldamento, le murgiane hanno gettato il famoso cuore oltre l’ostacolo, sopperendo con quella grinta e quella voglia di lottare tipica della Leonessa. Detto della buona prova di tutte le atlete scese in campo una menzione particolare va fatta ad una Laura Facendola che, per larghi tratti, è stata un vero e proprio martello che si abbatteva sulla difesa tugliese e a Marika Fanelli che si è ben comportata in un ruolo, quello di laterale, non propriamente suo. Un dato va sottolineato: la Leonessa è l’unica rappresentante del girone A della finale, dato che le altre protagoniste dell’ultimo atto della coppa saranno Spongano, Oria e Mesagne.
Detto della prima squadra è doveroso uno sguardo alle ragazze dell’under 14 che, dal quadrangolare di Castrovillari, rientrano a casa con un bel secondo posto e ben due premi individuali assegnati alla centrale Donatella Lacalamita e alla palleggiatrice Miriana Papangelo.

Team Altamura, la semifinale è tua

È bastato un gol di Del Core al Team Altamura per superare in trasferta l’Avetrana e staccare il biglietto per la semifinale di Coppa Italia di Eccellenza. Dopo lo 0 a 0 dell’andata, la squadra biancorossa è riuscita ad spugnare il difficile campo, in terra battura, della squadra tarantina, giocando l’ultima mezz’ora di partita in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Natale.
Ampio il turnover applicato da mister Di Maio per far fronte a tanti impegni ravvicinati. Si rivedono tra i titolari i vari Sisalli, Natale, Colaianni e Morea, mentre in avanti confermato Del Core, con Logrieco e Di Senso ad agire da rifinitori. Come domenica scorsa, parte forte il Team che dopo pochi secondi va in rete con Del Core, gol annullato per un evidente fuorigioco dell’attaccante barese. Poi ci provano i padroni di casa con Cimino che, al 19′, con un tiro cross mette in apprensione Petruzzelli che smanaccia in angolo. Sul fronte altamurano è sempre Del Core il più pericoloso: il bomber biancorosso ci prova in due occasioni, al 29′, tiro di poco fuori, e al 36′, quando, su assist di Di Senso, da ottima posizione non trova la porta. Subito dopo occasionissima per l’Avetrana: calcio di punizione dal limite di Arcadio che centra il palo. Qualche minuto dopo ecco il gol partita di Del Core
che, da vero rapace d’area, supera il portiere di casa.
Nella ripresa, nonostante l’inferiorità numerica, giunta al 16′ a causa dell’espulsione per doppia ammonizione di Natale, il Team Altamura riesce a controllare abbastanza agevolmente la partita, rischiando qualcosa soltanto negli ultimi dieci minuti quando l’Avetrana si fa vedere dalle parti di Petruzzelli in un paio di occasione. Da segnalare, inoltre, l’esordio dell’attaccante venezuelano Fernandez, il cui transfer è arrivato in settimana. Il risultato, comunque, non cambia più e, così, gli altamurani passano in semifinale, dove affronteranno l’Otranto, capace di eliminare il Casarano.
Tempo per dormire sugli allori, però, ce n’è davvero poco perché questo pomeriggio ritorna il campionato, con il team altamurano che sarà impegnato a Barletta, per il match clou della giornata. A proposito, a causa di quando successo lo scorso campionato, scontri tra le tifoserie, le autorità hanno vietato la trasferta ai supporters altamurani. Staremo a vedere se la squadra allenata da mister Di Maio saprà esprimersi sui suoi livelli anche senza l’apporto del proprio pubblico che, anche in trasferta, non ha mai fatto mancare il proprio sostegno.

AVETRANA – TEAM ALTAMURA 0-1

AVETRANA: Maggi, Marinaro, Cimino (12′ st Urbano); Arcadio, Amaddio, Macaluso; Coquin, Gioia (23′ st Radicchio), Tommasi (23′ st Gatto), Greco, Richella. A disposizione: Di Lauro, Mongelli, Hali, Buccolieri. Allenatore: Pellegrino.
TEAM ALTAMURA: Petruzzelli, Natale, Sisalli; Lede, Colaianni, Dibenedetto; Morea (43′ st Ostuni), Fiorentino, Del Core (35′ st Fernandez), Logrieco, Di Senso (29′ st Montemurro). A disposizione: Keita, Labrino, Lombardi, Bongermino. Allenatore: Delle Foglie.
ARBITRO: Tagliente di Brindisi.
ASSISTENTI: Spedicato di Lecce e De Palma di Molfetta
RETE: 40′ pt Del Core (TA).
AMMONITI: Arcadio (A); Dibenedetto (TA).
ESPULSO: 16′ st Natale (TA), per doppia ammonizione.

