Archivi tag: Novoli

Il Team Altamura non si arrende

Team-Novoli
La squadra altamurana festeggia con i tifosi

Successo sofferto ma meritato per il Team Altamura che, così come era accaduto dopo la batosta di Casarano, rialza immediatamente la testa e, battendo in casa il Novoli per 3 a 2, riscatta la deludente sconfitta rimediata a Vieste. Non è stato tutto semplice per la squadra altamurana che, nonostante abbia mantenuto costantemente in mano il pallino del gioco, ha dovuto rimontare lo svantaggio di 2 a 1, maturato al termine della prima frazione.
Per il suo nuovo esordio in forma ufficiale sulla panchina altamurana, mister Panarelli schiera una formazione con due prime punte, Bottone e Rana, mentre Di Senso, tra i migliori anche mercoledì in Coppa, agisce sulla fascia destra. Tra le fila degli ospiti da registrare la sola assenza dello squalificato Schiavone.
Partenza fulminea per il Team Altamura che dopo due giri di lancette è già in vantaggio: discesa sulla destra di Di Senso, cross al centro dell’area di Bottone che, calciando di prima intenzione, insacca, nonostante il tentativo di parata da parte di Larghezza. Due minuti dopo occasione per raddoppiare, ma Ostuni, dal limite, non inquadra di poco la porta. Il Team Altamura sembra poter disporre a proprio piacimento degli avversari, ma al 32’ arriva la prima doccia fredda: sugli sviluppi di un angolo, la difesa altamurana si addormenta, la palla arriva tra i piedi di Giorgetti che, appostato sul secondo palo, pesca Di Silvestro che, da due passi, insacca nella porta sguarnita. Al 43’ ancora in evidenza Giorgetti che, entrato in area di rigore, viene steso da Dibenedetto. Il direttore di gara assegna il penalty che lo stesso attaccante salentino si incarica di tirare: Keita è bravo ad intuire la traiettoria del tiro, ma non può far niente sul tap-in di Carlucci.
La ripresa segue lo stesso canovaccio della prima frazione: Altamura subito pericoloso con Dibenedetto che, su calcio d’angolo, di testa, si vede respingere il tiro da Poti sulla linea di porta. La formazione murgiana insiste e al 12’ trova il meritato pareggio grazie ad una grande azione personale di Di Senso che, dopo aver superato tre difensori, calcia sul palo più lontano dove larghezza non può arrivare.  Il pareggio sta stretto al Team che, però, in due occasioni, con Di Senso e Rana, sfiora il gol del vantaggio che, comunque, arriva al 20’ grazie a Dibenedetto che, sugli sviluppi di una punizione di Di Senso, trova la deviazione vincente. Nella seconda parte della frazione, il Team Altamura si limita a controllare e porta a causa una vittoria meritata.
Grazie a questi tre punti, il Team Altamura mantiene vivo il discorso campionato, soprattutto perché domenica prossima c’è la trasferta a Cerignola. Intanto, però, mercoledì c’è da giocare l’andata dei quarti di finale di Coppa Italia contro i siciliani del Troina.

TEAM ALTAMURA – NOVOLI 3-2

TEAM ALTAMURA: Keita, Colaianni, Sisalli, Dibenedetto, Montrone, Montemurro, Di Senso, Lede (14′ st Fernandez), Bottone (35′ st T ragni), Rana (44′ st Cannito), Ostuni. Adisposizione: Caiati, Natale, Notaristefano, Morea. Allenatore: Panarelli.
NOVOLI: Laghezza, De Giorgi, De Vincentis, Di Silvestro, Elia, Poti, Carlucci (33′ st Di Lorenzo), Podo, Fiscella, Malagnino, Giorgetti. A disposizione: Margiotta, Quarta, Giannuzzi, Vergari, Cappilli, Rizzi. Allenatore: Schipa.
ARBITRO: lannella di Taranto.
ASSISTENTI: Balestrucci di Barletta e Miceli di Taranto.
RETI: 2′ pt Bottone (TA), 32′ pt Di Silvestro (N), 44′ st Carlucci (N); 12′ st Di Senso (TA), 20′ st Dibenedetto (TA).
AMMONITI: Di Senso, Colaianni (TA); De Giorgi, Carlucci, Podo (N).
RECUPERO: 1’ pt, 3’ st.
NOTE: spettatori circa 600.

