Archivi tag: Fortis Altamura

Fortis Altamura, a San Marco un pareggio pirotecnico

SanMarco-Fortis
San Marco – Fortis Altamura 2-2

Secondo risultato utile consecutivo per la Fortis Altamura che, nel campionato di Promozione, dopo aver battuto la Nuova Molfetta nel giorno dell’Immacolata, impatta in quel di San Marco in Lamis per due a due. Pareggio pirotecnico quello andato in scena in terra foggiana, tra due squadre che si sono affrontate a viso aperto, cercando con insistenza la vittoria.
Partono forti i padroni di casa che dopo pochi minuti si fanno vedere dalle parti di Casella con Salerno, neo acquisto della formazione foggiana, che però è anticipato da difensori murgiani. Poi, il San Marco protesta per un presunto rigore, ma il direttore di gara non è della stessa opinione. L’episodio, forse fa perdere lucidità ai giocatori foggiani che al 14′ si trovano sotto con Dispoto
che porta in vantaggio la Fortis sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La partita si mantiene su buoni ritmi anche se fino alla mezz’ora inoltrata non si vedono particolari occasioni da gol. Al 31′, comunque, il San Marco pareggia grazie a Ricci
che trasforma un calcio di rigore concesso per fallo su Coco. I padroni di casa, sulle ali dell’entusiasmo, insistono e al 41′ mettono la freccia con Salerno
ottimamente servito da Cagnetta.
La ripresa inizia sotto il segno della Fortis Altamura che dopo sei minuti di gioco riesce a ritrovare la parità grazie a Casale
che supera Marchitto con un tiro da fuori area. La squadra altamurana, qualche minuto dopo, sfiora il controsorpasso con un tiro di Ardino che si stampa sulla traversa, poi ancora padroni di casa in evidenza con Bardano e con Coco, fermati dall’ottimo Casella. Nell’ultimo spezzone di partita, ancora occasione per la Fortis con Abbrescia che, su cross di Ardino, impegna Marchitto, mentre nei minuti di recupero il San Marco protesta per un presunto fallo da rigore su Salerno.
Buona prestazione per la Fortis Altamura che, nonostante le partenze di Cirigliano, Cataldi e Pipers, è riuscita ad ottenere un buon punto su di un campo che evoca brutti ricordi. A dar man forte a mister Maurelli, due vecchie conoscenze del team altamurano, Antonio Cannito, centrocampista che ha già esordito proprio con il San Marco e il portiere Dario Giannuzzi e due giovani di belle speranze, Gianni
Somma, trequartista classe ’97 proveniente dal Pomigliano e Michele Costantiello, altro classe ’97 in arrivo dalla FBC Gravina.
Durante gli ultimi giorni del mercato di riparazione, è arrivato in maglia Fortis anche il forte attaccante Lanave, in arrivo dal Noicattaro, squadra di Eccellenza, mentre ha salutato la compagnia Silvano Bozzi.
Sarà dunque una Fortis rinnovata quella che domenica prossima inizierà il gire di ritorno in trasferta sul campo del Trulli e Grotte. All’andata la partita terminò in parità, 1 a 1.

SAN MARCO – FORTIS ALTAMURA 2-2

SAN MARCO: Marchitto, Cagnetta, Ianzano, Iannacone, Valente, De Cesare, Nanni (11′ st De Nicola), Barbano (33′ st Potenza), Salerno, Coco, Ricci. Allenatore: Iannacone
FORTIS ALTAMURA: Casella, Tarullo, Lorusso (35′ st Loiudice), Ostaku (22′ st Cannito), De Palma, Dispoto, Casale, Castoro, Bozzi, Ardino, Abbrescia (31′ st Somma). Allenatore. Maurelli
ARBITRO: Daloisio di Taranto
RETI: 14′ pt Dispoto (FA), 31′ pt Ricci (SM, rig.) 41′ pt Salerno (SM); 6′ st Casale (FA).

