Archivi tag: Serie A2

Pallamano Altamura, si chiude con una vittoria

Altamura-Capua
Pallamano Altamura-Capua: un’azioe di gioco (ph. Capua Pallamano)

Si conclude con una vittoria il campionato dell’ASD Pallamano Altamura nella serie A2/D Maschile.
Gli uomini guidati da mister Gennaro Santoro hanno battuto il Chieti per 23 reti a 22, in un avvincente match in cui decisive sono state le reti di Tragni e Lanzolla, autori rispettivamente di 7 e 6 reti.
Nei primi 25 minuti di gioco le squadre hanno risposto colpo su colpo mantenendo il risultato in un sostanziale equilibrio. Negli ultimi 5 minuti del primo tempo l’Altamura ha cominciato ad allungare e ad inizio del secondo tempo le reti di vantaggio erano 7, con il risultato fermo sul 17 a 10.
Il Chieti, tuttavia, è stato abile nel non arrendersi e ha ripreso a macinare gioco, migliorando anche la fase difensiva e, quando il cronometro segnava il 25° della seconda frazione, è passata in vantaggio sul 21 a 20.
Ed in questa occasione che l’esperienza del veterano Tommaso Tragni si è fatta sentire. Il trentaduenne altamurano si è caricato la squadra sulle spalle e ha realizzato le ultime tre marcature consentendo agli altamurani di vincere per una rete di distacco, per 23 a 22.
Vittoria che purtroppo non ha permesso di smuovere la classifica che era ormai compromessa e vede l’Altamura ferma all’ultima posizione.
Resta l’amaro in bocca per una stagione caratterizzata da diverse partite perse nei momenti finali e che, se gestite diversamente, potevano permettere di aspirare a ben altre posizioni.

Pallamano Altamura, ultima trasferta amara

Capua-Altamura
Un’azione di gioco (ph. Capua Pallamano)

Altra sconfitta per la Pallamano Altamura nel match disputato sabato 19 marzo in quel di Capua contro gli avversari campani. I padroni di casa si sono imposti per 31 a 29.
Il primo tempo si è concluso per 16 a 15 in favore degli Altamurani, abili a sfruttare le azioni offensive. Da rivedere invece la fase difensiva, che è sembrata essere un grosso punto debole. Il secondo tempo, invece, ha visto il Capua ribaltare il punteggio già nei primi minuti di gioco fino a raggiungere il massimo vantaggio di 5 reti. L’Altamura è sembrata essere assente nei primi dieci minuti del secondo tempo. A nulla è servita la reazione, guidata in special modo dal giovane Lanzolla e dal veterano Tommaso Tragni. Gli avversari campani sono stati abili e più esperti nel mantenere il vantaggio fino al fischio finale della coppia arbitrale.
Il prossimo ed ultimo appuntamento è previsto per sabato 2 aprile, presso il palazzetto dello Sport di Altamura, in cui i ragazzi guidati da mister Santoro ospiteranno il Chieti.

PALLAMANO ALTAMURA: Fiore, Continisio, Ventura 3, Dimarno, Lanzolla 10, Tragni 9, Colamonaco 1, Denora 3, Loizzo 3. Allenatore: Santoro.

Pallamano Altamura, addio salvezza

Noci-Altamura
Un’azione di gioco

Brutta sconfitta per la Pallamano Altamura nel derby pugliese contro il Noci. Gli Altamurani si sono dovuti arrendere in virtù dello strapotere, dimostrato durante il match e l’intero campionato, del Noci. Il risultato è più chiaro che mai: 37 a 21 per i biancoverdi che si aggiudicano il campionato di serie A2/D con ben tre giornate di anticipo. La sconfitta sancisce invece per gli altamurani il matematico ultimo posto e addio alle speranze di salvezza.
Il match è stato condotto in modo impeccabile dal Noci che ha, sin dai primi minuti dell’incontro, posto in cassaforte il risultato che non è mai stato in discussione. Unica lieta nota per gli altamurani è stata la prestazione di Lanzolla, giovane promessa di 16 anni, autore di 7 reti e ultimo a mollare nonostante l’ampio divario.
Il prossimo match vedrà i ragazzi guidati da Santoro affrontare il Capua, attualmente al secondo posto in classifica.

PALLAMANO ALTAMURA: Fiore, Continisio, Cassa 4, Dimarno 2, Lanzolla 7, Ventura 1, Loporcaro 1, Colamonaco 4, Loizzo 1, Tomaiuolo 1, Pepe. Allenatore: Santoro.

