Archivi tag: Kick boking

Domenico Lomurno, l’astro nascente della Kick Boxing

nazionalefight1
Foto di gruppo per la nazione Fight 1

Domenico Lomurno, ragazzo altamurano di soli 22 anni, ha appena conquistato la medaglia d’argento nel contatto pieno, specialità K1 nella categoria dei 63 kg, al recente ai K1 WORLD AMATEUR CHAMPIONSHIP, manifestazione tenutasi ad Atene, in Grecia, dal 30 settembre al 2 di ottobre. Brillante, nel complesso, il bilancio della spedizione della Nazionale FIGHT1 sponsorizzata Boxeur Des Rues, guidata dal capo delegazione Giorgio Iannelli e dai dtn Massimo Caramiello e Gaetano Verziere: 4 medaglie d’ oro, 3 d’ argento e 3 di bronzo.
Il fighter altamurano, comunque, pratica quotidianamente da solo sei anni la disciplina del Kick Boxing e, a seguito di numerose vittorie in competizioni nazionali, è stato notato per il suo talento, elevata potenza e capacità tecnica, dalla NAZIONALE FIGHT1 e reclutato tra le file dei più grandi campioni nazionali. Il match che ha consacrato Domenico Lomurno come vicecampione mondiale, non ha deluso le aspettative, infatti con questa competizione internazionale è arrivata la conferma che è nata una nuova stella della Kick Boxing pugliese. Grande soddisfazione anche per il maestro Giuseppe Cifarelli che, con il suo team, segue quotidianamente l’atleta altamurano che, continuando così, presto, potrebbe raggiungere anche il titolo mondiale.

Kick Boxing, Domenico Lomurno vince ancora

LomurnoCageWarrior
Domenico Lomurno durante la premiazione

Ennesima e prestigiosa affermazione quella ottenuta da Domenico Lomurno lo scorso 9 luglio durante la manifestazione “Cage Warrior IV”.
Organizzato dal promoter Giulio Morgante e dall’ASD SSD Life Energy Manduria, l’evento è andato in scena nella città tarantina in Piazza Garibaldi, alla presenza di un folto pubblico che ha apprezzato molto lo spettacolo offerto dai vari fighter succedutisi sul ring. Tra questi ha fatto un’ottima impressione, cogliendo l’ennesimo successo, il portacolori del Team New Diamond del maestro Giuseppe Cifarelli. Lomurno, al termine di un incontro molto combattuto, ha avuto la meglio sul forte atleta leccese Matteo De Rosa che, pur uscendo sconfitto, non ha demeritato.
In virtù di questa preziosa affermazione, l’allievo del maestro Cifarelli continua a scalare posizioni nel ranking Nazionale, per la categoria sotto i 65 kg, delle selezioni Oktagon. In questo momento il fighter altamurano occupa la sesta pozione. Adesso, comunque, un po’ di meritato riposo per poi riprendere agli inizi di agosto per preparare la nuova stagione.

Kick boxing, grande successo per il galà “Altamura in The ring”

PaolaNinivaggi
Paola Ninivaggi in azione

Splendida cornice di pubblico quella che, domenica 25 ottobre, presso la palestra del liceo scientifico “Federico II” di Altamura ha accolto i lottatori che sono saliti sul ring per il galà “Altamura in The Ring”. Gli oltre 500 spettatori hanno potuto applaudire le gesta di una quarantina di combattenti che si sono succeduti durante la serata, ottimamente organizzata dal team del maestro Nico Giannuzzi e della sua palestra Dinamo Gym “Por Fighting Altamura”.
A farla da padrone è stato sicuramente il team della Pro Fighting Santeramo che tra le sue fila annovera numerosi campioni italiani dilettanti sia di kick boxing che di muay thai, una decina di campioni italiani professionisti e 3 campioni europei.
Per quanto riguarda i colori altamurani, il primo atleta a salire sul ring è stato il cadetto, al limite dei 50 kg, Paolo Cannito che, ha causa della sua inesperienza, ha perso di misura la finale, mettendo in mostra, comunque, un grande carattere. Poi, è toccato a Francesco Sette, impegnato in un torneo nella categoria sotto gli 80 kg. L’atleta nostrano, dopo due match di ottima fattura, nella finale si è imposto ai punti con verdetto unanime grazie sopratutto ai due conteggi inflitti al suo avversario, il barese Di Bisceglie, nel terzo round. Il match più emozionante, comunque, lo ha regalato la combattiva Paola Ninivaggi che ha sconfitto la romana Avagliando, in un re match di qualche mese fa. Ottimo l’incontro disputato dalla ragazza altamurana, grazie a una combinazione di potenza e agilità. A chiudere la serata e ad infiammare ulteriormente il pubblico ci ha pensato il portacolori della Pro Fighting Santeramo Gianfranco Bianchi, allenato dal maestro Graziano Lassandro, che ha costretto al ritiro il pur forte Vincenzo Merico, campione italiano di muay thai.
Insomma, una bella serata di sport, quella andata in scena ad Altamura che conferma di apprezzare molto questo tipo di manifestazioni.