Fortis Altamura, una sconfitta che brucia

omnia-fortis
Tutto pronto per il calcio d’inizio (ph. Omnia Bitonto)

Sconfitta che brucia quella rimediata dalla Fortis Altamura nella 13^ giornata del campionato di Promozione Pugliese. La squadra altamurana, pur in formazione rimaneggiata, è riuscita a tenere testa alla corazzata Omnia Bitonto che ha guadagnato l’intera posta in palio grazie ad un gol dell’ex Petruzzella. Da segnalare, invece, per i murgiani, un rigore sbagliato da Ardino che le avrebbe consentito di portare a casa un meritato pareggio.
Mister Maurelli, dopo le partenze di Cirigliano e Piperis, è costretto a schierare una formazione sperimentale con Ostaku terzino destro, Tatullo sulla sinistra, visto l’infortunio muscolare che ha colpito Michele Lorusso. A centrocampo Castoro con l’inserimento di Mele, mentre in avanti agiscono Ardino e Bozzi.
Primo tempo giocato a ritmi non elevatissimi, con i padroni di casa che mantengo il pallino del gioco e ospiti pronti a ripartire. La prima occasione capita al 15′ sui piedi dell’ex Petruzzella che ci prova dal limite senza trovare lo specchio della porta. Sull’altro fronte è Ardino a provarci dalla distanza, senza, tuttavia impensierire, Vitucci. Al 26′ altra occasione per l’Omnia Bitonto sempre con Petruzzella che, dopo aver superato Casella, si defila sulla sinistra per poi mettere la palla al centro per Papappicco che, in maniera abbastanza fortunosa devia la palla in rete. Provvidenziale l’intervento sulla linea di porta di Loiudice. Al 35′ si fa rivedere in avanti la Fortis con Regina che, lanciano in profondità, invece di servire al centro dell’area Bozzi, libero da marcatura, preferisce tirare, con Vitucci che controlla agevolmente.
Secondo tempo senza grosse emozioni e che segue lo stesso canovaccio della prima frazione: Omnia in possesso e Fortis guardinga e attenta. A dire il vero i padroni di casa ci provano più di una volta sugli sviluppi di calcio da fermo ma Casella fa ottima guardia. La svolta della partita arriva al 24′ quando Anaclerio, dopo aver ricevuto palla sul limite dell’area, s’inventa un assist al bacio per Loseto, diagonale di quest’ultimo e respinta di Casella sui piedi di Petruzzella
che ribadisce in rete. Poi, un’occasione per parte, prima Loseto, parata in due tempi di Casella, dopo Casale che non centra il bersaglio grosso. La Fortis, comunque, non si arrende è quasi in dirittura di arrivo, l’arbitro assegna un calcio di rigore per gli ospiti e manda sotto la doccia Rubini che si becca il secondo giallo. Sul dischetto si presenta Ardino, ma Vitucci indovina l’angolo e para il tiro, sulla ribattuta lo stesso attaccante altamurano segna ma il direttore di gara annulla per fallo sul portiere. La squadra murgiana, nei sei minuti di recupero, tenta il forcing ma non riesce a sfondare la retroguardia di casa.
In virtù di questa sconfitta, che segue quella di domenica scorsa a Monte Sant’Angelo, la Fortis Altamura esce fuori dalla zona play-off e, soprattutto, si allontana dalla seconda posizione, occupata dalla Nuova Molfetta che, giovedì, sarà ospite al “D’Angelo” per il 14° turno.