Ecco la videosintesi della partita

Coppa Italia Promozione, la Fortis agli ottavi

fortis-bitritto
Fortis Altamura – Virtus Bitritto: il fischio d’inizio (ph. Luigi Sideri)

Giovedì di Coppa positivo per la Fortis Altamura che, dopo il 2 a 0 della partita di andata, fa suo anche il ritorno, qualificandosi per gli ottavi di finale. A farne le spese, la Virtus Bitritto che, passata per due volte, alla fine si è dovuta arrendere alla squadra altamurana, impostasi per 3 a 2.
Al vantaggio iniziale degli ospiti di Lanave dopo nemmeno due minuti di gioco, ha risposto, poco prima della mezz’ora, Abbrescia. In chiusura di frazione è Rinaldi a segnare il gol dell’1 a 2, risultato con il quale si chiude il primo tempo.
Nella ripresa la Fortis fa valere una migliore condizione atletica e prima raggiunge il pareggio con Cirigliano, ancora squalificato in campionato, poi completa la rimonta grazie ad un’autorete.
Insomma, per i murgiani, qualificazione doveva essere e qualificazione è stata, anche se con qualche patema e, soprattutto, un ottimo allenamento in vista di domenica prossima quando al “D’Angelo, debutto assoluto in “casa” arriverà il Corato. Sarà anche l’occasione per conoscere due nuovi membri della famiglia Fortis, Beppe Camicia e Giuseppe Barracchia, che hanno deciso di sposare il progetto e che, dall’alto della loro esperienza, sapranno sicuramente dare il loro contributo.

Team Altamura esagerato, 6 a 0 all’Hellas

team-hellas
Team Altamura – Hellas Taranto: una fase della partita

6 a 0. Un risultato che fa subito pensare al tennis, anche se è raro che un set finisca con questo punteggio. Figuriamoci nel calcio dove, spesso le partite terminano a reti inviolate. Invece è successo davvero ed è il risultato finale della partita valida per il ritorno degli ottavi di Coppa Italia di Eccellenza che vedeva di fronte Team Altamura e Hellas Taranto. Cancellato, quindi, lo scialbo 0 a 0 della partita di andata e qualificazione ai quarti per la formazione guidata di Gennaro Di Maio a cui, evidentemente, l’aria di Gravina in Puglia, il match si è disputato al “Vicino”, fa bene.
Come detto in apertura, la partita, a causa dell’indisponibilità del “D’Angelo” va in scena al “Vicino” di Gravina in Puglia con inizio alle ore 19,00. Sugli spalti, monologo biancorosso come in campo con il Team a sfiorare il vantaggio per tre volte nel primo quarto d’ora. A spezzare l’equilibrio ci pensa Cannito al 25′, mentre sul finire del primo tempo si sblocca Rana che, con un gol di pregevole fattura, permette ai suoi di andare al riposo avanti di 2 a 0.
Nella ripresa il Team Altamura dilaga andando a segno in con Del Core all’11, piatto destro da poco dentro l’area su assist di Rana, con lo stesso Rana che al 19′, sugli sviluppi di una punizione dalla tre quarti, tocca quel tanto che basta per superare l’estremo tarantino. Ad arrotondare il risultato ci pensano Logrieco su rigore e Di Senso che, quindi, fissa il risultato finale sul 6 a 0.
Per il Team Altamura, quindi, un passaggio del turno abbastanza agevole e una partita che cancella, se ancora ce ne fosse bisogno, l’opaca prestazione dell’andata. Le notizie buone non finiscono qui: domani per la prima partita casalinga contro la neo promossa Avetrana, riapre i battenti lo stadio “D’Angelo” e, quindi, niente più partite casalinghe in trasferta. La partita contro la squadra tarantina inizierà alle 15,30 e sarà arbitrata dal barlettano Alessandro Carrer, coadiuvato da due assistenti della sezione di Lecce, Danilo Maci e Giacomo Tramis.

Team Altamura, oggi il ritorno di Coppa

coppaitalia
Coppa Italia Eccellenza

Giovedì di Coppa per il Team Altamura che nel tardo pomeriggio sarà impegnato contro l’Hellas Taranto nella partita si ritorno degli ottavi di finale del torneo che l’anno scorso è stato conquistato dal Gravina. E proprio lo stadio “Vicino” che ospita la squadra gialloblu, sarà il teatro della sfida perché, come era facilmente prevedibile, il “D’Angelo” di Altamura è ancora indisponibile.
I tifosi altamurani sicuramente non si faranno scoraggiare dal fatto di doversi sorbire un’altra trasferta, anche se breve, e si apprestano a colorare di biancorosso gli spalti dello stadio gravinese.
Il fischio d’inizio è previsto per le ore 19,00 agli ordini di Alessandro Recchia della sezione di Brindisi, assistito da Pasquale Vitobello e Francesco Festa della sezione di Barletta. Ricordo che in caso di parità, i goal in trasferta valgono doppio. Se la partita dovesse terminare a reti inviolate si andrà ai supplementari e, eventualmente, ai rigori.