Team Altamura, bella affermazione a Novoli

novoli-altamura
I giocatori altamurani festeggiano dopo un gol (ph. Gabriele Vitale)

Sembra aver ritrovato la strada giusta il Team Altamura che, dopo la vittoria all’ultimo respiro di domenica scorsa contro l’Atletico Vieste, centra il secondo successo consecutivo, questa volta in trasferta, superando per 3 a 1 il Novoli. Notevoli i progressi compiuti dalla formazione biancorossa anche a livello di gioco, nonostante il campo ai limiti dell’impraticabile, anche se sono state tante le occasioni sprecate, fatto questo che ha permesso ai padroni di casa di restare in partita per tutti il primo tempo.
E un Team Altamura quasi al completo quello che si presenta a Novoli. L’unica assenza di rilievo è quella di Fernandez, alle prese con alcuni acciacchi e, così, mister Di Maio, in avanti, si affida al tandem da sogno composto da Del Core e Rana. In mediana si rivede Fiorentino, mentre in difesa Colaianni prende il posto di Cannito. Nessun problema di formazione anche per i padroni di casa con Schipa che si affida, per dieci undicesimi, alla formazione vittoriosa contro il Galatina. L’unico cambio riguarda Giannuzzi che lascia il posto a Quarta.
Inizio di partita abbastanza contratto da parte del Team Altamura che, forse condizionato dalle pessime condizioni del terreno di gioco, lascia l’iniziativa al Novoli che si rende pericoloso in due occasioni con Giorgetti e Quarta. Con il passare dei minuti, comunque, gli altamurani diventano padroni del campo, facendo girare velocemente la palla e costruendo parecchie occasioni da gol. La palla, comunque, sembra non voler entrare soprattutto quando Fiorentino colpisce il palo e quando Montemurro, da due passi, non riesce a spingere in rete un assist al bacio Morea. Il primo tempo sembra indirizzato verso lo 0 a 0 ma a pochi minuti dal riposto arriva il vantaggio grazie a Sisalli
che ribadisce in rete una corta respinta di Liaci su tiro di Rana.
A senso unico la ripresa che vede il Team Altamura assoluto padrone del campo e, infatti, la squadra ospite impiega poco più di un quarto d’ora per portarsi avanti di due lunghezze con Montemurro
che, confermandosi centrocampista con uno spiccato senso del gol, insacca con un tap in vincente. La squadra altamurana non sembra accontentarsi del doppio vantaggio e al 21′ confeziona il tris con Rana
che, su cross dalla destra, supera un avversario e il portiere e deposita in rete.
Solo a questo punto, i giocatori biancorossi allentano la presa e, infatti, a dieci minuti dal triplice fischio finale, il Novoli segna il gol della bandiera con Palazzo
che sugli sviluppi di un angolo di Giorgetti, lasciato colpevolmente solo dai difensori altamurani, è libero di insaccare alle spalle di Keita. L’ultimo spezzone di partita va via senza sussulti e, così, il risultato non cambia più. Team Altamura batte Novoli per 3 a 1.
Grazie a questa vittoria il Team Altamura sale a quota 25 punti, recuperando due lunghezze all’Audace Cerignola, avversaria nel prossimo turno di Eccellenza, e a tre dal Bitonto che, grazie alla vittoria in trasferta a Barletta, mantiene la testa della classifica.
Prima dell’Audace Cerignola, però, la squadra altamurana è attesa da un altro appuntamento molto importante: giovedì ad Otranto c’è la semifinale di ritorno della Coppa Italia. Si parte dal pareggio per 1 a 1 maturato all’andata e, quindi, il Team Altamura deve vincere o, al massimo pareggiare almeno per 2 a 2 per accedere all’atto finale.