OMNIA BITONTO – FORTIS ALTAMURA 1-0

OMNIA BITONTO: Vitucci, Losacco, Valerio, Fumai N., Rubini, Gernone, Fabiano (18′ st Loseto), De Santis, Petruzzella, Anaclerio (29′ st Diagne), Papappicco. A disposizione: Savino, Delli Santi, Ciardi, Minenna, Favia. Allenatore: Costantino.
FORTIS ALTAMURA: Casella, Ostaku, Tarullo, Castoro, Loiudice, De Palma, Casale, Faliero, Bozzi (21′ st Abbrescia), Ardino, Regina (38′ st Pennacchia). A disposizione: Goffredo, Facendola, Cataldi, Lorusso. Allenatore: Maurelli.
ARBITRO: Leone della sezione di Barletta.
ASSISTENTI: Rizzi e Mariella della sezione di Barletta.
RETI: 24′ st Petruzzella (OB).
AMMONITI: Fumai N., Gernone, Petruzzella (OB); Casale, Regina (FA).
ESPULSI: 20′ st Ciardi (OB, dalla panchina), 45′ st Rubini (OB), per doppia ammonizione.

Fortis Altamura, ancora un pareggio in trasferta

canosa-fortis
I capitani e la terna abitrale (ph. Terra del Sole)

Quarto risultato utile consecutivo, ma anche secondo pareggio in trasferta consecutivo a reti inviolate, per la Fortis Altamura. A Canosa, dove era di scena la partita valida per la 10^ giornata del campionato di Promozione, la squadra murgiana ha disputato una buona partita sotto il profilo dell’impegno, ma ne è venuto fuori un match abbastanza noioso e un pareggio che va bene solo per muovere la classifica.
Mister Maurelli, almeno inizialmente, deve rinunciare a Cirigliano che si accomoda in panchina perché ancora alle prese con un fastidio alla caviglia. In attacco, quindi, spazio a Bozzi, Ardino e Abrescia.
La squadra altamurana parte con il piglio giusto, facendo girare bene la palla e intorno al quarto d’ora si fa vedere in avanti con Abrescia che mentre rincorre la palla in area di rigore, è atterrato da un difensore. Ci sarebbero gli estremi del rigore, ma l’arbitro lascia proseguire. Poi due occasioni per Casale che ci prova senza fortuna e due per i padroni di casa, entrambe le volte con Di Francesco che, prima, tenta di sorprendere Casella con una palombella dalla tre quarti, bravo il portiere altamurano a recuperare la posizione, poi si ritrova tutto da solo ma Casella riesce ad anticiparlo.
Nel secondo tempo, il ritorno della partita cala notevolmente, con la Fortis che continua a mantenere il pallino del gioco, ma non riesce ad impensierire la retroguardia di casa. In questa frazione è il Canosa a recriminare per la mancata concessione di due rigori, il secondo dei quali a pochi minuti dal termine per fallo su Sylla.
In classifica, la Fortis Altamura, anche per via degli altri risultati, resta sempre a ridosso dei play-off e a quattro punti dal secondo posto che adesso è ad appannaggio del Molfetta.
Questa settimana, doppio impegno per la squadra altamurana, giovedì ritorno di Coppa Italia a Laterza, si parte dal 3 a 1 dell’andata a favore dei murgiani, poi domenica stesso avversario ma a campi invertiti.

CANOSA – FORTIS ALTAMURA 0-0

CANOSA: De Candia, Lacerenza (38’ st Di Gennaro), Calefati, Abruzzese, Landinil (35 st Caputo), Daluisio (20’ st Farid), Sylla, D Molletta, Di Francesco, Dell’Oglio, Zitoli. A disposizione: Lovino, Valentino, Dinuzzi, Compierchio. Allenatore: Zitoli.
FORTIS ALTAMURA: Casella, Tarullo, Lorusso, Piperis, Dispoto, De Palma, Casale, Ostaku, Bozzi (30’ st Cirigliano), Ardino, Abrescia. A disposizione: Goffredo, Loiudice, Faligro, Cataldi, Facendola, Regina. Allenatore: Maurelli.
ARBITRO: Bono di Bari.
ASSISTENTI: Colaianni e Carella di Bari.