Futsal Altamura 6 ai quarti di finale!

fa900x675
Futsal Altamura, la squadra

La Futsal Altamura, alla sua prima uscita casalinga stagionale,  regala spettacolo, gol e la vittoria, 6-1 contro il Dream Team Palo del Colle, al suo pubblico accorso numeroso al PalaPiccinni. Gli obiettivi delle due società sono agli antipodi e la differenza tra le due squadre è tanta e sul campo si è vista tutta, soprattutto nel primo tempo dove i ragazzi di mister Mascolo non hanno concesso nessuna occasione agli ospiti tenendoli schiacciati nella loro metà campo. Due gli assenti importanti della gara, gli altamurani devono fare a meno del vice capitano Colonna alle prese con l’influenza mentre nelle file del Dream Team manca il portiere Patruno.
Pronti via e al 4’, su schema di calcio di punizione, Urbano trova sulla destra Maiullari che senza esitare tira in porta e trova l’angolo alto e porta in vantaggio la squadra altamurana. Bastano solo pochi minuti alla Futsal Altamura per portarsi sul 2-0 con Pego, che servito sulla destra da Maiullari partito in velocità, deposita in rete senza problemi. Aruanno, a metà tempo, potrebbe triplicare ma il suo tiro a botta sicura viene deviato in calcio d’angolo da Caporusso. Al 25’ Catelani recupera palla a centrocampo e scarica sulla sinistra per Giordano, che in corsa, fulmina Caporusso con un sinistro potente e fa 3-0. Un minuto più tardi coast to coast di Urbano, che dopo aver saltato un paio di avversari, delizia il pubblico con uno stupendo pallonetto che scavalca il povero Caporusso e finisce in fondo al sacco per il 4-0 . La Futsal Altamura potrebbe segnare ancora ma il tiro di Maiullari, nell’ultimo minuto del primo tempo, si stampa sulla traversa.
Con il risultato ampiamente a favore, nel secondo tempo la Futsal Altamura concede più campo agli avversari ma costruisce anche tante occasioni che peò non riesce a trasformare in rete. Al 35’ Pego, in area palese, si libera di un avversario con una finta ma il suo tiro dai dieci metri colpisce il palo e rimpalla tra le braccia del portiere. Anche Catelani, servito intelligentemente da Maiullari, va vicino alla rete ma anche il suo tiro prende il palo ed esce sul fondo. Al 38’ errore in fase difensiva degli altamurani, ne approfitta Carlucci che serve Carbone sul secondo palo e il Dream Team Palo del Colle accorcia le distanze portandosi sul 4-1. Bella triangolazione UrbanoMaiullariPego ma il rigore in movimento del pivot italo-argentino finisce fuori di un niente. Al 40’ si mette in mostra anche il portiere altamurano Rafael, subentrato nel secondo tempo a Di Bitonto, che para con il braccio un tiro a botta sicura di Carlucci. La rete del 5-1 altamurano è tutta di marca argentina, Urbano approfitta di un regalo della difesa avversaria e scarica per Catelani che insacca da due passi. Potrebbe segnare la sua prima rete anche Zocco ma il suo potente destro, da posizione defilata sulla destra, prende in pieno il palo e rientra in campo. Al 52’ Rafael compie un autentico miracolo sul tiro di Cutrone e sulla respinta la palla finisce tra i piedi di Carbone che scheggia la traversa a porta sguarnita. A pochi minuti dalla fine arriva anche la seconda doppietta in due gare ufficiali di Pego, che con un morbido pallonetto, segna la rete del definitivo 6-1.
A fine gara tutti sotto la gradinata a cantare e festeggiare con i tifosi evidentemente soddisfatti dell’ ottima prestazione della squadra. La Futsal Altamura si qualifica, quindi, ai quarti di finale di Coppa Italia ma deve momentaneamente mettere da parte questa competizione perché sabato prossimo riparte il campionato di serie C1. L’appuntamento è di quelli importanti, sarà sicuramente il big match della prima giornata, quello che si disputerà in valle d’ Itria, tra Football Five Locorotondo e Futsal Altamura.