NOVOLI – TEAM ALTAMURA 1-3

NOVOLI: Liaci, Elia, De Vincentis, Di Silvestro, Indirli, Potì, Vergari (30′ st. Palazzo), Quarta (30′ st Cappellini), Podo, Pignataro, Giorgetti (42′ st Moriero). A disposizione: Bibba, Schiavone, Giannuzzi, De Pascali. Allenatore: Schipa.
TEAM ALTAMURA: Keità, Morea, Colaianni, Montemurro, Montrone, Dibenedetto (35′ st Cannito), Logrieco (25′ st Di Senso), Fiorentino (40′ st Lede), Del Core, Rana, Sisalli. A disposizione. Petruzzelli, Ostuni, Tragni, Bongermino. Allenatore: Di Maio.
ARBITRO: Tagliente di Brindisi.
ASSISTENTI: Lillo e Ruggiero di Brindisi.
RETI: 44′ pt Sisalli (TA); 16′ st Montemurro (TA), 25′ st Rana (TA), 36′ st Palazzo (N).
NOTE: Espulso Pignataro al 44′ st per proteste.

Il Team Altamura in casa è una sentenza

Altamura-Novoli
Il Team Altamura festeggia sotto la trubuna degli ultras

Il Team Altamura è una sentenza. Almeno per quel che riguarda le partite giocate in casa. La squadra altamurana, infatti, grazie al successo per 1 a 0 ottenuto domenica ai danni del Novoli nella 24^ giornata del campionato pugliese di Eccellenza, ha centrato la stessa vittoria consecutiva al “D’Angelo”. Ad un primo tempo abbastanza sofferto, la squadra allenata da Onofrio Fino ha fatto seguire una ripresa molto più convincente, con gol vittoria siglato da Visconti.
Squadra che vince, o meglio, che pareggia, non si cambia e così mister Fino conferma gli stessi undici che avevano iniziato a Molfetta. Nel primo tempo regna l’equilibrio e, infatti, a Del Core, tiro dal limite dell’area dopo tre minuti con Falcone che non si fa sorprendere, risponde dopo atri tre minuti Scarcella che, da circa venti metri, centra il palo. Poi, nonostante la partita resta intensa, bisogna aspettare fino alla mezz’ora per vedere un altro tiro, questa volta di Iaia che, però, non centra la porta, così come il diagonale di Del Core al 42′.
Nella ripresa c’è solo una squadra in campo, il Team Altamura che sfiora subito il vantaggio con Curci che, da ottima posizione, spara alto. Qualche minuto più tardi è Visconti a tentare la via della rete, tiro respinto da Falcone sui piedi di Berardi che perde l’attimo buono e l’azione sfuma. La squadra di casa insiste e al 12′ si porta in vantaggio grazie a Visconti che si fionda su una palla vagante al limite dell’area novolese e supera Falcone. Non paga, la formazione guidata da mister Fino, insiste e al 16′ va vicina al raddoppio con Di Senso che, con un tiro alla “Del Piero” colpisce la traversa. Su questo tentativo del fantasista altamurano termina, di fatto, la partita con il Novoli che, nonostante tanta buona volontà, non riesce a rendersi particolarmente pericoloso.
In classifica non cambia nulla, con le prime che vincono tutte, quindi, distanze immutate dal Gravina e dal Casarano. Domenica, trasferta insidiosa a Locorondo, ex squadra del match winner Visconti.
Da segnalare, infine, una bella iniziativa da parte della società biancorossa. Sotto la spinta degli ultras, per la partita interna contro l’Otranto, per gli studenti il biglietto d’ingresso costerà solo un euro, tre in prevendita, con i tagliandi che saranno acquistabili presso il Bar “Commercio”, la sede del tifo organizzato “Irriducibili” e la tabaccheria “Tabstore”. Il tutto per fare in modo che accorra più gente possibile allo stadio.

TEAM ALTAMURA – NOVOLI 1-0

TEAM ALTAMURA: Spadavecchia, Natale, Triozzi, Diagnè, Grazioso, Cannito, Di Senso (34′ st Lede), Berardi, Del Core, Visconti (38′ st Logrieco), Curci (27′ st Mongelli). A disposizione: Dascalu, Dammacco, Caldarola, Mancini. Allenatore: Fino.
NOVOLI: Falcone, Fasiello (15′ st Perlangeli), Iaia, Quarta (33′ st Nocita), Schiavone, Elia, Carlucci, Cocciolo, Greco (15′ st Carluccio), Scarcella, Giorgetti. A disposizione: Negro, De Vincentis, Scardino, Cifalinò. Allenatore: Schipa.
ARBITRO: Carrer di Barletta, coadiuvato da Chiello e Cataneo di Foggia.
RETI: 12′ st Visconti (TA).
AMMONITI: Visconti (TA); Quarta, Elia (N).
RECUPERO: 0′ pt, 4′ st.
NOTE: Spettatori circa ottocento dei quali una trentina ospiti.