Pallamano Altamura, finalmente vittoria

Pallamano Altamura
Pallamano Altamura

Grande prova d’orgoglio dei ragazzi altamurani che sabato 5 marzo hanno sconfitto i rivali campani della Scuola Pallamano Valentino Ferrara per 33 reti a 30, dimostrando, questa volta con i fatti, di non essere inferiori a nessuno e che non meritano certamente un distacco così ampio rispetto alle altre compagini del girone D di serie A2 maschile.
È stato un match molto intenso ed equilibrato tra due squadre che avevano grande voglia di ben figurare e per questo motivo non si sono risparmiate e hanno lottato fino all’ultimo secondo. Per buona parte del match il risultato è stato in bilico con le squadre che rispondevano colpo su colpo ma nei dieci minuti finali è emerso l’orgoglio e il forte desiderio di portare a casa i tre punti da parte degli altamurani che hanno allungato, raggiungendo il massimo vantaggio di 6 lunghezze e poi controllato, senza correre particolari rischi, il match.
Priva del capocannoniere della squadra Alberto Tragni, infortunatosi nel precedente match di Chieti, la Pallamano Altamura è stata trascinata dal giovane Lanzolla e dal capitano Colamonaco, rispettivamente autori di 10 e 8 reti. Convincente anche la prova del portiere Continisio.
Il prossimo appuntamento è previsto per sabato 12 marzo con gli Altamurani che affronteranno il Noci, in un derby pugliese che potrebbe valere per gli avversari biancoverdi la promozione diretta in serie A1.

PALLAMANO ALTAMURA: Continisio, Fiore, Quattromini, Ventura 2, Dimarno 4, Denora 3, Tragni 3, Lanzolla 10, Colamonaco 8, Cassa 3, Tomaiuolo, Loporcaro, Ferrulli, Pepe. Allenatore: Santoro G.

Pallamano Altamura, la crisi non ha fine

Pallamano Altamura
Pallamano Altamura

Continua nel segno della sfortuna il campionato di serie A2 per la Pallamano Altamura che, Sabato 13 Febbraio, è stata battuta dal Cus Chieti per 21 a 20. Anche in questa situazione gli altamurani hanno dimostrato di essere all’altezza dei propri avversari e che il divario che separa le due squadre in classifica non è del tutto veritiero. È stato un match equilibrato che gli altamurani avrebbero tranquillamente potuto vincere se solo fossero stati più cinici e compatti nel momento decisivo.
Il primo tempo ha visto gli altamurani recuperare e impattare il punteggio sul 10 pari, trascinati dal solito Alberto Tragni. Nel secondo tempo il Chieti, prima, e l’Altamura, dopo, hanno condotto il match ma a pochi secondi dal termine il risultato era bloccato sul 20 a 20, con la possibilità di un ultimo attacco per gli Altamurani. Ed è proprio in questo frangente che si è materializzata la beffa. Palla persa dagli altamurani e quando il cronometro segnava 59:58, a due secondi dal fischio finale, rete per il Chieti e svanito il sogno di portare a casa quanto meno un pareggio.
Il campionato dell’Altamura riprenderà il 5 Marzo contro la Scuola Pallamano “Valentino Ferrara”.

CUS CHIETI – PALLAMANO ALTAMURA 21-20

PALLAMANO ALTAMURA: Fiore, Loizzo 4, Lanzolla 3, Pepe, Loporcaro, Dimarno 1, Tragni 9, Continisio, Denora 1, Ventura 2, Gramegna. Allenatore: Santoro.

Pallamano Altamura, sconfitta casalinga contro il Capua

Altamura-Capua
Pallamano Altamura-Capua: un’azioe di gioco (ph. Capua Pallamano)

Brutta sconfitta per la Pallamano Altamura nel match casalingo disputato contro il Capua Sabato 6 Febbraio, valevole per il campionato maschile di serie A2. È una sconfitta che brucia, considerando che si è materializzata negli ultimi secondi di gioco, dopo che gli altamurani sono stati in vantaggio per buona parte della partita.
La squadra di casa è partita molto bene piazzando subito un break di tre reti. Tuttavia la reazione dei campani non si è fatta attendere e questi hanno prima ridotto lo svantaggio (13-12 il primo tempo) e poi si sono portati in testa finché mancava un solo minuto regolamentare. Gli ultimi sessanta secondi di gioco sono stati caratterizzati da un’altalena di emozioni. L’Altamura, guidata da Alberto Tragni, mattatore dell’incontro con 11 realizzazioni, è riuscita a ristabilire la parità sul punteggio di 29 a 29. A 10 secondi dalla fine il Capua è riuscita nell’intento di portare a casa i tre punti grazie alla rete dai 9 metri realizzata dal gigante croato Cingel.
La partita si è così conclusa sul punteggio di 29 a 30 e in virtù di ciò continua il momento negativo degli Altamurani fermi all’ultimo posto con soli 6 punti. Sabato 13 Febbraio è in programma il match Chieti – Altamura.