 
FUTSAL ALTAMURA – DREAM TEAM   6-1
FUTSAL ALTAMURA: Di Bitonto, Caramella, Lopedota, Di Marno, Aruanno, Catelani, Giordano, Zocco, Maiullari, Urbano, Pego, Silva.  All. Mascolo.
DREAM TEAM: Lamberti, Palermo, Cassano, Cutrone, Lanzisera, Carlucci, Ameruoso, Carbone, Galluzzi, Caporuso, Amati, Mastrandrea. All. Foggetti.
ARBITRI: Vito Matera e Luigi Pastoressa della sezione di Molfetta.
FALLI: 5-3 pt, 5-2 st.
RETI: 4’ Maiullari (FA), 7’ Pego (FA), 25’ Giordano (FA), 26’ Urbano (FA), 38’ Carbone (DT), 49’ Catelani (FA), 53’ Pego (FA).
AMMONITI: Maiullari (FA), Lopedota (FA), Zocco (FA), Palermo (DT).
RECUPERO: 2’ pt, 2’ st.

Calcio a 5, ottavi di Coppa: blitz esterno del Molfetta, rivincita Salapia sul Donia

Coppa Italia
Coppa Italia

Primi verdetti in Puglia. Disputati i match di ritorno degli ottavi di Coppa Italia. Primi hurrà per le Aquile Molfetta che bissano il successo dell’andata e passano di forza anche ad Andria, 11-7 il finale, Futsal Salapia che ribalta l’1-2 maturato sul campo del Donia vincendo 6-1, Futsal Altamura a valanga sul Dream Team Palo del Colle dopo il pari del primo turno e Football Five Locorotondo che ha rischiato grosso sul campo della neo promossa Taranto: il 3-5 vale comunque il pass per i quarti.
Nel derby di Polignano passa la Volare, forte del 7-5 maturato martedì scorso. Blitz esterno della Diaz nell’altra stracittadina di giornata: il Nettuno cede 2-5. Qualificate anche il Csg Putignano di Pannarale, ancora una volta di misura contro il Trulli e Grotte, e il Futsal Brindisi che espugna Carovigno 6-5.

COPPA ITALIA REGIONALE
Primo Turno – Andata
Aquile Molfetta – Futsal Andria 2-1
Csg Putignano – Trulli e Grotte 1-0
Diaz Bisceglie – Nettuno 2-2
Dream Team Palo del Colle – Futsal Altamura 2-2
Football Five Locorotondo – New Taranto 6-3
Futsal Brindisi – Real Five Carovigno 5-1
Futsal Donia – Futsal Salapia 2-1
Neapolis Futsal Club – Volare Polignano 5-7

Ritorno
Futsal Andria – Aquile Molfetta 7-11
Trulli e Grotte – Csg Putignano 1-4
Nettuno – Diaz Bisceglie 2-5
Futsal Altamura – Dream Team Palo del Colle 6-1
New Taranto – Football Five Locorotondo 5-3
Real Five Carovigno – Futsal Brindisi 5-6
Futsal Salapia – Futsal Donia 8-5
Volare Polignano – Neapolis Futsal Club 2-2

QUARTI DI FINALE
Andata: martedì 11 ottobre 2016 pre 21,00
Ritorno: martedì 25 ottobre 2016 ore 21,00

www.calcioa5anteprima.com

Calcio a 5, serie C1, oggi si decidono la qualificate ai quarti di Coppa Italia

Coppa Italia
Coppa Italia

Tutto pronto in Puglia per le sfide di ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia. Vantaggi ’importanti’ da difendere solo per il Futsal Brindisi, ospite del Real Five Carovigno, e Football Five Locorotondo atteso sul campo della neo promossa New Taranto. Per il resto, tutte le sfide si decideranno in questi ultimi sessanti minuti.
O forse più. In caso di parità infatti (non contano doppio le reti segnate in trasferta), si andrà ai tempi supplementari più eventuali calci di rigore. Possibilità di ribaltare il risultato per l’Andria contro le Aquile Molfetta, il Trulli e Grotte che ospita il Csg Putignano, il Salapia contro il Donia e la Neapolis nel derby con la Volare. Diaz Bisceglie – Nettuno e Dream Team Palo del Colle – Futsal Altamura ripartiranno dalla perfetta parità dell’andata.

COPPA ITALIA REGIONALE
Primo Turno – Andata
Aquile Molfetta – Futsal Andria 2-1
Csg Putignano – Trulli e Grotte 1-0
Diaz Bisceglie – Nettuno 2-2
Dream Team Palo del Colle – Futsal Altamura 2-2
Football Five Locorotondo – New Taranto 6-3
Futsal Brindisi – Real Five Carovigno 5-1
Futsal Donia – Futsal Salapia 2-1
Neapolis Futsal Club – Volare Polignano 5-7

Ritorno
Futsal Andria – Aquile Molfetta
Trulli e Grotte – Csg Putignano
Nettuno – Diaz Bisceglie
Futsal Altamura – Dream Team Palo del Colle
New Taranto – Football Five Locorotondo
Real Five Carovigno – Futsal Brindisi
Futsal Salapia – Futsal Donia
Volare Polignano – Neapolis Futsal Club