Team Altamura K.O. a Novoli

Novoli-Altamura
Novoli – Team Altamura: una fase di gioco

“Avvio arrembante per l’Altamura che dopo circa 15 minuti conquista un calcio di rigore che però poi Moscelli manda fuori, dopo questo episodio gli altamurani si spengono e i salentini non perdonano”. Così recita un post pubblicato sulla pagina ufficiale Facebook del Team Altamura e questo, per una squadra costruita per vincere, anzi dominare, il campionato pugliese di Eccellenza non va bene. I biancorossi, infatti, escono sconfitti dalla trasferta a Novoli al termine di una partita che, appunto, è durata solo un quarto d’ora. Bravi i padroni di casa a segnare il gol decisivo negli ultimi dieci minuti del primo tempo, per la squadra altamurana ancora una bocciatura in una stagione fin qui abbastanza deludente. Eppure le premesse per far bene, seppur su di un campo in terra battuta, c’erano tutte. Gli unici assenti erano Cannito, infortunato, e Lacarra infortunato. In avanti rientrava Moscelli e a centrocampo Logrieco. Ma andiamo alla cronaca.
I biancorossi parto subito a mille e dopo otto minuti vanno vicini al vantaggio: bella giocata di Disenso che serve Moscelli, doppio dribbling a superare due avversari e palla al centro per Logrieco che, tutto solo sul dischetto del rigore, perde l’attimo buono per la battuta a rete. Al 13’ l’episodio che avrebbe potuto sbloccare la partita a favore degli ospiti: fallo di mano in area di Iaia e rigore per Moscelli. Il capitano altamurano angola troppo e la palla si spegne sul fondo. Dal quel momento il Team Altamura sparisce dal campo, lasciando via libera al Novoli che, dopo alcuni tentativi non andati a buon fine, passa in vantaggio al 36’ grazie al giovane attaccante Nocita che, sulla corta respinta di Pentimone su tiro di Giorgetti, insacca in rete.
Nella ripresa, la reazione del Team Altamura stenta ad arrivare e, anzi, sono i padroni di casa a sfiorare il raddoppio con Carlà, che liberato perfettamente da un assist di Cocciolo, solo davanti a Pentimone, calcia debolmente. Solo a questo punto, la squadra altamurana prende in mano le redini del gioco ma la manovra d’attacco si infrange contro l’attenta difesa del Novoli che è bravo a ripartire in contropiede. E proprio su una ripartenza, siamo intanto arrivati alla mezz’ora, è Giorgetti, tutto solo contro l’estremo altamurano, a vanificare tutto sparando a lato. A nulla serve il forcing finale altamurano: la partita termina col punteggio di 1 a 0.
A fine partita, scatta la contestazione dei tifosi altamurani, giunti nel Salento in un centinaio. Una contestazione giustificata dal fatto che, ancora una volta, la squadra altamurana si è dimostrata senz’anima, incapace di reagire ad uno svantaggio ampiamente recuperabile. Unica nota positiva, quella di aver finalmente terminato una partita senza espulsioni. Una magra consolazione per mister Columbo che sembrava aver trovato la quadratura del cerchio.
Adesso, comunque, testa al prossimo impegno in casa contro la Sudest Locorotondo che in questo turno ha strapazzato il Trani con un rotondo 3 a 0.

NOVOLI – TEAM ALTAMURA 1-0

NOVOLI: Esposito, Fasiello, Iaia, Quarta, Lopetuso (41′ st Vantaggiato), Potì, Carlucci, Cocciolo, Nocita (35′ st Greco), Carlà (30′ st D’Aversa), Giorgetti. A disp. Falcone, Carluccio, De Vincentis, Poti. Gius. All. Schipa.
TEAM ALTAMURA: Pentimone, Montrone, Dinelli, Radulescu, Amato, Disenso (25 st Stavila), Mancini (26′ st Paun), Lorusso, Di Rito, Logrieco (23′ pt. Golban), Moscelli. A disp. Geanta, Natale, Roccotelli, Ghita. All. Columbo.
ARBITRO: Di Reda di Molfetta, coadiuvato da Chirico e Talucci di Taranto.
RETI: 36’pt Nocita (N).