Fortis Altamura, buon pareggio a Polignano

polimnia-fortis
Le squadre schierate a centrocampo (ph. Polimnia)

Prosegue sulla strada giusta la cura Maurelli per la Fortis Altamura. La squadra altamurana, impegnata in trasferta contro la Polimnia, per l’8^ giornata del campionato di Promozione, pur ottenendo solo un punto, 0 a 0 il risultato finale, ha dimostrato buona personalità, cercando di fare la partita
Con Abrescia squalificato, mister Maurelli schiera, per la prima volta in stagione, quella che alla vigilia, doveva essere la coppia di attaccanti titolari: BozziCirigliano. A centrocampo, invece, manca Castoro, sostituito da Piperis. Tra i padroni di casa, tutti gli occhi sono puntati su Di Bari, centrocampista quarantenne dal gol facile, soprattutto su calcio piazzato.
È la Fortis ha prendere, sin dalle prime battute di gioco, le redini della partita in mano e nei primi venti minuti costruisce due importanti azioni da gol, fallite da Cirigliano e Bozzi che, in area di rigore, non riescono ad inquadrare la porta. I padroni di casa, invece, si fanno vedere intorno alla mezz’ora con il solito Di Bari che, su calcio di punizione, impegna Casella. A due minuti dal riposo, la Polimnia resta di dieci uomini per l’espulsione, per doppia ammonizione di Tropiano.
Nella ripresa la Fortis Altamura cerca di capitalizzare la superiorità numerica e sfiora il vantaggio con Disposto che, sugli sviluppi di un angolo, di testa costringe il portiere di casa Serrano ad un miracolo. Poco dopo, su cross di Casale, tiro a colpo sicuro di Cirigliano ma, ancora una volta Serrano dice di no. Nell’ultimo quarto d’ora di partita altre due occasioni per Ardino ma i difensori di casa riescono a sventare il pericolo. L’ultima occasione è per i padroni di casa con Cesareo che tenta di incunearsi in area ma è fermato dalla difesa ospite.

Grazie al punto conquistato oggi, la Fortis Altamura sale a quota 10 punti e resta a sole quattro lunghezze di distanza dal secondo posto occupato dallo Sporting Ordona che, in questa giornata, ha imposto il pari alla prima della classe, l’Omnia Bitonto.
Domenica prossima si torna al D’Angelo dove è atteso il Real Siti che di punti, invece, ne ha 9, uno in meno della squadra altamurana.

POLIMNIA – FORTIS ALTAMURA 0-0

POLIMNIA: Serrano, Tropiano, La Porta, Di Bari, Azzariti, Grazioso, Mancini (22′ st Turrone), Barbati (39′ st Fiume), Giannuzzi, Romanazzi, Pellegrini (1′ st Cesareo). A disposizione: Martino, Tagliente, Abbatepaolo, Carioli. Allenatore: Di Spirito.
FORTIS ALTAMURA: Casella, Tarullo, Lorusso, Piperis, Dispoto, De Palma, Ostaku, Casale, Bozzi, Ardino, Cirigliano. A disposizione: Goffredo, Loiudice, Facendola, Faliero, Cataldi, Pennacchia, Regina. Allenatore: Maurelli.
ARBITRO: Laraspata di Bari.
ASSISTENTI: Miccoli e Barile di Brindisi.
AMMONITI: La Porta, Pellegrini (P); De Palma, Bozzi (FA).
ESPULSO: 43′ pt Tropiano (P), per doppia ammonizione.