PALLAMANO ALTAMURA – CAPUA PALLAMANO 29-30 (13-12 p.t.)
PALLAMANO ALTAMURA: Fiore, Continisio, Loizzo, Cassa 3, Tomaiuolo, Lanzolla, Denora 1, Tragni T. , Tragni A. 11, Baldassarra 6, Colamonaco 2, Dimarno 2, Pepe 4, Loporcaro. Allenatore: Santoro.
CAPUA PALLAMANO: Nocerino, Di Pasquale, De Siero 4, De Siero 8, Di Lella 1, Affinito 3, Errico, Saccavino, Affinito, Dilillo, Errico F. 8, Izzo, Vastano, Cingel 6. Allenatore: Faenza.

Pallamano Altamura, ancora una sconfitta

Altamura-Noci
Pallamano Altamura – Noci: un’azione di gioco

Altra sconfitta per la Pallamano Altamura nel match casalingo disputato sabato 30 Gennaio contro la Pallamano Noci. Il risultato finale è stato di 20 a 25 a favore degli avversari i quali sono stati abili nel portarsi immediatamente in vantaggio e nel condurre il match con pochi errori sia in fase difensiva che offensiva.
Nei primi minuti del match il Noci è sembrato più in partita degli altamurani e ha subito accumulato un vantaggio notevole, poi ridotto a tre lunghezze dagli altamurani guidati da Tommaso Baldassarra. Il primo tempo si è così concluso sul punteggio di 9 a 12.
Il secondo tempo è ricominciato sulla falsa riga del primo con un Noci più cinico ed organizzato. A nulla è servito il tentativo di reazione dei ragazzi altamurani che, guidati dall’orgoglio e da buona volontà, hanno raggiunto il -2. Nei minuti conclusivi il Noci ha poi preso il largo vincendo il match con uno scarto di 5 reti e consolidando il primato in classifica.
Per la Pallamano Altamura, quindi, sempre ultimo posto in classifica e domani secondo impegno casalingo consecutivo questa volta contro il Gaeta.

Sfortunata sconfitta per la Pallamano Altamura Altamura

Valentino-Altamura
Valentino-Altamura

Non inizia nel migliore dei modi il 2016 per la Pallamano Altamura che Sabato 23 Gennaio, in quel di Benevento, è stata sconfitta dagli avversari della Scuola Pallamano “Valentino Ferrara” e in virtù di ciò resta ancorata all’ultimo posto del girone D del campionato di serie A2 Maschile.
È stato un match molto equilibrato tra due squadre che hanno lottato e dato il massimo per cercare di ottenere la vittoria. Poteva tranquillamente terminare in un altro modo ma alla fine sono stati alcuni episodi ed una maggior concretezza ad indirizzare i tre punti verso Benevento.
L’Altamura ha condotto la gara per buona parte del primo tempo ma è stata poi superata dalla squadra di casa che ha concluso in vantaggio la prima frazione per 15 a 13.
Forti del vantaggio e spinti dai tifosi, i campani hanno provato a prendere il largo sino a raggiungere il massimo scarto di 6 reti sul 21 a 15. Un eccezionale break da parte degli altamurani, trascinati da Tragni e Lanzolla, ha permesso invece di ristabilire il risultato sul 23 pari e dato la possibilità, per ben due azioni consecutive, di portarsi in vantaggio. Gli errori dai sei metri nei momenti decisivi dell’incontro sono stati fatali e hanno determinato un contraccolpo psicologico, prontamente sfruttato dal “Valentino Ferrara”. Il punteggio finale è stato così 29 a 24.
C’è grande rammarico, ma solo per il risultato che non rispecchia del tutto i valori visti in campo. La Pallamano Altamura può giocarsela con chiunque e continuerà a farlo fino alla fine del campionato.

VALENTINO FERRARA – PALLAMANO ALTAMURA 29-24

VALENTINO FERRARA: D’Addona 3, Mancini Antonio 5, Iannotti Lorenzo 4, Ievolella 2, De Luca 9, Marzocchini 2, Tretola 4. Allenatore: Mastriopietro.
PALLAMANO ALTAMURA: Fiore, Tomaiuolo, Cassa 1, Dimarno 2, Tragni 11, Lanzolla 5, Colamonaco 2, Tomaiuolo S. 1, Loizzo 2, Ventura, Esposito. Allenatore: Santoro.