Team Altamura, Moscelli: “A Novoli non sarà facile”

Fabio Moscelli
Fabio Moscelli (Ph. Ninni Cannella)

Dopo un periodo difficile, condito da qualche sconfitta di troppo e dal cambio di allenatore, il Team Altamura sembra essere ritornato in carreggiata. La vittoria ottenuta domenica scorsa contro il Molfetta ne è la dimostrazione, con la squadra altamurana che, a parte la vittoria, ha messo in mostra un bel gioco. Adesso, però, è tempo di fare un altro passo in avanti e iniziare a fare punti in trasferta. Fino a questo momento l’unico risultato positivo lontano da casa è stato il pareggio ottenuto a Bitonto e questo, per una squadra così ambiziosa non va bene. A Novoli, dove il Team Altamura sarà impegnato domenica prossima, serve una vittoria, anche se non sarà facile. Ne è convinto anche il capitano biancorosso, Fabio Moscelli, che rientrerà dopo due turni di stop per squalifica. Ecco le sue dichiarazioni, raccolte grazie alla collaborazione dell’Ufficio Stampa altamurano: “Sicuramente domenica non sarà facile giocare a Novoli perché il terreno di gioco è in terra battuta e loro sono più abituati. Al di là di questo, noi dovremo essere bravi a calarci nella parte e puntare decisamente alla vittoria, anche perché se vogliamo raggiungere traguardi importanti, bisogna iniziare a vincere anche in trasferta, sapendo, comunque, che non sarà facile perché in queste categorie il fattore campo si fa sentire. Noi dobbiamo fare di tutto per portare a casa i tre punti”. Non mancano i riferimenti anche alla partita di domenica scorsa: “Con il Molfetta abbiamo disputato una buona partita. Abbiamo giocato bene per tre quarti di gara, soffrendo un po’, ma ci può stare. Possiamo e dobbiamo fare ancora meglio ma credo che sia quella la strada giusta da intraprendere e gli ultimi risultati sono li a dimostrarlo”.
Insomma, un Moscelli molto carico che saprà sicuramente mettere la sua esperienza a disposizione della squadra. Una squadra che ritroverà anche Logrieco ma che dovrà fare a meno di Lacarra, squalificato, e di Cannito, infortunato.
Il Team Altamura troverà sulla sua strada un Novoli in buona forma che, dopo il pareggio di domenica scorsa a Viste, è stato impegnato giovedì in Coppa. Al di là del risultato, 1 a 0 per il Casarano, la squadra allenata da Simone Schipa, nonostante un ampio turnover, ha saputo tenere testa alla forte e blasonata squadra del bomber Tedesco, cedendo solo nei minuti finali. Questo impegno infrasettimanale, però, potrebbe farsi sentire nelle gambe della squadra salentina. Lo abbiamo chiesto al direttore generale del Novoli, Francesco De Pascalis che ha parlato così ai nostri microfoni: “Il fatto di aver giocato giovedì in Coppa contro il Casarano, per una squadra come la nostra che punta alla salvezza, potrebbe influire sulla nostra prestazione, anche se il mister Schipa ha deciso di ricorrere ad un ampio turnover proprio per cercare di risparmiare energie. Nonostante mancassero tanti titolari, la squadra si è ben comportata, resistendo contro una squadra attrezzata come il Casarano quasi fino alla fine quando abbiamo subito il gol che ci è costato la partita. Domenica sicuramente affrontiamo un Team Altamura in salute che sembra aver trovato la quadratura del cerchio. Del resto i nomi dei vari Moscelli, Lacarra e Di Rito, solo per citarne alcuni, li conosciamo tutti e fanno della squadra altamurana, almeno a mio parere, la naturale favorita alla vittoria del campionato. Noi, da parte nostra, cercheremo di ben comportarci perché ci teniamo a fare bella figura sopratutto davanti al nostro pubblico”.
Tra le fila dei salentini mancherà per squalifica Scarcella mentre è indisponibile Marasco. Nonostante queste assenze si preannuncia una bella battaglia, sportiva, si intende.
Ad arbitrare la partita è stato chiamato Antonio Di Reda di Molfetta, assistito da Mirko Chirico e Fulvio Talucci di Taranto.