Fortis, la cura Maurelli da i primi frutti

fortis-rutiglianese
Il calcio d’inizio

Dopo il terremoto della settimana scorsa che ha portato alle dimissioni di mister Antonio Valente, la Fortis Altamura torna al successo in campionato, rifilando una cinquina, 5 a 2 il risultato esatto, alla Rinascita Rutiglianese. Esordio vincente, quindi, per il neo tecnico Salvatore Maurelli che, evidentemente ha saputo trasmettere ai suoi un po’ di quella grinta che lo ha contraddistinto nella sua carriera da giocatore.
Le intenzioni della Fortis sono chiare sin dai primi minuti e, infatti, il vantaggio non tarda ad arrivare: siamo al 4′ quando Casale, dalla destra serve un cross al bacio per la tersa di Abrescia che insacca. Qualche minuto dopo stessi protagonisti ma questa volta l’attaccante altamurano sfiora il raddoppio. Raddoppio che giunge all’8′ con Castoro che, servito da Ardino, si incunea nell’area granata e trafigge Iacobellis. Intorno al quarto d’ora si fanno vedere gli ospiti con un colpo di testa di Zaccaro deviato in angolo da un giocatore altamurano, forse con un braccio. Al 26′ ancora protagonista Casale che, dopo una triangolazione con Abrescia, non riesce a superare Iacobellis. Al 34′ Ardino si beve mezza difesa per poi servire Casale che porta la Fortis sul 3 a 0. Un minuto dopo la Rutiglianese accorcia le distanze con De Vitoche trasforma un rigore concesso per un fallo di 3 su Zonno. Quasi in chiusura di frazione tiro cross di Tarullo deviato in angolo dal portiere.
La ripresa inizia male per la Fortis che al 6′ si ritrova in dieci per l’espulsione di Abrescia, mandato sotto la doccia per un fallo violento a palla lontana. Il gioco dei padroni di casa, in un primo momento non ne risente, poi iniziano a riaffiorare i soliti problemi, tant’è che la Rutiglianese si rifà sotto il 19′ grazie a Haka che segna fi testa. La Fortis, fortunatamente, riesce a mantenere la calma e al 29′ riallunga con Ardino su punizione deviata dalla barriera. Al 33′ si ristabilisce la parità numerica con l’espulsione di Catalano, ospiti che al 39′ restano in nove per il rosso rimediato da Pinto. In pieno recupero c’è gloria anche per Bozzi, rientrato dopo un lungo infortunio, che sigla il gol del definitivo 5 a 2.
Grazie a questa vittoria, i murgiani salgono a quota 9 punti, a sole quattro lunghezze dalla seconda piazza. Irraggiungibile l’Omnia Bitonto che sembra ricalcare la cavalcata vincente del Cerignola della passata stagione.
Domenica prossima, invece, difficile trasferta in casa del Polimnia che, in questo turno, ha dato del filo da torcere proprio alla corazzata bitontina.

FORTIS ALTAMURA – RINASCITA RUTIGLIANESE 5-2

FORTIS ALTAMURA: Casale, Tarullo, Facendola, De Palma, Dispoto, Ostaku, Casale (16′ st Piperis), Castoro (1′ st Faliero), Abrescia, Ardino, Cirigliano (18′ st Bozzi). A disposizione: Goffredo, Regina, Loiudice, Lorusso. Allenatore: Maurelli.
RINASCITA RUTIGLIANESE: Iacobellis, Petrelli, Vittorio, Caringella (11′ st Panzarino), Scannicchio, Zaccaro (1′ st D’Addiego), Rubino (1′ st Pinto), Catalano, Haka, De Vito, Zonno. A disposizione: Romito, Ferro G., Cepparano, Franco. Allenatore: Di Venere.
ARBITRO: Salanitro di Bari.
ASSISTENTI
: Dilucia di Foggia e Addante di Bari.
RETI
: 3′ pt Abrescia (FA), 8′ pt Castoro (FA), 37′ pt Casale (FA), 38′ pt De Vito (RR, rig.); 19′ st Haka (RR), 29′ st Ardino (FA), 48′ st Bozzi (FA).
AMMONITI
: Ostaku, Casale, Piperis (FA); Caringella, De Vito, D’Addiego (RR).
ESPULSI
: 6′ st Abrescia (FA), per gioco violento, 33′ st Catalano (RR) per fallo di reazione, 39′ st Pinto (RR) per proteste.
RECUPERO
: 1′ pt, 4′ st.