Pallamano Altamura KO contro il Chieti

Pallamano Altamura
Pallamano Altamura

Brutto passo indietro della Pallamano Altamura nell’incontro valevole per la per la nona giornata del campionato di serie A2 maschile. La squadra guidata da mister Gennaro Santoro è stata sconfitta dal Chieti per 23 a 21 e non è dunque riuscita nel sorpasso in classifica. L’incontro è stato molto equilibrato e caratterizzato da un sostanziale equilibrio.
La prima frazione di gioco ha visto le due squadre affrontarsi a viso aperto e con diversi capovolgimenti di fronte. Ad un primo tentativo di allungo del Chieti ha risposto la formazione altamurana, abile nello sfruttare la tripla superiorità numerica verificatasi intorno al ventesimo minuto. Tuttavia, nella parte conclusiva del primo tempo, il Chieti è riuscito a portarsi avanti di tre reti con il punteggio che si è così bloccato sul 9 a 12.
Nella ripresa le reti di Gianfranco Dimarno e Paolo Pepe hanno permesso agli altamurani di raggiungere prima il pareggio e poi, per la prima volta nel secondo tempo, il vantaggio per 19 a 18.
Come già capitato anche in altre partite, sono stati gli ultimi minuti a sancire la debacle altamurana. Rimaneggiata, a causa delle espulsioni di Colamonaco e Pepe, gli altamurani, nei momenti decisivi del match, hanno gettato all’aria alcune occasioni e perso la possibilità di segnare anche a causa di decisioni arbitrali discutibili. La pallamano Chieti, al contrario, è riuscita prima nell’intento di raggiungere il pari e poi piazzare l’allungo decisivo che è valso i tre punti.
Non resta altro che rimboccarsi le maniche e allenarsi duramente durante la sosta natalizia per cercare di migliorare la situazione in classifica che vede la Pallamano Altamura ferma all’ultimo posto. Il prossimo appuntamento infatti è previsto per il 23 Gennaio contro il Benevento.

PALLAMANO ALTAMURA – CUS CHIETI 21-23

PALLAMANO ALTAMURA: Fiore, Continisio, Dimarno 3, Colamonaco 3, Tragni T, Tragni A. 3, Luisi 4, Pepe 5, Loizzo 1, Denora 2, Cassa, Esposito, Marvulli, Loporcaro. Allenatore: Santoro.
CUS CHIETI: Digregorio, Greco, Baldassarre 2, Gianpietro 9, Savini A 4, Savini M 4, Nola 1, Di Virgilio, Digregorio S 3, Schiazza, Milosevic, Rapposelli. Allenatore: Milosevic M.

Pallamano Altamura, sfatato il tabù dei rigori

Capua-Altamura
Capua e Altamura si salutano a fine partita (ph. Capua Pallamano)

Due punti conquistati dalla Pallamano Altamura nel match disputato in trasferta contro il Capua. I sessanta minuti regolamentari sono terminati sul punteggio di 19 pari. Ai rigori il risultato si è fermato sul 23 a 24 in virtù delle 5 realizzazioni altamurane contro le 4 dei campani. Decisiva è stata la parata del portiere altamurano Gianpiero Fiore, autore durante l’intero match di una prestazione superlativa.
Nella prima frazione di gioco l’Altamura ha affrontato gli avversari con molta determinazione e ha condotto il match, tuttavia i diversi errori da ambedue le parti hanno fatto sì che il punteggio sia stato solo di 8 reti a 7 per i pugliesi.
Nella seconda frazione l’Altamura ha mantenuto il vantaggio che a poco meno di due minuti dal termine era di 19 a 17, ma nel momento in cui era necessario amministrare il vantaggio, due errori individuali, accompagnati da decisioni arbitrali quanto meno dubbie, hanno consentito al Capua di acciuffare il pareggio e addirittura puntare alla conquista dei tre punti attaccando, durante gli ultimi dieci secondi, in doppia superiorità numerica. Una grande difesa, guidata dall’esperto Paolo Pepe, ha permesso di concludere il match alla lotteria dei rigori. Mattatore dell’incontro è stato Alberto Tragni che ha realizzato ben 13 reti.
L’appuntamento per l’ultimo match del 2015 è previsto per sabato 12 Dicembre quando l’Altamura affronterà il Chieti in un match molto importante per poter accorciare la classifica.

PALLAMANO CAPUA – PALLAMANO ALTAMURA 23-45 (d t.r.)

PALLAMANO CAPUA: Boccia, Centore 1, De Siero D., De Siero De. 5, Di Lella 2, Mauro, Minosa 7, Nocerino, Affinito 1, Errico A, Rondinone, Di Lillo, Errico 7, Izzo. Allenatore: Panariello.
PALLAMANO ALTAMURA
: Fiore, Tomaiuolo 1, Pepe 4, Tragni A. 13, Lanzolla 1, Colamonaco 2, Dimarno 1, Cassa 2, Marvulli, Loizzo 1. Allenatore: Santoro.
ARBITRI
: Pellegrino – Carrino.