Sporting Altamura, tre schiaffi al Novoli

Sporting Altamura e Libertas Molfetta schierate a centrocampoGrande prestazione quella sfoderata dalla squadra altamurana

È una grande prestazione quella che ha sfoderato ieri fra le mura amiche del “D’Angelo” lo Sporting Altamura. I ragazzi di mister Di Maio piegano con un netto e giusto tre a zero i leccesi del Novoli che sono stati storditi dalle giocate e trame di gioco dei padroni di casa.

Passano poco meno di dieci minuti e subito l’Altamura passa in vantaggio, il portiere novolese atterra nettamente Stefanini in area e l’arbitro sancisce la sacrosanta massima punizione che prontamente l’attaccante biancorosso Davide Radicchio trasforma in gol. L’Altamura continua a macinare giocate e occasioni e alla fine della prima frazione trova il raddoppio con un eurogol di Stefanini che calcia al volo una palla che si insacca nell’angolino basso, imparabile per il portiere.

Nel secondo tempo continua il predominio altamurano che culmina con la doppietta del solito Stefanini che con un pregevole stop in area e dribbling secco insacca in rete, chiudendo definitivamente i conti. Ed ecco le dichiarazioni di alcuni dei protagonisti del post partita. Si parte da uno dei migliori in campo, il difensore centrale torittese Salvatore Cannito che sta dimostrando di avere poco a che fare con questa categoria. “Sono contento per la mia prestazione ma soprattutto per com’è andata la partita e della grande prova di forza della squadra soprattutto perché venivamo dall’impegno di coppa di giovedì che sicuramente ci aveva portato via energie. Demerito del Novoli o prova di carattere da parte nostra? Il merito è nostro, abbiamo disputato una gran partita e stiamo giocando un bel calcio.”. E per quanto riguarda il reparto difensivo Cannito ha parole di elogio per i suoi compagni: “Il reparto difensivo sta girando alla grande – sostiene Cannito – io e il capitano Nicola Dibenedetto che formiamo la coppia dei centrali stiamo agendo con sintonia, si è formata una bella coppia con Nicola e siamo contenti.”

Queste, invece, le parole dell’ultimo arrivato in maglia Sporting, Daniele Fiorentino, che nel secondo tempo ha esordito con la casacca biancorossa. “Sì il mister mi ha messo in campo gli ultimi minuti, ho bisogno di trovare la condizione fisica ottimale, sono contento perché è stato un esordio vincente e i miei compagni hanno disputato una buona partita.” Per Fiorentino unico campionato di Eccellenza disputato è stato quello con il San Paolo, qualche stagione fa, anno del suo rilancio: “Si quell’anno al San Paolo è stato un punto di partenza per la mia carriera, feci un buon campionato e mi rilanciai poi l’anno seguente andai a Martina, dove vincemmo il campionato di serie D e dunque spero di fare la stessa cosa qui ad Altamura”.

Prossimo impegno per l’Altamura è in esterna, ospite dell’Ostuni.

SPORTING ALTAMURA – NOVOLI 3-0

SPORTING ALTAMURA: Iezensky, Armento, Cavaliere, Bucci, Cannito, Di Benedetto, Aloisio (63′ Fiorentino), Castoro (75′ Chisena), Radicchio, Montemurro, Stefanini. A disp. Goffredo, Tancredi, Tragni, Selvaggi, D’Introno. All. Di Maio.

NOVOLI: Bruno, Vantaggiato (83′ Tondo), Elia (75′ Mento), Caravaglio, Indirli, Lopetuso, Corallo, Cocciolo, Alessandrì, Scarcella, Pariti. A disp. Antonica Mascello, Quarta, De Luca. All. Schipa.

ARBITRO: D’Addato di Barletta.

RETI: 8′ pt Radicchio (SA), 45’pt Stefanini (SA); 33’st Stefanini (SA).

Ufficio Stampa

ASD Sporting Altamura

La videosintesi a cura dell’Ufficio Stampa Sporting Altamura

{youtube}yMTbswrJUKk|600|450|{/youtube}